option
My Daypo

Pedagogia generale e sociale pt.2

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
Pedagogia generale e sociale pt.2

Description:
Scienze dell'educazione e della formazione

Author:
ecampus
(Other tests from this author)

Creation Date:
06/11/2022

Category:
University

Number of questions: 75
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
77. Secondo il Mialaret, quale è prima fase della ricerca? fantasticare ipotesi di risoluzione identificazione del problema valutazione dei risultati.
78. Quale grande maestro fonda il suo processo nello slogan "imparare facendo"? Cousinet Hilmann Platone Dewey.
79. Qual è l'elemento cardine del pragmatismo di cui il massimo esponente è l'americano Dewey? la pratica la teoria il futuro le risorse.
80. Come deve essere organizzato l'apprendimento per Bruner? a zone prossimali secondo modelli studiali e separati a progressione ottimale secondo la prospettiva deterministica.
81. A cosa deve somigliare la scuola per il Dewey? laboratorio hotel mensa chiesa.
82. Qual è la seconda fase dell'evoluzione del bambino per il Piaget? operazioni logiche senso-percettivo operazioni formali finale-sommatoria.
83. Quali leggi regolano l'evoluzione e l'apprendimento per Piaget? anarchia/libertà entropia/empatia prossimità/tecnologie assimilazione/accomodamento.
84. Quale grande maestro è considerato il massimo esponente della corrente americana del pragmatismo? Hill Mencarelli Dewey Tolstoj.
85. Quale metafora adotta il Piaget per descrivere le scienze dell'educazione? il cubo educativo il triangolo della formazione il cerchio delle scienze il quadrato dell'istruzione primaria.
86. Quale problema educativo di oggi che solleva Rosati? diacrinico tecnicismo pedagogizzazione individualizzazione.
87. Secondo Durkheim, l'educazione quale errore non deve commettere? lasciare in solitudine il soggetto in apprendimento girare le spalle alla scienza perdere di vista i principi tecnologici uniformarsi con la società.
88. Secondo Dewey, come devono stare in rapporto educazione e democrazia? in disaccordo conflittuale in quanto si occupano di questioni opposte in reciprocità in modo parallelo.
89. Secondo Comte e Durkheim come possiamo definire la pedagogia? la teoremi dell'istruzione secondaria la teoria pratica dell'educazione la manifestazione umana la parafrasi della formazione umana.
90. Secondo Dewey in quale relazione stanno educazione e democrazia? distanziate separate parallele in reciprocità.
91. Secondo Rosati, dove si concretizza e realizza la situazione educativa? nelle politiche governative nelle speculazioni teoriche nei luoghi dell'educazione nelle economie globali.
92. Secondo Crispiano quali tipi di ambienti educativi esistono? tradizionali/costruttivisti teorici/piccoli emancipati/anarchici deputati/sfasati.
93. A quale argomento è legata la prospettiva "eco" dell'educazione evidenziata all'interno del corso? ecomicra ecomista ecologica economica.
94. Come deve essere la città per McLuhan? come un'aula didattica come una comune come una macchina come uno stadio.
95. Quale può essere identificato come il fine dell'educazione ecologica? formare una coscienza ecologica determinare le fasi annichilire la prassi didattica determinare il passato.
96. Come definisce Malavasi la sfida posta dalla sostenibilità all'educazione? paradosso euristico prassologia sistematica tecnologia spicciola momento catartico.
97. Quali sono i due principali metodi della ricerca pedagogica? discorsivo/sperimentale analitico/fattoriale olistico/utopico alchimistico/mistico.
98. Quale particolare tipo di ricerca è un approccio che ingloba l'attore in un progetto? la ricerca esperenziata la prassologia la ricerca teorica la ricerca-azione.
99. Come è possibile definire la ricerca? analisi delle variabili di caso un'azione coercitiva su un determinato sapere studio sistematico con il quale ci si propone di aumentare il sapere l'omologazione del laboratorio didattico ed epistemologico.
100. Qual è la quarta fase della ricerca secondo Mialaret? l'acquisizione delle abilità di ricerca dall'analisi alla valutazione la sintesi delle risorse dalla stipula del contratto alla formazione.
101. Secondo la teologia pedagogica, qual è il fine dell'educazione? la funzionalità la società l'istruzione la retines.
102. Su quale assunto si fonda il metodo discorsivo? sul far confluire più prospettive su un determinato argomento sul tacere se non conosciamo la risposta sull'elaborare mentalmente la soluzione del problema sul parlare il più possibile.
103. Secondo Acone quali sono le prospettive della ricerca? prassica/adulta nomoteitca/afferente economica/fittizia teorica/empirica.
104. Quali sono le fasi della ricerca? identificazione del problema, analisi della situazione, costruzione di un piano sperimentale, applicazione, interpretazione-valutazione conoscenza del problema, definizione dei requisiti, apparato docimologia e autodeterminazione valutazione, analisi, speculazione, omologazione e definizione verifica, progettazione, programmazione, risorse e definizione degli obiettivi.
105. Quale duplice funzione pedagogica assolve il metodo? ordinare/incrementare orientare/utopico stabilire/ridurre decifrare/annichilire.
106. Quale metodo fonda i suoi principi sul motto galileiano: "la matematica consente di penetrare nell'oscuro labirinto della natura"? metodo epicureano metodo dei metodi metodo sperimentale metodo storico.
107. Quanti sono i metodi di Pedagogia? tanti quanti sono i tempi e gli spazi educativi tre in base alla tassonomia della scienza moderna sette come le intelligenze del Gardner uno per tutti.
108. Cosa indica da un punto di vista epistemologico il termine metodo? un problem solving la via da percorrere per giungere ad un determinato obiettivo la salvezza della progettazione didattica la via docimologia da intraprendere in ogni processo pedagogico.
109. Come deve sentirsi un ricercatore? un eterno un uomo economiche un eterno debuttante un eterno arrivato.
110. Come si sviluppa il metodo induttivo? da una visione falsificata dal particolare al generale dal generale al particolare attraverso una visione anarchica.
111. Cosa si intende per metodo sistematico? il sistema dei metodi il sistema educativo la sintesi dei metodi educativi le norme con le quali il sapere viene ordinato.
112. A chi risale il lavoro dal titolo "Discorso sul metodo"? Dewey Platone Cartesio Montessori.
113. Cosa si intende per metodo? un apparato scientifico su cui riflettere in modalità alchimistica una determinazione dell'istruzione scolastica il processo individuale del pensiero sociale le fasi, gli strumenti, età, che si attivano per giungere a nuova conoscenza.
114. A quale metodo ci riferiamo se affermiamo: ha precise preoccupazioni di carattere formale, derivanti dall'esigenza di cogliere le strutture costanti della pedagogia e dell'educazione che, proprio per questa loro natura, siano in suscettibili di accogliere la varietà di tutti i contenuti culturali e programmatici che si danno in educazione? metodo discorsivo metodo carismatico metodo ermeneutico metodo esaustivo.
115. A quale metodo ci riferiamo se affermiamo: il confluire di una moltitudine di informazioni sulla natura della persona umana, sia di ordine biologico che psicologico, ma anche sociologico e filosofico, come anche storico-educativo, fenomenologico, antropologico culturale, ciber-comunicativo? il metodo deduttivo il metodo discorsivo il metodo prassico il metodo fenomenologico.
116. Quale specificità d'azione appartiene la metodologia didattica? la richiesta economica dell'istruzione le migliori strategie di insegnamento-apprendimento la formazione di una capiente abilità umana la formazione di una classe elitaria.
117. La pedagogia si orienta secondo questi due principi basilari, quali? creativo-obbligatorio utopico-realistico teorico-pratico fantasioso-mistico.
118. Per il King la pedagogia pura di cosa si occupa? della nomotesi della pratica della teoria della fantasia educativa.
119. Per il King la pedagogia applicata di cosa si occupa? della prospettiva diacronica della teoria della multidimensionalità della pratica.
120. Di quale metodo si avvale la storia? fondamentale bipolare decisivo ermeneutica.
121. Quale tra quelle elencate non è una pedagogia presente nella tassonomia del King? sociale sperimentale pura applicata.
122. Quale autore afferma che "se il compito della pedagogia contemporanea è quello di mettere gli essere umani in condizioni di superare le loro predisposizioni innate, allora deve trasmettere tutti gli attrezzi della cultura che ha elaborato a questo scopo"? Rosati Bauman Mencarelli Bruner.
123. Su quali campi di indagine si fonda il modello didattico delle tre I ? intuito, innovazione, interdipendenza intellettivo, induzione, impressione informatica, inglese, impresa incubazione, intenzionalità, integrazione.
124. Cosa si intende con didattica? la scienza che studia l'epistemologia dell'educazione e della maturazione umana la scienza che legittima la teoremi antropologica della formazione della persona la scienza autonoma che indaga ogni forma si insegnamento-apprendimento una scienza legata alla prassi pedagogica capace di standardizzare il processo educativo?.
125. Quale caratteristica, tra quelle elencate, appartiene al processo educativo? essere trasformativo essere alienante essere alessitimico essere nomotetico e nichilistico.
126. Da un punto di vista epistemologico è doveroso affermare che la didattica trova la sua genesi nella prima ideazione e classificazione dei suoi modelli offerta da Blankertz Wilmann Hill Spencer.
127. A quale autore associamo il modello delle due P e delle due D? Spencer Cromm Dewey Develey.
128. Come deve essere sostituita la pedagogia dell'avere? con la pedagogia dell'essere con l'antropologia dell'accumulare con la filosofia tecnocratica con la didattica della ricchezza.
129. Qual è lo slogan coniato da Peters del 1977? analizziamo tutto quello che ci capita e ci capita tutto quello che analizziamo bisogna prendere sul serio l'educazione viviamo per imparare e impariamo per vivere studiamo per vivere e viviamo per leggere.
130. Quale modello pedagogico abbiamo preso in considerazione all'interno del corso come modello educativo vincente? pedagogia prossimativa pedagogia del governo pedagogia esplicativa pedagogia della cultura.
131. Secondo il modello espresso nella pedagogia della cultura, qual è la finalità dell'educazione? l'uomo rivoluzionario l'uomo acculturato l'uomo sicuro l'uomo colto.
132. A quale grande maestro ci riferiamo nel parlare della pedagogia speciale? Dewey Montessori Goleman Platone.
133. A quale autore appartiene il concetto di "pedagogia esperenziata"? Malcom X R. Buyse R. Gardner J. Dewey.
134. Su quale elemento cardine si fonda l'educazione umana? sulle certezze universali sulla filosofia sulle risorse economiche il potenziale educativo.
135. Dove trova applicazione sostanzialmente la pedagogia sperimentale? nello sport in chiesa nel mondo del lavoro nella classe.
136. Su quali elementi si fonda la pedagogia sperimentale? osservazione/esperienza monografie/certezze oggettività/alchimia laboratorio/prassi.
137. Come può essere sintetizzato da un punto di vista pedagogico il concetto di miracolo formativo? una prospettiva trascendentale del positivismo un intervento divino nel voler formare qualcosa un traguardo in direzione del quale si cresce un filone di ricerca che ha origine nel 1862 in Inghilterra.
138. A quale autore ci affidiamo quando parliamo del concetto di empatia? Spencer Platone Goleman Rogers.
139. Qual è la terza fase dell'apprendimento per il Bloom? pubblicazione verifica determinazione applicazione.
140. Quale slogan dell'UNESCO definisce il processo di maturazione permanente ed espressione umana in ogni contesto/ambiente educativo? studiare per arricchirsi crescere continuamente la propria impresa imparare ad imparare studiare per studiare.
141. Quale, tra quelli indicati, non è un momento della comprensione per il Gattullo? traslazione interpretazione estrapolazione sintesi.
142. Quali sono gli storici saperi basilari dell'istruzione? istruirsi, creare e determinare ascoltare, narrare ed informarsi leggere, scrivere e far di conto conoscere, uniformarsi e parlare.
143. Qual è la sesta fase dell'apprendimento per il Bloom? ipotesi pubblicazione valutazione risorse.
144. Secondo quale tassonomia è giusto definire gli obiettivi dell'apprendimento? determinazione, consapevolezza, analisi, verifica, abilità conoscenza, comprensione, applicazione, analisi, sintesi, valutazione conoscenza, classificazione, tassonomia, bisogni e calibrazione pregettazione, programmazione, realizzazione, valutazione.
145. Qual è il primo momento della comprensione per il Gattullo? traslazione analisi nomenclatura valutazione.
146. Qual è il terzo momento della comprensione per il Gattullo? verifica pubblicazione estrapolazione analisi.
147. A quando risale il termine Scienze umane e dell'educazione? periodo ellenico XXI secolo seconda metà dell'800 medioevo.
148. Di quale ambito del sapere si occupa la pedagogia speciale? dei soggetti diversamente abili della didattica nelle case di riposo della comparazione tra i sistemi educativi dell'esperimento educativo.
149. Come è possibile definire all'interno del mondo del lavoro il potenziale umano? economia sommersa trascendenza economica valore prospettico capitale umano.
150. Cosa si intende con l'acronimo TIC? tecnologie dell'informazione e della comunicazione tecnologie informatiche e del cliet tecniche informatiche commutative tassonomie interattive codificate.
151. Come può essere definito il cervello? pilota automatico scorta umana scatola senza limiti assoluto manovratore.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests