option
My Daypo

LETTERATURA GRECA 2

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
LETTERATURA GRECA 2

Description:
e Campus 2021

Author:
ELENAAREGENUA
(Other tests from this author)

Creation Date:
18/03/2021

Category:
Literature

Number of questions: 150
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
Cos'è un epigramma? Un componimento epico Un componimento poetico breve composto per lo più da distici elegiaci Nessuna delle altre Un componimento lirico.
Esistono epigrammi di Callimaco? Nessuna delle altre No Sì, ma non sono nell'Anthologia Palatina Sì.
Perché l'Anthologia si chiama Palatina? Perché fu rinvenuta ad Heidelberg Perché fu rinvenuta sul Palatino Perché fu rinvenuta a Parigi Perché fu rinvenuta a Londra.
A quale epoca va ascritto Gregorio di Nazianzo? Al V sec. d.C. Al III sec. d.C. Al IV sec. d.C. Al VI sec. d.C.
Chi ha rinvenuto l'Anthologia Palatina? Claude Saumaise Richard Bentley Angelo Poliziano Theodor Bergk.
Cos'è un contenuto scoptico? E' un contenuto erotico E' un contenuto di stampo sapienziale E' un contenuto burlesco e di presa in giro E' un contenuto funebre.
In quale epoca visse Agazia scolastico? Nessuna delle altre Nel VI sec. d.C. Nel V sec. d.C. Nel VII sec. d.C.
Che cos'è un epigramma parenetico? Un epigramma simposiale Nessuna delle altre Un epigramma che intende esortare Un epigramma funerario.
A quale epoca risale la corona di Meleagro? Al primo sec. d.C. Al primo sec. a.C. Al secondo sec. d.C. nessuna delle altre.
Gli epigrammi di Gregorio di Nazianzo sono contenuti in quale libro dell'Anthologia Palatina? Nel settimo Nel sesto Nell'ottavo Nel nono.
Quale libro dell'Anthologia Palatina contiene epigrammi erotici e amorosi? Il sesto Il quinto Il quarto Il terzo.
Da quale libro si può dire cominci l'Anthologia Palatina vera e propria? Dal terzo Dal primo Dal quarto Dal sesto.
Chi era Gregorio di Nazianzo? Un poeta anche di epigrammi Un poeta solo di epigrammi Un poeta elegiaco Nessuna delle altre.
Cos'è un griphos? Nessuna delle altre Un epigramma Una sentenza Un indovinello.
Cosa si intende per Anthologia Palatina? Una raccolta di elegie Nessuna delle altre Una raccolta di epigrammi Una raccolta di massime sapienziali in prosa.
Cos'è un distico elegiaco? La successione di un esametro e di un pentametro Una successione di giambi Un distico di contenuto simposiale Un distico di contenuto amoroso.
La tradizione indiretta riguarda testi che si trovano solo su traduzione antica testi che sono allusi in un altro testi che sono citati da un altro testi che hanno subito una soluzione di continuità fra l'originale e il più antico manoscritto superstite.
Chi fra questi è alla base delle raccolte epigrammatiche? Eustazio di Tessalonica Anna Commena Fozio di Tessalonica Costantino Cefala.
Com'è chiamato il prologo di Meleagro di Gadara? Fiore Nessuna delle altre Corona Ciclo.
A quale epoca va fatto risalire Filippo di Tessalonica? Al III sec. d.C. Al I sec. a.C. Al I sec. d.C. Al II sec. d.C.
Quale fra questi può esser considerato il principale centro culturale di età ellenistica per la conservazione e lo studio dei testi greci in età ellenistica? Roma Gerusalemme Alessandria Tebe.
A quale periodo convenzionalmente si attribuisce il nome Ellenismo? Dal 479 a.C. al 323 a.C. Dal 323 a.C. al 31 a.C. Dal 31 a.C. al 476 d.C. Dal 404 a.C. al 323 a.C.
Perché quella di Meleagro è chiamata Corona? Perché ogni autore è lì paragonato ad un fiore E' un titolo dato successivamente che non ha attinenze coi contenuti Nessuna delle altre Per un premio di vittoria in una gara poetica.
Che cos'è il papiro di Posidippo? Un papiro scoperto recentemente e contenente una raccolta fatta da Posidippo di Pella di epigrammi di altri poeti Un papiro scoperto recentemente e contenente molte parafrasi di Posidippo di Pella Un papiro scoperto recentemente e contenente molte elegie di Posidippo di Pella Un papiro scoperto recentemente e contenente molti epigrammi di Posidippo di Pella.
Cos'è la Silloge Rufiana? Una raccolta di cui restano 36 epigrammi contenuti nel V libro dell'Anthologia di Rufino vissuto in età cesariana Una raccolta di cui restano 36 epigrammi contenuti nel V libro dell'Anthologia di Rufino vissuto in età flavia Una raccolta di cui restano 36 autori contenuti nel V libro dell'Anthologia di Rufino vissuto in età neroniana Una raccolta di cui restano 36 epigrammi contenuti nel V libro dell'Anthologia di Rufino vissuto in età neroniana.
Gli epigrammi del primo libro si trovano nell'Anthologia di Planude? Sì, alcuni No, nessuno Quasi nessuno Sì, tutti.
Dove sedeva il pubblico? Nell'orchestra Presso gli esodi Nella cavea Nell'anfiteatro.
Cosa si intende per orchestra? Il gruppo di auleti e citaristi che accompagnava la messinscena Lo spazio occupato dal coro Lo spazio occupato dal pubblico Lo spazio occupato dagli attori.
Quale tema prevale nel primo libro dell'Anthologia Palatina? Epigrammi cristiani Epigrammi funebri Epigrammi sapienziali Epigrammi pagani.
Chi è l'autore del secondo libro? Agazia Scolastico Gregorio di Nazianzo Callimaco Cristodoro di Copto.
Cosa contiene il secondo libro dell'Anthologia Palatina? Oracoli Un poemetto Epigrammi funebri Indovinelli.
Quale tema rende uniforme il secondo libro? La descrizione della biblioteca di Costantinopoli La descrizione delle statue del ginnasio di Costantinopoli La descrizione della biblioteca di Pergamo La descrizione delle statue del ginnasio di Roma.
La poetessa Saffo è richiamata nel secondo libro? Sì, ma come statua Nessuna delle altre No Sì, ma per allusioni.
Chi ha inserito probabilmente gli epigrammi del terzo libro nell'Anthologia Palatina? Costantino Cefala in un secondo momento Massimo Planude Fozio Anna Commena.
Il quarto libro dell'Anthologia Palatina contiene il Ciclo di Agazia Scolastico? no Solo in parte Non esiste un'opera con questo titolo Sì.
Il componimento di Agazia è un carmen introduttivo? Non esiste un testo con questo titolo Nessuna delle altre No, è un vero e proprio componimento autonomo Sì, come le due Corone.
IL quarto libro dell'Anthologia Platina contiene la Corona di Filippo? No Nessuna delle altre Sì Solo in parte.
Il quarto libro contiene la Corona di Meleagro? Nessuna delle altre No Sì Solo in parte.
Qual è il metro principale degli epigrammi del V libro? Il distico elegiaco Il trimetro giambico L'esametro Gli asclepiadei.
Si può dire che il V libro dell'Anthologia Palatina è uno dei più famosi? Sì, contenendo epigrammi latini Sì, contenendo tutti quelli di Gregorio di Nazianzo Non esiste un quinto libro Sì, contenendo epigrammi amorosi.
Quali sono gli epigrammi di Callimaco contenuti nel V libro dell'Anthologia Palatina? Non ci sono epigrammi di Callimaco in questo libro Sono solo tre ma si tratta di un poeta molto significativo perla letteratura greca e occidentale in genere Nessuna delle altre Sono tutti di Callimaco.
Cos'è il paraclausithyron? Il lamento per la perdita di un pegno d'amore Nessuna delle altre Il lamento per la morte dell'amata Il lamento davanti alla porta chiusa.
Quando è vissuto Callimaco di Cirene? Nessuna delle altre Nel I sec. d.C. A cavallo tra IV e III sec. a.C. Nel II sec. a.C.
Che rappresentazione dell'amore si ritrova in Asclepiade di Samo? Nessuna delle altre L'amore è vissuto come una vocazione divina L'amore è un'esperienza non durevole e pertanto è tratto in modo leggero e disimpegnato L'amore è trattato in modo esclusivamente filosofico.
Quale autore latino ha ripreso un epigramma di Asclepiade di Samo? Virgilio Plauto Ennio Orazio.
A che epoca risale Asclepiade di Samo? Al IV sec. d.C. Al IV-III sec. a.C. Nessuna delle altre Al I sec. d.C.
Chi è Nosside? Nessuna delle altre Una figura mitologica Una poetessa La donna amata da Callimaco.
Chi è Eliodora? La donna amata da Meleagro Una poetessa dell'Anthologia Palatina Nessuna delle altre Un animale.
In quale epoca è vissuto Meleagro di Gadara? Nel II sec. a.C. Nel II sec. d.C. Nel III sec. d.C. Fra II e I sec. a.C.
A quale scuola filosofica aderì Meleagro in giovane età? All'epicureismo Al platonismo Al cinismo Allo stoicismo.
Qual è la patria di Nosside? La Locride La Tessaglia Atene Costantinopoli.
Esistono epigrammi di Filodemo che rovesciano tematiche tradizionali? Sì, quelli per alcune prostitute di cui non si rileva il passare del tempo sebbene anziane Solo uno sull'amore per le piccole cose Nessuna delle altre No.
Chi era Filodemo di Gadara? Un filologo di Pergamo Fu un poeta e animatore del circolo epicureo di Ercolano nel I sec. a.C. Un filosofo stoico Un erudito bizantino.
Perché Nosside accosta se stessa a Saffo? Perché ne era contemporanea Perché Saffo era considerata la poetessa d'amore per eccellenza Non si trovano accostamenti di questo tipo Perché anche Nosside era di Lesbo.
Quando è vissuta Nosside? Fra IV e III sec. a.C. Nel I sec. d.C. Nel I sec. a.C. In età tardoantica.
Esiste un altro poeta dell'Anthologia Palatina di nome Antipatro oltre a quello di Tessalonica? Sì, Antipatro di Sidone Sì, Antipatro di Samo Sì, Antipatro di Atene No.
A quale epoca va ascritto Antipatro di Tessalonica ? All'età di Augusto All'età di Diocleziano All'età di Costantino All'età flavia.
Si può dire che Marco Argentario è un poeta per certi versi anticonvenzionale? Sì, ma solo per i metri impiegati Sì, ad esempio elogia l'amore per una donna brutta in quanto tutti possono innamorarsi di una donna bella No, nel modo più assoluto perché riprende tutte le tematiche e i toni dell'epigramma ellenistico Nessuna della altre.
A quale età va scritto Marco Argentario? All'età imperiale Nessuna delle altre All'età tardoantica All'età bizantina.
Esiste un tratto simposiale negli epigrammi di Rufino? No Nessuna delle altre Non ci sono epigrammi simposiali nella silloge Sì.
Come muore Antigone? Si suicida col veleno Si suicida con una corda Si suicida con la propria cintura Si suicida con una spada.
Definire quale fra questi personaggi va definita come la sorella di Antigone Ismene Fedra Medea Deianira.
E' sicura la collocazione cronologica di Rufino? Probabilmente l'età neroniana Sicuramente l'età di Adriano Probabilmente l'età di Gregorio di Nazianzo Nessuna delle altre.
Che particolarità ha l'epigramma 9 del V libro dell'Anthologia Palatina? E' un'epistola, un caso unico Nessuna delle altre E' un epigramma amoroso E' un'elegia.
Qual è il poeta più importante del V libro dell'Anthologia Palatina di età tardoantica? Callimaco Filodemo di Gadara Rufino Pallada.
Cos'è il tema del bacio indiretto di Agazia ? Non ci sono temi di questo tipo Si tratta di un motivo basato sull'idea che il bacio dell'amata deriva indirettamente dalla coppa dove la donna ha messo le proprie labbra Si tratta dell'ipotesi di ricevere un bacio da una divinità protettrice e dell'amore terreno Si tratta di un motivo basato sull'invito di un bacio a distanza.
Cosa si intende per "profezie simposiali" in Agazia ? Si intende il tema tradizionale per cui il vino può essere strumento di comprensione del futuro Si tratta di epigrammi oracolari tipici del V libro Si tratta di un richiamo alla presenza di indovini ai simposi Nessuna delle altre.
Ci sono epigrammi di Paolo Silenziario dedicati alla decisione di porre fine alla storia d'amore con la donna amata nel corso del V libro dell'Anthologia Palatina? Sì, e la relazione si interrompe No Sì, ma la relazione non può interrompersi Non ci sono epigrammi di Paolo Silenziario in questo libro dell'Anthologia Palatina.
Chi ha tramandato gli epigrammi amorosi del V libro dell'Anthologia Palatina del poeta Paolo Silenziario? Agazia Scolastico Antipatro di Tessalonica Rufino Filodemo di Gadara.
L'epigramma V 213 di Paolo Silenziario è dedicato a qualcosa che lega il poeta alla donna amata, Doride: di cosa si tratta? Si tratta di un capello di Doride che, pur fragile, nella relazione amorosa è un legame invincibile Si tratta di un quadro Si tratta di un anello Si tratta di una lettera d'amore.
A quale epoca va ascritta Anite? Al III sec. a.C. Al I sec. a.C. Al III sec. d.C. Al V sec. d.C.
Può essere l'oggetto donato chi parla nel discorso dell'epigramma? Molto raramente Normalmente è questa idea che guida la composizione Nessuna delle altre No.
Chi era Anite? Una poeta La donna amata da Filodemo Una ipostasi di un concetto Una poetessa.
A quale epoca risale la più antica diffusione di epigrammi anatematici? Al III sec. a.C. Al V sec. d.C. con la caduta dell'Impero Romano d'Occidente Al V sec. a.C. con le guerre persiane e quella peloponnesiaca Al I sec. a.C. con la battaglia di Azio.
A quale pratica si collega l'usanza dell'epigramma anatematico? Nessuna della altre Alla connessione tra dedica e preghiera suggellata dall'offerta votiva Al regalo che si fa alla donna amata L'epigramma anatematico è recente quindi non ha connessioni con la tradizione e le usanze greche.
Su cosa verte il sesto libro dell'Anthologia Palatina? Sugli epigrammi che descrivono le opere d'arte Sugli epigrammi amorosi Sugli epigrammi anatematici, cioè votivi Sugli indovinelli.
A quale periodo va ascritto Leonida di Taranto? Fra il 140 e il 60 a.C. Fra il 320 e il 260 a.C. Fra il V e IV sec. a.C. Fra II e I sec. a.C.
Di dove era originario Leonida? Di Gadara Di Taranto Di Tessalonica Di Samo.
In un epigramma del sesto libro dell'Anthologia Palatina attribuito ad Anfilo di Bisanzio, il 257, si fa riferimento ad un dono di un'anfora riempita di cereali: quali sono le due tradizionali divinità invocate? Dioniso e Demetra Demetra e Prsefone Atena e Ares Apollo e Artemide.
Ci sono epigrammi anatematici di Leonida di Taranto? Ci sono epigrammi per offerte degli strumenti da pesca, da caccia, di armi e le bende col peplo di una partoriente Solo di ordine venatorio Non ci sono epigrammi di Leonida che siano di tipo votivo Solo di ordine bellico.
La dedica ad Afrodite di una bottiglia da parte di Marco Argentario va considerato un epigramma Nessuna delle altre Votivo Oracolare Erotico.
Chi era Anacreonte? Un poeta lirico corale Un autore di drammi satiresci Un poeta elegiaco Un poeta lirico monodico.
Per quale ragione la figura di Anacreonte in questo epigramma di Leonida di Taranto viene collegata al vino? "Guardatelo, il vecchio Anacreonte, inzuppato di vino, tutto contorto, in piedi sopra il tondo piedistallo, come, con il languore nello sguardo, con occhi avidi, trascina fino ai piedi il suo mantello: non calza più, come capita spesso agli ubriachi, uno degli stivali che portava, mentre il secondo è ancora stretto al suo piede rugoso. Canta Batillo, l'oggetto della sua passione ardente; canta Megisteo, tenendo sollevata con le mani la cetra dei suoi amori sfortunati. Padre Dioniso, proteggilo: non è giusto che per colpa di Bacco, cada per terra il suo servo fedele". Per il fatto che Anacreonte, al contrario, elogiava l'astinenza al vino Per il fatto che Anacreonte ha composto solo opere simposiali Nessuna delle altre Per il fatto che molte composizioni di Anacreonte erano di àmbito simposiale.
Questo epigramma funebre di Leonida si conserva nel sedicesimo libro dell'Anthologia Palatina: da che collezione dunque deriva tenuto conto del numero del libro? "Guardatelo, il vecchio Anacreonte, inzuppato di vino, tutto contorto, in piedi sopra il tondo piedistallo, come, con il languore nello sguardo, con occhi avidi, trascina fino ai piedi il suo mantello: non calza più, come capita spesso agli ubriachi, uno degli stivali che portava, mentre il secondo è ancora stretto al suo piede rugoso. Canta Batillo, l'oggetto della sua passione ardente; canta Megisteo, tenendo sollevata con le mani la cetra dei suoi amori sfortunati. Padre Dioniso, proteggilo: non è giusto che per colpa di Bacco, cada per terra il suo servo fedele". Dall'antologia di Massimo Planude Sempre da quella di Cefala Da quella di Agazia Scolastico Nessuna delle altre.
Questo epigramma di Leonida di Taranto che tono presenta? "Bevete alla memoria del sapiente Eubulo, o voi che qui passate: l'oltretomba è un porto che ci aspetta tutti quanti." Solamente serio considerato il tema funerario Simposiale Sapienziale Scherzoso nella seconda parte col richiamo alla bevuta.
A chi sono dedicati gli epigrammi sepolcrali o funerari? A una varietà di dedicatari: poeti famosi, sapienti, eroi, persone, fatti storici ma non ad animali Solo ad eroi Solo a persone realmente esistite A una varietà di dedicatari: poeti famosi, sapienti, eroi, persone, animali e fatti storici.
Che epigrammi sono raccolti nel settimo libro dell'Anthologia Palatina? Sono raccolti gli epigrammi amorosi Sono raccolti gli epigrammi sapienziali Sono raccolti gli epigrammi simposiali Sono raccolti gli epigrammi funerari.
L'epigramma di Leonida per Anacreonte inaugura una serie fortunata? "Guardatelo, il vecchio Anacreonte, inzuppato di vino, tutto contorto, in piedi sopra il tondo piedistallo, come, con il languore nello sguardo, con occhi avidi, trascina fino ai piedi il suo mantello: non calza più, come capita spesso agli ubriachi, uno degli stivali che portava, mentre il secondo è ancora stretto al suo piede rugoso. Canta Batillo, l'oggetto della sua passione ardente; canta Megisteo, tenendo sollevata con le mani la cetra dei suoi amori sfortunati. Padre Dioniso, proteggilo: non è giusto che per colpa di Bacco, cada per terra il suo servo fedele". Si tratta di un caso particolare che non ha fortuna se non limitata No, si tratta di un caso unico Ci sono molti epigrammi funebri per Anacreonte nell'Anthologia Palatina specialmente nel settimo libro Nessuna delle altre.
Cosa si intende con "abito di polvere" in questo epigramma di Giuliano d'Egitto? "Queste parole le ho cantate spesso, e pure dal profondo della tomba le griderò: 'Bevete, prima d'essere costretti ad indossare questo perpetuo abito di polvere'". La morte La vecchiaia Nessuna delle altre La poesia.
A quale epoca risale il poeta e anche ex prefetto d' Egitto Giuliano? Al II sec. a.C. Al III sec. a.C. Al IV sec. d.C. Al II sec. d.C.
“Quando Aristomaca, la vecchia chiacchierona amante delle viti, che provava per Bacco più amore della sua nutrice Ino, discese sottoterra, quando a lei, che provava moltissimo piacere nelle coppe di vino, si seccò in gola l'ultimo respiro, fece questa richiesta al dio Minosse: ‘Dammi un vaso leggero per portare l'acqua dell'Acheronte: anch'io ho ucciso mio marito giovane’. Parola menzognere: le disse solo per poter vedere, anche tra i morti, un'anfora di vino”. Nessuna delle altre Funebre Simposiale Funebre e anche scoptico.
Gli epigrammi funebri di Diogene Laerzio conservati nell'Anthologia Palatina a chi sono dedicati principalmente? A donne Per lo più a sapienti e filosofi del passato A persone della sua cerchia Agli eroi.
A quale autore si assegna questo epigramma? “Tu stai passando presso il monumento del figliolo di Batto, che sapeva cantare bene, e che sapeva pure dire cose scherzose nei simposi”. A Dioscoride A Nosside A Callimaco A Rufino.
Questo epigramma funebre di Callimaco a chi viene dedicato? “Tu stai passando presso il monumento del figliolo di Batto, che sapeva cantare bene, e che sapeva pure dire cose scherzose nei simposi”. A se stesso Al fratello A un amico scomparso A un poeta sconosciuto.
Chi ha composto l'Antologia di Spoon River? Virginia Woolf Walt Whitman Shakespeare Edgar Lee Master.
Quale di questi autori ha ripreso in età moderna i motivi del settimo libro degli epigrammi? Walt Whiteman Marcel Proust James Joyce Edgar Lee Master.
A chi dedicò questo epigramma Gregorio di Nazianzo? “Qui giace il caro figlio di Gregorio e di Nonna, Gregorio, servo della Santa Trinità, che con sapienza acquistò la Sapienza, e che da giovane aveva come sola ricchezza la speranza celeste”. Al fratello Nessuna delle altre Al padre A se stesso.
Che tipo di epigramma può esser definito questo di Gregorio di Nazianzo? “ ‘Martiri, diteci, vi sono davvero care le riunioni?’ ‘E cosa ci potrebbe essere di più piacevole?’ ‘Rispetto a che cosa?’ ‘Alla virtù. In questo modo, molti diventerebbero migliori, se onorassero la virtù’ ‘Dite cose giuste: ma l’ubriachezza e l’essere schiavi del ventre devono essere lasciati ad altri’ ‘L’ubriachezza è estranea ai vittoriosi’ ” Anatematico, votivo Teologico Ha un tema di invettiva, scoptico Erotico.
Per Gregorio di Nazianzo si parla di un autore Nessuna delle altre Cristiano Non si può definire Pagano.
Quale tipologia di epigrammi per lo più ha composto Gregorio di Nazianzo? Filosofici Teologici Sapienziali Funerari.
In quale libro sono raccolti gli epigrammi di Gregorio di Nazianzo? Nel sesto Nell'ottavo Nel settimo Non ci sono epigrammi di Gregorio di Nazianzo nell'Anthologia Palatina.
Quale tematica presenta il libro ottavo dell'Anthologia Palatina? Nessuna, in quanto si tratta di un libro di un solo autore con temi vari Erotica Funeraria Simposiale.
Che cosa si intende con ekphrasis? Si intende una descrizione di un'opera d'arte ma anche semplici oggetti Si intende una descrizione di un luogo Si intende una descrizione di una persona Si intende una descrizione di un libro.
Quale tema attraversa il nono libro degli epigrammi dell'Anthologia Palatina? Non si può individuare un tema specifico, ma per lo più sono amorosi Non si può individuare un tema specifico, ma per lo più sono epidittici Non si può individuare un tema specifico, ma per lo più sono anatematici Non si può individuare un tema specifico, ma per lo più sono sapienziali.
La seconda parte del nono libro contiene epigrammi di quale tipologia? Erotici Oracolari Sapienziali Ecfrastici.
Questo risulta essere l'epigramma di apertura del libro 9, di un poeta poco noto, Polieno di Sardi (I sec. a.C.): di che tipologia epigrammatica si ritiene sia questo testo? “Alla mammella gonfia di una capriola che aveva appena partorito si avvolse una vipera, colpendola con il suo morso amaro: il cucciolo si attaccò alla poppa avvelenata, succhiando un latte amaro senza rimedio. Si scambiarono la morte: subito, con crudele destino, la mammella rapì il dono che era stato fatto dal ventre” Epigramma epidittico Epigramma erotico Epigramma anatematico Epigramma oracolare.
Questo epigramma fu composto da Alceo di Messene e fa parte del libro 9: come si può definire, oltre alla generica definizione di epidittico? “Berrò, o Bacco Leneo, molto più vino di quanto non ne bevve Polifemo, dopo avere riempito la sua pancia di carni umane. Berrò. Se solo avessi fracassato la testa di Filippo, il mio nemico, e mi fossi bevuto il suo cervello! Lui che, presso il cratere, verso veleni dentro al vino puro, assaporando la morte degli amici”. Simposiale Scoptico Nessuna delle altre Politico.
hi si identifica in Filippo contro cui si rivolge l'epigramma di Alceo di Messene? “Berrò, o Bacco Leneo, molto più vino di quanto non ne bevve Polifemo, dopo avere riempito la sua pancia di carni umane. Berrò. Se solo avessi fracassato la testa di Filippo, il mio nemico, e mi fossi bevuto il suo cervello! Lui che, presso il cratere, verso veleni dentro al vino puro, assaporando la morte degli amici”. Filippo II di Macedonia Filippo V di Macedonia Un nemico del poeta non meglio noto Nessuna delle altre.
Quale può essere considerata la caratteristica stilistica più vistosa di questo epigramma di Marco Argentario conservato nel libro nono ? “Mia vecchia amica, compagna dei banchetti, che amavi i misurini delle bettole, loquace e sorridente, boccuccia bella e collo molto lungo, iniziata alla mia vita raminga, modesto contributo nei banchetti, sei ritornata, o mia bottiglia, dopo tanto tempo tra le mie mani. Volesse il cielo che tu restassi qui, naturalmente e senza mescolarti, nubile proprio come la fanciulla che vergine si unisce a suo marito”. La descrizione di una bottiglia risulta umanizzata, e solo dopo i primi versi si ricava che si parla di una bottiglia Non si hanno particolari elementi di novità Il tema del vino e dell'ebbrezza era estraneo a Marco Argentario Il tema e la forma appaiono in tutto e per tutto tradizionali.
Ci sono epigrammi di Giuliano l'Apostata, l'imperatore, da non confondersi con Giuliano ex prefetto d'Egitto? Nessuna delle altre Non ci sono epigrammi di Giuliano l'Apostata nell'Anthologia Palatina Ci sono molti epigrammi in tutta nell'Anthologia Palatina di Giuliano l'Apostata Ci sono due epigrammi nel nono libro sicuramente riconducibili a Giuliano l'Apostata .
Esistono epigrammi di Antigono di Caristio? Uno, nel nono libro Nessuna delle altre Tutto il libro quarto appare costituito da epigrammi di Antigono di Caristo Molti e tutti nel nono libro.
Ecco il testo dell'epigramma X 72 di Pallada: definire l'immagine principale “Recita e scena la vita. La recita impara, smettendo la serietà! Se no, sopporta i crucci!” Si tratta di una sentenza tratta dall'immaginario orchestrico Si tratta di una sentenza tratta dall'immaginario letterario Si tratta di una sentenza tratta dall'immaginario musicale Si tratta di una sentenza tratta dall'immaginario teatrale.
Pallada risulta certamente il poeta più rappresentativo del decimo libro dell'Anthologia Palatina. Si tratta di un autore di età bizantina di età imperiale di età alessandrina di età tardo antica.
Il tema prevalente del decimo libro dell'Anthologia Palatina ha a che vedere con Auguri di buon viaggio Auguri di nozze Massime sapienziali Anatemi.
Quale di questi autori non presenta epigrammi simposiali? Marco Argentario Callimaco Antipatro di Tessalonica Pallada.
L'undicesimo libro dell'Anthologia Palatina conserva epigrammi di che tipologia? Simposiali e satirici Solo satirici Simposiali e sapienziali Solo simposiaci.
L'epigramma 59 di Macedonio console cosa elenca che gli uomini amano e si ispira a qualche celebre componimento della lirica greca arcaica? A Omero (Iliade I) Ad Euripide (Alcesti) A Pindaro (Olimpica 2) A Saffo (fr. 16 V.).
A quale epoca va ascritto Lucillio? All'età di Traiano All'età di Cesare All'età di Giuliano l'Apostata All'età di Nerone.
Come ha disposto gli epigrammi scoptici dell'undicesimo libro Costantino Cefala? In ordine di bersaglio dell'invettiva In ordine di autore In ordine di metro impiegato In ordine di antologia consultata.
Su quali basi si individuò il digamma Storiche Linguistiche Testuali Metriche.
Chi ha identificato la presenza del digamma nei testi omerici? R. Bentley T. Hemsterhuis L. C. Valckenaer D. Ruhunken.
Quale di questi autori può dirsi prevalente fra gli epigrammi scoptici dell'undicesimo libro? Lucillio Pallada Antipatro di Tessalonica Callimaco.
A quale epoca va ascritto Nicarco, poeta satirico dell'undicesimo libro? All'età di Marco Aurelio All'età di Lucillio, dunque in epoca neroniana Non hanno indicazioni cronologiche neppure incerte All'età di Meleagro, dunque fra II e I sec. a.C.
A quale epoca si ascrive Luciano di Samosata? Al II sec. d.C. Al VI sec. d.C. Al IV sec. d.C. Al I sec. d.C.
Ci sono dubbi sull'autenticità degli epigrammi che vanno sotto il nome di Luciano di Samosata nell'undicesimo libro? Vi sono dubbi, ma l'inautenticità non risulta tuttora dimostrata Non ci sono epigrammi di Luciano No, in alcun modo Nessuna delle altre.
Chi può esser considerato il principale autore latino di epigrammi? Nevio Orazio Marziale Ausonio.
Quale poeta risulta prevalentemente tramandato nel dodicesimo libro? Pallada Filodemo di Gadara Stratone di Sardi Antipatro di Tessalonica.
A quale epoca va ascritto Stratone di Sardi? Fra I e II d.C. Nel III sec. d.C. Fra I sec. a.C. e I sec. d.C. In età tardoantica.
Quale tema appare prevalentemente nel corso del dodicesimo libro dell'Anthologia Palatina? L'amore omosessuale Le offerte votive L'Amore eterosessuale L'augurio di buon viaggio.
Che cosa si intende per interpolazione ? Si tratta di un sinonimo di glossa L'inserzione di una parola in un manoscritto spesso banalizzante Si tratta di un errore di copiatura La mancata copiatura di una parola difficile.
Quale autore, dopo Stratone di Sardi, appare con maggior frequenza nel corso del dodicesimo libro? Agazia Pallada Rufino Meleagro.
Quale caratteristica metrica presenta il tredicesimo libro? Non ha il tipico distico elegiaco Non ha trimetri giambici Non ha pentametri Nessuna delle altre.
Quale caratteristica speciale hanno gli epigrammi di apertura del quattordicesimo libro? Sono oracoli Sono offerte votive Sono problemi matematici Sono epigrammi sapienziali.
Da chi sono emessi la parte più cospicua degli oracoli contenuti in parte del quattordicesimo libro? Dalla Pizia Da Serapide Dall'oracolo di Zeus a Dodona Da Omero.
Quale di questi commediografi non appartiene alla commedia di mezzo? Eubulo Alessi Difilo Antifane.
A quale periodo della commedia greca appartiene Alessi? Mese Archaia A nessuno in quanto si tratta di un poeta tragico NEa.
Cosa sono gli oracoli di Erodoto nel quattordicesimo libro? Sono oracoli inventati dallo storiografo Erodoto (V sec. a.C.) e che hanno a che fare col re Creso Sono oracoli che rimontano in qualche modo allo storiografo Erodoto (V se. a.C.) e che hanno a che fare col re Creso Sono oracoli inventati dallo storiografo Erodoto (V sec. a.C.) Sono oracoli che rimontano in qualche modo allo storiografo Erodoto (V se. a.C.) e che furono consegnati a lui stesso.
Chi ha emesso questo oracolo tramandato da Erodoto nel quattordicesimo libro? “Io conosco il numero dei granelli di sabbia e la misura della profondità del mare. Io capisco le parole che dice un muto e sento le parole di chi non parla. Ha colpito il mio olfatto il profumo di una testuggine dal guscio duro bollita nel bronzo insieme alle carni di un agnello. C’è bronzo sotto di lei e c’è bronzo sopra di lei” Erodoto Omero La Pizia di Delfi Serapide.
A chi fu dato questo celebre oracolo? “Sulla terra c’è un essere che ha due piedi, e quattro, e tre, e che possiede una sola voce. Di tutti gli esseri che si muovono sulla terra, volano nel cielo o nuotano nel mare, è il solo che muta la sua natura. Ma quando, per affrettare la sua marcia, cammina con più piedi, allora la velocità dei suoi arti è più scarsa”. A Omero A Edipo A Erodoto Nessuna delle altre.
A chi si riferisce questo celebre oracolo? “Sulla terra c’è un essere che ha due piedi, e quattro, e tre, e che possiede una sola voce. Di tutti gli esseri che si muovono sulla terra, volano nel cielo o nuotano nel mare, è il solo che muta la sua natura. Ma quando, per affrettare la sua marcia, cammina con più piedi, allora la velocità dei suoi arti è più scarsa”. Alla Sfinge A Omero Nessuna delle altre A Creso.
A chi si riferisce questo epigramma oracolare? “Sarà l’isola di Ios, la patria di tua madre, ad accoglierti dopo la morte. Ma fa’ attenzione all’enigma dei bambini!” A Edipo A Omero A Creso A Esiodo.
Questo epigramma, tramandato da Diogene Laerzio e attribuito a Cleobulo di Lindo, uno dei sette sapienti, può definirsi: “Il padre è uno, i figli dodici. Per ciascuno di questi, due volte trenta figlie, con due volti diversi: alcune bianche a vedersi, altre nere. Pur essendo immortali, muoiono tutte” Un tema amoroso Un indovinello Un oracolo Un tema votivo.
Quale soluzione ha questo epigramma a indovinello? “Il padre è uno, i figli dodici. Per ciascuno di questi, due volte trenta figlie, con due volti diversi: alcune bianche a vedersi, altre nere. Pur essendo immortali, muoiono tutte” L'anno Il tempo La stagione estiva La vita.
Che cosa si intende con 'sciarada', tipologia anch'essa contenuta nel quattordicesimo libro? Un testo votivo Un gioco di parole in cui da due parole di senso compiuto se ne deve ricavare una terza sempre di senso compiuto Un testo amoroso Una ricetta.
Il quindicesimo libro contiene quali tematiche? Erotiche Simposiali Varie Votive.
Come si può definire il sedicesimo libro dell'Anthologia ? Come un ulteriore libro di indovinelli e giochi di parole Non esiste un sedicesimo libro Come un libro che riprende le tematiche dei precedenti, selezionato da Costantino Cefala Come un'aggiunta dalla Planudea.
A quale periodo, convenzionalmente, si ascrive il periodo ellenistico? A quello che va dalla battaglia di Cheronea (338 a.C.) alla morte di Nerone (68 a.C.) A quello che va dalla morte di Alessandro Magno (323 a.C.) alla battaglia di Azio (31 a.C.) A quello che va dalla battaglia di Azio (31 a.C.) alla caduta dell'Impero romano d'Occidente (476 d.C.) A quello che va dalla caduta di Atene (404 a.C.) alla battaglia di Cheronea (338 a.C.).
Quali di questi non può dirsi un poeta ellenistico? Eronda Gregorio di Nazianzo Teocrito Callimaco.
Chi ha composto l'Ambracia? Livio Andronico Pacuvio Ennio Nevio.
Che cosa caratterizza il prologo della Medea di Ennio rispetto al modello greco? L'introduzione della nave Argo Un maggior realismo nell'esposizione logica dei fatti insieme a figure di suono Un'invocazione alle divinità infere Un cambiamento del personaggio prologante.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests