option
My Daypo

IC

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
IC

Description:
paniere impchim

Author:
AVATAR

Creation Date:
10/10/2021

Category:
Others

Number of questions: 150
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
0301. Cosa si intende per VIA? Valutazione Impatto ambientale Verifica Impatto Ambientale Valore Impianto Autorizzato Valutazione Indagine Ambientale.
0302. La valutazione se il prodotto è stato già fatto da altri fa parte di quale analisi nello studio di fattibilità di un impianto chimico? Analisi logica Analisi di mercato Analisi della concorrenza Analisi tecnica.
0401. I documenti prodotti dalla progettazione di processo di un impianto chimico sono? Il layout, l'elenco delle materie prime e lo schema di marcia L'elenco delle materie prime, i disegni costruttivi e la distinta base Il layout e lo schema di marcia L'elenco delle materie prime, l'elenco dei consumi e lo schema di processo con il quantificato.
0501. In che materiali vengono solitamente costruiti i pipe-rack? Calcestruzzo e roccia Acciaio e leghe leggere Acciaio o calcestruzzo Leghe leggere e calcestruzzo.
0502. I percorsi di piping si installano prima o dopo le apparecchiature e i quadri di automazione? Insieme Prima E' equivalente Dopo.
0601. Durante le fasi di avviamento di un impianto le prove di tenuta dei serbatoi sono operazioni di commissioning o precommissionig? Entrambe Commissioning Dipende dalle situazioni operative Precommissioning.
0701. Che incidenza può avere il costo del piping nella realizzazione di un impianto chimico? 2% del TDEC o 98% del FCI 20% del TDEC o 80% del FCI 80% del TDEC o 20% del FCI 50% del TDEC o 50% del FCI.
0801. Rispetto all'asse delle ascisse, in un diagramma quantità/costo l'utile è a destra o a sinistra rispetto al break even point? A sinistra E' sul break even E' da entrambe i lati A destra.
0901. Nel manuale UNICHIM N°6 cosa vi è riportato? Il modo di rappresentare gli impianti chimici Le caratteristiche tecniche generali degli impianti chimici Le procedure di sicurezza degli impianti chimici Il modo di rappresentare gli impianti industriali.
0902. Quali informazioni posso trovare nello schema di processo? Linee di processo principali ed indicazioni di stato fisico Linee di processo secondarie e caratteristiche di dettaglio Dimensione delle fondazioni e dei pipe rack Dimensioni specifiche di ogni collegamento elettrico.
1001. Cosa si intende per proprietà di miscelazione? (DUBBIA) Si intende la differenza tra la proprietà della miscela e la somma delle proprietà dei fluidi puri che, formano la miscela in esame Si intende la differenza tra la proprietà della miscela e il prodotto delle proprietà dei fluidi puri che, formano la miscela in esame Si intende la differenza tra la proprietà della miscela e la somma delle proprietà dei fluidi puri che, formano la miscela in esame Si intende la differenza tra la proprietà della miscela e la differenza delle proprietà dei fluidi puri che, formano la miscela in esame.
1002. Quanto vale la fugacità di un gas perfetto? zero due tre uno.
1003. Quale è il corretto enunciato del teorema di Gibbs? Tutte le proprietà parziali molari, eccetto il volume, di un componente una miscela di gas perfetti sono uguali alle corrispondenti proprietà molari del composto puro come gas perfetto calcolate alla stessa temperatura della miscela ma a una pressione uguale alla pressione parziale del componente Si intende la differenza tra la proprietà della miscela e la somma delle proprietà dei fluidi puri che, formano la miscela in esame Tutte le proprietà parziali molari, eccetto il volume, di un componente una miscela di gas perfetti sono uguali alle corrispondenti proprietà molari del composto puro come Tutte le proprietà molari di un componente una miscela di gas reali sono uguali alle corrispondenti proprietà molari del composto puro come gas perfetto calcolate alla stessa temperatura della miscela ma a una pressione uguale alla pressione parziale del componente.
1004. Per le diverse proprietà di una miscela di gas perfetti si può ricavare che il volume, l'entalpia e l'energia interna molare di miscelazione sono? Pari al prodotto dei singoli valori Pari alla somma dei singoli valori nulli Pari alla differenza dei singoli valori.
1101. Poiché le equazioni di stato cubiche sono in grado di rappresentare il comportamento sia della fase vapore sia di quella liquida, è possibile utilizzarle per calcolare il coefficiente di di fugacità di entrambe le fasi di una fase delle due della fase liquida di nessuna fase.
1102. Il coefficiente di fugacità di un composto in una miscela di gas perfetti è uguale a? tre due zero uno.
1103. Il punto, dove la composizione delle due fasi risulta essere uguale124 (cioè, nel punto di massimo x1 = y1) sia la curva di bolla (P - x1) sia quella di rugiada (P- y1) presentano la stessa tangente orizzontale. Si definisce? Azeotropo Azootropo Triplo Aceotropo.
1104. La proprietà del punto azeotropo è? Un liquido che bolle in questo punto produce quindi un vapore e varia la sua composizione durante l'evaporazione. Un liquido che solidifica in questo punto produce vapore saturo. Un liquido che bolle in questo punto produce quindi un vapore con la stessa composizione, e quindi il liquido non varia la sua composizione durante l'evaporazione: non è possibile separare i componenti di una tale miscela per distillazione. E' il punto in cui avviene la separazione dei componenti per distillazione.
1105. I coefficienti di attività dipendono da temperatura, pressione e composizione. (DUBBIA) Mentre la dipendenza dalla pressione è solitamente debole, quella dalla temperatura e dalla composizione è molto più marcata Mentre la dipendenza dalla temperatura è solitamente debole, quella dalla pressione e dalla composizione è molto più marcata Mentre la dipendenza dalla pressione è solitamente alta, quella dalla temperatura e dalla composizione è molto più debole Sono praticamente dipendenti in ugual misura.
1201. Il rapporto di riduzione cosa rappresenta? E' definito come il rapporto tra la dimensione D del materiale in uscita al processo di comminuzione e la dimensione d del prodotto in ingresso E' definito come il rapporto tra la dimensione D della media delle particelle in ingresso al processo di comminuzione e la dimensione d del prodotto in uscita E' definito come il rapporto tra la dimensione D del materiale in ingresso al processo di comminuzione e la dimensione d del prodotto finale ottenuto E' definito come il rapporto tra la dimensione D del setaccio in ingresso al processo di comminuzione e la dimensione d del setaccio in uscita.
1301. Che dimensioni medie hanno i prodotti della frantumazione? Tra i 25 e i 100 mm Tra i 6 e i 25 mm Superiore a 101 Tra i 6 e i 25 m.
1302. Che dimensioni medie hanno i prodotti della granulazione? Tra i 25 e i 100 mm Superiore a 100 Tra i 6 e i 25 m Tra i 6 e i 25 mm.
1303. In che modo si possono classificare i frantoi? Si classificano in base alla dimensione del frantumato Frantoi a compressione e frantoi a urto Frantoi a mscelle e frantoi torcenti Frantoi rotanti e a schiacciamento.
1401. Come si definisce il grado di riempimento di un mulino? Il valore di tale parametro viene espresso come rapporto del volume interno del mulino Il valore di tale parametro viene espresso come percentuale del volume totale occupato dal mulino Il valore di tale parametro viene espresso come percentuale del volume interno del mulino Il valore di tale parametro viene espresso in m3.
1402. Quanto vale mediamente il rapporto di riduzione nei mulini a sfere? n = 30-200 n = 15-50 N= 150-5001 N= 300-2001.
1403. Quanto vale mediamente il rapporto di riduzione nei mulini a barre? N= 300-2000 N= 150-5000 n = 30-200 n = 15-50.
1501. Nel processo di setacciatura orizzontale la velocità di separazione dipende da? Dimensioni e forma della superficie di separazione Distribuzione e forma del selezionato, ampiezza e frequenza di oscillazione Superficie di passaggio Lunghezza del setaccio e larghezza delle maglie.
1502. Cosa si intende per MESH? E' l'unità di misura delle superfici di vagliatura (maglie/pollice quadrato) E' l'unità di misura delle superfici di vagliatura (maglie/piede quadrato) E' l'unità di misura delle superfici di vagliatura (maglie/cm quadrato) E' l'unità di misura delle superfici di vagliatura (maglie/m quadrato).
1601. Qual è il più grosso inconveniente di un convogliatore a nastro? La scarsa manutenibilità del nastro Il rapido consumo del nastro La fragilità del nastro Il costo del nastro.
1701. Come si calcola l'altezza di un cumulo? si calcola moltiplicando il raggio di base per il seno dell'angolo di riposo si calcola moltiplicando il raggio di base per ln del cos dell'angolo di riposo si calcola moltiplicando il raggio di base per il valore dell'angolo di riposo si calcola moltiplicando il raggio di base per la tg dell'angolo di riposo.
1801. Il bilancio di materia in un dispositivo di separazione è dato da? Accumulo di materia nel sistema = Trasporto verso l'inerno tramite la superficie di separazione - trasporto verso l'esterno tramite la superficie di separazione + generazione all'interno del sistema - consumo all'interno del sistema Accumulo di materia nel sistema = Trasporto verso l'inerno tramite la superficie di separazionee + generazione all'interno del sistema - consumo all'interno del sistema Accumulo di materia nel sistema = Trasporto verso l'inerno tramite la superficie di separazione - trasporto verso l'esterno tramite la superficie di separazione Accumulo di materia nel sistema = generazione all'interno del sistema - consumo all'interno del sistema.
1802. La separazione è provocata da? Un agente di separazione che può essere costituito da un sistema di filtrazione. Un flusso di energia termica o nucleare. Un agente di separazione che può essere costituito da un'altra corrente elettrica, o da un flusso di energia termica, o da entrambi. Un agente di separazione che può essere costituito da un'altra corrente di materia, o da un flusso di energia, o da entrambi.
1803. Per poter scrivere le equazioni di bilancio di energia per le apparecchiature di separazione è quindi necessario combinare? Chimica e fisica Termologia e maccanica dei solidi Meccanica dei fluidi e biodinamica Meccanica dei fluidi e termodinamica.
1804. La proprietà del punto azeotropo è? E' il punto in cui avviene la separazione dei componenti per distillazione. Un liquido che solidifica in questo punto produce vapore saturo. Un liquido che bolle in questo punto produce quindi un vapore e varia la sua composizione durante l'evaporazione. Un liquido che bolle in questo punto produce quindi un vapore con la stessa composizione, e quindi il liquido non varia la sua composizione durante l'evaporazione: non è possibile separare i componenti di una tale miscela per distillazione.
1901. Se si effettua la distillazione in un unico stadio, o flash, di una miscela di due componenti, si ottengono come prodotti due asi: un liquido ricco del componente meno volatile e un vapore ricco di quello più volatile, ma con un grado di separazione in generale piuttosto basso. ma con un grado di separazione medio. con un grado di separazione in generale piuttosto alto. con un grado di separazione in generale dipendente dalle sostanze impiegate.
1902. Fra i fattori che caratterizzano l'attrattività e la convenienza economica della distillazione ci sono? le caratteristiche favorevoli dell'equilibrio, la composizione dell'alimentazione, il numero dei componenti da separare, la pressione assoluta necessaria per poter eseguire l'operazione, la stabilità al calore e la corrosività delle miscele. le caratteristiche sfavorevoli dell'equilibrio liquido-vapore, la composizione dell'alimentazione di uscita, il numero dei componenti da unire, la purezza richiesta, la pressione assoluta necessaria per poter eseguire l'operazione, la stabilità al calore e la corrosività delle miscele. le caratteristiche favorevoli dell'equilibrio liquido-vapore, la composizione dell'alimentazione, il numero dei componenti da separare, la purezza richiesta. le caratteristiche favorevoli dell'equilibrio liquido-vapore, la composizione dell'alimentazione, il numero dei componenti da separare, la purezza richiesta, la pressione assoluta necessaria per poter eseguire l'operazione, la stabilità al calore e la corrosività delle miscele.
1903. Se si effettua la distillazione in un unico stadio, o flash, di una miscela di due componenti, si ottengono come prodotti due fasi: un liquido ricco del componente meno volatile e un vapore ricco di quello meno volatile volatile, ma con un grado di separazione in generale piuttosto alto. si ottengono prodotti polifasici con caratteristiche ben definite e pronti al successivo processo di trasformazione. si ottengono come prodotti due fasi: un liquido ricco del componente meno volatile e un vapore ricco di quello più volatile, ma con un grado di separazione in generale piuttosto basso. si ottengono prodotti polifasici con caratteristiche ben definite e pronti all' uso.
1904. La tensione di vapore di un liquido in una soluzione, ad una certa temperatura, è uguale al prodotto della sua tensione di vapore P allo stato puro per la sua concentrazione molare x entro la soluzione E' l'enunciato della legge di Stevin E' l'enunciato della legge di Gibbs E' l'enunciato della legge di Raoult E' l'enunciato della legge di Guy-Lussac.
1905. Nelle operazioni di distillazione la volatilità relativa di due componenti può essere modificata mediante l'aggiunta di un terzo componente In determinate condizioni di temperatura e pressione Dipende dal tezo componente In nessun caso Sicuramente.
1906. Cosa è il processo di separazione flash? E' il processo di distillazione continua in uno stadio E' il processo di distillazione continua a più stadi E' il processo di accumulo continuo monostadio E il processo di distillazione con l'uso di scariche elettriche.
2101. Cosa sono i piatti di una colonna di distillazione? Corrispondono alla struttura di base della colonna stessa. I piatti di una colonna di distillazione corrispondono agli stadi del processo. Corrispondono alla parte centrale e terminale della struttura. Sono i supporti del materiale da distribuire.
2102. I piatti a campanelle sono preferibili nel caso? Di fase gas controllante. Di sistemi termosensibili. Di elasticità. Di distillazioni intermittenti.
2103. Nella colonna di distillazione: In corrispondenza di ciascuno stadio ha luogo la separazione del precipitato con il vapore. Avvengono una serie di trasformazioni fisico chimiche che portano alla somma delle sostanze inserite. Avvengono vari passaggi di fase che portano alla separazione di tutti i componenti della miscela. In corrispondenza di ciascuno stadio ha luogo un contatto intimo tra il vapore che sale da quello inferiore e il liquido presente su di esso.
2201. La porzione di colonna che si trova al di sotto dell'alimentazione viene invece chiamata? Sezione di fondo. Sezione di esaurimento. Sezione di colonna. Sezione di rettifica.
2202. Cosa avviene su ogni piatto di una colonna di distillazione? Una condensazione adiabatica del vapore che proviene da quello inferiore e una parziale evaporazione del liquido in esso presente e che proviene da quello intermedio. Una condensazione adiabatica del vapore che proviene da quello inferiore e una parziale evaporazione del liquido in esso presente e che proviene da quello superiore ed inferiore. Una condensazione adiabatica del vapore che proviene da quello inferiore e una parziale evaporazione del liquido in esso presente e che proviene da quello inferiore. Una condensazione adiabatica del vapore che proviene da quello inferiore e una parziale evaporazione del liquido in esso presente e che proviene da quello superiore.
2203. Quali tipi di colonne riempimento ci sono? A riempimeto random e a riempimento strutturato A riempimento semplice e a rimpimento forzato A piatti e a campanelle A fori paralleli e a tubi.
2204. La colonna di riempimento Sulzer è di tipo? A riempimento random A riempimento strutturato A riempimento circolare A riempimento forzato.
2205. La colonna di riempimento Rasching è di tipo? A riempimento random A riempimento forzato A riempimento strutturato A riempimento circolare.
2301. Cos'è il metodo di McCabe-Thiele? E' un metodo grafico empirico con il quale si può calcolare il numero di stadi di una colonna di distillazione. E' un metodo di calcolo analitico della dimensione di ogni stadio della colonna di distillazione. E' un metodo grafico di dimensionamento della superficie totale di una colonna di distillazione. E' un metodo di calcolo delle masse del distillato.
2401. Una colonna di distillazione a piatti forati è preferibile? Con portate di liquido uguali. Indistintamente con tutte le combinazioni di liquido e gas. Con Basse Portate di Liquido ed Alte Portate di Gas L/G <20 (Kg/KG) Con Alte Portate di Liquido e Basse Portate di Gas L/G > 20 (Kg/KG).
2701. Cosa s'intende per operazione di assorbimento? L'assorbimento è l'operazione nel corso della quale una miscela gassosa viene portata a contatto con un solido, con l'intento di separarne uno dei suoi componenti. L'assorbimento è l'operazione nel corso della quale una miscela gassosa viene portata a contatto con un liquido, con l'intento di separarne uno dei suoi componenti sciogliendolo nel liquido stesso. L'assorbimento è l'operazione nel corso della quale una miscela gassosa viene portata a contatto con un gas, con l'intento di separarne uno dei suoi componenti sciogliendolo nel gas stesso. L'assorbimento è l'operazione nel corso della quale una miscela liquida liquido viene portato a contatto con un liquido, con l'intento di separarne uno dei suoi componenti sciogliendolo nel liquido stesso.
2702. Cosa caratterizza un colonna di assorbimento a spruzzo? La dispersione di una corrente liquida (fase discontinua) sotto forma di piccoli getti in una fase gassosa continua che attraversa la colonna dal destra a sinistra La dispersione di una corrente liquida sotto forma di piccoli getti in una fase gassosa continua che attraversa la colonna dal basso verso l'alto La dispersione di una corrente liquida (fase discontinua) sotto forma di piccoli getti in una fase gassosa continua che attraversa la colonna dall'alto verso il basso La dispersione di una corrente liquida (fase discontinua) sotto forma di piccoli getti in una fase gassosa continua che attraversa la colonna dal piatto maggiore al piatto.
2703. la condizione per la quale si ha strippaggio (trasferimento del componente dal liquido al gas) è data dalla relazione? y = y* y <y* y <y/y* y > y*.
2704. La condizione per la quale si ha assorbimento (trasferimento del componente dal gas al liquido) è data dalla relazione? y <y* y = y* y <y/y* y > y*.
2801. Dal punto di vista fluidodinamico le colonne a riempimento devono soddisfare particolari vincoli: Perché lo scrarico del prodotto sia costante perché non abbia luogo un loro totale riempimento di liquido perché abbia luogo un loro totale riempimento di liquido Perché la struttura non ceda alla pressione.
2802. Le dimensioni medie dei corpi a riempimento di una colonna di assorbimento sono? 70-200 mm 15-50 cm 15-50 mm 12-15 nm.
2803. Cosa succede su ciascun piatto di una colonna di distillazione od assorbimento? Avvengono vari passaggi di fase che portano alla separazione di tutti i componenti della miscela. Si realizza lo scambio termico fra i vari componenti della miscela per ottenere la raffinazione. Succedono varie trasformazioni termochimiche per la realizzazione della separazione. Il contatto che si realizza su ciascun piatto tra liquido e vapore permette lo scambio tra i componenti più volatili che si accumulano nella fase vapore e i meno volatili che si accumulano nella fase liquida.
2804. A cosa servono i corpi di riempimento in un impianto ad assorbimento? Servono a realizzare il contatto gas-liquido in un impianto di assorbimento di tipo gas-liquido. Servono a realizzare la separazione della fase solida dalla fase liquida. Servono a saturare la colonna di assorbimento. Servono a immagazzinare l'energia termica di assorbimento.
2805. Nella progettazione di una colonna di assorbimento è meglio preferire nel caso di sistemi con formazione di schiuma? Materiale strutturato. Piatti forati. Materiale di riempimento. Piatti a campanelle.
2806. Nella progettazione di una colonna di assorbimento è meglio preferire nel caso di sistemi con liquidi con fanghi? Piatti a campanelle. Piatti forati. Materiale di riempimento strutturato. Materiale di svuotamento.
2901. I solventi impiegati nelle operazioni liquido-liquido solitamente soddisfano le seguenti caratteristiche? Bassissima selettività nei confronti del componente da separare e basso costo, atossicità e non corrosività Selettività nei confronti del componente da separare e basso costo, atossicità e non corrosività Potenziale chimico estremo e assoluta volatilità Peso molecolare alto e reattività chimica complessa.
2902. l'estrazione liquido-liquido può essere realizzata con? Un procedimento a stadi oppure tramite un contatto continuo. Un procedimento a stadi continuo. Un procedimento a stadi. Tramite un contatto continuo.
2903. Cosa si intende per estrazione liquido-liquido? E' un'operazione che permette di separare un componente presente in una miscela liquida attraverso l'impiego di un solido sferico, grazie al quale i diversi componenti della miscela originale presentano diversi gradi di solubilità. E' un'operazione che permette di separare un componente presente in una miscela liquida attraverso l'impiego di un solvente, grazie al quale i diversi componenti della miscela originale presentano diversi gradi di solubilità. E' un'operazione che permette di separare un componente presente in una miscela liquida attraverso l'impiego di un solvente ad alta temperatura e pressione. E' un'operazione che permette di separare un componente presente in una miscela liquida attraverso l'impiego di uno scambiatore circolare.
3001. Come si realizza un processo in contatto continuo di estrazione? Facendo fluire, di solito in controcorrente, i due liquidi in torri verticali. Facendo fluire, di solito in controcorrente due liquidi metallici. Facendo fluire, di solito in controcorrente, due gas altamente reattivi. Facendo fluire parallelamente i due liquidi in appositi fasci tubieri.
3002. Quanto vale mediamente il rendimento di un miscelatore decantatore ad uno stadio? 0,25-0,30 0,8-0,9 0,65-0,75 0,45-0,60.
3003. Quale di queste è una caratteristica di un solvente applicato al processo di estrazione liquido-liquido? Bassa viscosità per potersi insinuare fra le due sostanze liquide. Alta resistenza alle temperature estreme. Bassa viscosità in modo da poter fluire agevolmente nei condotti dell'impianto di estrazione. Alta viscosità per migliorare la permanenza nel processo.
300404. Quali sono le tipologie di colonne agitate per l'estrazione liquido-liquido? Con agitatore rotante, con agitazione pulsata, con agitazione alternativa Con agitatore fisso, con agitazione libera, con agitazione alternativa Con agitatore fisso, con agitazione pulsata, con agitazione alternativa Con agitatore fisso, con agitazione libera, con agitazione vincolata.
3005. Qual è il tipo di colonna a riempimento più semplice per l'estrazione liquido-liquido? La colonna a piatti e campanelle La colonna agitata La colonna vuota La colonna a bolle.
3201. Le apparecchiature di essiccamento possono essere classificate in? Essicatori rotativi ad alette, lieari e verticali. Essicatori diretti, indiretti e per irraggiamento. Essicatori solari liberi, a gas e carbone. Essicatori radianti, tubieri e circolari.
3202. In ogni processo di essiccamento la velocità con cui ha luogo l'evaporazione del liquido dipende da? Dal tempo di permanenza nell'essicatore. Dal potere calorifico della sostanza da essiccare. Dalla quantità di calore immessa nel sistema di essicazione. Dalla concentrazione del vapore nel gas impiegato come agente essiccante.
3203. I trasferimenti di materia in un processo di essiccamento coinvolgono? La rimozione del solido dal vaore e il trasporto dell'umidità interna verso la superficie. La rimozione del liquido dalla superficie del solido e il trasporto dell'umidità interna verso la superficie. Il solido ed il liquido. La rimozione del vapore dalla superficie del solido e il trasporto dell'umidità interna verso la superficie.
3204. Per cosa sono indicati gli scambiatori a miscelamento? In tutti i casi in cui vi sono soluzioni dell'acqua Nel caso i fluidi non abbiano la stessa natura e non si mescolino fra loro Nel caso si debba fare un sistema molto economico Nel caso i fluidi abbiano la stessa natura e si mescolino fra loro.
3205. Per cosa sono indicati gli scambiatori a superficie? Nel caso i fluidi non abbiano la stessa natura e non si debbanmo mescolare fra loro Nel caso si debba fare un sistema molto economico Nel caso i fluidi abbiano la stessa natura e si mescolino fra loro In tutti i casi in cui vi sono soluzioni dell'acqua.
3301. Fattori che influiscono sulla velocità e sulla buona riuscita delle operazioni di essiccamento sono: Temperatura di fusione e calore specifico latente di vaporizzazione Qualità intrinseca del combustibile e lunghezza del granulo Differenziale termico e materiali impiegati nella costruzione delle apparecchiature Dimensione della colonna portante e raggio dei materiali.
3501. Un processo che coinvolge trasferimenti contemporanei di materia e di calore in sistemi a più fasi e a più componenti, corrisponde alla? Distillazione Catalisi Adsorbimento Cristallizazione.
3502. Quali tipi di cristallizzazione sono possibili dal punto di vista impiantistico? Per condensazione e sublimazione. Per refrigerazione e per evaporazione. Per catalisi e fusione. Per adsorbimento e distillazione.
3503. I cristallizzatori si possono dividere in? A sublimazione, sotto vuoto, evaporazione, turbolenza A congelamento, sotto vuoto, evaporazione, turbolenza A raffreddamento, sotto vuoto, evaporazione, turbolenza A sinterizzazione, sotto vuoto, evaporazione, turbolenza.
3601. Sono alluminosilicati idrati cristallizzati con impalcatura tridimensionale tetraedrica, si chiamano? Zealiti Zeoliti Zestoriti Ziguliti.
3602. Cosa caratterizza l'adsorbimento? Permette l'accumulo su una superficie solida di ogni tipo di molecole solide contenute in un fluido a contatto con la superficie stessa. La distribuzione dei componenti tra il cuore di due fasi, una liquida e una gassosa. Permette l'accumulo selettivo su una superficie solida di particolari tipi di molecole contenute in un fluido a contatto con la superficie stessa. La distribuzione dei componenti tra il cuore di due fasi, una liquida e una gassosa.
3603. Infatti i più comuni procedimenti di separazione per adsorbimento: Richiedono un particolare quantistativo specifico di energia termica per permettere al materiale da estrarre la corretta rigenerazione. Coinvolgono l'impiego di letti fissi di particelle che operano in condizioni transitorie, alternando uno stadio di adsorbimento con uno di rigenerazione. Coinvolgono, l'impiego di letti mobili di particelle rigenerabili attraverso un processo di distillazione nel quale vengono impiegate sostanze organiche. Sono eseguiti in particolari contenitori verticali.
3604. Cosa è il GAC? Carbone attivo in pacchi Carbone attivo in polvere Carbone attivo granulare Carbone attivo in particelle fini.
3701. Qual è la struttura delle zeoliti? Strutture cristalline cubiche a corpo centrato. Piccole strutture amorfe. Piccole sfere di carbonio con inclusioni di cobalto. Piccoli microcristalli (1-3 mm), aggregati tra loro.
3702. Le tecniche operative abitualmente utilizzate per l'adsorbimento? Sono impiegate anche per lo scambio ionico. Non possono essere impiegate per lo scambio ionico. Sono più veloci dello scambio ionico. Possono essere impiegate per lo scambio ionico ad alta temperatura.
3703. Cosa s'intende per sfondamento in un processo di adsorbimento? L'istante in cui la pressione raggiunta all'interno della sostanza adsorbente supera la pressione critica. L'istante in cui la concentrazione in uscita della sostanza da separare dalla colonna adsorbente supera il valore tollerabile. L'istante in cui la temperatura di esercizio della sostanza adsorbente supera la temperatura di fusione della sostanza da adsorbire. L'istante in cui la sostanza da separare raggiunge il punto di rottura della struttura della sostanza adsorbente.
3801. La distribuzione di equilibrio di uno ione tra una resina e una soluzione. Può essere descritta graficamente mediante curve isocore. Pouò essere rappresentata graficamente a mezzo curve isobariche. Può essere descritta graficamente mediante curve isoterme. Può essere descritta graficamente mediante curve isoipse.
3802. Quali sono i criteri di scelta del liquido opportuno per l'assorbimento? Solubilità dei gas, Volatilità, Bassa corrosività, Viscosità del liquido solvente. Solubilità dei gas, Volatilità, Alta corrosività, Viscosità del liquido disciolto. Solubilità dei gas, Alta volatilità, Bassa corrosività, Viscosità del liquido disciolto. Insolubilità dei gas, Bassa volatilità, corrosività, Viscosità del liquido solvente.
3901. I tipi di centrifughe industriali principali sono? Le centrifughe sferiche, quelle parallele e a cono. Le centrifughe a bottiglia, quelle a vaso e quelle cilindriche. Le centrifughe a bottiglia, quelle tubolari e quelle a disco Le centrifughe a bottiglia, quelle a circuito chiuso e quelle a flusso aperto.
3902. L'obiettivo di un impianto di sedimentazione può essere? Addensare la fase liquida e chiarificare la fase solida. Addensare la fase solida oppure diluire la fase gasssosa. Addensare la fase solida oppure di chiarificare la fase liquida. Compattare la fase solida nella fase liquida.
3903. Cosa è il processo di coagulazione? Consiste nel diminuire la dimensione delle particelle. Utilizzazndo additivi che ne favoriscono la separazione. Consiste nell'aumentare la densità del materiale. Utilizzazndo additivi che ne favoriscono l'aggregazione. Consiste nell'aumentare la dimensione delle particelle. Utilizzazndo additivi che ne favoriscono l'aggregazione. Consiste nel diminuire la densità del materiale. Utilizzazndo additivi che ne favoriscono la separazione.
3904. Quanto vale mediamente il valore di accelerazione in un impianto di centrifugazione industriale? 20 g 2000g 200g 20000g.
3905. In quali casi è indicata la centrifugazione? Nella separazione di componenti miscibili da una soluzione bifase. Nella miscelazione di componenti miscibili in soluzioni in fase liquida. Nella separazione di componenti immiscibili o insolubili da un mezzo liquido. Nella separazione di particelle solide disciolte in gas.
4001. Cosa significa pressione efficace in un processo di filtrazione? Le particelle accumulate nella torta trasmettono una sollecitazione termica mediante il loro contatto reciproco. Le particelle accumulate nella torta trasmettono una sollecitazione chimica mediante il loro contatto reciproco. Le particelle accumulate nella torta trasmettono una sollecitazione barica mediante il loro contatto reciproco. Le particelle accumulate nella torta trasmettono una sollecitazione meccanica mediante il loro contatto reciproco.
4002. L'impiego della perlite è particolarmente indicato? Per la preparazione di prepanelli nei filtri piani Per la preparazione di prepanelli nei filtri reattivi sotto vuoto Per la preparazione di prepanelli nei filtri attivi sotto vuoto Per la preparazione di prepanelli nei filtri rotativi sotto vuoto.
4003. La capacità di separazione? Indica la quantità di particelle solide che l'unità di peso di un mezzo filtrante può trattenere in un ciclo di filtrazione Indica la quantità di particelle solide che l'unità di superficie di un mezzo filtrante può trattenere in un ciclo di filtrazione Indica la quantità di particelle solide che l'unità di densità di un mezzo filtrante può trattenere in un ciclo di filtrazione Indica la quantità di particelle solide che l'unità di spessore di un mezzo filtrante può trattenere in un ciclo di filtrazione.
4004. L'operazione che consente di separare le particelle di una sospensione (liquida o gassosa), facendola passare su un setto permeabile si definisce? Separazione Decantazione Filtrazione Adsorbimento.
4101. Quando una torta può essere considerata comprimibile? Quando è composta da particelle non flocculate. Quando è composta da particelle di piccole dimensioni. Quando è composta da particelle di grandi dimensioni. Quando è composta da particelle flocculate.
4102. Se il diamtero medio dei canalicoli è molto piccolo, come sarà il moto di passaggio del fluido? Pressochè laminare Pressochè turbolento Laminare per pressioni medie Laminare per pressioni basse.
4103. Per i materiali a basso peso molecolare: La pressione osmotica è molto grande e si oppone alla concentrazione delle specie che non attraversano la membrana. La pressione osmotica è molto variabile così si favorisce la concentrazione delle specie che non attraversano la membrana. La pressione osmotica è nulla e la membrana si occlude. La pressione osmotica è molto piccola e si favorisce la concentrazione delle specie che non attraversano la membrana.
4104. Che differenza c'è fra processo di filtrazione e processo a membrana? Uno lavora con solidi e liquidi, l'altro con liquidi e gas. Uno è basato su azioni meccaniche e l'altro su azioni chimiche. Uno è basato su azioni termiche e l'altro su azioni meccaniche. Nessuna uno è un caso particolare dell'altro.
4105. Quali sono i meccanismi di separazione nei sistemi a membrana? Di inclusione dimensionale, di diffusione di Amudsen e di inclusione per soluzione. Di inclusione dimensionale, di diffusione di Knudsen e di diffusione per soluzione. Di esclusione dimensionale, di diffusione di Knudsen e di diffusione per soluzione. Di esclusione dimensionale, di diffusione di Amudsen e di diffusione per soluzione.
4201. Qual è lo scopo degli agenti collettori nel processo di flottazione? Riducono notevolmente l'affinità delle particelle di minerali con l'acqua. Riducono notevolmente la reattività specifica delle particelle di minerali con l'acqua. Aumentano notevolmente l'affinità delle particelle di minerali con l'acqua. Migliorano le caratteristiche chimiche del bagno.
4202. Cosa servono gli schiumeggiatori? Sono impiegati soprattutto nella flottazione intensiva per il rischio di generazione di volumi impropri di schiuma. Servono a coadiuvare la formazione di schiume instabili e a favorire l'adesione delle bolle d'aria al complesso minerale-collettore. Servono a coadiuvare la formazione di schiume stabili e a favorire l'adesione delle bolle d'aria al complesso minerale-collettore. Servono a coadiuvare la formazione di schiume instabili e a sfavorire l'adesione delle bolle d'aria al bagno.
4203. Quando nelle flottazione si utiizzano gli agenti deprimenti? Sono impiegati sempre per migliorare le affinità dei minerali. Sono impiegati soprattutto nella flottazione selettiva di due minerali che hanno affinità per lo stesso agente collettore. Sono impiegati soprattutto nella flottazione intensiva per il rischio di generazione di volumi impropri di schiuma. Sono impiegati soprattutto nella flottazione selettiva di due minerali che non hanno affinità per lo stesso agente collettore.
4301. La distillazione reattiva è un processo in cui? Una reazione chimica e la sintesi del prodotto vengono effettuate simultaneamente in un unico apparecchio Una reazione chimica e la separazione del prodotto vengono effettuate simultaneamente in un unico apparecchio Una reazione chimica e la separazione del prodotto vengono effettuate simultaneamente Una reazione chimica e la separazione del prodotto vengono effettuate in tempi diversi.
4501. Che cosa caratterizza la distillazione azeotropica? Prevede che alla miscela sia aggiunto un ulteriore componente (entrainer) che forma un azeotropo Prevede che alla miscela sia tolto un componente che formerebbe un azeotropo Prevede che alla miscela sia aggiunto un ulteriore componente (entrainer) che evita la formazione di un azeotropo Prevede che alla miscela sia tolto un componente (entrainer) che elimina un azeotropo.
4601. Qual è la funzione di un frangiflutti all'interno di un mescolatore? Concorre ad favorire che la massa ruoti vorticando come un tutt'uno ealizzando quindi il mescolamento E' fondamentale per la resistenza strutturale del sistema Serve al contenimento della massa in rotazione Concorre ad evitare che la massa ruoti vorticando come un tutt'uno non realizzando quindi il mescolamento.
4701. Nel caso di uso di turbina a disco, l'uso dei frangiglutti è necessario? Dipende dal tipo di lavorazione che si vuol fare si Fortemente indicato no.
4801. Le applicazioni dell'agitazione si dividono in due grandi categorie, quali? Continue e batch Controllate dalla portata e controllate dalla potenza Controllate dalla viscosità e controllate dalla portata A caldo ed a freddo.
4901. Quali sono i materiale che vengono usati nella costruzione dei miscelatori? Polimeri ed elastomeri Acciai, vetro, ceramiche e materie plastiche Acciaio e leghe leggere Vetro e vetroresina.
5001. Nel calcolo di un reattore cosa si intende per fattore stechiomettrico? Il fattore stechiometrico rappresenta il numero di moli del reagente richieste per 1 kg del prodotto Il fattore stechiometrico rappresenta il numero di atomi del reagente richieste per ogni atomo del prodotto Il fattore stechiometrico rappresenta il numero di moli del reagente fratto il numero di moli del prodotto Il fattore stechiometrico rappresenta il numero di moli del reagente richieste per 1 mole del prodotto.
5101. Cosa si intende per reattore batch? Il reattore batch è un tubo in cui si fanno confluire i reagenti tramite pompa e si estrae il prodotto finito in coda Il reattore batch è un reattore in cui si inseriscono determinate e fisse quantità di reagenti e si attua la reazione in maniera continua spillando il prodotto finito dalla base Il reattore batch è un reattore in cui si inseriscono reagenti e si attende un determinato tempo la loro azione senza intervenire Il reattore batch è un reattore in cui si inseriscono determinate e fisse quantità di reagenti e si attua la reazione in maniera singola.
5201. Si tratta di un reattore il cui contenuto ha la stessa composizione in ogni punto e la corrente uscente ha la stessa composizione del fluido all'interno del reattore (condizione di idealità), qual è? Il reattore batch Il reattore PFR Il reattore CSTR Tutti i reattori.
5301. Cosa ci consentono le equazioni di progetto dei reattori? Consentono, fissata che sia la concentrazione finale desiderata e la portata molare in uscita e nota che sia la cinetica della reazione, di ricavare la portata del reattore necessaria ad eseguire l'operazione richiesta. Consentono, fissata che sia la concentrazione finale desiderata e la portata molare in uscita e nota che sia la cinetica della reazione, di ricavare il volume V del reattore necessario ad eseguire l'operazione richiesta. Consentono, fissata che sia la concentrazione finale desiderata e la portata molare in uscita e nota che sia la cinetica della reazione, di ricavare la velocità del reattore necessaria ad eseguire l'operazione richiesta Consentono, fissata che sia la concentrazione finale desiderata e la portata molare in ingresso e nota che sia la cinetica della reazione, di ricavare il volume V del reattore necessario ad eseguire l'operazione richiesta.
5401. Se la reazione principale ha un ordine di reazione maggiore a quello della reazione secondaria si deve optare per? Un batch o un PFR Qualsiasi tipo di reattore è adeguato Un CSTR Un batch o un CSTR.
5501. Nel caso di reazioni con uso di catalizzatori solidi quali reattori sono più indicati? Reattori a letto fluido Reattori Batch e PFR Reattori a letto fisso Reattori CSTR.
5502. Cosa sono i dischi di rottura? Sono dispositivi di sicurezza che servono per aprire e chiudere i portelli del reattore Sono dispositivi di sicurezza pronti ad intervenire in caso di mancato intervento degli altri sistemi o, in caso di sovrapressioni più elevate Sono impiegati soprattutto nei reattori di grandi dimensioni per evitare la rottura della massa del prodotto Servono per garantire la stabilità delle giranti.
5503. Come si dividono i reattori a letto fluido? Reattori LF e LFT Reattori a fase densa e reattori lean Reattori a fase morbida e reattori a fase spinta Reattori Batch e PFR.
5504. Una delle caratteristiche principali sono i coefficienti di trasferimento di calore molto elevati nei reattori a bolle: Questo è di particolare importanza quando si tratta di reazioni in cui la selettività è fortemente indipendente dalla temperatura Questo è di particolare importanza quando si tratta di reazioni in cui la selettività è fortemente indipendente dalla pressione d'esercizio Questo è di particolare importanza quando si tratta di reazioni in cui la selettività è alta Questo è di particolare importanza quando si tratta di reazioni in cui la selettività è fortemente dipendente dalla temperatura.
5505. Quali sono i sistemi di controllo di temperatura nei reattori? Termometro e calorimetro Condensatore ed espansore Camera termica e termocoppia Condensatore a ricadere e manipolazione del refriggerante.
5601. A cosa serve l'albero dei guasti? A ipotizzare gli effetti di un evento A definire le cause di un evento A predirre un evento A definire il comportamento ad usura.
5602. A cosa servono le prove di durata? A definire il comportamento ad usura A definire la vita utile assoluta A definire la vita utile stimata A definire la vita utile.
5701. Il comportamento rappresentato dalla bathub è il solo possibile? Si Sicuramente si Può assumere una forma simmetrica rispetto l'asse delle ascisse No, esistono altre curve.
5702. Nella bathub qual è il tratto che definisce il comportamento della fase di fine vita di un impianto? Il tratto ascendente Tutta la curva Il tratto rettilineo Il tratto discendente.
5801. In che fase della polimerizzazione, due catene in crescita reagiscono per formare due catene morte? Nel caso di una polimerrizzazione per addizione, nella fase di iniziazione Nel caso di una polimerrizzazione per addizione, nella fase di terminazione Nel caso di una polimerrizzazione per addizione, nella fase di alchilazione Nel caso di una polimerrizzazione per addizione, nella fase di reazione.
5901. Per quali prodotti è indicata la polimerizzazione in micromassa? Elastomeri ed ABS BOPP, PP, PE Nylon, Ryon PVC, PS, PMMA, PVAc.
6001. I processi industriali di polimerizzazione si dividono in? Processi a scalare e processi individuali Processi a media e medio alta densità Processi ad alta e bassa pressione Processi batch e processi PFR.
6002. Nei reattori non ideali si verifica? Carenza di smaltimento calore Carenza di controllo della pressione e della temperatura Carenza di mescolamento e micromescolamento Carenza di trasorto.
6101. In cosa consiste la fase di metering? Estrusione e plastificazione Omogeneizzazione, Laminazione, Pompaggio Pompaggio, dernaggio e plasticazione Polimerizzazione e solidificazione.
6201. Che utilità ha il filtro in uscita ad un estrusore? Permette di omogeneizzare e trattenere eventuali impurità all'interno del flusso melt Permette di migliorare le caratteristiche di polimerizzazione Permette di riequilibrare e stabilire il flusso melt Permette di trattenere eventuali impurità all'interno del flusso melt.
6301. Nella funzione d'impaccamento cosa avviene? Il materiale all'interno dello stampo continua a raffreddarsi fino a quando anche il punto più caldo raggiunge la temperatura di estrazione. Quando il materiale si è raffreddato a sufficienza lo stampo si apre e il pezzo viene estratto Dopo aver riempito lo stampo si continua ad iniettare materiale così da compensare il ritiro del materiale che si produce con il raffreddamento del polimero Durante questa fase lo stampo si chiude, il materiale viene iniettato velocemente all'interno dello stampo e si forma una pellicola solida di materiale plastico a contatto delle pareti delle cavità.
6302. Quali sono i diagrammi di stampaggio? Di posizione, di analisi e di tempo Di posizione, di pressione e di velocità Di lavoro, di velocità e di sicurezza Di alimentazione, di pompaggio e di valutazione.
6401. Quali sono le caratteristiche di un controllo in anteazione (feedforward)? I sensori e gli strumenti di controllo sono solo analogici I sensori e gli strumenti di controllo sono posti a controllo delle varibili in uscita I sensori e gli strumenti di controllo sono posti a controllo delle varibili in ingresso I sensori e gli strumenti di controllo sono posti a controllo delle varibili in uscita ed in ingresso.
6501. Quali sono i criteri di scelta di un PLC? Caratteristiche dimensionali e fisiche Numero di ingressi e di uscite Dimensioni e caratterisitche del sistema e numero di azioni che deve compiere Dimensioni motori e impianto elettrico.
6601. Quali sono le tipologie di controllori in retroazione? Tutti e tre Derivativo Proporzionale Integrativo.
6701. Cos'è una capsula aneroide e a cosa serve? E' costituita da due diaframmi corrugati uniti lungo la loro periferia e viene usata per la misurazione delle pressioni E' costituita da due diaframmi corrugati uniti lungo la loro periferia e viene usata per la misurazione delle viscosità E' costituita da due diaframmi corrugati uniti lungo la loro periferia e viene usata per la misurazione delle portate E' costituita da due diaframmi corrugati uniti lungo la loro periferia e viene usata per la misurazione delle temperature.
6702. Che principio sfruttano i sensori a termocoppia? La variazione di pressione di un fluido L'effetto Seebek La dilatazione di un fluido la variazione di resistività (quindi di resistenza) al variare della temperatura.
6703. Che principio sfruttano i sensori RTD? L'effetto Seebek La dilatazione di un fluido la variazione di resistività (quindi di resistenza) al variare della temperatura La variazione di pressione di un fluido.
6901. Per cosa può essere impidegato un regolatore con bypass? Per la distribuzione di una polvere Per la regolazione della portata di un solido Per la regolazione della temperatura dell'acqua Per la regolazione della portata di un liquido.
6902. Un sistema di regolazione che prevede che un regolatore riceva i valori di due variabili, li combini in modo opportuno inviando il giusto segnale a un organo di regolazione per controllare, quasi sempre, un flusso è? Un sistema multivariato Un sistema ad aanelli multipli Un sistema ad anello complesso Un sistema multiplo.
7001. Che differenza esiste fra la qualità intrinseca e l'assicurazione di qualità? La prima è molto più costosa della seconda Sicuramente l'assicurazione di qualità è legata alle caratteristiche intrinseche del prodotto La prima è legata alle normative di gestione , la seconda è una proprietà intrinseca del prodotto La prima è una proprietà intrinseca del prodotto, la seconda è legata alle normative di gestione.
7002. Quale carta di controllo è più indicata per gli impianti chimici? Higgins Psquare Shewhart CuSum.
7003. Dal lotto viene preso un campione, e vengono valutate alcune caratteristiche di qualità delle unità comprese in esso, in base a cosa si definisce questa azione? Un piano di campionamento Un piano di analisi campione Un piano di valutazione Un piano di qualità.
7101. Garantire ai cittadini coinvolti un migliore accesso all'informazione sui rischi dovuti alle attività dei vicini impianti industriali e su come comportarsi in caso di incidente è una prerogativa? Della Direttiva Grandi Rischi Dello stato Italiano Della direttiva SEVESO III Dell'Unione Europea.
7102. Da quali sorgenti può venire il rischio chimico? Industrie, ospedali, opere civili di depurazione Impianti, depositi, magazzini, serbatoi di stoccaggio Grandi impianti petrolchimici e di depurazione Sorgenti fisse: impianti, depositi, magazzini, serbatoi di stoccaggio; Sorgenti in movimento: automezzi, treni merce, chiatte.
7103. La direttiva SEVESO III elimina il t.u. 81/2008 in quanto legislazione per la protezione dai rischi? Sì perché è contraria SI No, la integra A volte.
7104. Lo scopo della direttiva SEVESO III è? Individuare e definire i limiti delle sostanze e le miscele nocive per l'iomo e l'ambiente Garantire le vie di fuga nei centri commerciali Individuare le fonti di rischio nucleare all'interno dei reparti di medicina nucleare Definire i DPI specifici per i lavoratori del comparto chimico.
7201. Nell'analisi Hazop cosa viene prima della definizione di intento? Matrice di rischio Definizione parole guida Definizione del team Definizione parametri fisici dell'analisi.
7202. Cosa posso trovare nella banca dati MARS? Informazioni riguardo la localizzazione degli impianti chimici ed i loro prodotti Informazioni riguardo incidenti chimici e loro valori di borsa Informazioni riguardo incidenti chimici e loro cause Informazioni riguardo composti chimici e loro derivati.
7203. Le analisi di scenario FMEA e FMECA sono? Analisi strutturali Analisi logiche Analisi ex post Analisi ex ante.
7204. Quali sono gli operatori logici usati nell'analisi FTA And e Or Xor Not Or e Xnot.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests