option
My Daypo

neurofisiologia 11-14

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
neurofisiologia 11-14

Description:
neurofisiologia 11-14

Author:
AVATAR

Creation Date:
07/06/2022

Category:
University

Number of questions: 32
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
La funzione del sistema sensoriale che veicola informazioni su posizione e movimento di corpo e arti si chiama: esterocezione propriocezione autocezione Interocezione.
La frequenza di scarica delle fibre che trasportano l'informazione nervosa nessuna risposta indicata è corretta aumenta proporzionalmente all'intensità dello stimolo diminuisce proporzionalmente all'intensità dello stimolo è costante in riferimento all'intensità dello stimolo.
La modalità superficiale, nel sistema somatosensoriale, viene definita meccanocezione nocicezione interocezione propriocezione.
La capacità di riconoscere gli oggetti mediante il tatto è detta: stereognosia cinestesia prosopognosia agnosia.
Il processo di trasformazione dell'energia che attiva in modo adeguato il recettore in un codice nervoso si chiama trasduzione traduzione trasformazione nessuna risposta.
La funzione del sistema sensoriale che veicola i segnali provenienti dai visceri si chiama interocezione propriocezione autocezione esterocezione.
Col termine LTD intendiamo Long-Term Distruction Long-Term Depolarization Long-Term Depression Long-Term Duration.
La plasticità sinaptica è la capacità del sistema nervoso di adattarsi alle modificazioni dell'ambiente esterno e/o interno la capacità del sistema nervoso di adattarsi alle modificazioni dell'ambiente esterno incapacità del sistema nervoso di adattarsi alle modificazioni dell'ambiente esterno e/o interno la capacità del sistema nervoso di adattarsi alle modificazioni dell'ambiente interno.
La plasticità intrinseca riguarda: la frequenza di scarica dei potenziali d'azione tutte le risposte sono corrette la soglia di attivazione del potenziale d'azione i meccanismi di generazione del potenziale d'azione.
La plasticità strutturale può riguardare modificazioni morfologiche: unicamente dei dendriti nè dendriti nè asson dei dendriti e degli assoni unicamente degli assoni .
Quale struttura connette i due emisferi cerebrali: il corpo calloso l'ippocampo i nuclei della base il cervelletto.
Il tronco dell'encefalo è costituito da bulbo, ponte e mesencefalo bulbo, ponte e nuclei della base bulbo, ponte e cervelletto bulbo, ponte e telencefalo.
Lo spazio tra pia madre e tessuto nervoso si chiama: spazio sub aracnoideo spazio epidurale non c'è nessuno spazio spazio subdurale.
Quale struttura anatomica regola i ritmi circadiani ipotalamo talamo amigdala gangli della base.
Il talamo e l'ipotalamo sono due regioni del: diencefalo mesencefalo corpo calloso telencefalo.
Nel SNC, il maggior numero di neuroni si trova: nel ponte nel midollo spinale nel bulbo nel cervelletto.
i nervi cranici sono 13 paia 10 paia 12 paia 11 paia.
i nervi spinali sono 31 paia 32 paia 33 paia 30 paia.
le meningi encefaliche sono tre quattro cinque due.
Il sistema nervoso periferico è costituito da una sezione somatica ed una parasomatica una sezione autonoma ed una vegetativa una sezione simpatica ed una parasimpatica una sezione somatica ed una autonoma.
Per decussazione s'intende le vie del SNC incrociano in determinate regioni anatomiche per portarsi al lato laterale le vie del SNC incrociano in determinate regioni anatomiche per portarsi al lato omolaterale le vie del SNC incrociano in determinate regioni anatomiche per portarsi al lato controlaterale le vie del SNC incrociano in determinate regioni anatomiche per portarsi al lato ipsilaterale .
Quale struttura anatomica regola il comportamento sociale e la manifestazione delle emozioni il cervelletto l'ippocampo l'amigdala i nuclei della base.
Quale struttura anatomica regola la memoria il talamo l'amigdala i gangli della base l'ippocampo.
Si occupa della regolazione del movimento fine di prensione corteccia prefrontale cervelletto corpo calloso midollo spinale.
La successione delle meningi (dalla più superficiale alla più interna) aracnoide, dura madre, pia madre dura madre, aracnoide, pia madre pia madre, dura madre, aracnoide pia madre, aracnoide, dura madre.
Neurologo che classificò le aree cerebrali sulla base delle caratteristiche citoarchitettoniche: Broca Wernicke Brodmann Freud.
La corteccia cerebrale è suddivisa in: 3 lobi 5 lobi 4 lobi 2 lobi.
La corteccia cerebrale presenta uno schema organizzativo comune caratterizzato dalla presenza di 6 strati 5 strati 3 strati 2 strati.
Lo strumento usato per la diagnosi dell'epilessia è: la PET la RMN l'EEG l'ECG.
Nell'EEG le onde relative alla veglia attenta sono delta teta beta alfa.
Fase REM e fase non-REM si riferiscono alla veglia attenta al sonno alla veglia rilassata ad uno stato epilettico.
Il sistema che regola l'avvicendamento sonno-veglia si trova nella corteccia prefrontale nel cervelletto nel talamo nell'ipotalamo.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests