option
My Daypo

Pedagogia sperimentale Palumbo Grazia Rita

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
Pedagogia sperimentale Palumbo Grazia Rita

Description:
ecampus

Author:
AVATAR
Palumbo Grazia Rita
(Other tests from this author)


Creation Date:
16/08/2022

Category:
University

Number of questions: 131
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
Cosa significa il termine pedagogia sperimentale? inidichiamo il settore specifico degli studi pedagogici interessato all’analisi delle azioni educative attraverso il metodo sperimentale. tutte le risposte sono corrette indichiamo il settore specifico degli studi filosofici che interessato l’analisi delle azioni educative attraverso la fusione con la scienza indichiamo il settore specifico degli studi pedagogici interessato alla collaborazione con la ricerca scientifica nessuna di queste.
Cosa significa il termine pedagogia? indichiamo la disciplina che studia i principi psicologici che guidano lo sviluppo e la crescita nel bambino indichiamo la disciplina che studia i principi filosofici, morali e politici che guidano l'educazione indichiamo un universo complesso di azioni, che hanno la finalità di aiutare bambini e adolescenti nel processo di crescita tutte le risposte sono corrette.
Cosa significa il termine educazione? indichiamo un universo complesso di azioni , che hanno la finalità di aiutare bambini e adolescenti nel processo di crescita cognitiva relazionale richiesto dal contesto sociale in cui vivono nessuna di queste inidichiamo il settore specifico degli studi pedagogici interessato all’analisi delle azioni educative attraverso il metodo sperimentale. indichiamo la disciplina che studia i principi filosofici, morali e politici che guidano l'educazione.
Quale corrente filosofica ha influenzato e contribuito allo sviluppo della pedagogia sperimentale? Romanticismo Darwinismo Illuminismo Positivismo.
Dove si sviluppa per prima la pedagogia sperimentale? Europa Africa America Asia.
Quante fasi si sono susseguite per lo sviluppo e affermazione della pedagogia sperimentale? 5 4 2 3.
In quale fase di sviluppo storico della pedagogia sperimentale , vi fu la nascita dei primi laboratori psicologici? nessuna di queste Nella terza nella seconda fase Nella prima fase.
Durante la seconda fase di sviluppo della pedagogia sperimentale nacquero nuove esigenze educative, quali? Scolarizzazione di massa e sviluppo di competenze più tecniche Formazione del soldato Formazione civile e militare Sviluppo di concetti filosofici e pragmatici.
Cosa si intende con il termine pilotaggio? si intende l'osservazione delle caratteristiche di un sistema, per esempio quello scolastico si intende l'analisi statistica, dunque quantitativa, delle caratteristiche di un sistema tutte le risposte sono corrette si intende l'analisi statistica, dunque quantitativa, dei comportamenti umani in una data società.
Chi si occupa di pilotaggio? E' affidato ad appositi enti di ricerca nazionali E'affidato a Ricercatori universitari E' affidato agli insegnanti E'affidato ai pedagogisti.
Che cosa sono gli indicatori? Gli indicatori sono elementi descrittivi del sistema , delle problematiche esistenti indicandone punti di debolezza Gli indicatori sono elementi descrittivi del sistema - accorpati e quantificati - che forniscono un indice di qualità nessuna di queste Gli indicatori sono elementi teorici del sistema che forniscono le linee guida nell'osservazione.
Secondo De Landsheere, il pilotaggio è costituito da tre elementi, quali? nessuna di queste raccolta delle informazioni, la valutazione delle informazioni e creazioni di grafici con curva di sviluppo raccolta delle informazioni, la valutazione delle informazioni e traduzione in azioni istituzionali raccolta dei dati, la valutazione dei dati e traduzione in startegie comportamemtali per il cambiamento.
che cos'è L'IEA ? è un istituto internazionale, con sede a Stoccolma, interessato a ricerche quantitative (surveys) nel settore dell'educazione tutte le risposte sono corrette è un istituto internazionale, con sede a Stoccolma, interessato a ricerche quantitative (surveys) nel settore dello sviluppo cognitivo dei bambini è un istituto internazionale, con sede a Londra , per lo sviluppo di ricerca nelle scienze sociali.
Cosa s’intende con la parola Ricerca? un processo di acquisizione della conoscenza di tipo scientifico, basato sull’osservazione dei fatti in contesti di vita reale tutte le risposte sono corrette un processo di acquisizione di competenze di tipo scientifico, basato su ipotesi dimostrazione e tesi da confermare o disconfermare in base a fatti o documenti un processo di acquisizione della conoscenza di tipo scientifico, basato su ipotesi da confermare o disconfermare in base a fatti o documenti.
Il codice deontologico della ricerca educativa prevede dei limiti, quali? Nessuna di queste risposte il lavoro scientifico della ricerca deve avere finalità positive per gli allievi e per gli insegnanti coinvolti, non provocare situazioni che abbiano effetti negativi; inoltre la ricerca è legato al contesto all'interno del quale avviene il lavoro scientifico della ricerca dei creare dei cambianti evidenti, nel contesto reale di ricerca azione, e nelle istituzioni il lavoro scientifico durante una ricerca deve provocare situazioni che abbiano effetti problematici per valutare il cambiamento dato dalla ricerca ; inoltre la ricerca è legata al contesto all'interno del quale avviene.
Quali sono le finalità caratterizzanti della ricerca? spiegazione scientificamente controllata e proposta di un modo di operare quella della spiegazione scientificamente controllata e quella della proposta di un cambiamento quella della spiegazione osservabile e controllata quella della spiegazione scientificamente controllata e quella della proposta facilmente osservabile.
Il termine Ricerca per la scuola indica? la capacità conoscere un fenomeno per affrontarlo nel modo migliore la capacità di trovare delle nuove metodologie applicabili a scuola la possibilità di una richiesta specifica da parte di scuole e docenti di approfondire un determinato tema la possibilità di una richiesta specifica da parte di scuole e docenti di osservare un fenomeno per controllarlo nel modo migliore.
In ambito sociale la ricerca azione: La ricerca azione, a differenza di quella sperimentale o di quella basata sull’inchiesta orientate alla conoscenza, non nasce da una questione socio-educativo La ricerca azione non nasce da una questione epistemica, ma da un problema socio-educativo avvertito come rilevante da una comunità educativa La ricerca azione, a differenza di quella sperimentale o di quella basata sull’inchiesta orientate alla conoscenza, nasce da una questione epistemica, e non da un problema socio-educativo avvertito come rilevante da una comunità educativa La ricerca azione non nasce da una questione epistemica, ma da un problema teorico non dimostrabile.
Chi elenca le 7 caratteristiche della ricerca-azione? Montessori Pourtois Dewey Gardner.
La ricerca osservativa «osserva»: le procedure, il setting e gli strumenti con cui annotare ciò che si sta osservando la letteratura , il setting e gli strumenti con cui misurare ciò che si sta osservando la letteratura, le procedure e gli strumenti con cui annotare ciò che si sta osservando le procedure, il setting e gli ambienti.
Completa: La ricerca osservativa ………sulla situazione educativa, per modificarla. La ricerca osservativa viene utilizzata in maniera sistematica dagli organismi educativi come la scuola perché ……sostanzialmente l’attività formativa. Interviene… Va a modificare Non interviene……non va a modificare Osserva e descrive ….. È adibita a controllare Nessuna delle risposte.
Quanti sono le fasi della ricerca osservativa : 5 2 7 3.
Quali sono le fasi della ricerca osservativa: Fase della focalizzazione; Fase della raccolta campione ; Fase dell’analisi dei materiali Fase della progettazione; Fase della scelta degli strumenti ; Fase dell’analisi dei risultati Fase della osservazione ; Fase della progettazione; Fase dell’analisi dei dati Fase della focalizzazione; Fase della raccolta dei dati; Fase dell’analisi dei materiali.
La fase della focalizzazione permette: Individuare i materiali di ricerca Di analizzare individuare l’oggetto di ricerca Di progettare.
Le tecniche di osservazione sono : Nessuna di queste l’osservazione strutturata e l’osservazione di natura esperienziale o indiretta l’osservazione diretta e sistematica l’osservazione sistematica e l’osservazione di natura esperienziale o indiretta.
Quali fra questi rientra tra gli strumenti della ricerca azione: Videolezioni diagramma a grappolo check list Ascolto attivo.
Perché gli insegnanti rappresentano un limite nella ricerca educativa: Nessuna di queste Perché potrebbero interferire nella ricerca in quanto coinvolti emotivamente Perché occorrerebbe formare gli insegnanti rispetto al lavoro di ricerca che si intende fare, sostituendo i normali docenti con persone estraneo alla scuola Perché gli insegnanti devono fare solo gli insegnanti e non i ricercatori.
Nel rispetto delle priorità del segmento scolastico in cui si fa ricerca è necessario: che il ricercatore negozi fra le sue idee e le reali esigenze dell'organizzazione in cui si troverà a lavorare e in cui può anche apportare delle innovazioni che il ricercatore negozi fra le sue idee e le reali esigenze degli allievi in cui si troverà a lavorare, senza modificare l’organizzazione in cui lavora che il ricercatore negozi fra le sue idee e le reali esigenze dell'organizzazione in cui si troverà a lavorare, e non può apportare delle innovazioni Nessuna di queste.
Chi è stato il primo autore a parlare di logica del modello della ricerca? Bruner Montessori Dewey Pourtois.
Che cosa intendiamo con l'espressione “metodologia della ricerca"? Intendiamo la struttura teorica della ricerca, che comporta lo svolgersi di determinate operazioni, in un certo ordine, logico e cronologico, e l'utilizzo di strumenti di rilevazione dei dati Intendiamo il modello operativo della ricerca, che comporta lo svolgersi di determinate operazioni, in un certo ordine, logico e cronologico, e l'utilizzo di strumenti di rilevazione dei dati oltre che di strumenti per l'analisi statistica Tutte le risposte sono corrette Intendiamo il modello operativo della ricerca, che comporta lo svolgersi di determinate operazioni, secondo un preciso arco temporale.
La conoscenza tacita di cui parla Polanyi, spiega che : noi non possiamo conoscere oltre ciò che col nostro linguaggio riusciamo a dire noi possiamo conoscere ben più di ciò che col nostro linguaggio riusciamo a dire noi spesso conosciamo ma teniamo per noi tacitamente queste conoscenze Nessuna di queste.
Nell’unicità del fatto educativo: tutti sappiamo che le vicende umane, in generale, si ripetono Nessuno è a conoscenza che le vicende umane, in generale, non si ripetono tutti sappiamo che le vicende umane, in generale, non si ripetono Gli insegnanti sanno che le vicende umane, in generale, non si ripetono.
Quanti tipi di ricerca esistono: 2 5 3 4.
I passaggi della ricerca educativa secondo Dewey sono : 4 7 6 3.
La sesta e ultima fase elaborata da Dewey è: elaborazione critica dei dati l’analisi statistica dei dati Formulazione delle ipotesi l’identificazione del tema.
La seconda fase elaborata da Dewey è: Elaborazione dei dati formulazione delle ipotesi Programmazione Osservazione.
Secondo Dewey i momenti della ricerca sono: le condizioni antecedenti all'indagine,……………, la definizione di un problema ,……………………………., il ragionamento, il carattere operazionale di fatti e significazioni: la situazione indeterminata , la determinazione di una causa la situazione determinata , l’indeterminazione di un problema-soluzione la situazione determinata , la determinazione di un cambiamento la situazione indeterminata , la determinazione di un problema-soluzione.
Cosa si intende con il termine ricerca –azione? indica quell’intervento attuato dai ricercatori per la progettazione, realizzazione e monitoraggio del processo e degli esiti Nessuna di queste indica quell’intervento attuato da operatori in collaborazione con i ricercatori per la progettazione, realizzazione e monitoraggio del processo e degli esiti indica quell’intervento attuato dagli operatori per la progettazione, realizzazione e monitoraggio del processo e degli esiti.
La ricerca valutativa valuta: I ricercatori dell’ indagine, per poi intervenire e migliorare la formazione di partenza, attraverso diversi possibili metodi e strumenti l’oggetto di indagine, per poi intervenire e migliorare la situazione di partenza, attraverso diversi possibili metodi e strumenti Nessuna di queste l’oggetto di indagine, per poi intervenire e migliorare la situazione di partenza, attraverso un unico metodo e strumento quello della valutazione.
Quante tipologie di ricerca sperimentale esistono? 3 4 2 5.
Quanti sono gli strumenti usati dalla ricerca osservativa: 4 3 7 5.
Che cos’è la variabile? Non è una quantità o qualità suscettibile di fluttuazioni, né una grandezza la quale può assumere valori numerici o livelli diversi nell'ambito della ricerca o della sperimentazione è una quantità o qualità suscettibile di fluttuazioni, una grandezza la quale può assumere valori numerici o livelli diversi nell'ambito della ricerca o della sperimentazione È una grandezza la quale può assumere valori numerici o livelli assoluti nell'ambito della ricerca o della sperimentazione è una quantità, ma non una grandezza la quale può assumere valori numerici o livelli diversi nell'ambito della ricerca o della sperimentazione.
Una delle finalità della ricerca quantitativa è: generalizzazione dei risultati Osservazione dell’evento Misurazione dei dati Tutte le risposte.
Che cos’è l’esperimento? è una modifica intenzionale di una situazione da parte del ricercatore è una modifica speciale di una situazione da parte del ricercatore è una modifica non- intenzionale di una situazione da parte del ricercatore è una modifica di una situazione da parte del ricercatore.
L'osservazione sistematica si differenzia dalla naturale perché: è specifica, si serve di strumenti, produce documentazione e dati ; è organizzata, è oggettiva è specifica, si serve di strumenti, produce documentazione e dati ; è organizzata, è oggettiva Nessuna di queste è specifica, si serve di strumenti, produce documentazione e dati ; non è organizzata, non è oggettiva.
Qual è la caratteristica principale dell’osservazione partecipante? l'osservatore coinvolto, effettua le riprese nella situazione di studio l'osservatore non è direttamente coinvolto nella situazione di studio l'osservatore è direttamente coinvolto nella situazione di studio l'osservatore coinvolto nella situazione di studio è solo un elemento interferente al test di studio.
L’osservazione partecipante è una metodologia: Attendibile e oggettiva Poco usata perchè rigida Poco attendibile perchè interpretativa Nessuna di queste.
Le check-list sono: Strumento orale Nessuna di queste Strumento tecnologico Strumento scritto.
Descrivi la check-list: elenchi composti da una serie di descrizioni della situazione che l'osservatore è chiamato a descrivere e interpretare elenchi composti da una serie di descrizioni della situazione che l'osservatore è chiamato a fotografare elenchi composti da una serie domande da effettuare della situazione che l'osservatore è chiamato a fotografare Tutte le risposte sono corrette.
L’obiettivo di Thurstone è quello di: Trovare la causa di un comportamento prevedere il comportamento misurare l’atteggiamento Nessuna di queste.
Quanti tipi di scale esistono: 4 3 5 2.
cosa sono le scale iconiche? Sono scale usate solo con la gente che ha una diversa lingua Sono scale di valutazione basati su codici universali Nessuna di queste Sono scale grafiche con semplici simboli che esprimono il diverso grado di valutazione.
Quante variabili esistono nell’ambito della valutazione: 4 5 3 2.
La Scala di Thurston è: Una scala auto-descrittiva Nessuna di queste Una scala descrittiva Uno strumento osservativo.
Chi elaborò il differenziale semantico? Osgood Thurstone Tutti gli studiosi lavoravano in team Guttman.
Charles E. Osgood utilizza il differenziale semantico, per : misurare il rendimento degli allievi Misurare i rapporti interpersonali nella società Nessuna di queste misurare il significato "affettivo" di stimoli o concetti.
Gli strumenti che consentono di registrare, in tempo reale, il succedersi degli avvenimenti in base alla categoria prevalente al momento sono: Variabili dipendenti Sistemi di categoria Stili motivazionali Nessuna di queste.
Le scale di Guttman presuppongono una caratteristica , quale? Nessuna di queste strutturazione Ordinalità Casualità.
Gli item della scala di Guttman hanno una presenza cumulativa che consente di misurare: L’Irt della caratteristica in oggetto La durata della caratteristica in oggetto La frequenza della caratteristica in oggetto L'intensità della caratteristica in oggetto.
Quante funzioni vengono individuate da De Landsheere nella valutazione degli insegnanti? 3 2 9 4.
Gli items dei test sociometrici possono essere: Tutte le risposte sono corrette Trattazione sintetica Aperti o chiusi Aperti, chiusi, argomentativi.
Che cos’è un test? una prova definita che implica l'esecuzione di un compito, identico per tutti i soggetti esaminati, con una tecnica precisa per la valutazione una prova libera che implica l'esecuzione di un compito, identico per tutti i soggetti esaminati ma con la possibilità si esprimersi creativamente una prova definita che implica l'esecuzione di un compito, identico per tutti i soggetti esaminati, con una commissione valutatrice che ne valuta prestazione e interpretazione Nessuna di queste.
L’analisi svolta dal test sociometrico è fissa o mutevole nel tempo con le giuste strategie? Rigida e fissa Assolutamente universale Nessuna di questa Mutevole nel tempo.
Cosa misura il test sociometrico? La comunicazione dell'intero gruppo-classe Tutte le risposte sono corrette la dinamica sociale dell'intero gruppo-classe Le competenze acquisite dell'intero gruppo-classe.
Nel test di abilità intellettuali, qual è la prestazione richiesta: Psicomotorio Mentale Conoscenze acquisite Nessuna di queste.
Nel test di profitto, qual è la prestazione richiesta? Psicomotorio Nessuna di queste Mentale Conoscenze acquisite.
Che cos’è il test di profitto? è uno strumento scritto e orale che permette di misurare le conoscenze acquisite dagli allievi in un dato campo disciplinare è uno strumento scritto al computer che permette di misurare e autovalutare le conoscenze acquisite dagli allievi in un dato campo disciplinare è uno strumento scritto che permette di misurare le conoscenze acquisite dagli allievi in un dato campo disciplinare Tutte le risposte sono corrette.
I test di profitto possono essere di due tipologie: Carta e penna e orli Tutte le risposte sono corrette Standardizzati e ministeriali Standardizzati e artigianali.
L’intervista è uno strumento : Di facile fruizione Tutte le risposte sono corrette È uno strumento molto strutturato che prevede grande professionalità Molto difficile.
La conversazione durante la quale l'intervistatore propone una serie di domande a soggetti scelti in base a determinate caratteriste, è chiamata: IRT Scala di osgood Questionario Intervista.
Quanti tipi di intervista conosciamo? 2 4 3 5.
L'intervista in cui l’intervistatore raccoglie informazioni su un determinato argomento su un nucleo di domande fisse, viene chimata: Strutturata Nessuna di queste In profondità Semi-strutturata.
L'intervista che prevede un nucleo fisso di domande e uno sviluppo di domande diverse per ogni intervistato, si chiama: Nessuna di queste In profondità Semi-strutturata Strutturata.
Quanti stili di motivazione conosciamo? 5 3 4 2.
Cosa accomuna i diversi stili di motivazione? senso di controllo personale, possibilità di soddisfare bisogni innati Senso di controllo di bisogno innati, soddisfare bisogni personali Curiosità ad apprendere e piacere all’apprendimento Volontà e curiosità ad apprendere.
Cosa si intende per controllo personale? possibilità di sentirsi artefici dei propri risultati Nessuna di queste possibilità di sentirsi soggetto passivo nei propri risultati Possibilità di fare ciò che si desidera.
Cosa si intende per soddisfare i bisogni innati? Nessuna di queste soddisfacimento di necessità insite negli esseri viventi soddisfacimento di necessità personali soddisfacimento di necessità insite nella natura umana.
Un soggetto indipendente, partecipe, attivo e flessibile nell'uso di differenti strategie con un buon controllo metacognitivo, è un soggetto? Volontario Nessuna di queste Autoregolato pessimista.
Il soggetto autoregolato che strategie sviluppa? Nessuna di queste curiosità, l'interesse, il desiderio di sfida, la tendenza al successo, la possibilità di vivere emozioni positive, curiosità, l'interesse, il desiderio di sfida, fare domande, progettare, riassumere elaborare, parafrasare, riassumere, prendere appunti, fare domande.
lo stile di motivazione della volontà è rappresentato dal soggetto che: prova motivazione, entusiasmo per la possibilità di esercitare la padronanza, la curiosità, la motivazione alla riuscita, ma nel tempo può subire un calo motivazionale se non adeguatamente ricompensato Non prova motivazione, ne entusiasmo per la possibilità di esercitare la padronanza, la curiosità, la motivazione alla riuscita, e nel tempo subisce un calo motivazionale Nessuna di queste prova motivazione, entusiasmo per la possibilità di esercitare la padronanza, la curiosità, la motivazione alla riuscita, ma nel tempo può subire un calo motivazionale se non esercita strategie volitive.
Eronen, Nurmi e Salmela-Aro hanno individuato quattro stili che si differenziano per le capacità di pianificazione, e per le emozioni positive e negative, quali: Ottimista, difensivo-pessimistico, self-bandicapping, impulsivo Positivo, negativo, neutrale, superficiale Tutte le risposte sono corrette Ottimista, depresso, negativo, self-bandicapping.
Colui che possiede uno stile di motivazione, caratterizzato da più emozioni positive che negative, da buone capacità organizzative e da una concentrazione focalizzata sulle modalità e sulle strategie più efficaci per affrontare il compito, piuttosto che sui risultati, possiede uno stile: Impulsivo Ottimistico self-bandicapping Depresso.
Colui che possiede uno stile che si caratterizza per la presenza di buone capacità di pianificazione, ma anche di emozioni negative o miste e tende ad avere aspettative di riuscita negative e a temere il tallimento, ha uno stile : Impulsivo Ottimista self-bandicapping difensivo-pessimistico.
Colui che ha ridotta pianificazione e strategicità, con l'assenza di comportamenti irrilevanti, ha uno stile: Ottimista Impulsivo Difensivo-pessimista self-bandicapping.
Colui che possiede uno stile caratterizzato dalla presenza di comportamenti irrilevanti per il compito, da poca pianificazione e concentrazione e da emozioni negative, ha uno stile: self-bandicapping Ottimista difensivo-pessimistico Impulsivo.
Situazioni in cui c’è assenza di motivazione, in cui l'attenzione, l'impegno o la ricerca di strategie non sono diretti ad alcun tipo di obiettivo, né di attrazion everso il compito, né di evitamento o rinuncia, portano alla: Assenza di motivazione Depressione Demotivazione Nessuna di queste.
Gli stili di demotivazione sono caratterizzati da : Nessuna di queste insufficiente o inadeguata adozione di strategie di apprendimento, convinzioni e attese negative, aspetti negativi legati all'ambiente insufficiente o inadeguata adozione di strategie empatiche , convinzioni e attese negative, aspetti negativi legati ai rapporti interpersonali nell'ambiente di apprendimento insufficiente o inadeguata adozione di strategie di ascolto, convinzioni personali disattese, aspetti negativi legati all'ambiente.
Cosa manca nella ricerca qualitativa rispetto alla ricerca quantitativa? misurazione degli effetti di una o più variabili, l'analisi statistica dei risultati, misurazione degli effetti di una o più variabili, il campionamento nessuna di queste misurazione degli effetti di una o più variabili, l'analisi statistica dei risultati, l'individuazione del gruppo sperimentale e di controllo e il campionamento.
Qual è la caratteristica principale della ricerca-azione? nessuna di queste è quella di prevedere la presenza e il coinvolgimento del ricercatore nelle fasi della ricerca e nella valutazione dei problemi concreti che il singolo gruppo di docenti e lo educatori pone. è quella di prevedere la presenza e il coinvolgimento del ricercatore nelle fasi della ricerca è quella di prevedere la presenza e il coinvolgimento del ricercatore nelle fasi della ricerca e nella soluzione dei problemi concreti che il singolo gruppo di docenti e lo educatori pone.
Cosa si intende per case-studies? è quell' analisi, di tipo etnografico e antropologico, che ci restituisce la fotografia di una scuola, di un gruppo di insegnanti, di una classe scolastica è quell' analisi, di tipo etnografico e antropologico, che ci restituisce informazioni circa il sistema osservato tutte le risposte sono corrette è quell' analisi, di tipo etnografico e antropologico, che ci restituisce la fotografia di un problema affrontato.
Chi fu il sostenitore più convinti dell'utilità e del valore dello studio di caso? Stake Dewey Rousseau Piaget.
Cosa pensa Stake in merito alla comunicazione? nessuna di queste la comunicazione è lo strumento migliore nella ricerca qualitativa la comunicazione è valida solo se supportatta dai mass media la comunicazione non è uno strumento valido.
che cosa pensa Stake in merito alla scuola come istituzione? che è poco conosciuta come istituzione da chi non vi lavora; dunque spesso, per poter avere finanziamenti, deve farsi conoscere all'esterno che è molto conosciuta come istituzione anche da chi non vi lavora; che ha un ottimo canale comunicativ che la rende nota a tutti che non ha bisogno di farsi cooscere in quanto è la seconda agenzia sociale dopo la famiglia.
Cosa usa la ricerca qualitativa come strumenti per raccogliere informazioni? interviste di vario tipo, momenti di osservazione partecipante e documentazione scritta, prodotta sia dai soggetti interessati che da altri tutte le risposte sono corrette solo le interviste dirette interviste di vario tipo, momenti di osservazione , questionari.
che cos'è lo studio del caso all'interno del contesto scuola? tutte le risposte sono corrette Lo studio di caso è un'analisi condotta sui rapporti sociorelazionale del singolo contesto. Lo studio di caso è una vera e propria fotografia ragionata del modello organizzativo e sociorelazionale del singolo contesto. Lo studio di caso è uno studio sulle problematiche inerenti il modello organizzativo e sociorelazionale del singolo contesto.
il ricercatore, come raccoglie le informazioni? compila il diario dell'esperienza di osservazione sul campo, compilato ogni fine settimana a fine lavori compila il diario dell'esperienza di osservazione sul campo, compilato di giorno in giorno in modo dettagliato effettua delle interviste sul campo lavora in un ambiente videosorvegliato e prende tutte le informazioni dalle registrazioni.
Quanti tipi di apprendimento esistono? 2 4 3 5.
in merito all'esempio sulla robotica a scuola, quali sono le variabili dipendenti? Le variabili dipendenti nell’esperimento che stiamo illustrando sono le abilità cognitive di base, l’autostima, la meta cognizione, la motivazione, il disagio, il rischio di dispersione Le variabili dipendenti nell’esperimento che stiamo illustrando sono le abilità cognitive di base, l’autostima, la memoria Le variabili dipendenti nell’esperimento che stiamo illustrando sono le abilità cognitive di base, l'empatia e il lavoro in team nessuna di queste.
A cosa serve il dispositivo sperimetale? per verificare l'ipotesi nessuna di queste ad avviare una ricerca a inserire delle variabili dipedendenti.
da cosa nasce una ricerca sperimentale ? nasce da un'assenza di giudizio verso il campione nasce da una sospensione del giudizio degli insegnanti nasce da una sospensione del giudizio e cerca di trovare riscontri oggettivi di conferma/disconferma dell’ipotesi iniziale tutte le risposte sono corrette.
Perché lo studio di lego dacta è stato molto importante ed apre le porte ad altri ricercatori? nessuna di queste perché è un dispositivo molto diffuso e conosciuto a scuola perché variare i dispositivi sperimentali può far aumetare la motivazione all'apprendimento perché serve a motivare gli insegnanti a cambiare dispostivo.
cosa è capace di rilevare il dispositivo sperimentale? nessuna di queste gli intervistatori il contesto il campione.
Se una ricerca viene svolta in classe, a chi affidiamo il progetti? dirigente scolastico ricercatori insegnanti alunni.
Chi è l'esperto in FSE? il progettista l'insegnante il ricercatore il dirigente scolastico.
chi è il progettista? il dirigente scolastico un collaudatore un esperto di progetti del Fondo sociale europeo (FSE). un ingegniere.
Cosa si intende con FSE? nessuna di queste Fondi Sociali europei federazione scolastica estera ricercatore scienze sociali.
chi sono i del progetto di istituto? il progettista insegnanti e dirigente scolastico gli alunni il dirigente scolastico.
Cosa sono le risorse immateriali? sono risorse utopiche e ideali sono idee innovative che i dirigenti attuano nel pieno dell'autonomia scolastica nessuna di queste sono quelle competenze relazionali che in particolare dirigenti ed esperti dovrebbero possedere in maniera spiccata.
In cosa consiste il rapporto fra ricercatori e insegnanti? tutte le risposte sono corrette nasce quando entrambi sono in fase di progettazione a scuola nasce quando sono entarnbi impegnati in indagini empiriche, cioè sul campo, nel caso in cui il progetto di ricerca sia stato messo a punto da uno staff esterno alla scuola nasce durante la valutazione delle risorse presenti per un dato progetto.
Quali sono spesso termini e i ruoli usati erroneamente nel linguaggio comune? ricercatore/progettista collaboratore/ricercatore dirigente scolastico/ insegnante insegnante/ricercatore.
Essere sociorelazionali all'interno di un gruppo è: una competenza un difetto un pregio una sfumatura di carattere.
Perché è importante distinguere ruoli e funzioni? perché ognuno ha una mansione e si deve limitare a fare solo quello nessuna di queste Solo in questo modo si può attuare la massima collaborazione fra i soggetti che partecipano alla realizzazione di un progetto perché non bisogna scavalcare o invadere il campo di azione del collega superiore.
che cosa s'intende per conclusion-oriented? tutte le risposte sono corrette formazione e orientamento alla ricerca azione ricerca orientata alla conoscenza orientamento nella ricerca.
che cos'è IRRSAE ? istituti di formazione e ricerca nessuna di queste Istituti regionali di ricerca sperimentazione e aggiornamento educativi università dedite alla ricerca.
Le università hanno una loro autonomia nella ricerca? no mai si ma solo in collaborazione con le scuole si sempre solo se concesse dal Miur.
Qual è a livello regionale il compito delle IRRE? nessuna di queste Ha la funzione di controllora enelle regioni le risorse stanziate Ha la funzione di avviare ricerca azione solo per i progetti approvati dalla comunità euopea Ha la la funzione di decentrare su tutto il territorio attività culturali e di ricerca.
Cosa misura il test sociometrico? fotografa i rapporti scuola famiglia fotografa la realtà sociale della classe fotografa la comunicazione in classe fotografa il legame tra docente /discente.
Perché le norme e gli standard dovrebbero sempre costituire oggetto di una negoziazione sociale? perché le norme e gli standard non occorrono in campo educativo perche le norme e gli standard devono adattarsi alle scelte educative tutte le risposte sono corrette perché le norme e gli standard possono essere riduttivi e frenare l'innovazione.
La pratica osservativa rende gli educatori/insegnanti: consapevoli dell'importanza di un atteggiamento di partecipazione attenta non invasiva , oltre a quella di guida e direzione dell'attività del corso consapevole dell'importanza di un atteggiamento di partecipazione attenta alla formazione nessuna di queste consapevoli dell'importanza di un atteggiamento di osservazione dei bambini.
L'osservazione ha acquisito maggior spazio e interesse in campo educativo e scolastico, perché? perché la padronanza delle tecniche osservative permette di analizzare il comportamento dei bambini perché la padronanza delle tecniche osservative permette di avvicinare l'educatore/insegnante ai procedimenti tipici della ricerca scientifica nessuna di queste perché la padronanza delle tecniche osservative permette di avvicinare i diringenti scolastici a un modello di scuola scientifica.
Che cos'è il pilotaggio? è una tecnica, un sistema di raccolta dati con un procedimento applicato sistematicamente per ottenere un determinato risultato nessuna di queste è la gestione dei progetti , mediante il quale si valutano le risorse a disposizione è una tecnica di guida e gestione del lavoro in team.
Secondo Mary Northway a cosa serve la sociometria? è una tecnica per delineare le reazioni tra individui nessuna di queste è una tecnica per delineare le relazioni che si sono formate fra individui è una tecnica per delineare le comunicazioni che si sono formate fra individui.
I punteggi sociometrici a cono sono utili? misurano il numero delle relazioni e non l'intensità misurano il numero dei comportamenti socialmente accettabili misurano l'intensità e non il numero delle relazioni nessuna di queste.
Durante un'intervista quali sono i ruoli che ne prendono parte? nessuna di queste l'intervistato ha tutti i diritti e l'intervistatore ha tutti i doveri ha diritto solo chi prende la parola intevistato e intervistatore hanno gli stessi diritti e doveri.
Qual è il primo diritto dell'intervistato? tutte le risposte sono corrette diritto all' Ascolto diritto alla trasparenza diritto alla privacy.
Come deve essere un buon ascolto durante un'intervista o colloquio? nessuna di queste Ascolto senza interruzioni Ascolto attivo Ascolto passivo.
Perchè l'uso dell'e-learning appare come una possibilità di risposta ai nuovi bisogni formativi? per superare il divario tra domanda e offerta, per consentire percorsi formativi personalizzati, per documentare adeguatamente le competenze comunque acquisite per documentare adeguatamente le competenze acquisite per consentire percorsi formativi personalizzati per superare il divario tra domanda e offerta e per documentare adeguatamente le competenze comunque acquisite.
cos'è il l'e-learning secondo Pollard e Hillage (2001) ? come un modo per condividere l'expertise catturando le esperienze dello staff nessuno di queste come un modo per condividere l'expertise catturando, archiviando e organizzando la conoscenza e le esperienze dello staff, per renderlo disponibile agli altri membri dell'organizzazione come un modo per condividere la conoscenza e le esperienze dello staff, per renderlo disponibile agli altri membri dell'organizzazione.
Chi è il fondatore della Psicologia sperimentale francese? Henri Piéron Piaget Dewey Rousseau.
Di cosa si occupò Henri Piéron presso l'università di Psicologia di Parigi? nessuna di queste si occupò della psicologia dello sviluppo Si occupò della sociologia Si occupò delle applicazioni sociali delle scienze umane.
Quando si sviluppa Il cervello del bambino mediante una moltiplicazione di connessioni intercellulari tra neuroni? durante i primi tre-quattro anni durante i primi sette-otto anni durante i primi 12 mesi di vita durante i sette-dieci anni.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests