option
Questions
ayuda
daypo
search.php
ERASED TEST, YOU MAY BE INTERESTED ON TEORIA GENERALE DEL DIRITTO E DELLO STATO
COMMENTS STATISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
TEORIA GENERALE DEL DIRITTO E DELLO STATO

Description:
COLUMBUS ACADEMY

Author:
BELLAVIA FEDERICA
Other tests from this author

Creation Date: 21/09/2023

Category: University

Number of questions: 95
Share the Test:
New CommentNuevo Comentario
No comments about this test.
Content:
1) QUALE DI QUESTI NON E' UN CRITERIO PER DISTINGUERE I VARI TIPI DI NORME CHE DELIMITANO E INDIRIZZANO LE NOSTRE AZIONI? LA FORMA SCRITTA I DESTINATARI L OBBLIGO IL CONTENUTO.
2) COME SI PUD' DEFINIRE LA MORALE CONVENZIONALE O MORALE SOCIALE? COME L INSIEME DEI VALORI E PRINCIPI CHE GUIDANO IL COMPORTAMENTO INDIVIDUALE DI UN SINGOLO INDIVIDUO, INDIPENDENTEMENTE DAL GRUPPO ( O DAI GRUPPI) CUI APPARTIENE COME L INSIEME DEI VALORI E PRINCIPI INTORNO A CUI VIENE COSTRUITO IL CODICE COMPORTAMENTALE DI UN GRUPPO SOCIALE. LA MORALE INTESA IN QUESTI TERMINI E' CIO CHE TIENE UNITO IL GRUPPO E LO RENDE OMOGENEO COME SINONIMO DI ETICA,E CIOE' LA DISCIPLINA FILOSOFICA CHE STUDIA I VALORI A CUI UN INDIVIDUO O UN GRUPPO CONFORMANO LORO AZIONI.
3) SE PRENDIAMO LA PROPOSIZIONE PRESCRITTIVA CHE IMPONE DI NON UCCIDERE UN ESSERE UMANO DOBBIAMO OBBEDIRE A TALE PRESCRIZIONE SOLO SE CI VIENE IMPOSTO DAL DIRITTO POSSIAMO OBBEDIRE A TALE PRESCRIZIONE PER VARIE RAGIONI: PERCHE SI TRATTA DI UN PRECETTO MORALE CHE CI IMPONE DI DARE ALLA VITA UMANA UN VALORE ASSOLUTO OPPURE PERCHE' SI TRATTA DI UN PRECETTO RELIGIOSO AD ESEMPIO UNO DEI DIECI COMANDAMENTI ETC POSSIAMO OBBEDIRE A TALE PRESCRIZIONE PER UNA SOLA RAGIONE: QUELLA CHE PER NOI E' QUELLA PIU RILEVANTE TRA QUELLA MORALE O QUELLA RELIGIOSA O QUELLA SOCIALE DOBBIAMO CONSIDERARLA UNA PROPOSIZIONE GIURIDICA.
4) SE ANTIGONE RAPPRESENTA LE ISTANZE DEL GIUSTNATURALISMO, CREONTE RAPPRESENTA QUELLE DEL POSITIVISMO RAZIONALISMO REALISMO NORMATIVISMO.
5) CHI E' CREONTE RISPETTO AD ANTIGONE SUO ZIO, IL FRATELLO DELLA MADRE SUO ZIO, IL FRATELLO DEL PADRE SUO CUGINO NON E' UN PARENTE.
6)IN QUALE MITO DELL ANTICA GRECIA POSSIAMO TROVARE UNA FORMA DI PROTO GIUSNATURALISMO NEL MITO DI PROMOTEO NEL MITO DI ANTIGONE NEL MITO DI EDIPO E DELLA SFINGE NEL MITO DELL GUERRA DI TROIA.
7) SECONDO BOBBIO QUALE DI QUESTI NON E' UN ESEMPIO DI SANZIONE RELIGIOSA LA SCOMUNICA LA CENSURA L INTERDETTO LA MESSA AL BANDO.
8) SECONDO BOBBIO QUALE DI QUESTI NON E' UN ESEMPIO DI SANZIONE SOCIALE LA MESSA AL BANDO IL LINCIAGGIO LA RIPROVAZIONE LA SCOMUNICA.
9) QUALE DI QUESTI è UN ESEMPIO DI UN ORDINAMENTO NORMATIVO NON VIENE MAI VIOLATO E IN CUI NON ESISTONO LE SANZIONI UNA SOCIETA DI ESSERI PERFETTAMENTE AUTOMATIZZATI, SENZA INIZIATIVA E SENZA LIBERTA UNA SOCIETA' PERFETTAMENTE GIUSTA UN REGIME TOTALITARIO UNA COMUNITA' DI ASCETI.
10) SE NELLE SOCIETA' OCCIDENTALI ABBIAMO IL PRINCIPIO DELLA DIVISIONE E DELLA RECIPROCA INDIPENDENZA DEI POTERI IN ALCUNE SOCIETA' TRIBALI INVECE TROVIAMO LA CENTRALIZZAZIONE DEI POTERI NELLE MANI DEI RE UN SISTEMA AUTOCRATICO UNA SOVRAPPOSIZIONE DEL POTERE POLITICO CON QUELLO MAGICO RELIGIOSO.
12) COME VIENE DESCRITTO L UOMO DA ARISTOTELE NELLA POLITICA COME UN ANIMALE CULTURALE COME UN ANIMALE COME UN ANIMALE POLITICO SOCIALE PER NATURA COME UN ANIMALE POLITICO SOCIALE PER CULTURA.
15) CHI HA SCRITTO IL LIBRO INTITOLATO LA CONSETUDINE COME FATTO NORMATIVO IMMANUEL KANT NORBERTO BOBBIO THOMAS HOBBES.
16) IL MODELLO DEGLI STATI NAZIONE SI AFFERMA DOPO LA PACE LODI NIZZA WESTFALIA VERSAILLES.
17) QUANDO SI AFFERMA IL PRINCIPIO DELL EGUAGLIANZA FORMALE DI FRONTE ALLA LEGGE CON LA RIVOLUZIONE FRANCESE CON LA GLOBALIZZAZIONE CON LA COLONIZZAZIONE.
20) QUALE AUTORE VIENE DEFINITO DAL FILOSOFO CASSIRER IL GALILEO DELLA POLITICA MACHIAVELLI BODEN HOBBES.
21) A CHE COSA ATTRIBUISCE MACHIAVELLI LA DEBOLEZZA DI UNO STATO ALL INDIGENZA DEL POPOLO A TUTTE QUESTE COSE MESSE INSIEME ALLA SUA DIPENDENZA DAI MERCENARI.
22) CHE COSA VIENE SANCITO CON LA PACE DI WESTFALIA DEL 1648 UN NUOVO ORDINE INTERNAZIONALE CHE STABILISCE IL DOMINIIO DELL INGHILTERRA UN NUOVO ORDINE INTERNAZIONALE CHE CANCELLA DEFINITAVAMENTE OGNI TRACCIA DEL VECCHIO IMPERO DI MEMORIA MEDIAVALE E CHE SANSICHE L ESISTENZA DEGLI STATI NAZIONALI IN EUROPA UN NUOVO ORDINE INTERNAZIONALE CHE STABILISCE IL DOMINIO DELLA FRANCIA IN EUROPA.
23) COME VENGONO CONOSCOSCIUTE LE LEGGI DI NATURA NELLA PAGINE DEL LEVIATANO TRAMITE LA RAGIONE TRAMITE L EDUCAZIONE TRAMITE LA MORALE.
24) CHE COSA DEVE GARANTIRE IL LEVIATANO AI SUOI SUDDITI LA VITA NIENTE LA LIBERTA.
25) PER QUALE MOTIVO GLI UOMINI ESCONO DALLO STATO DI NATURA LOCKIANO PER USCIRE DA UNO STATO DI INCERTEZZA CIRCA LA GARANZIA DEI DIRITTI NATURALI PER USCIRE DA UNO STATO DI GUERRA DI TUTTI CONTRO TUTTI PER FAR NASCERE UNA MONARCHIA COSTITUZIONALE.
26) COME VIENE GIUSTIFICATO DA LOCKE IL DIRITTO ALLA PROPRIETA' CON L IDEA DELLA NOBILTA CON IL LAVORO CON IL RIMANDO ALLE SACRE SCRITTURE.
27) I DIRITTI NATURALI SECONDO LOCKE DERIVANO DAL CONTRATTO DALLA NATURA UMANA DALLA REGIONE.
28) LA FORMULA SE VUOI A DEVI FARE B RAPPRESENTA L IMPERATIVO IPOTETICO L IDEA DELLA RAGIONE L IMPERATIVO CATEGORICO.
29) AGISCI SOLTANTO SECONDO QUELLA MASSIMA CHE PUOI VOLERE CHE DIVENGA UNIVERSALE E' LA PRIMA FORMULAZIONE DELL IMPERATIVO CATEGORICO UNA FORMULAZIONE DELL IMPERATIVO CATEGORICO UNA FORMULAZIONE DELL IMPERATIVO IPOTETICO.
30) QUAL E L IDEA CHE STA DIETRO ALL IPOTESI DEL CONTRATTO SOCIALE PER KANT QUELLA DEL PACIFISMO QUELLA DEL LIBERALISMO QUELLA DEL CONSENSO.
31)LA LIBERTA' DEGLI ANTICHI SECONDO CONSTANT ERA UNA LIBERTA' REPUBBLICANA, E DAVA AI CITTADINI IL DIRITTO DI INFLUENZARE DIRETTAMENTE LA POLITICA TRAMITE DIBATTITI E VOTAZIONI NELLE PUBBLICHE ASSEMBLEE UNA LIBERTA' DIRETTA UNA LIBERTA' FITTIZIA.
32) CHI IL PRIMO AUTORE A DIRE CHE LA DEMOCRAZIA E LA TENDENZA GENERALE ED INEVITABILE VERSO CUI VANNO I POPOLI ALEXIS DE TOCQUEVILLE MILL KANT.
33) CHI E SECONDO TOCQUEVILLE IL PROTAGONISTA TANTO DELLE RIVOLUZIONI POLITICHE POST ILLUMINISTE QUANTO DEL PROGRESSO ECONOMICO CHE ACCOMPAGNA L ESPANSIONE DELLA CIVILTA' OCCIDENTALE NEL MONDO L INDIVIDUO ASSOLUTO NEL SENSO DI RAZIONALE SCIOLTO DA OGNI LEGAME L INDIVIDO BENESTANTE LO SCHIAVISTA.
34) QUAL E LA DEFINIZIONE CORRETTA DI LIBERTA' NEGATIVA LIBERTA' COME INDIPENDENZA COME ASSENZA DI VINCOLI E IMPEDIMENTI LIBERTA POLITICA INTESA COME PARTECIPAZIONE ALLA VITA PUBBLICA LIBERTA COME AUTONOMIA UNA LIBERTA DI FARE QUALCOSA.
35) LA LIBERTA' LIBERALE E' LA LIBERTA DEL POTERE, CHE PONE ARGINI A UN SUO EVENTUALE ESERCIZIO ARBITRARIO CON UNA SERIE DI GARANZIE COSTITUZIONALI A DIFESA DEI CITTADINI LA LIBERTA DI PENSIERO LA LIBERTA ASSOLUTA.
40) CHI E' IL PRINCIPALE TEORICO DEL MATERIALISMO STORICO? MARX OWEN FOURIER.
41) SECONDO MARX IN ESTREMA SINTESI, GLI UOMINI SONO DIVISI IN DUE CLASSI SOCIALI CONTRAPPOSTE E IN CONTINUO CONFLITTO TRA LORO: I PROPRIETARI DEI MEZZI DI PRODUZIONE E I SALARIATI CIOE' BORGHESIA E PROLETARIATO BORGHESIA E OPERAI INDUSTRIALI E OPERAI.
42) CHI E' IL PRINCIPALE TEORICO DELLA DIVISIONE DELLA SOCIETA' IN CLASSI MARX FOURIER OWEN.
43) IN CHE ANNO SCOPPIA LA RIVOLUZIONE RUSSA 1917 1905 1848.
44) L ULTIMO ZAR DELLA DINASTIA ROMANOV NICOLA 2 FU CONDANNATO A MORTE DAL SOVIET DEGLI URALI E FUCILATO CON TUTTA LA SUA FAMIGLIA FUGGI CON TUTTA LA FAMIGLIA FU CONDANNATO ALL ESILIO CON TUTTA LA SUA FAMIGLIA.
45) CHI E' IL PROTAGONISTA DELLA RIVOLUZIONE RUSSA LENIN STALIN MARX.
46) IL PIU' IMPORTANTE TEORICO ANARCHICO DEL PRIMO PERIODO E BAKUNIN STALIN LENINI.
47) DA QUALE LINGUA VIENE LA PAROLA ANARCHIA GRECO LATINO RUSSO.
48) UN IMPORTANTE AUTORE ANARCHICO E IL FAMOSO POETA LEV TOLSTOJ GIUSEPPE UNGHERETTI GIACOMO LEOPARDI.
49) IN GRECO ANTICO CHE COSA SIGNIFICA DEMOS INDIPENDENZA POPOLO POTERE.
50) QUAL ERA L OBIETTIVO DEL MOVIMENTO POLITICO DELLE SUFFRAGETTE ESTENDERE IL SUFFRAGGIO ANCHE ALLE DONNE ESTENDERE LE LIBERTA ANCHE ALLE DONNE ESTENDERE IL DIRITTO DI LAVORARE ANCHE ALLE DONNE.
52) QUELLO DELLA BUONA NORMA DI NON PRESENTARSI A MANI VUOTE QUANDO SI E' INVITATI A CENA E' UN ESEMPIO DI NORMA EFFICACE MA INGIUSTA EFFICACE E VALIDA EFFICACE MA INVALIDA EFFICACE E GIUSTA.
53) UNA NORMA INEFFICACE PUO' ESSERE CONSIDERATA UNA NORMA GIURIDICA NO SI DIPENDE DAL TRIBUNALE.
55) ABBIAMO UN GISNATURALISMO GIA DURANTE IL MEDIOEVO MEDIOEVO E RINASCIMENTO ANTICHITA E MEDIOEVO ANTICHITA.
56) SECONDO BOBBIO QUALE CONSEGUENZA HA LA RIDUZIONE DELLA VALIDITA' E GIUSTIZIA SE AMMETTIAMO CHE CI SONO DIVERSE INTERPRETAZIONI DI COSA SIA GIUSTO E COSA NO IL VENIR MENO DELLA CERTEZZA DEL DIRITTO IL VENIR MENO DELL EFFICACIA IL VENIR MENO DELLA GIUSTIZIA.
57) QUALE TEORIA FA DIPENDERE LA VALIDITAì DELLA NORMA DALL EFFICACIA IL REALISMO GIURIDICO IL GIUSNATURALISMO L IMPERATIVISMO.
58) QUAND E CHE LA TEORIA DEL POSITIVISMO IN SENSO STRETTO ENTRA IN CRISI CON L ESPERIENZA NAZISTA CON LA RIVOLUZIONE FRANCESE CON LE DUE GUERRE MONDIALI.
60) COME VIENE INTERPRETATO IL DIRITTO NATURALE ALL INIZIO DELL ETA' MODERNA COME UN DIRITTO NATURALE DIVINO COME UN DIRITTO NATURALE RAZIONALE COME UN DIRITTO NATURALE UMANO.
61) COME DEFINISCE LA NORMA GIURIDICA L IMPERATIVISMO COME IMPERATIVO CIOE COME COMANDO COME NORMA SOCIALE COME DIRITTO NATURALE.
63) QUALE DI QUESTE BRANCHE NON RIENTRA NELLE MORALITA POSITIVE DI CUI PARLA AUSTIN LA MORALE CONVENZIONALE IL DIRITTO CIVILE LA CONSUETUDINE.
64) QUALE DEI SEGUENTI ELEMENTI E ATTRIBUIBILE AL SISTEMA DI COMMON LAW LA DOTTRINA DEL PRECEDENTE GIUDIZIARIO O STARE DECISIS LA PRESENZA DI CODICI SCRITTI CON TESTI BREVI IL DIRITTO GIRISPRUDENZIALE E CONSIDERATO SECONDARIO E SUBORDINATO AL DIRITTO LEGISLATIVO.
65) QUALE CORRENTE DI PENSIERO E AGLI ANTIPODI DELLA CONCEZIONE DEL GIUDICE COME BOCCA DELLA LEGGE IL GIUSNATURALISMO IL REALISMO GIURIDICO IL POSITIVISMO.
66)CHI VIENE ACCUSATO DAI SUOI CRITICI DI SOSTENERE UN GIURISPRUDENZA GASTRONOMICA JEROME FRANK HOBBES POUND.
67) COME POSSIAMO DEFINIRE L ELEMENTO BASE DEL DIRITTO ORDINAMENTO GIURIDICO SENTENZA NORMA GIURIDICA.
68) COME SI CHIAMA QUELLA VARIANTE DEL POSITIVISMO GIURIDICO SECONO LA QUALE IL DIRITTO POSITIVO E PER L APPUNTO UN INSIEME DI NORME PRODOTTE DA ESSERI UMANI IN CONTESTI SOCIALI DETERMINATI NORMATIVISMO IMPERATIVISMO POSITIVISMO IDEOLOGICO.
69) COSA INTENDE DIRE KELSEN QUANDO USA L ESPRESSIONE CORNICE DI SIGNIFICATO DEL TESTO INTENDE INDICARE L INSIEME DEI POSSIBILI SIGNIFICATI CHE SI POSSONO ATTRIBUIRE AD UN TESTO NORMATIVO INTENDE INDICARE CHE SI DEVE SEMPRE FARE L ELENCO DEI POSSIBILI SIGNIFICATI CHE SI POSSONO ATTRIBUIRE AL TESTO INTENDE INDICARE CHE BISOGNA ATTRIBUIRE A QUEL TESTO NORMATIVO UN SIGNIFICATO CHE RIENTRA NELLA CORNICE.
70) RISPETTO ALLA METAFORA DELLA CORNICE, COME SI DEFINISCE L INTERPRETAZIONE CREATIVA ESSA CONSISTE NELL ATTRIBUIRE A QUEL TESTO UN SIGNIFICATO DIVERSO DA QUELLI CHE RIENTRANO NELLA CORNICE ESSA CONSISTE NEL SCEGLIERE UNO DEI POSSIBILI SIGNIFICATI CHE SI POSSONO ATTRIBUIRE AL TESTO ESSA CONSISTE NEL SCEGLIERE IL SIGNIFICATO PIU BELLO CHE IL TESTO PUO' AVERE.
71) QUAL E UN ESEMPIO DI PRESCRIZIONE CON DESTINATARIO SINGOLARE UNA SENTENZA DEL GIUDICE UNA NORMA DEL CODICE CIVILE UN DIRITTO COSTITUZIONALE.
72) CHE COSA STABILISCE UNA NORMA CATEGORICA STABILISCE CHE SI DEVE COMPIERE UNA CERTA AZIONE STABILISCE CHI DEVE COMPIERE UNA CERTA AZIONE SE SI VERIFICA UNA CERTA CONDIZIONE STABILISCE CHE SI DEVE COMPIERE UNA CERTA AZIONE SE SI VERIFICA UNA CERTA CONDIZIONE .
73) UNA PRESCRIZIONE NEGATIVA DEL TIPO NESSUNO DEVE FARE X E UNA NORMA PERMISSIVA NEGATIVA UN DIVIETO UN COMANDO.
74) LA NORMA DOPO IL DIVORZIO IL CONIUGE PUO CONTRARRE DI NUOVO MATRIMONIO E UN DIVIETO UN PERMESSO UN OBBLIGO.
75) DI QUALE ISTITUZIONE E PADRE KELSEN LA CORTE COSTITUZIONALE IL PARLAMENTO IL CANCELLARIATO.
76) PONIAMO CHE LA NORMA 1 PRODUCA N2. SECONDO KELSEN QUAND E CHE N 2 E VALIDA N2 E VALIDA SE N1 E A SUA VOLTA VALIDA N2 E VALIDA SE N1 E A SUA VOLTA VALIDA E SE SONO STATI RISPETTATI I CRITERI DI PRODUZIONE N2 E VALIDA SE SONO STATI RISPETTATI I CRITERI DI PRODUZIONE.
77) QUALE CATEGORIA VIENE DEFINITA DA KELSEN NEI TERMINI DI UN GIUDIZIO IPOTETICO CHE STABILISCE IL COLLEGAMENTO TRA UNA CONDIZIONE ( LA FATTISPECIE ILLECITA) E UNA CONSEGUENZA LA SANZIONE LA NORMA IL COMANDO L ORDINAMENTO.
78) CHE COSA GARANTISCE IL PRINCIPIO DELL EGUAGLIANZA DI TRATTAMENTO RISPETTO ALLA SANZIONE IL FATTO CHE LA SANZIONE SIA CERTA IL FATTO CHE LA SANZIONE SIA DECISA DA UN ORGANO SUPER PARTES, AL DI SOPRA DELLE PARTI IL FATTO CHE LA SANZIONE SIA PROPORZIONALE.
79) QUAL ERA L OBIETTIVO DELLA CAPILLARE PROPAGANDA ANTISEMITA E ANTIEBRAICA PORTATA AVANTI DAI NAZISTI CONVINCERE I TEDESCHI DEL FATTO CHE GLI EBREI FOSSERO I SOLI RESPONSABILI DELLA CRISI ECONOMICA, CHE FOSSERO ONTOLOGICAMENTE LADRI E MESCHINI CONVINCERE I TEDESCHI DELL IMPORTANZA DEL CRISTIANESIMO.
81) SECONDO HART SONO LE NORME PRIMARIE O QUELLE SECONDARIE A REGOLARE LE CONDOTTE LE NORME PRIMARIE ENTRAMBE LE NORME SECONDARIE NESSUNA DELLE DUE.
82) CHE COSA FANNO LE NORME SECONDARIE ATTRIBUISCONO POTERI STABILISCONO OBBLIGHI STABILISCONO SANZIONI STABILISCONO DIVIETI.
83) A QUALI SOGGETTI SI RIVOLGONO QUELLE CHE HART CHIAMA REGOLE DI MUTAMENTO ( LE REGOLE CHE PERMETTONO A SOGGETTI STABILI DI CREARE NUOVE NORME A SOGGETTI PUBBLICI E A SOGGETTI PRIVATI A SOGGETTI PRIVATI A SOGGETTI PUBBLICI.
84) L ORDINAMENTO GIURIDICO E PER KELSEN UNA STRUTTURA A GRADI COME SI CHIAMA STUFENBAU ORDINAMENTO GRADUALE BUNDESTAG.
85) CHI E L AUTORE DE L ORDINAMENTO GIURIDICO 1917 HART SANTI ROMANO KELSEN BOBBIO.
86)NELL ORDINAMENTO GIURIDICO CHE IMMAGINA KELSEN, CHE COSA C'E AL DI SOTTO DELLA LEGISLAZIONE LA GIURISDIZIONE E L AMMINISTRAZIONE GLI ATTI ESECUTIVI LA COSTITUZIONE.
87) COME SI RISOLVE L ANTINOMIA TRA DUE NORME ANTINOMICHE DI PARI GRADO GERARCHICO CON IL CRITERIO DI SPECIALITA CON IL CRITERIO CRONOLOGICO CON IL CRITERIO DI VALIDITA.
88) NEL CASO DI UN ANTINOMIA TRA DUE NORME DI CUI UNA E GERARCHICAMENTE INFERIORE MA CRONOLOGICAMENTE SUCCESSIVA QUALI CRITERI CONFLIGONNO il criterio di specialità e quello gerarchico il criterio cronologico e quello gerarchico il criterio gerarchico e quello di specialita'.
89) COME SI CHIAMANO LE ANTINOMIE IN CUI LE DUE NORME DANNO VITA A CONSEGUENZE TOTALMENTE INCOMPATIBILI ANTINOMIE PARZIALI ANTINOMIE TOTALI ANTINOMIE IN CONCRETO.
90) ESISTE UNA NORMA PER DI TUTELARE LA PARITA DI GENERE NELL ACCESSO AGLI ORGANI DI AMMINISTRAZIONE E DI CONTROLLO DELLE SOCIETA' QUOTATE IN MERCATI REGOLAMENTATI si la legge 12 luglio 2011, n120 si l art 41 cost. che garantisce la liberta di iniziativa economica si il comma 2 dell art 3 della costituzione sull uguaglianza sostanziale.
91) CHE COSA SIGNIFICA CHE I PRINCIPI DEVONO ESSERE CONCRETIZZATI CHE I PRINCIPI SONO CARATTERIZZATI DA UNA FORTE INDETERMINATEZZA E DUNQUE PER ESSERE APPLICATI CONCRETAMENTE DEVO ESSERE CONCRETIZZATI CHE I PRINCIPI SONO CARATTERIZZATI DA UNA FORTE INCOERENZA E DUNQUE PER ESSERE APPLICATI CONCRETAMENTE DEVO ESSERE CONCRETIZZATI CHE I PRINCIPI SONO CARATTERIZZATI DA UN FORTE UNIVERSALISMO E DUNQUE PER ESSERE APPLICATI CONCRETAMENTE DEVO ESSERE CONCRETIZZATI.
93) IN FRANCIA CE LA NORMA GENERALE ESCLUSIVA SI NO SOLO NELL AMBITO DEL DIRITTO CIVILE MA NON NELL AMBITO DEL DIRITTO PENALE.
95) CHE COS E L IDEA DELLA COMPLETEZZA L IDEA PER CUI UN ORDINAMENTO GIURIDICO HA UNA NORMA PER REGOLARE QUALSIASI CASO L IDEA PER CUI UNA NORMA COMPRENDE QUALSIASI CASO L IDEA PER CUI UN AVVOCATO DEVE AVERE UNA CONOSCENZA COMPLETA DELLA MATERIA GIURIDICA.
97) QUALE CONCENZIONE POSSIAMO CONSIDERARE AGLI ANTIPODI DELLA CONCEZIONE DEL GIUDICE COME BOCCA DELLA LEGGE QUELLA SUL RUOLO CREATIVO DEL GIUDICE QUELLA SUL RUOLO ETICO DEL GIUDICE QUELLA SUL RUOLO SOVRANO DEL GIUDICE.
98) DA QUALE DOTTRINA FILOSOFICA DERIVA LA TEORIA COGNITIVISTICA DALL ILLUMINISMO DALL EMPIRISMO DAL PLATONISMO.
102) LA MAFIA E UN ESEMPIO DI ORDINAMENTO AL DI SOTTO DELLO STATO ORDINAMENTO CONTRO LO STATO ORDINAMENTO ACCANTO ALLO STATO.
103) QUALE PAROLA SI PUO' USARE PER DEFINIRE IL FATTO CHE DIVERSI TIPI DI ORDINAMENTI GIURIDICI STANNO SU PIANI DIVERSI PIRAMIDE MULTILIVELLO CORNICE.
104) SECONDO BOBBIO COME SI CHIAMA LA TESI CHE VIENE OPPOSTA A QUELLA DEL PLURALISMO GIURIDICO DUALISMO GIURIDICO MONISMO GIURIDICO REALISMO GIURIDICO.
105) SE PARLIAMO DI RAPPORTI TRA I DIVERSI TIPI DI ORDINAMENTO COME SI PRESENTA IL CASO DI INCLUSIONE PARZIALE O ESCLUSIONE PARZIALE NEL CASO DEL RAPPORTO TRA DIRITTO E MORALE IL DIRITTO E SUPERIORE DIRITTO E MORALE IN PARTE COINCIDONO E IN PARTE NO LA MORALE E SUPERIORE.
106) SE PARLIAMO DI RAPPORTI TRA I DIVERSI TIPI DI ORDINAMENTI QUAL E UN ESEMPIO DI RAPPORTO DI ESCLUSIONE TOTALE RISPETTO ALLA VALIDITA TERRITORIALE QUELLO TRA DUE ORDINAMENTI STATUALI DIVERSI QUELLO TRA DUE CITTA QUELLO DI UN ORDINAMENTO STATUALE E QUELLO DI UN ORDINAMENTO SOVRANAZIONALE.
107) SE PARLIAMO DI RAPPORTI TRA I DIVERSI TIPI DI ORDINAMENTO QUAL E UN ESEMPIO DI RAPPORTO DI ESCLUSIONE TOTALE RISPETTO ALLA VALIDITA MATERIALE QUELLO TRA STATO E CHIESA NELLA CONCEZIONE DELLA SEPARAZIONE TRA STATO E CHIESA QUELLO TRA DUE CITTA QUELLO TRA DUE ORDINAMENTI STATUALI DIVERSI.
108) QUALE TRA I SEGUENTI ESEMPI E UN ESEMPIO DI ORDINAMENTO SOVRANAZIONALE L UNIONE EUROPEA LA SVIZZERA L ONU.
109) IL PARLAMENTO EUROPEO RAPPRESENTA GLI STATI EUROPEI I CITTADINI EUROPEI L UNIONE EUROPEA.
110) QUALE ISTITUZIONE CONTROLLA COME VENGONO USATI I FONDI EUROPEI LA COMMISSIONE IL CONSIGLIO DELL UE IL PARLAMENTO.
111) PARLIAMO DI COMPETENZE DELL UE. COSA STABILISCE IL PRINCIPIO DI ATTRIBUZIONE CHE QUALSIASI COMPETENZA NON ATTRIBUITA ALL UNIONE NEI TRATTATI APPARTIENE AGLI STATI MEMBRI CHE QUALSIASI COMOPETENZA NON ATTRIBUITA ALL UNIONE NEI TRATTATI APPARTIENE ALL ONU CHE L UNIONE INTERVIENE SOLTANTO SE GLI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE POSSONO ESSERE CONSEGUITI MEGLIO A LIVELLO DI UNIONE.
112) PARLIAMO DI COMPETENZE DELL UE. LA COESIONE ECONOMICA, SOCIALE E TERRITORIALE CHE TIPO DI COMPETENZA E DI SOSTEGNO CONCORRENTE PLURALE.
113) PARLIAMO DI COMPETENZE UE. COSA STABILISCE IL PRINCIPIO DI SUSSIDARIETA CHE L UNIONE EUROPEA INTERVIENE SOLTANTO SE GLI OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE POSSONO ESSERE CONSEGUITI MEGLIO A LIVELLO DI UNIONE CHE QUALSIASI COMPETENZA NON ATTRIBUITA ALL UNIONE NEI TRATTATI APPARTIENE ALL ONU CHE QUALSIASI COMPETENZA NON ATTRIBUITA ALL UNIONE NEI TRATTATI APPARTIENE AGLI STATI MEMBRI.
114) IN UN ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE CLASSICA E IMPOSSIBILE LA PACE OGNI STATO E GIURIDICAMENTE UGUALE AGLI ALTRI E IMPOSSIBILE LA GUERRA.
115) CHE COSA STABILISCE IL PRINCIPIO DELLA NON INGERENZA NEGLI AFFARI INTERNI O ESTERNI DEGLI ALTRI STATI CHE AGLI STATI E VIETATO INTROMETTERSI NELLE QUESTIONE INTERNI DI ALTRI STATI CHE AD ALCUNI STATI E VIETATO INTROMETTERSI NELLE QUESTIONI INTERNE DI ALTRI STATI CHE AGLI STATI ( AD ESCLUSIONE DEGLI STATI UNITI) E VIETATO INTROMETTERSI NELLE QUESTIONI INTERNE DI ALTRI STATI.
Report abuse