option
My Daypo

Storia medievale Majocchi Piero 12CFU

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
Storia medievale Majocchi Piero 12CFU

Description:
Majocchi Piero

Author:
AVATAR

Creation Date:
15/03/2022

Category:
History

Number of questions: 285
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
La rivolta dei "Ciompi" a Firenze scoppiò nel 1358 1378 1394 1347.
La rivolta dei contadini inglesi contro la "Poll Tax" scoppiò nel 1378 1381 1358 1347.
La rivolta dei contadini francesi detta "Jacquerie" scoppiò nel 1347 1394 1358 1381.
Gli Ottomani conquistarono Gallipoli, iniziando così la conquista dei Balcani, nel 1354 1453 1374 1479.
Il matrimonio di Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona, che sancì la nascita del regno di Spagna, avvenne nel 1469 1451 1492 1476.
Il regno di Granada, ultimo territorio arabo in Al Andalus, fu conquistato nel 1501 1492 1476 1469.
La guerra "dei cent'anni" tra Francia e Inghilterra durò dal 1367 al 1489 dal 1321 al 1434 dal 1337 al 1453 dal 1354 al 1467.
La guerra "delle due rose" tra York e Lancaster in Inghilterra durò dal 1455 al 1485 dal 1435 al 1465 dal 1445 al 1475 dal 1465 al 1495.
La sede papale fu trasferita ad Avignone dai re di Francia tra 1332 e 1402 1284 e 1357 1309 e 1377 1365 e 1418.
Il "grande scisma d'Ocidente", cioè la presenza di più papi contemporaneamente, avvenne tra 1402 e 1456 1378 e 1418 1397 e 1434 1354 e 1402.
La Bolla d'Oro fu emenata da Carlo IV nel 1360 1356 1371 1366.
Nel XIV secolo la capitale imperiale divenne Praga Magdeburgo Vienna Lussemburgo.
Nel XIV secolo la corona imperiale passò alla dinastia di Svevia di Franconia di Lussemburgo degli Asburgo.
Corradino IV di Svevia fu sconfitto da Carlo d'Angiò a Tagliacozzo nel 1254 1274 1260 1268.
Carlo d'Angiò sconfisse Manfredi di Svevia a Benevento nel 1274 1254 1266 1260.
I ghibellini toscani vinsero la battaglia di Montaperti nel 1274 1254 1260 1266.
A causa della peste, nel XIV e XV secolo il costo del lavoro aumentò diminuì progressivamente rimase stabile crollò.
A causa della peste, nel XIV e XV secolo il prezzo della terra aumentò rimase stabile crollò diminuì progressivamente.
Da un punto di vista economico, il secolo XIV fu un periodo di crisi crisi in alcuni settori, crescita in altri forte crescita stagnazione.
A partire dal 1348 in Europa le epidemie di peste si susseguirono ogni 10 anni 30 anni 15 anni 20 anni.
Durante la peste Nera del 1348 in Europa la percentule dei morti rispetto alla popolazione fu un terzo la metà un quarto più della metà.
L'impero mongolo raggiunse la sua massima estensione nella seconda metà del XII secolo nella prima metà del XIV secolo nella prima metà del XIII secolo nella seconda metà del XIII secolo.
I Mamelucchi presero il potere detronizzando l'ultimo sultano ayubbide nel 1221 1274 1291 1250.
Nella battaglia di Ayn Jalut del 1260 i Mamelucchi sconfissero i Fatimidi i Mongoli i Selgiuchidi gli Ottomani.
i Maya in America centrale raggiunsero la fase di massimo sviluppo tra I e VII secolo tra III e X secolo tra VII e XIII secolo tra IX e XV secolo.
L'impero Khmer tra X e XV secolo ebbe la sua capitale Angkor nell'attuale Vietnam Laos Cambogia Thailandia.
Tra il X e il XIII secolo l'impero cinese fu governato dalla dinastia Yuan Ming Tang Song.
Tra il XIII e il XIV secolo l'impero cinese fu governato dalla dinastia Ming song Tang yuan.
Federico II emanò le Costituzioni di Melfi nel 1250 1231 1220 1241.
Federico II sconfisse i comuni lombardi ribelli a Cortenuova nel 1220 1250 1237 1264.
Federico II di Svevia morì nel 1241 1264 1250 1220.
Il successore di Federico I di Svevia sul trono imperiale fu Federico II Enrico IV Corrado III Enrico VI.
Federico II di Svevia fu incoronato imperatore nel 1198 1220 1250 1212.
Il principale compito degli ordini mendicanti era curare i malati e i poveri vivere in povertà e preghiera predicare e convertire gli infedeli reprimere le eresie e il dissenso al papa.
Gli ordini mendicanti, caratterizzati dal voto di povertà dei frati accumularono grandi ricchezze in età moderna rimasero poveri sino all'età moderna divennero ricchissimi a partire dal XIII secolo rimasero carateerrizzati dalla povertà e dall'elemosina.
Il papa che "fondò" la monarchia papale nel XIII secolo fu Clemente IV Urbano III Innocenzo III Gregorio IX.
La crociata contro gli Albigesi si concluse nel 1215 1198 1244 1274.
L'Inquisizione fu istituita dal IV concilio Lateranense nel 1291 1215 1251 1198.
Lo Stato della Chiesa romana nacque nel XI secolo XIII secolo IX secolo VII secolo.
I comuni di Amburgo e Lubecca formarono la "Hansa" (lega anseatica) nel 1291 1251 1241 1214.
I primi tre Cantoni della Confederazione svizzera si unirono nel 1241 1251 1291 1214.
La duchessa Eleonora d'Acquitania sposa Enrico II Plantageneto re d'Inghilterra nel 1214 1251 1152 1241.
Il re di Francia Filippo II Augusto sconfisse l'esercito inglese di Giovanni Senzaterra a Bouvines nel 1291 1214 1241 1251.
Secondo la recente storiografia, il "feudalesimo" prende avvio dal XI secolo XIII secolo IX secolo XV secolo.
Gli storici definiscono gli stati europei del tardo medioevo come feudali centralizzati nazionali signorili.
Costantinopoli fu conquistata e saccheggiata dai crociati nel 1204 1191 1221 1250.
Il primo sultano dei mamelucchi che diede nuovo impulso alla liberazione definitiva della Palestina dai crociati fu Nur ad Din Qalawun Baybars Saladino.
Acri fu conquistata dai Mamelucchi nel 1298 1250 1291 1268.
Edessa viene conquistata dall'emiro Zangi di Mosul nel 1191 1144 1174 1187.
Saladino divenne sultano di Egitto e Siria nel 1174 1144 1187 1191.
Il principato di Antiochia nel XII secolo si estendeva nell'attuale Cilicia Palestina Siria Libano.
Il regno di Gerusalemmenel XII secolo si estendeva nell'attuale Libano Siria Cilicia Palestina.
La contea di Tripoli nel XII secolo estendeva nell'attuale Palestina Cilicia Siria Libano.
La contea di Edessa nel XII secolo si estendeva nell'attuale Cilicia Palestina Siria Libano.
la dinastia che prese avvio con Saladino si chiamano Almohadi Kalbiti Nasridi Ayubbidi.
Gerusalemme fu riconquistata e liberata dal Saladino nel 1191 1174 1144 1187.
la principale causa della Prima crociata fu la sconfitta bizantina a Mazinkert e l'avanzata dei Selgiuchidi in Anatolia la devozione dei cristiani occidentali verso il Santo Sepolcro l'opera di propaganda del papa la chiusura da parte dei Selgiuchidi dei pellegrinaggi a Gerusalemme.
la Prima crociata fu indetta da Urbano II nel 1095 1098 1097 1091.
Gerusalemme fu conquistata dai crociati nel 1099 1091 1097 1095.
Nel XIII secolo gli ufficiali pubblici a capo del Comune erano podestà vescovi capitani del popolo consoli.
Nel XIII secolo nei comuni popolari gli ufficiali pubblici a capo del Comune erano capitani del popolo podestà vescovi consoli.
La pace di Venezia fu stipulata nel 1174 1183 1177 1190.
La pace di Costanza fu siglata nel 1183 1177 1190 1174.
Federico I di Svevia Barbarossa scese per la seconda volta in Italia nel 1162 1158 1154 1166.
La distruzione di Milano da parte delle città lombarde e del Barbarossa avvenne nel 1166 1154 1162 1158.
Federico I di Svevia Barbarossa scese per la prima volta in Italia nel 1162 1166 1158 1154.
Ai vertici della società comunale vi erano "milites" mercanti vescovi nobili.
La caratteristica peculiare dei Comuni italiani rispetto a quelli europei fu la precocità delle istituzioni comunali l'indipendenza dall'impero la conquista del conrado la ricchezza commerciale.
Nel XII secolo gli ufficiali pubblici a capo del Comune erano podestà capitani del popolo vescovi consoli.
Le primew attestazioni di istituzioni comunali in Italia risalgono a fine XII-inizio XIII secolo nel XII secolo nell'XI secolo fine XI-inizio XII secolo.
Rodrigo Diaz detto El Cid divenne il signore (o emiro) di Toledo Saragozza Valencia Siviglia.
Pisa conquistò la Corsica e le Baleari nel XI secolo XII secolo X secolo XIII secolo.
Genova conquistò la Sardegna nel XII secolo IX secolo X secolo XI secolo.
Dal XIII al XV secolo il regno di Granada fu governato dalla dinastia dei Almohadi Almoravidi Kalbiti Nasridi.
In Al Andalus nell'XI secolo nello scontro tra le Taifas emersero Siviglia, Toledo e Cordoba Siviglia, Cordoba e Saragozza Siviglia, Toledo e Saragozza Siviglia, Toledo e Granada.
Dopo la fase delle Taifas all'inizio del XII secolo in Al Andalus si affermò la dinastia dei Almoravidi Kalbiti Nasridi Almohadi.
Il califfato omayade di Cordoba finisce nel 1009 1085 1031 1054.
Dalla metà del XII all'inizio del XIII secolo si affermò in Al Andalus la dinastia dei Almohadi Kalbiti Nasridi Almoravidi.
Alfonso VI di Castiglia conquistò Toledo nel 1009 1031 1085 1054.
Roberto il Guiscardo fu nominato duca di Puglia nel 1061 1059 1077 1054.
Il duca di Normandia Guglielmo conquistò l'Inghilterra nel 1022 1077 1054 1061 (1066).
Tra IX e X secolo l'Italia meridionale era divisa tra normanni, longobardi e bizantini longobardi, arabi e bizantini normanni, arabi e longobardi normanni, arabi e bizantini.
Ruggero II fu incoronato re di Sicilia nel 1059 1130 1122 1145.
in Italia tra XIII e XIV nel passaggio tra Comune e Signoria cittadina le istituzioni urbane cambiarono completamente cambiarono solo in parte rimasero invariate cambiarono solo nei secoli successivi.
Nel tardo medioevo, i signori di Mantova erano Gonzaga Visconti Estensi Scaligeri.
Tra XIII e XIV secolo i signori di Verona erano gli Scaligeri i Visconti gli Estensi i Gonzaga.
Nel tardo medioevo, i signori di Ferrara erano gli Scaligeri i Gonzaga i Visconti gli Estensi.
Nel tardo medioevo i principali tati regionali italiani sono Milano, Venezia, Roma, Napoli, Palermo Milano, Verona, Firenze, Roma, Napoli Milano, Venezia, Genova, Roma, Napoli Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli.
Gian Galeazzo Visconti fu nominato duca di Milano dall'imperatore nel 1365 1405 1425 1395.
Francesco Sforza fu nominato duca di Milano nel 1490 1450 1430 1470.
I Medici diventano signori di Firenze a partire dal 1415 1435 1475 1455.
La pace di Lodi tra gli stati regionali italiano fu stipulata nel 1474 1464 1434 1454.
Alfonso il Magnanimo, re d'Aragona e di Sicilia, conquistò Napoli nel 1422 1442 1402 1462.
Il principale condottiero italiano attivo tra XV e XVI secolo fu Gattamelata da Narni Alberigo da Barbiano Giovanni de Medici delle Bande Nere Bartolomeo Colleoni.
tra le principali compagnie di ventura attive in Italia nel tardo medioevo, la "Grande compagnia" era comandata da Werner von Urslingen John Hawkwood Facino Cane Bartolomeo Colleoni.
La principale innovazione nella guerra in Italia nel tardo medioevo fu l'introduzione di cavalleria pesante bastioni mercenari polvere da sparo.
La principale conseguenza delle trasformazioni tecnologiche nella guerra nel tardo medioevo fu l'artiglieria divenne più importante della fanteria le fortezze divennero inesbugnabili la fanteria divenne più importante della cavalleria le armi bianche non furono più utilizzate.
il concetto di "medioevo" fu creato in età moderna nel medioevo in età contemporanea nel Rinascimento.
Nell'impero romano, la maggior parte delle risorse pubbliche provenienti dal fisco erano spesi per l'amministrazione, cioè la riscossione delle tasse l'esercito la manutenzione delle infrastrutture (strade, ponti, porti, mura, edifici pubblici ecc.) la produzione artigianale e il commercio nel Mediterraneo.
L'impero romano raggiunse la sua massima estensione territoriale sotto l'imperatore Traiano Diocleziano Costantino Adriano.
A partire dal III secolo, la maggioranza degli aristocratici provinciali romani intraprese la carriera nell'amministrazione delle città sia la carriera militare che quella nell'amministrazione civile la carriera militare la carriera nell'amministrazione civile.
Le "villae" romano erano centri solo abitativi sia abitativi che produttivi solo produttivi sia produttivi che commerciali.
Nell'impero romano, l'insediamento umano sul territorio era sparso in numerose villae sia sparso che accentrato nelle villae principalmente urbano accentrato nei villaggi.
L'esercito rromano giunse a contare circa 800000 soldati oltre un milione di soldati oltre mezzo milione di soldati circa due milioni di solddati.
La riforma militare di Diocleziano rafforzò le legioni sulla frontiera orientale reintrodusse le legioni ma con effettivi minori rafforzò l'esercito di frontiera divise l'esercito in esercito mobile e di frontiera.
A partire dal II sec., la funzione principale della frontiera reno-danubiana fu quella economica commerciale militare culturale.
Le principali riforme di Diocleziano furono quella dell'esercito e quella fiscale quella amministrativa e quella economica quella economica e quella dell'esercito quella amministrativa e quella militare.
L'editto sui prezzi di Diocleziano diminuiva i prezzi massimi delle merci bloccava i prezzi per diminuire l'inflazione tassava le merci e il commercio fissava il prezzo massimo delle merci.
Nello Zoroastrismo il profeta si chiama Zarathustra Mani Mazda Avesta.
Tra II e IV secolo i principali problemi che dovette affrontare il Cristianesimo furono la natura di Cristo e la povertà del clero la definizione dei testi sacri e delle festività religiose la natura di Cristo e la definizione dei testi sacri la natura di Cristo e la resistenza dei pagani alla conversione.
Nello Zoroastrismo l'unico dio si chiama Mazda Mani Avesta Zarathustra.
Nel culto del Sol Invictus, il dio supremo era identificato con Atis Apollo Mazda Mitra.
I Vangeli canonici furono definiti nel I secolo alla fine del II secolo all'inizio del III secolo tra I e II secolo.
Tra II e III secolo la religione ufficiale dell'impero romano era Zoroastrismo il Sol Invictus Mitraismo la triade capitolina.
Nell'impero romano il 25 dicembre era l'anniversario di Apollo di Mitra del Sol Invictus di Cibele.
Costantino convocò il primo concilio di vescovi cristiani nel 325 a Nicea Calcedonia Tessalonica Costantinopoli.
Teodosio emanò l'editto di Tessalonica nel 379 380 364 393.
Costantino sconfisse Massenzio e riunificò l'impero nel 289 305 312 325.
L'interpretazione tradizionale della caduta dell'impero romano fu elaborata in un contesto culturale nazionalista e illuminista razzista e illuminista nazionalista e razzista nazionalista e positivista.
Lo storico inglese Edward Gibbon indicava come causa della caduta dell'impero romano le invasioni barbariche le migrazioni dei popoli la crisi economica e sociale il cristianesimo.
Secondo l'interpretazione tradizionale delle diverse storiografie europee, la caduta dell'impero romano era causata da invasioni barbariche invasioni barbariche o migrazioni di popoli invasioni barbariche e migrazioni di popoli migrazioni di popoli.
secondo lo storico Chris Wickham, la caduta dell'impero romano in Occidente è dovuta a l'avvento del cristianesimo una crisi interna le migrazioni dei germani le invasioni barbariche.
Secondo lo storico Walter Pohl, nel V secolo in Occidente l'identità etnica dipendeva da dall'identità etnica dei genitori l'area di nascita la fedeltà militare a un rex vincente dalla lingua del proprio popolo.
Secondo lo storico Walter Goffart, una cultura germanico diversa da quella romana si sviluppa dal III secolo è già diffusa in Europa nel I secolo AC si sviluppa dal V secolo non è mai esistita.
Secondo lo storico Walter Goffart, l'insediamento degli eserciti "federati" nelle province occidentali fu concordato con le autorità e pagato con un terzo delle terre frutto di occupazione violenta e pagato con un terzo dei terreni frutto di occupazione violenta e pagato con un terzo dei proventi delle tasse concordato con le autorità statali e pagato con i proventi delle tasse.
I modelli interpretativi tradizionalidell'archeologia medievale tra XIX e XX secolo erano etnico e sociale etnico e razziale etnico e culturale sociale ed economico.
Secondo l'interpretazione tradizionale etnica dei dati archeologici, il corredo funerario indicherebbe la cultura del defunto l'etnia del defunto la classe sociale del defunto la ricchezza del defunto.
L'archeologo Gustaf Kossinna fu il promotore della archeologia processuale archeologia degli insediamenti archeologia post-processuale archeologia medievale.
secondo la nuova interpretazione dei dati archeologici, la trasformazione dei rituali funerari in Europa tra IV e VII secolo è dovuta a sia a dinamiche interne sia all'afflusso di barbari la progressiva conquista degli eserciti germanici mutamenti socio-culturali interni l'insediamento di immigrati barbari.
Secondo la nuova interpretazione dei dati archeologici, il corredo funerario sono proprietà del defunto assemblate dal gruppo parentale sono gli oggetti usati in vita dal defunto e donati dal gruppo parentale è proprietà del defunto che vuole dimostrare il suo ruolo sociale è assemblato dal gruppo parentale per rivendicare un ruolo sociale nella comunità.
Secondo la nuova interpretazione dei dati archeologici, il corredo funerario è una pratica tipicamente barbarica una pratica tipicamente romana una pratica importata in Europa dai popoli delle steppe una pratica tipicamente germanica.
L'archeologo Lewis Binford fu il promotore della archeologia medievale archeologia processuale archeologia post-processuale archeologia degli insediamenti.
Secondo la nuova interpretazione dei dati archeologici, il corredo funerario è distribuito in base all'etnia del defunto alla ricchezza del defunto alla classe sociale del defunto al genere e all'età del defunto.
Tra III e IV secolo le nuove federazioni barbare sul confine reno-danubiano furono create dai romani per conquistarle create dai romani per utilizzarle come eserciti alleati create dalle tribù barbare per ottenere tributi dai romani create dalle tribù barbare per conquistare territori romani.
Nel V secolo in Occidente gli eserciti furono aumentati privatizzati diminuiti ritirati.
Tra IV e V secolo Franchi, Goti, Vandali ecc. erano popoli barbari eserciti barbari nemici di Roma popoli germanici eserciti romani sulle frontiere.
Nel V secolo il "rex" era il comandante militare di un esercito romano il re di un esercito barbaro il comandante militare di un popolo germanico il re di un popolo barbaro.
I Vandali di Gunderico entrarono in Gallia nel 406 455 410 378.
Tra IV e V secolo la Britannia e la Gallia settentrionale si resero indipendenti per la rivolta di Costantino III Valente I Costanzo Valentiniano II.
I Vandali di Genserico saccheggiarono Roma nel 378 476 410 455.
Il sacco di Roma da parte dei Visigoti di Alarico avvenne nel 476 378 410 455.
la battaglia di Adrianopoli avvenne nel 378 406 455 410.
nel 476 Odoacre è un re barbaro il comandante militare dell'esercito romano in Italia una capo militare germanico Il rappresentante ufficiale dell'imperatore d'Oriente.
Teodorico sconfisse Odoacre e conquistò l'Italia nel 493 476 455 506.
La battaglia dei Campi Catalaunici avvenne nel 406 455 451 476.
I re che avevano formato regni nei territori occidentali dell'impero tra V e VI secolo volevano distruggere l'impero romano divennero nemici dell'impero romano rimasero comandanti militari alleati dell'impero volevano divenire indipendenti da Costantinopoli.
Il 476 come data ufficiale della caduta dell'impero fu trovata nella seconda metà del V secolo all'inizio del VIII secolo nella prima metà del VI secolo nella seconda metà del VII secolo.
L'impero romano d'Occidente cadde nel nella prima metà del V secolo nella seconda metà del V secolo all'inizio del VI secolo non esiste una data univoca della caduta dell'impero.
L'impero d'Oriente tra V e VI secolo smise progressivamente di riscuotere le tasse la riscossione delle tasse entrò in crisi continuò a riscuotere le tasse entrò in crisi a causa della perdita dell'Occidente.
nei secoli V e VI in Oriente il commercio sul Mediterraneo fu progressivamente abbandonato entrò in crisi ma continuò nei secoli successivi entrò in crisi e scomparve continuò.
L'impero romano d'Oriente nel V secolo ebbe un boom economico entrò in crisi ebbe una crisi economica ma mantenne l'unità politica perse la maggior parte dei territori.
Il generale romano Belisario iniziò la conquista del regno ostrogoto in Italia nel 535 540 493 553.
Il generale romano Belisario conquistò il regno vandalo nel 493 540 534 553.
il generale romano Belisario conquistò Ravenna nel 553 540 493 535.
Il generale romano Narsete completò la conquista del regno ostrogoto in Italia nel 553 493 535 540.
il re ostrogoto che guidò la riconquista di gran parte dell'Italia tra 540 e 552 fu Totila Vitige Narsete Teia.
Nel “Corpus Iuris Civilis”, il Codice di Giustiniano è le nuove leggi emanate da Giustiniano dal 533 in poi l’insieme delle leggi e degli editti imperiali in vigore dall’epoca dell’imperatore Adriano (117-138) a Giustiniano un manuale con i fondamenti del diritto una raccolta di sentenze e commenti dei più importanti giuristi romani, composto da 50 libri.
Nel “Corpus Iuris Civilis”, il il Digesto (o Pandette) è un manuale con i fondamenti del diritto una raccolta di sentenze e commenti dei più importanti giuristi romani, composto da 50 libri le nuove leggi emanate da Giustiniano dal 533 in poi l’insieme delle leggi e degli editti imperiali in vigore dall’epoca dell’imperatore Adriano (117-138) a Giustiniano.
Nel “Corpus Iuris Civilis”, le Istituzioni sono un manuale con i fondamenti del diritto nuove leggi emanate da Giustiniano dal 533 in poi l’insieme delle leggi e degli editti imperiali in vigore dall’epoca dell’imperatore Adriano (117-138) a Giustiniano una raccolta di sentenze e commenti dei più importanti giuristi romani, composto da 50 libri.
Nel “Corpus Iuris Civilis”, le Novelle sono l’insieme delle leggi e degli editti imperiali in vigore dall’epoca dell’imperatore Adriano (117-138) a Giustiniano una raccolta di sentenze e commenti dei più importanti giuristi romani, composto da 50 libri un manuale con i fondamenti del diritto nuove leggi emanate da Giustiniano dal 533 in poi.
In Italia le strutture amministrative dell’impero romano crollarono Nella seconda metà del V secolo Nella prima metà del VI secolo Nella prima metà del V secolo All’inizio del V secolo.
In Iberia le strutture amministrative dell’impero romano crollarono Nella seconda metà del V secolo All’inizio del V secolo Nella prima metà del VI secolo Nella prima metà del V secolo.
In Britannia le strutture amministrative dell’impero romano crollarono All’inizio del V secolo Nella seconda metà del V secolo Nella prima metà del V secolo Nella prima metà del VI secolo.
In Gallia settentrionale le strutture amministrative dell’impero romano crollarono Nella seconda metà del V secolo All’inizio del V secolo Nella prima metà del V secolo Nella prima metà del VI secolo.
Il re vandalo Genserico conquista Cartagine nel 476 451 455 439.
Secondo recenti studi l'assedio di Alboino a Pavia nel 569 duro tre anni durò più di tre anni durò meno di tre anni è un'invenzione letteraria e non è mai accaduto.
I Longobardi si mossero dalla Pannonia per insediarsi in Italia nel 535 553 568 593.
Autari fu eletto re dei longobardi nel 553 584 595 568.
Nel regno longobardo lo "sculdascio" era ufficiale pubblico, rappresentante del re un aristocratico feudatario del re vassallo del re.
L'ultimo re longobardo fu Liutprando Rachis Astolfo Desiderio.
Il lungo regno del re longobardo Liutprando avvenne nella prima metà del VII secolo nella seconda metà dell'VIII secolo nella prima metà dell'VIII secolo nella seconda metà del VII secolo.
Il re longobardo Litprando conquista Ravenna e tutti i territori bizantini della Romania nel 734 744 755 774.
Il regno longobardo fu conquistato dai Franchi di Carlo Magno nel 774 755 791 744.
Tra VI e VIII secolo in occidente la struttura urbana romana rimase funzionante entrò parzialmente in crisi rimase parzialmente funzionante entrò in crisi.
Con l'affermarsi tra VI e VII secolo in Occidnete di una economia di sussistenza, la qualità della vita dei contadini rimase a livelli di miseria rimase a livelli di malnutrizione migliorò peggiorò.
L'impero romano d'occidente entrò in una profonda crisi economica tra IV e V secolo tra V e VI secolo tra VI e VII secolo tra II e III secolo.
Gregorio di Tours scrisse La storia dei Goti La storia degli Anglosassoni La storia dei Franchi La storia dei Longobardi.
tra i poteri dei re nei regni postromani in Occidente tra VI e VIII secolo c'era la riscossione delle tasse l'amministrazione civile manutenzione dei monumenti pubblici emanare nuove leggi.
Beda scrisse La storia degli Anglosassoni La storia dei Longobardi La storia dei Goti La storia dei Franchi.
Le leggende sulle migrazioni dei popoli barbari in Europa occidentale sono un'invenzione letteraria ricalcata su miti romani tramandano migrazioni realmente avvenute sono tradizioni popolari che conservano tracce di avvenimenti storici sono tradizioni legate alla mitologia germanica.
Nei regni postromani tra V e VI secolo la tassazione terminò rimase invariata diminuì entrò parzialmente in crisi.
Giordane scrisse La storia dei Longobardi La storia degli Anglosassoni La storia dei Goti La storia dei Franchi.
Paolo Diacono scrisse La storia degli Anglosassoni La storia dei Goti La storia dei Longobardi La storia dei Franchi.
nei regni postromani in occidente la classe aristocratica senatoriale entrò in crisi fuggì nell'impero d'oriente si impoverì scomparve.
A partire dal secolo V in Occidente nei regni postromani l'esercito era pagato con terreni e denaro esenzione dalle tasse terreni denaro.
La nuova aristocrazia che emerge nei regni postromani tra VI e VIII secolo in Occidente è costituita da gli ufficiali dell'esercito i contadini più ricchi l'aristocrazia romana provinciale gli ufficiali pubblici.
Nell'alto medioevo i titoli degli ufficiali pubblici come "dux" e "comes" sono titoli aristocratici romani sono tioli aristocratici germanici sono i gradi degli eserciti postromani sono i gradi dell'esercito romano tardoantico.
L'insediamento rurale in età romana era sparso e basato sui villaggi era accentrato nei villaggi era accentrato nelle ville era sparso e basato sulle ville.
L'insediamento rurale nell'alto medioevo era sparso e basato sui villaggi era accentrato nei villaggi era accentrato nelle ville era sparso e basato sulle ville.
I nuovi cimiteri "a rihe" che compaiono in Occidente tra V e VII secolo attestano l'insediamento di tribù barbare la trasformazione dell'insediamento contadino la trasformazione etnica delle popolazioni locali l'insediamento di popoli germanici.
La contrazione demografica in Europa Occidentale nell'alto medioevo è dovuta alla crisi economica causata dalla caduta dell'impero romano alle invasioni barnariche alla migliore alimentazione dei contadini alle epidemie e alle carestie.
Con la fine dell'impero romano in Occidente, la vita dei contadini rimase a livelli di denutrizione peggiorò rimase a livelli di autosussistenza migliorò.
Il sacramento della confessione fu sviluppato in Irlanda in Francia a Costantinopoli a Roma.
Il concilio di Calcedonia nel 451 segnò lo scisma tra ortodossi e monofisiti ortodossi e ariani ariani e monofisiti monofisiti e donatisti.
L'autorità suprema nella chiesa cristiana nell'alto medioevo era Il vescovo di Roma l'imperatore romano di Costantinopoli il patriarca di Gerusalemme il patriarca di Costantinopoli.
Nell'alto medioevo il vescovo di Roma era a capo della chiesa d'Occidente non aveva alcuna autorità formale sugli altri vescovi era a capo sia della chiesa d'Occidente che quella d'Oriente godeva di autorità formale solo sull'Italia.
Nell'alto medioevo in Occidente i monasteri cristiani furono responsabili a livello culturale della conservazione della scienza e della letteratura greco-latina della parziale conservazione della letteratura e della perdita della scienza greco-latina della perdita parziale della scienza e della letteratura greco-latina della perdita della scienza e della letteratura greco-latina.
La regola monastica di Benedetto da Norcia tra VI e VIII secolo era la regola più diffusa in Occidente era solo una delle tante regole monastiche diffuse in Occidente era la regola più diffusa in Italia era la regola più diffusa in tutta la cristianità.
principale santuario religioso politeista dell’Arabia preislamica era: Yatrib Aò-Hira La Mecca Medina.
Le principali religioni nell'Arabia preislamica erano: ebraismo, cristianesimo e politeismo manicheismo e politeismo ebraismo e politeismo cristianesimo e politeismo.
Da un punto di vista sociale e politico, la società dell’Arabia preislamica era: sottomessa all’impero romano governata da uno stato unitario divisa in tribù indipendenti sottomessa all’impero persiano.
Maometto muore nel 632 642 622 612.
Maometto conquistò La Mecca nel 630 642 622 632.
L'Egira è fuga di Muhammad da Medina e la nascita della comunità musulmana la conquista di Muhammad di Medina e la nascita della comunità musulmana la fuga di Muhammad dalla Mecca e la nascita della comunità musulmana la conquista di Muhammad della Mecca e la nascita della comunità musulmana.
L'egira, nell'era cristiana, cade nel 601 622 642 632.
Nel calendario musulmano, il computo degli anni prende avvia da: la nascita dell’impero islamico la morte di Maometto l’Egira la nascita di Maometto.
I Cinque pilastri dell’Islam sono: professione di fede, carità, elemosina, digiuno, pellegrinaggio professione di fede, preghiera, guerra santa, digiuno, pellegrinaggio professione di fede, preghiera, elemosina, digiuno, carità professione di fede, preghiera, elemosina, digiuno, pellegrinaggio.
L’Islam non è dotato di un clero religioso, ma gli esperti di religione sono: mistici giuristi sacerdoti teologi.
I principali registri linguistici del Corano sono: narrativo e teologico normativo e teologico normativo e descrittivo normativo e narrativo.
I primi quattro califfi sono: Abu Bakr, Umar, Uthman e Muawiya Muawiya, Umar, Uthman e Ali Abu Bakr, Umar, Uthman e Ali Abu Bakr, Umar, Muawiya e Ali.
Negli ultimi anni dell’età dei Quattro Califfi, scoppia la guerra civile tra: Uthman e Muawiya Ali e Uthman Ali e Muawiya Umar e Muawiya.
La principale conseguenza della guerra civile durante il califfato di Ali è: la frattura in più stati dell'impero arabo la divisione tra sciiti e sunniti la fine dell'impero arabo la fine del califfato.
La dinastia umayade detiene la carica di califfo: Dal 661 al 750 Dal 632 al 661 Dal 632 al 750 Dal 661 al 780.
Gli Umayadi trasferiscono la capitale dell’impero da Medina a: Damasco La Mecca Kufa Baghdad.
Gli arabi conquistarono la penisola iberica nel 711 750 725 680.
la battaglia di Kerbala avvenne nel 680 711 725 750.
La rivolta capeggiata dagli Abbasidi sconfigge gli Umayadi nel: 732 820 661 750.
Gli Abbasidi trasferiscono la capitale del califfato: da Medina a Damasco da Damasco a Baghdad da Medina a Baghdad da Kufa a Baghdad.
In età abbaside, le conquiste militari arabe Continuano a Oriente con la conquista dell’India Continuano a nord con la conquista dell’Anatolia Continuano a Occidente con la conquista di Al Andalus Si fermarono e i confini dell’impero si stabilizzarono.
Il califfato Omayade di Cordoba fu proclamato nel 929 1022 911 888.
In età abbaside il principale centro culturale arabo è Damasco Cordova Il Cairo Baghdad.
Nel X secolo oltre ai califfi Abbasidi di Bagdad sorgono i nuovi califfati Fatimide in Egitto e Omayade in Al Andalus Selgiuchidi in Siria e Omayadi in Al Andalus Fatimide in Egitto e Selgiuchidi in Siria Fatimide in Egitto e Samanide in Persia.
La capitale del califfato Fatimide era Cordoba Baghdad Il Cairo Damasco.
I Pipinidi divennero la più potente famiglia aristocratica del regno franco alla fine del VI secolo all'inizio del VII secolo all'inizio dell'VIII secolo alla fine del VII secolo.
Il regno franco raggiunse i confini dell'attuale Francia all'inizio del VI secolo alla fine del V secolo all'inizio del VII secolo alla fine del VI secolo.
Carlo Martello conquistò e unificò l'intero regno franco nella prima metà del VII secolo nella prima metà dell'VIII secolo nella seconda metà del VI secolo nella seconda metà del VII secolo.
Pipino il Breve fece il colpo di stato e divenne re dei Franchi nel 732 751 754 774.
L'incoronazione imperiale di Carlo per mano del papa nell'800 era un rituale regio bizantino era un rituale consolidato dall'impero romano era una novità era un rituale regio longobardo.
Nel IX secolo l'Italia meridionale era divisa tra Longobardi, Bizantini e Franchi Franchi, Bizantini e Arabi Longobardi, Bizantini e Arabi Longobardi, Franchi e Arabi.
Carlo Magno regnò dal 774 al 816 dal 768 al 816 dal 768 al 814 dal 774 al 814.
Nell'impero carolingio conti e marchesi erano feudatari aristocratici erano ufficiali pubblici erano titoli nobiliari erano vassalli del re.
Le leggi emanate dagli imperatori carolingi erano dette placiti editti capitolari diplomi.
Rispetto all'impero romano, l'impero carolingio era più piccolo e più povero più grande e più ricco più grande e più povero più piccolo e più ricco.
Nell'esercito carolingio, le armi erano fornite dallo stato era in parte fornite dallo stato e in parte dai soldati erano in parte fornite dallo stato e in parte a carico dei soldati che non partivano in guerra erano a spese dei soldati.
In età carolingia le battaglie erano combattute a cavallo a piedi in parte a piedi in parte a cavallo soprattutto a cavallo, ma anche a piedi.
Nell'impero carolingio la liturgia e il calendario ecclesiastico fu uniformato sul rituale ambrosiano romano costantinopolitano gallicano.
Nell'impero carolingio a tutti i monasteri fu imposta la regola basiliana agostiniana irlandese benedettina.
Il successore di Carlo Magno alla guida dell'impero carolingio fu Ludovico il Pio Carlo il Grosso Carlo il Calvo Lotario.
Nella suddivisione dell’impero carolingio stipulata nelll’843 a Verdun, a Lotario spettò il regno d’Italia e il titolo imperiale il titolo imperiale regno di Germania regno di Francia.
Nella suddivisione dell’impero carolingio stipulata nelll’843 a Verdun, a Carlo il Calvo spettò il titolo imperiale regno di Francia il regno d’Italia e il titolo imperiale regno di Germania.
Nella suddivisione dell’impero carolingio stipulata nelll’843 a Verdun, a Ludovico il Germanico spettò il regno d’Italia e il titolo imperiale regno di Francia regno di Germania il titolo imperiale.
Nella suddivisione dell'impero carolingio stipulata nell'843 a Verdun, il titolo imperiale rimase unito al regno d'Italia regno di Francia regno di Provenza regno di Germania.
Il successore di Ludovico il Pio alla guida dell'imepro carolingio fu Carlo il Grosso Lotario Carlo il Calvo Ludovico il Germanico.
L'impero carolingio fu definitivamente diviso in regni indipendenti nel 885 880 892 888.
Con la divisione dell'impero dopo la morte di Carlo il Grosso, il titolo imperiale scomparve sino all'ascesa degli Ottoni rimase unito al regno di Provenza rimase unito al regno di Germania rimase unito al regno d'Italia.
Il successore di Lotario alla guida dell'impero carolingio fu Ludovico il Germanico Carlo il Calvo Carlo il Grosso Ludovico II.
L'ultimo imperatore carolingio che governò su tutto l'impero fu Lotario Carlo il Grosso Ludovico II Carlo il Calvo.
Dopo la morte di Carlo il Grosso l'impero carolingio fu diviso nei regni d'Italia, Germania, Francia e Provenza nei regni d'Italia, Francia, Gemania e Borgogna nei regni di Francia, Germania, Sassonia e Borgogna nei regni d'Italia, Francia, Sassonia e Provenza.
Le signorie si affermarono tra IX e X secolo poiché le cariche pubbliche divennero ereditarie gli aristocratici divennero feudatari si diffuse il vassallaggio i vassalli divennero feudatari.
Tra IX e X secolo il potere del signore locale si estendeva su tutti gli abitanti del villaggio sui contadini più poveri sui contadini più ricchi sui contadini suoi dipendenti.
Tra IX e X secolo la "curtis" è l'azienda agricola degli aristocratici la residenza del feudatario l'azienda agricola dei vassalli la base istituzionale delle signorie.
Tra IX e X secolo il potere del proprietario della "curtis" si estendeva sui contadini suoi dipendenti sui contadini più poveri su tutti gli abitanti del villaggio sui contadini più ricchi.
Tra X e XI secolo i castelli erano generalmente in pietra sia in legno che in pietra solo in pietra generalmente in legno.
Tra X e XI secoli i castelli furono edificati da gli aristocratici i signori locali i feudatari i vassalli.
Tra VI e IX secoli i castelli esistevano ma erano pubblici esistevano ma erano privati non esistevano esistevano sia castelli privati che pubblici.
Nell'alto medioevo in Europa occidentale il denaro continuò a circolare in musirua minoe rispetto all'età romana continuò a circolare come nell'età romana smise di circolare e si utilizzò il baratto smise parzialmente di circolare e si utilizzo parzialmente il baratto.
Tra X e XI secolo il potere politico nelle città inizia a essere esercitato da conti e marchesi vescovi signori comuni.
il sitema monetario arabo e bizantino erano basati su oro e argento oro argento argento e bronzo.
Il sistema monetario carolingio era basato su argento oro e argento argento e bronzo oro.
Tra i regni postromani, l'unico a battere monete d'oro fu il regno visigoto il regno vandalo il regno franco il regno longobardo.
nel medioevo i commerci avvenivano via terra e via acqua via terra e solo in parte via acqua via acqua via terra.
Le incursioni dei Vichinghi nei territori carolingi iniziarono alla fine del IX secolo alle fine dell'VIII secolo all'inizio del X secolo all'inizio del IX secolo.
I Vichinghi colonizzatono Islanda e Groenlandia nel X secolo XI secolo XII secolo IX secolo.
Ril capo vichingo Rollone fu nominato duca di Normandia nel 843 911 888 951.
sino alla fine del X secolo i vescovi di Roma sono nominati ufficialmente dall'imperatore dal clero di Roma dal popolo di Roma dai vescovi italiani.
Ottone III morì nel 994 1002 971 1022.
Ottone I sposò Adelaide di Borgogna nel 955 971 962 951.
Ugo Capeto fu re di Francia nella seconda metà del X secolo nella prima metà dell'XI secolo nella seconda metà del IX secolo nella prima metà del X secolo.
Berengario I del Friuli fu imperatore nella prima metà del X secolo nella seconda metà del IX secolo nella prima metà dell'XI secolo nella seconda metà del X secolo.
Tra X e XI secolo la Sicilia divenne un emirato guidato dai Fatimidi Kalbiti Abbasidi Omayadi.
Nel X secolo sorse un nuovo califfato in Egitto guidato dalla dinastia dei Kalbiti Abbasidi Fatimidi Omayadi.
Tra VIII e IX secolo l'iconoclastia a Bisanzio fu promossa da Leone III l'Isaurico Niceforo II Foca Costantino VII Porfirogenito Isacco I Comneno.
Nel X secolo l'imperatore bizantini che riconquistò ampi territori fu Leone III l'Isaurico Isacco I Comneno Costantino VII Porfirogenito Niceforo II Foca.
Nell'XI secolo la rotazione triennale delle culture si era da poco diffusa nel Mediterraneo era nota da secoli fu introdotta in quel periodo fu introdotta in quel periodo.
Tra IX e XI secolo la causa principale della crescita della produzione agricola fu l'aumento demografico le innovazioni tecnologiche l'imposizione del sistema curtense e signorile sui contadini liberi l'introduzione della rotazione triennale.
Le città in Europa tornarono a crescere demograficamente tra VIII e IX secolo tra XII e XIII secolo tra X e XI secolo tra XIII e XIV secolo.
Tra X e XI secolo nelle città si sviluppa lo scontro politico tra vescovo e assemblea dei cittadini le diverse fazioni politiche dei cittadini assemblea dei cittadini e imperatore vescovo e aristocratici.
Con la riforma di Niccolò II del 1059 l'elezione a vescovo di Roma fu riservata agli aristocratici franchi agli aristocratici di Roma ai cardinali ai principali abati e vescovi in Occidente.
lo scisma tra la chiesa di Costantinopoli e quella di Roma avvenne nel 1073 1077 1054 1059.
Lo scisma tra la chiesa di Costantinopoli e quella di Roma segnò la nascita del cristianesimo cattolico romano ecumenico ortodosso.
Fino al X secolo la carica di vescovo di Roma era riservata agli aristocratici franchi ai principali abati e vescovi in Occidente agli aristocratici di Roma ai cardinali.
nell'XI secolo le rivendicazioni del primato del vescovo di Roma si erano affermate nell'alto medioevo poggiavano sulle opere dei Padri della Chiesa erano un’assoluta novità erano state affermate nei concili ecumenici.
Enrico IV conquistò Roma e fu incoronato imperatore nel 1085 1080 1083 1077.
Enrico IV dichiarò decaduto Gregorio VII nel 1080 1085 1077 1083.
il Concordato di Worms tra Enrico V e Callisto II fu una vittoria per l'imperatore una vittora per il papa un compromesso una sconfitta per entrambi.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests