option
My Daypo

Paniere Lett. ita

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
Paniere Lett. ita

Description:
Domande per esercitazione

Author:
ME
(Other tests from this author)

Creation Date:
30/01/2022

Category:
Literature

Number of questions: 174
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
02. Come si chiama la figlia di Pandione, alla quale venne tagliata la lingua? Amata Filòmela Progne Prassitea.
01. L'intellettuale nella società medievale era in primo luogo: un poeta un escluso un insegnante un politico.
03. "La donna è la porta dell'inferno, la via della perfidia, l'aculeo dello scorpione". Da chi riprende san Gerolamo questa affermazione? Sant'Agostino Tertulliano Origene Adamantio Epifanio.
04. Nell'Inferno Dante tratta una sola meretrice. Come si chiamava? Ghisobella Elettra Camilla Taide.
05. In quale canto del Purgatorio Dante impiega per la prima volta la formula da lui coniata "dolce stil novo"? XXX XVI XXIV XIX.
06. Qual è il nome del decreto su cui si basano i giudizi emessi sulla donna? Decretum Gelasianum Decretales Gregori Decretum Gratiani Decretum Divi Marci .
07. Qual è il nome della prima donna citata nell'Inferno? Lavinia Rachele Pantasilea Elettra.
08. Qual è la caratteristica comune a tutte le donne della Divina Commedia? La dolcezza La fragilità La determinazione La perfidia.
09. Per Dante che cos'è la Fortuna? Si segni la voce errata. Una dèa capricciosa Una natura divina prossima alla Provvidenza Uno spirito angelico Un'intelligenza angelica.
10. Come è possibile definire il Purgatorio nella sua forma rispetto all'Inferno? Identico Completamente differente Opposto e divergente Antitetico e parallelo.
11. L'ultimo esempio nella Commedia di ira punita riguarda Amata e si trova nel Purgatorio. A quale fonte di ispira? Metamorfosi Thebais Georgiche Eneide.
12. Le arti del Trivio erano teatro, pittura, canto canto, sport, teatro scienza, matematica, medicina grammatica, retorica e logica.
13. Quale tra queste figure femminili non è presente nella Commedia sia nell'Inferno che in Purgatorio? Medea Isifile Manto Deidamia.
14. Qual è lo scopo della presenza di Matelda, incontrata da Dante nel XXVIII canto del Purgatorio? Fornire risposte Mondarlo da un peccato Riferire un messaggio di Beatrice Indicare la giusta via per il Paradiso.
15. Che cosa rappresenta per i poeti antichi il Paradiso terrestre? Una perenne condizione onirica L'anticamera dell'Eden L'età dell'oro dell'umanità Un luogo di espiazione di peccati .
16. Come è possibile definire l'atteggiamento di Dante nei confronti della donna? Indifferente Rispettoso Di superiorità Critico.
17. Verso la fine del Paradiso, da chi viene sostituita Beatrice nel suo ruolo di guida? S. Bernardino da Siena San Paolo S. Bernardo da Chiaravalle San Pietro.
18. "Fragile creatura di bontà e di sventura". A chi è riferito questo commento di Benedetto Croce? Piccarda Donati Pia de' Tolomei Costanza d'Altavilla Beatrice .
19. Qual è per Dante la differenza che sussiste tra amore divino e amore umano? Nessuna differenza Una differenza di dinamiche Una differenza di peccaminosità Una differenza esteriore.
20. A chi è riferita la definizione degli antichi commentatori "figlia di Venere"? Gualdrada Marzia Cunizza Gemma Donati.
21. In quale canto della Divina Commedia appare per la prima volta Beatrice? III Inferno XXX Purgatorio XII Purgatorio II Inferno .
22. Le arti del Quadrivio erano: aritmetica, medicina, canto, teatro letteratura, medicina, pittura e astronomia Aritmetica, geometria, musica e astronomia matematica, algebra, filosofia, ingegneria.
23. L'immagine che Dante possiede delle Arpie, da quale testo è ispirata? Odissea Eneide Metamorfosi Argonautiche.
01. Francesco Petrarca nacque: ad Arezzo nel 1304 Napoli 1345 a Napoli nel 1290 a Perugia nel 1404.
02. Le "universitates" erano nate come: club esclusivi tra benestanti biblioteche silenziose per studiare associazioni private di studenti e maestri luoghi per mangiare insieme.
03. Il confronto con gli autori latini e greci nella vita del Petrarca fu: un problema raro una costante una leggenda.
01. "Africa" era un poema latino di: Petrarca Boccaccio Foscolo Dante.
02. Quale delle seguenti opere è di Petrarca: Secretum Vita Nova De Monarchia Decameron.
03. Presso quale famiglia nobile visse Petrarca a Milano i Savoia i Visconti i Gonzaga gli estensi.
Quanti erano i libri delle "Familiares" di Petrarca: 24 28 30 55.
02. Quali delle seguenti opere sono di Boccaccio: Decameron, Secretum, Filostrato Mandragola, Il Principe Canzoniere, Secretum, Filocolo Filocolo, Filostrato, Teseida.
03. Quante e quali sono le aree d'influenza, dopo l'anno Mille, in cui si trova diviso il quadro politico italiano? Tre: il Nord austriaco, il Sud arabo, il Centro longobardo Due: Il Nord longobardo, il Sud tutto arabo Quattro: Centro Nord Regno italico; il Mezzogiorno bizantino; la Sicilia araba; la Campania Longobarda. Il Centro Italia e la zona nord-est .
04. Il "Canzoniere" di Petrarca è soprattutto un diario che raccoglie il pensiero politico del Petrarca una raccolta delle canzoni più note all'epoca un diario di amore di Petrarca per Beatrice un diario sull'amore di Petrarca per Laura.
01. In molti dei suoi componimenti Guittone D'Arezzo: pur restando poeta d'amore, corregge questa tradizione cortese in due modi: offrendo una visione totalmente negativa dell'esperienza d'amore; demistificando la finzione cortese che cela il desiderio del possesso fisico offre una visione tutta fisica e carnale dell'amore parla dell'amore come dell'unico sentimento capace di rasserenare l'uomo offre una visione romantica e lussureggiante dell'amore.
02. Il Decameron si chiama così: perché a Boccaccio serviva un titolo senza senso perché il tutto si svolge in 10 giornate in onore al nome del protagonista perché Decameron era il nome del destinatario dell'opera.
03. In Francia si registra già una larga produzione in volgare a partire dal secolo IX X XI VII.
04. Quali tra queste sono opere narrative in volgare di Boccaccio: il Filocolo, la Teseida e Elegia di Eleonora il Filocolo, il Filostrato e la Teseida il Fiore, la Ginestra e la Mandragola La Giostra, il Morgante.
01. Cosa sono le chansons de geste (canzoni di gesta)? dei componimenti francesi in prosimetro preghiere in francese che venivano recitate a memoria una raccolta di canzoni su gesta eroiche d'amore lunghe narrazioni in versi, in francese antico, lingua d'oil, in cui si magnificano le imprese di Carlo Magno ed i suoi paladini.
01. Il poema petrarchesco scritto in latino ed intitolato "Africa" parla di: del viaggio che fece Petrarca nel periodo universitario in Africa dell'Africa così come Petrarca se la immaginava di un suo amico morto in Africa del combattente Scipione l'Africano.
02. Dalla fine degli anni Trenta alla fine degli anni Cinquanta, Petrarca vive: a Valchiusa a Siena a Firenze a Napoli.
03. Sotto l'etichetta "Dolce Stil Novo" quali poeti sono raccolti? Dante, Cavalcanti, Brunetto Latini, Lapo Gianni, Dino Frescobaldi Cavalcanti, Brunetto, Boccaccio, Dino Frescobaldi, Brunetto Latini Lapo Gianni, Ugo Foscolo, Cino da Pistoia Dante, Cavalcanti, Cino da Pistoia, Lapo Gianni, Dino Frescobaldi.
01. Boccaccio scrive il Decameron: in seguito all'incontro con l'amata Laura successivamente alla peste del 1348 successivamente alla morte della madre perché obbligato da Petrarca.
02. La fortuna critica del Decameron nell'Ottocento è dovuta a Carlo Collodi Pietro Bembo Giuseppe Croce Francesco De Sanctis.
03. Il Canzoniere è composto da: 366 componimenti: 317 sonetti, 29 canzoni, 9 sestine, 7 ballate, 4 madrigali 300 sonetti, 8 canzoni, 7 madrigali e 1 ballata 355 componimenti: 306 sonetti, 29 canzoni, 9 madrigali, 7 ballate, 4 sestine 200 componimenti: 100 ballate, 50 sonetti, 50 canzoni.
01. Il Quattrocento è il secolo: dell'Illuminismo del Decadentismo del Positivismo dell'Umanesimo.
02.L'invenzione della stampa è attribuita a: Leon Battista Alberti Johann Gutenberg Albrecht Durer Francesco De Sanctis.
03. Leon Battista Alberti è autore di quali delle seguenti opere i libri della famiglia i libri dei conti i libri della vita i libri della guerra.
01. il Morgante è: un poema eroico un poema pastorale una raccolta di novelle un poema cavalleresco.
02. Luigi Pulci è l'autore di quali delle seguenti opere: l'Orlando Innamorato L'Orlando Furioso Margutte il Morgante.
03. Angelo Poliziano è collocabile in quali dei seguenti secoli: XV XIII IX XIV.
04. La "Giostra" di Poliziano è un poemetto celebrativo della vittoria ottenuta: da Lorenzo de' Medici da Giuliano de'Medici dallo stesso Angelo Poliziano in seguito alla conquista di Londra.
01. L'Umanesimo è dal punto di vista filosofico la riscoperta del filosofo: Aristotele Platone Hegel Nietzsche.
02. La prima opera di Angelo Poliziano è: il Filocolo la traduzione in latino dell'Iliade di Omero il Morgante la Giostra.
03. I "Libri della famiglia" sono un'opera di: Leon Battista Alberti Dante Petrarca Boccaccio.
01. Chi è l'autore del poema epico il "Morgante"? Poliziano Ariosto Tasso Pulci.
02. Qual è il secolo dell'Umanesimo in Italia? il Quattrocento il Cinquecento il Seicento il Trecento.
03. L' "Arcadia" di Iacopo Sannazzaro è: un romanzo pastorale un romanzo epistolare un poema cavalleresco un componimento poetico.
01. Niccolò Machiavelli era originario di: Siena Milano Roma Firenze.
02. "Le prose della volgar lingua" di Pietro Brembo affrontavano il problema: di quale dialetto era più comprensibile degli altri cosa fosse meglio usare se la prosa o i versi di quale lingua straniera adottare in vista della globalizzazione il problema di quale lingua impiegare in Italia per la scrittura letteraria.
03. Un particolare filone del Cinquecento era la poesia: trobadorica amorosa maccheronica provenzale.
04. Il "Principe" di Machiavelli era da questo dedicato a: Lorenzo de' Medici Giuliano de' Medici Lorenzo di Piero de' Medici Pietro de' Medici.
01. Machiavelli nel "Principe" fa un'analisi particolareggiata riguardo i nuovi principati riguardoi ruoli militari da ricoprire riguardo il numero dei figli che il sovrano deve avere riguardo la tipologia di donna che deve affiancare l'imperatore.
02. Secondo Machiavelli politica ed etica sono due entità: assolutamente separate che necessariamente devono collaborare gemellari strettamente dipendenti l'una dall'altra .
01. La "Gerusalemme Liberata" di T. Tasso nasce dall'idea di comporre un poema: sulla conversione dei cristiani su una donna vedova sulla prima crociata sulla morte di un suo caro amico in visita a Gerusalemme.
02. Di quali delle seguenti storie è autore F. Guicciardini? Francesco Guicciardini Angelo Polizzano Niccolò Machiavelli Umberto Eco.
03. La prima edizione a stampa dell'Orlando Furioso uscì a Perugia nel 1565 a Firenze nel 1778 a Ferrara nel 1516 a Roma nel 1500 .
01. L' "Orlando Furioso" è: un epistolario una novella un poema cavalleresco un poema epico.
02. Il concetto di Manierismo riguarda la tecnica di lavorazione dei manicaretti si sviluppa nell'ambito letterario e successivamente venne applicato anche nell'ambito artistico si sviluppa in ambito artistico e successivamente letterario riguarda le buone maniere da avere a tavola.
03. I personaggi principali della Mandragola sono: Callimaco, Agnese, Renzo Callimaco, Giovanni e Aurora Lucrezia e Callimaco Callimaco, Liguri, Fra Timoteo, Lucrezia, Messer Nicia.
04. Con "Il Principe" Machiavelli voleva dimostrare ai Medici: la sua abilità come scrittore le sue conoscenze in materia di buone maniere la sua competenza in materia politica il suo estro creativo.
01. La "Gerusalemme Conquistata" si distingue dalla "Gerusalemme Liberata" per l'autore che è differente solo per il titolo per un'innovazione notevole rispetto al modello dei poemi epici classici perché vuole seguire ancora più da vicino i modelli classici.
02. L' "Aminta" è un dramma: in versi decasillabi e settenari in versi decasillabi in ottonari in versi endecasillabi e settenari.
03. La corrente denominata "Manierismo" affonda le sue radici nel Dolce Stil Novo prima una corrente artistica italiana poi letteraria descrive le buone maniere da mantenere a tavola in presenza di estranei è una corrente esclusivamente letteraria.
01. Secondo Machiavelli: la politica è la causa di tutti i mali gli uomini devono puntare all'anarchia L'Italia non ha bisogno di un sovrano politica ed etica sono due entità da tenere assolutamente separate e che il principe che intendesse mantenere sempre un comportamento morale in politica finirebbe col rovinare sé stesso e lo stato.
02. La commedia di Machiavelli intitolata la "Mandragola" racconta di: di Don Abbondio che aiuta Lucia a sposare Renzo Callimaco che aiutato dal parassita Ligurio e da Fra Timoteo cerca di ottenere i favori della bella Lucrezia di un Principe valoroso da prendere come esempio come guida politica di una enorme lucertola che avvelenò una fanciulla.
03. Quale movimento artistico nacque sul finire del Cinquecento e sviluppatosi nel corso del Seicento? il Crepuscolarismo il Barocco il Manierismo il Decadentismo.
01. L'autore della "Secchia rapita" è: Alessandro Tassoni Ludovico Ariosto Ugo Foscolo Torquato Tasso.
02. Giovan Battista Marino nacque a: Napoli Siena Salerno Roma.
03. Il "dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo" è un'opera di: Aristotele Sigmund Freud Guglielmo Marconi Galileo Galilei.
04. Quale dei seguenti generi letterari si affaccia nel panorama Seicentesco come genere interamente nuovo? il romanzo la poesia in terzine la novella il dramma pastorale .
01. La "riforma goldoniana" ha rivoluzionato il teatro comico italiano introducendo la figura della bisbetica improvvisando copioni in scena sottraendolo all'improvvisazione delle recite a soggetto, alla tradizione delle maschere della Commedia dell'Arte e all'ecclettismo dei temi introducendo la figura degli amanti.
02. Di quali delle seguenti opere è autore Giuseppe Parini: Dialogo sopra il Principe Dialogo sopra la nobiltà Il mattino ha l'oro in bocca L'umanità.
03. Quale delle seguenti tragedie di Vittorio Alfieri è la prima scritta in italiano Antonio e Cleopatra Davide e Goliat La Mirra Hermes III.
01. L'idea di scrivere un' "epistola" sul tema dei sepolcri nasce nella mente di Foscolo in seguito a: una conversazione con un uomo molto povero incontrato per strada un incidente che gli costò quasi la vita un incontro con un caro parente malato di gotta una conversazione con Isabella Teotochi Albrizzi e Ippolito Pindemonte.
02. Le "Ultime lettere di Jacopo Ortis" è un: componimento epico romanzo pastorale romanzo epistolare romanzo amoroso.
03. Le "Ultime Lettere di Jacopo Ortis" di Foscolo narrano di un giovane che si suicida per amore e ragioni politiche delle ultime lettere di Jacopo prima della cecità del dolore di una madre per il figlio lontano in guerra di una giovane suicida morta per un amore non ricambiato.
01. Il tema fondamentale delle "Grazie" di Ugo Foscolo gira intorno all'allegoria dell'incivilimento del genere umano attraverso le arti delle grazie da garantirsi per una vita in Paradiso delle grazie che si possono ottenere dal Papa della stupefacente grazia di una donna di nome Rosa.
02. Quando nacque e morì Alessandro Manzoni? 1786-1877 1880-1966 1785- 1873 1800-1873.
03. Quale tra le seguenti opere è una tragedia di Manzoni? il Popolo piange Cleopatra il re Saul Adelchi.
01. Quale motivo dei seguenti caratterizza la grande meditazione posta in essere nel componimento intitolato "La Ginestra" ? il motivo della generosità il motivo della raffinatezza il motivo della solitudine il motivo della solidarietà.
02. Giacomo Leopardi nel 1833 si trasferisce, potendo usufruire di un assegno fisso passatogli dalla famiglia, a Napoli Firenze Roma Siena.
03. In quale anno Manzoni intraprende la stesura del "Fermo e Lucia" 1821 1880 1818 1830.
01. Quando si parla di "Naturalismo" si fa riferimento a: un movimento artistico italiano un movimento sviluppatosi in Francia tra gli anni Sessanta e Ottanta dell'Ottocento un movimento pittorico di origine parigina a una corrente letteraria di origine inglese.
02. Lo "Zibaldone di pensieri" è il nome di un quotidiano una raccolta di preghiere una raccolta di appunti e riflessioni di Giacomo Leopardi un ricettario medievale.
03. Nel secondo dopoguerra i critici Walter Bini e Cesare Luporini, riguardo Leopardi, smontano: l'idea della sua immensa solitudine l'idea del primato artistico di Leopardi sostenuta da B. Croce l'idea di un pessimismo acuto che è alla base del pensiero leopardiano l'idea desanctisiana di un Leopardi genericamente "idillico".
01. "Il più grande dei mali è cosa dell'uomo e non della natura" cosa intende Gibbone con questa affermazione? che l'uomo ha un cuore buono che l'uomo è causa della rovina della natura che la malattia uccide anche quello che c'è di civile nell'uomo e non solo il suo corpo che a causare la peste è l'uomo.
02. Chi è il primo storico greco a descrivere in modo dettagliato un 'epidemia di peste? Tucidide Aristotele Erodoto Seneca.
03. In quale libro della Bibbia troviamo il riferimento alla pestilenza che Dio manda ai filistei? Apocalisse Esodo il libro di Samuele Genesi.
04. Il caposcuola del Naturalismo si riconosce in: Daniel Pennac Umberto Eco Emile Zola Ugo Foscolo.
01. La peste assume nella prosa dei cronisti italiani un carattere: apocalittico di ilarità neutro positivo.
01. La peste del 1348 ridusse la popolazione fiorentina da circa 90.000 a 15 mila abitanti 45 mila abitanti 20 mila abitanti 30 mila abitanti.
02. Il modo in cui Boccaccio descrive la peste è: crudo molto superficiale delicato ironico.
03. Quali tra i seguenti autori è stato maggiormente imitato e preso come riferimento da Boccaccio nella descrizione della peste? Tucidide Platone Lucrezio Paolo Diacono.
04. In quale parte del Decameron Boccaccio descrive e affronta il tema della peste? seconda giornata proemio decima giornata conclusioni.
01. Boccaccio attribuisce la peste alla: crudeltà di Dio crudeltà del fato crudeltà del cielo crudeltà dell'uomo.
02. In quali delle seguenti opere Paolo Diacono descrive la peste che colpì l'Italia negli ultimi anni dell'impero di Giustino? Historia Latinorum Historia Langobardorum Historia Italice Historia vitae.
03. A proposito della peste, Boccaccio nel Decameron attribuisce la colpa alla crudeltà del cielo sottolinea che dipende esclusivamente dalla scarsa igiene offre un conforto ultraterreno dopo aver parlato del flagello della peste prende in giro coloro che si sono ammalati.
04. Chi convinse Boccaccio nel 1360 a non bruciare tutte le sue opere? Petrarca Foscolo si convinse da solo Dante.
01. Per Boccaccio la peste fu: necessaria per decimare la popolazione troppo numerosa tutta colpa dell'uomo una conseguenza della scarsa igiene una catastrofe "sociale" occasione di rinascita.
02. La Laura amata da Petrarca era probabilmente Laura de Novese Laura Bizzocchi Laura da Chieti Laura De Pretis.
03. Nel sonetto CCXLIX del Canzoniere intitolato "In morte di Madonna Laura" il poeta descrive: una giornata passata al mare con Laura la bellezza divina di Laura dei sogni che preannunciano la morte dell'amata una giornata trascorsa con lei al mare.
01. Il principale "exemplum" di Manzoni per parlare della peste era: De mortis di Cornelio l'Historia Langobardorum di Diacono il De Pestilentia di Federico Borromeo le Historiae di Tucidide.
02. In quale male riconosce la peste Leopardi gotta malaria morbillo cholera.
03. In quale delle sue opere Manzoni descrive la peste l'Adelchi Alla Musa Promessi Sposi Giorno Nero.
01. La Peste è per Petrarca: l'occasione per riunirsi e godersi gli ultimi istanti di vita è un morbo utile per sviluppare resistenti anticorpi è un mezzo attraverso il quale l'uomo può avvicinarsi a Dio un momento in cui si manifesta la totale solitudine. L'uomo si sostituisce a un Dio che non dà più certezze".
02. L'idea religiosa del Manzoni è che il male, in questo caso la peste, è un valido motivo, a causa dei disastri che causa per riporre fiducia nella Provvidenza divina per suicidarsi per allontanarsi da Dio e ribellarsi così tacitamente a Lui per abbandonarsi ad una vita senza morale.
03. La peste per Leopardi è un bene perché decima la popolazione è un flagello senza tempo che inarrestabile continuerà per secoli a dimezzare la popolazione svela la Natura poiché essa stessa è natura, una potenza smisurata, inarrestabile, che non può essere domata nemmeno da Dio è utile perché fa morire solo coloro che hanno un animo cattivo.
04. Nel 1836 Leopardi indirizza una lettera al padre Monaldo dove giustifica la sua lunga assenza da casa a motivo: di una donna del cholera di un incidente di un infortunio.
01. Petrarca nel ripensare all'ultima volta in cui ha visto Laura in vita presagiva: il fidanzamento di Laura con un italiano il matrimonio imminente l'avvento di un male una futura vita insieme.
02. Quando Boccaccio si ammalò un monaco lo convinse a bruciare le sue opere peccaminose, a fermarlo fu: Foscolo Manzoni Dante Petrarca.
03. Alla descrizione quasi scientifica di Boccaccio sugli effetti della peste sul corpo fa seguire un'osservazione del venir meno di: dell'aria salubre ogni forma di solidarietà e civile convivenza ogni forma di vita giovane di ogni tipo di occupazione lavorativa .
02. In quale opera il Boccaccio esprime in maniera esauriente la sua reazione nei confronti della peste? il Teseida Decameron Il Filobolo Il Filocolo.
03. Chi descrisse la peste che colpì l'Italia negli ultimi anni dell'Impero di Giustiniano, nell'opera intitolata "Histori Langobardorum"? Platone Paolo Diacono Lucrezio Tucidide.
01. Nei "Trionfi" Petrarca cambia e si tramuta: in un letterato indifferente agli avvenimenti attorno a lui in un burlone nei confronti della triste realtà in un letterato molto attento agli avvenimenti attorno a lui in un sognatore, pronto ad immaginare un domani migliore.
02. Il sonetto petrarchesco numero CCLXVII esprime uno stato d'incertezza sul futuro che lo attendeva uno stato di serenità per la pace interiore conquistata la gioia per la nascita del nipote uno stato di sofferenza del poeta per la morte di Laura.
03. Per Boccaccio l'epidemia del 1348 fu una catastrofe "sociale" occasione di rinascita per tutti, per Petrarca invece Petrarca non si è mai interessato al tema della peste auspicava ad una rinascita della massa il punto di riferimento era la sua persona era l'occasione per abbandonarsi ad uno stile di vita privo di morale.
01. Manzoni era terrorizzato dalla peste perché: temeva per la vita dei suoi cari temeva di morire contraendola temeva la diminuzione della natalità temeva la deresponsabilizzazione provocata dalla peste che rompe i freni inibitori e fa prevalere il male sul bene.
02. La "Vita Nova" è un: diario commentario trattato epistola.
03. Dante Alighieri si sposò con: Laura Proietti Elisa Grassi Bice Portinari Gemma Donati.
04. La peste è concepita dal Leopardi come: un male comune a tutta l'umanità, che colpisce qualsiasi rango sociale, deturpando tutto ciò che incontra un occasione per liberarsi di molti nemici un occasione per far ricredere tutti gli atei sull'esistenza di Dio un occaisone per riflettere sulla caducità della vita e farne un'opera esemplare.
01. La "Vita Nova" è un testo: prosimetro ( testo in prosa e poesia) in endecasillabi e settenari alternati in prosa in versi.
02. In che anno viene collocato lo smarrimento di Dante nella selva oscura dell'iInferno, Divina Commedia? 1400 1300 1200 1000.
03. La nascita di Dante Alighieri è storicamente collocabile nel: XIV XVII XIII XII.
01. La durata del viaggio di Dante nel mondo Ultraterreno è di 5 giorni 6 giorni 10 giorni 7 giorni.
02. Il "Convivio" di Dante Alighieri ha la struttura di un: poema commento trattato discorso.
03. La "Divina Commedia" inizia con lo smarrimento di dante in una selva oscura, nell'anno giubilare che era 1265 1300 1288 1301.
04. La poesia di Dante è tutta in volgare, ad eccezione di due egloghe che Dante invia a Cangrande della Scala Cangrande della Scala Giovanni del Virgilio Virgilio.
01. Nell'immaginare la classificazione dei peccatori nell'Inferno, Dante fa riferimento a: Astronomica di Manlio Etica Nicomachea di Aristotele L'universo di Pindari De Divinatione di Cicerone.
02. Nella Divina Commedia Dante adotta una forma metrica, di cui non si hanno attestazioni prima di lui, ed è terzina incatenata terzina baciata quartine incatenate settenari.
03. In quale cantica e canto della Commedia Dante chiede a Virgilio perché è stato scelto lui per questo viaggio ultraterreno? canto I Purgatorio canto X del Paradiso canto XXXIII Paradiso canto II Inferno .
01. In quale edizione della Commedia fu aggiunto al titolo l'aggettivo "Divina"? edizione romana del 1467 edizione veneziana del 1555 edizione genovese del 1356 edizione napoletana del 1500.
02. La Commedia differisce dalla tragedia nei personaggi utilizzati nel finale felice per la commedia e tragico per la tragedia nello svolgimento a puntate della storia nel metro.
03. In quale lettera si dà come titolo il seguente incipit: " Incipit Comoedia Dantis Alagherii, florentini natione, non moribus" (Comincia la Commedia di Dante Alighieri, fiorentino di nascita, non per costumi)? Epistola a Cangrande Lettera a Virgilio lettera alla moglie Gemma lettera ad Ippolito Pindemonte.
01. Quale delle seguenti date è più accreditata come data di inizio composizione dell'opera? 1306-1307 1265-1266 1321-1322 1345-1401.
02. Con che festività religiosa cristiana coincide l'inizio del viaggio di Dante nel Mondo Ultraterreno? Natale Epifania Pasqua Assunzione.
03. In quale opera dantesca ci si riferisce alla Commedia con i termini "sacrato poema"? De Monarchia Via Nova Commedia, Inferno Commedia, Paradiso.
01. In che anno fu terminato il Purgatorio da Dante? 1340 1315 1313 1328.
02. Papa Bonifacio VIII nel 1300 ha indetto Crociata Giubileo la guerra esilio di Dante.
03. Il codice più antico della Commedia fu trascritto da Forese Donati Lorenzo Iani Edoardo Stoppa Cosimo Boccia .
01. Il primo corpus completo delle opere dantesche vide la luce a Venezia nel: 1757-58 1760-61 1749-50 1800-1803.
02. La prima edizione a stampa del poema dantesco, o editio princeps, è quella eseguita a Foligno da Giovanni Numeister di Magonza Giacomo Santini Forse Donati Paolo Diacono.
03. Dante venne esiliato con l'accusa di tradimento baratteria eresia lussuria.
01. In che versi è scritta la Commedia? decasillabi settenari endecasillabi ottonari.
02. A quale astronomo greco si rifà Dante nel concepire il Cosmo nella commedia? Platone Eudosso Aristarco Tolomeo.
03. La Commedia è suddivisa in 200 canti 100 canti 900 canti 110 canti.
04. La rima usata da Dante nelle terzine è: baciata incatenata incrociata alternata.
01. L'ingresso dell'Inferno Dante lo ha collocato nei pressi di: Damasco Roma Firenze Gerusalemme.
02. L'Empireo è: una delle guide di Dante nel mondo ultraterreno il luogo di perdizione eterna L'ultimo cielo sede di Dio e dei beati un personaggio del X canto del Paradiso.
01. Quali sono i fiumi in cui immergendosi, l'anima, si purifica definitivamente prima di salire in Paradiso? Tevere e Topino Senna e Po Lete e l'Euzone Acheronte e Lete.
02. Quale legge penale sussiste nell'Inferno e nel Purgatorio? cristiana contrappunto contrappasso democratica.
03. In quale cerchio sono collocati gli eretici? primo sesto ottavo nono.
04. Quale demonio ha il compito di traghettare le anime dei condannati? Caronte Cassio Acheronte Ennis.
05. Quanti sono i cerchi che costituiscono l'Inferno dantesco? 10 9 8 3.
01. La narrazione diegetica è quella in cui: ha rilievo la figura del narratore ha rilievo la figura dell'antagonista ha rilievo la figura del protagonista ha rilievo la figura della donna angelo.
02. Da quante cornici o balze composto il Purgatorio? sei sette undici dieci.
03. Quali tra questi sono alcuni dei cieli del Paradiso dantesco? Marte, Plutone, Saturno Luna, Mercurio, Venere Roseo, Plumbeo Luna, Marte e Giove.
01. A quale filosofia si rifà Dante nell'utilizzo del numero tre? hegeliana stoica tolemaica pitagorica.
02. Dante incontra per la prima volta Beatrice quando lei ha quanti anni? 10 anni 9 anni 6 anni 20 anni.
03. l'allegoria è una figura retorica che attribuisce ad un discorso un significato simbolico afferma l'opposto di quello che si vuole dire consiste nella ripetizione della stessa parola ad inizio del verso indica una parte per il tutto.
01. A quale battaglia Dante partecipò: battaglia di Anghiari battaglia di Montepulciano nessuna battaglia di Campaldino.
02. Le leggi d'amore che hanno condizionato l'episodio di Paolo e Francesca erano allora teorizzate in quale delle seguenti opere: "Sull'Amore" di Andrea Cappellano nel "Canzoniere "di Petrarca nella "Vita Nova" di Dante nelle "Prose della volgar lingua" di Bembo.
03. La figura di Matelda incarna un amore particolare: l'amore permissivo l'amore passionale l'amore carità l'amore carnale.
04. La menzione specifica del termine "contrappasso" si ha: nell'Inferno nel Purgatorio nella Vita Nova nel Paradiso.
05. Per contrappasso s'intende: la concezione astrologica che aveva Dante la relazione tra la colpa e la pena attribuita ai vari peccatori una tecnica utilizzata per punire, in vita, quanti venivano colti in peccato il ritmo da rispettare nel condannare.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests