Questions
ayuda
option
My Daypo

ERASED TEST, YOU MAY BE INTERESTED ONEDUCAZIONE AL PAESAGGIO E AI BENI CULTURALI: PROMOZIONE E

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
EDUCAZIONE AL PAESAGGIO E AI BENI CULTURALI: PROMOZIONE E

Description:
Docente: Gianighian Giorgio

Author:
AVATAR

Creation Date:
02/03/2023

Category:
Others

Number of questions: 152
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
Quale famoso personaggio nel XIX secolo fu nominato primo ispettore dei monumenti storici di Francia? Prosper Mérimée Victor Hugo. Paul Marie Verlaine Charles Baudelaire.
Nel 1523 cosa venne costruito nella moschea di Cordova, già chiesa dal 1236? Un battistero Una cupola Un protiro. Un transetto.
Quale tra i seguenti abbinamenti risulta corretto e condivisibile? conservare/mutevolezza ristrutturare/copiare conservare/permanenza demolire/rifacimento conservare/permanenza restaurare/mutazione Nessuna delle altre risposte.
Chi fu l'autore del "Dictionnaire d’Architecture” pubblicato in Francia nel 1832? Giuseppe Valadier William Morris. Eugène Emmanuel Viollet-le-Duc. Quatremère de Quincy.
Quale edificio fu oggetto del primo intevento di restauro eseguito da Eugène Emmanuel Viollet-le-Duc? Abbazia di Saint-Denis Chiesa di Saint Nazaire a Carcassonne. Chiesa della Madeleine a Vezelay. Cattedrale di Notre-Dame a Parigi.
Quale è il titolo del libro scritto da John Ruskin e pubblicato nel 1849? Glasarchitektur Le sette lampade dell'architettura Le sette sorelle del restauro. Dizionario del restauro d'architettura.
Quale importante architetto del XX secolo sosteneva di essersi ispirato agli insegnamenti di John Ruskin? Le Corbusier. Bruno Taut. Richard Neutra Frank Lloyd Wright.
In che anno Camillo Boito venne incaricato di restaurare la chiesa di San Donato a Murano? Nel 1858 Nel 1899. Nel 1803. Non venne mai incaricato di restaurare quella chiesa.
In quale anno venne introdotta la nozione di paesaggio culturale tra le Linee Guida della WHC? nel 1892. nel 1992 nel 1902. nel 1922.
Cosa si intende con il termine Weltanschauung? È un termine in lingua svedese che significa prepotenza della natura sull'uomo È un termine in lingua tedesca che significa concezione del mondo. È un termine in lingua tedesca che significa belllezza storica dell'architettura. È un termine in lingua olandese che indica la non esistenza di divinità. .
Cosa sanciva la Convention Culturelle Européenne di Parigi del 1954? Adottare una politica d’azione rivolta a salvaguardare la cultura europea, incoraggiandone lo sviluppo. Salvaguardare i manufatti architettonici senza intervenire su di essi qualunque cosa accada. Rinforzare gli ideali e i principi dell'Europa attraverso la universale tutela di ogni edificio eretto prima del 1800. La Convention Culturelle Européenne di Parigi è del 1834.
Chi pubblicò il Manifesto di fondazione della Società per la protezione dei Monumenti Antichi? William Morris. Eliel Saarinen John Ruskin Charles Rennie Mackintosh. .
In che anno viene pubblicato il Manifesto di fondazione della SPAB? Nel 1977. Nel 1946 Nel 1877. Nel 1970.
In che anno venne redatta quella che è considerata la prima Carta italiana del Restauro? Nel 1703 Nel 1913 Nel 1883 Nel 1973.
Interesse culturale e vincolo sono sinonimi? Sì, perché lo sancisce l'UE. No, perché dal 2004 il secondo ha sostituito il primo No, perché dal 2004 il primo ha sostitutito il secondo. Nessuna delle altre risposte.
In che anno venne promulgata la Carta di Venezia? Nel 1904. Nel 1924 Non esiste alcun documento chiamato Carta di Venezia. Nel 1964.
Vi è distinzione tra conservazione e restauro? Solo in Francia. No Sì. Solo in Urbanistica.
Con quale nome è conosciuta la pratica che rimanda al concetto di ricomposizione di una scultura dai frammenti esistenti? Anastilosi. Anamorfosi Anamnesi. Anafora. .
L'anastilosi identifica una modalità di quale pratica? Del restauro Della ristrutturazione edilizia. Della edificazione ex novo. Del risanamento strutturale.
Quale termine veniva usato dal Baldinucci per identificare il restauro? Rifrazione. Ricostruzione. Rifacimento. Rifazione.
Un colonnato può essere oggetto di anastilosi? Solo se di epoca romana. Sì Solo se Dorico Mai.
Quale termine venne usato per la prima volta nella Carta della Conservazione integrata Geodesia Gestione Genere Gestazione. .
Il termine valorizzazione può essere riferito ai beni culturali? No Solo in Gran Bretagna. Non più dalla fine della Prima guerra mondiale Sì.
Di chi è opera la Scuola Grande di San Rocco? Del Sansovino Dello Scarpagnino. Dello Scamozzi. Del Serlio.
Cosa sono i "pozzali"? Dei mattoni neri Dei mattoni esagonali. Dei mattoni verticali. Dei mattoni rotondeggianti.
Come si può definire Castelforte San Rocco? Un edificio d’abitazioni d’affitto. Un edificio monofamiliare Una struttura difensiva Un edificio sacro.
. La "vera" è una parte di un pozzo? No. Solo dei pozzi di Burano. Nessuna delle altre risposte. Sì.
In quale città si trova Castelforte San Rocco? A Firenze A Venezia Non esiste un edificio con questo nome A Roma.
Lo sviluppo di Venezia ha seguito quello consueto di altre città italiane, partendo da un nucleo centrale? No. Nessuna delle altre risposte Sì, ma escludendo il sestiere di Dorsoduro. Sì.
Quale tra i seguenti elementi era considerato di primaria importanza nella casa veneziana? La serliana La terrazza. La cisterna. La grondaia.
A Venezia le cisterne erano pubbliche o private? Erano sia pubbliche sia private Nessuna delle altre risposte Erano solo private. Erano solo pubbliche.
Nelle facciate dele case veneziane è possibile cogliere una differenza formale tra i diversi piani? Solo di quelli costruiti alla Giudecca Sì. Solo di quelli costruiti accanto all'Arsenale. No.
Quale può essere considerata l’ultima bonifica effettuata da Venezia in epoca di ancien régime? Quella che portò alla costruzione delle Fondamente Antiche. Quella che portò alla costruzione delle Fondazioni Venete Quella che portò alla costruzione delle Fondamente Nuove Quella che portò alla costruzione delle Mura Nuove.
Risulta corretto affermare che Castelforte San Rocco è edificato sopra uno zateron di fondazione senza palificata? Castelforte San Rocco è edificato su pali conficcati nel terreno. Sì. Castelforte San Rocco è edificato su plinti di fondazione in laterizio No.
Nelle case veneziane solitamente come si presenta la parte superiore delle finestre presenti ai piani nobili? Con trabeazione. Con archi a catenaria. Ad arco. Architravata.
Con quale altro nome sono chiamate le scale a rampe incrociate? Alla michelangiolesca. Alla leonardesca. Alla lagunare. Alla serliana.
Cos'è il regolon? Una lastra che copre i pozzi pubblici. Una pietra angolare presente nelle case affacciate sul Canal Grande. Uno strumento di misurazione per verificare la regolarità dei muri Una lastra di pietra che separa le fondazioni di un edificio dai muri.
È corretto sostenere che le cisterne di Castelforte permettevano di attingere acqua da due locali tra loro confinanti? Castelforte non presenta cisterne. Sì. No Castelforte aveva tre cisterne per ogni locale. .
Il Teatro La Fenice possedeva il "necessario"? Solo sul palcoscenico. No. Nessuna delle altre risposte. Sì.
Il necessario può essere considerato un antenato del lavabo? Sì Nessuna delle altre risposte. Solo nelle case più ricche No.
I cantonali sono visibili in facciata? No Sì. Nessuna delle altre risposte. I cantonali non sono presenti nelle architetture veneziane.
Le fiube sono elementi che hanno funzione statica? No Sì. Solo in caso di inondazioni Solo al secondo piano. .
Quale tra i seguenti dimensionamenti per la base di una trave corrisponde a quanto teorizzato da Vincenzo Scamozzi? La base sarà da 1/2 a 1/5 della lunghezza della trave. La base sarà da 1/10 a 1/15 della lunghezza della trave. La base sarà da 1/24 a 1/30 della lunghezza della trave La base sarà 1/50 della lunghezza della trave. .
Le fiube sono presenti a Castelforte? No. Solo al secondo piano. Sì, ma in numero limitato Sì, in numero cospicuo.
A chi si deve la definizione di "catena armata"? A Carlo Scarpa. A Sebastiano Serlio A Vincenzo Scamozzi. A Jacopo Sansovino.
A Castelforte le scale sino al primo mezzanino come sono? Sono a rampa unica. Sono a tre rampe. Sono a rampa doppia A Castelforte non vi è mezzanino.
Che nome hanno le travi inclinate di una capriata? Puntoni. Saette. Monaci. Montanti.
Da dove proviene la maggior parte del legname usato per costruire Castelforte? Dall'Umbria. Da Costantinopoli. Dallo smantellamento di navi affondate a Lepanto. Dal Cadore.
In una costruzuone veneziana è possibile trovare differenza tra le capriate? Sovente Raramente. Solo nelle case nel sestiere di San Marco A Venezia non si usano le capriate.
Chi è l'autore della veduta prospettica a volo d’uccello di Venezia del 1500 nella quale vi è evidenza della torre dell'orologio? Jacopo Robusti. Jacopo de Barbari Paolo Caliari. Giavanni Antonio Canal.
In quale anno vennero fuse le statue bronzee situate sulla terrazza terminale della Torre dell'orologio? Nel 1397. Nel 1597 Nel 1497 Nel 1897.
Tra i materiali presenti nella Torre dell'Orologio è presente il porfido rosso? Il porfido rosso non esiste Sì Solo per la campana No.
Dal punto di vista strutturale come è costitutita la Torre dell'Orologio? Da muri perimetrali portanti Da setti ortogonali incrociati. Da travi e pilastri metallici Da pilastri in calcestruzzo.
Al quinto piano della Torre dell'Orologio, la Sala delle tàmbure è adiacente alla Sala Magi? Le sale sono al quarto piano. No. Sì Non esiste una Sala Tamburi.
Cosa sono i "remenati"? Degli archi. Dei conci di copertura Dei muri portanti. Delle decorazioni metalliche.
Il fronte sud della Torre dell'Orologio ha subito dei cedimenti strutturali? Solo a seguito degli interventi di conoslidamento. Non esiste alcun fronte Sud. Sì No.
1. L'acropoli di Atene è un sito archeologico che non gode della tutela UNSCO che non ha mai subito alcun intervento di modernizzazion istituzionalizzato dopo la II guerra mondiale, dagli Inglesi fin dal 1833.
L'acropoli di Atene nessuna delle risposte è corretta costituisce il più grande complesso architettonico e artistico lasciato in eredità dall'antichità greca al mondo rappresenta l'imperialismo occidentale è stata completamente riscostruita dagli Americani.
Cosa sono le Operational Guidelines for the Implementation of the World Heritage Convention La più antica carta del restaur La più recente carta del restauro L'elenco dei siti considerati patrimonio dell'Umanità Le linee guida - manuale del WHC Unesco .
Dimitris Pikionis è L'architetto che progettà una liscia e regolare trama di sentieri pavimentati nell'Acropoli di Atene L'architetto che progettà una liscia e regolare trama di sentieri pavimentati nei Fori Imperiali di Roma Un ministro della cultura greco l'architetto che poco prim della metà del sec. XX progettò la pavimentazione del sito dell'Acropoli .
Qual è il nome con cui compoaiono nella lista UNESCO le Piramidi d'Egitto? Menfi e la sua necropoli - I campi delle piramidi da Giza a Dahshur Necropoli di Gia e Dahshur Egitto, Piramid Piramidi di Menfi .
La Piramide di Cheope Rappresenta un capolavoro del genio creativo dell'uomo Non rappresenta un capolavoro del genio creativo dell'uomo Rappresenta un monumento imponente ma non eccezionale Ha il limite di non collegarsi con una tradizione culturale o una civiltà.
Le Piramidi d'Egitto sono iscritte nella lista Unesco dal 1972 1999 1992 2002 1979.
L'integrità del sito delle Piramidi d'Egitto on conosce né ha conosciuto elementi di preoccupazione o rischio non è minacciata in quanto l'area è da subito stata posta in sicurezza è a rischio per una serie di fattori storici e ambientali ha subito gravi compormissioni in passato ma al presente è in piena sicurezza .
La ring road è Una strada che minaccia il sito delle Piramidi La pavimentazione che attraversa il sito delle Piramidi e conduce i visitatori Un progetto dell'UNESCO Un progetto di ristrutturazione del sito archeologico .
02. La modifica di un sito archelogico, secondo i protocolli UNESCO, prevede La consultazione preventica con la Commissione UNEC l'approvazione dell'UNESCO al termine dei lavori una collaborazione di maestranze internazionali che lo stato membro proceda in piena autonomia .
03. In merito al sito delle Piramidi l'UNESCO chiede all'Egitto Di abbandonare senza indugio il progetto della ring road Di usare personale internazionale nella realizzazione del progetto ring road di procedere speditamente alla costruzione della ring road Di considerare le valutazioni di impatto sul patrimonio nella costruzione della Ring road .
04. L'UNESCO per verificare l'integrità del sito delle piramidi organizzò una missione consultiva nel 1821 2021 1979 1992.
Nel 1986 un esteso restauro è stato necessario Per la corruzione galvanica dei metallici a causa dell'attentato alle torri gemelle perché espressamente richiesto dall'UNESC per problemi di stabilità .
02. La statua della libertà è inclusa nella lista del patrimonio UNESCO Solo in base al criterio 6 In base ai criteri 1 e 6 E' ancora in attesa del responso, non è iscritta In base ai criteri 1, 3, 9 .
03. L'ingegner Gustave Eiffel progettò la statua della libertà nel 1886 No, si tratta della Tour Eiffel 0 1 Vero, ma era nel 1789.
04. La statua della libertà viene iscritta nella lista Unesco Nel 2004 Nel 1984 Nel 1884 Non è ancora stata iscritta.
Il ponte sul fiume Yamuna non riguarda il sito del Taj Mahal è stato espressamente consigliato dalla commissione UNESCO ha migliorato nettamente l'accessibilità al sito ha avuto un impatto negativo sul sito .
Il Taji Mahal è un monumento che si trov a New York a Dehli, in India ad Agra, in India in Cina .
Con il nome Taj Mahal si indica Un mausoleo Un mausoleo, i giardini e gli edifici annessi Una statua Un parco.
Il Taj Mahal si trov al centro di un giardino quadripartito entro un tempio entro un centro urbano a un'estremità del giardino quadripartito.
Nella Carta del restauro del 1932 manutenzione e consolidament non sono nominati risultano fondamentali e al primo punto sono l'unico punto oggetto della carta risultano presenti, ma del tutto secondari .
Cosa è la prima Carta del restauro italiana? Un testo approvato nel 1883 Un testo approvaton nel 1932 La ratifica dei principi UNESCO Una proposta in 7 punti scritta da Camillo Boito .
03. Il testo redatto da Camillo Boito Risale al 1983 Risale al 1939 Risale al 1883 Risale al 1932 .
Gustavo Giovannoni è Un ministro dei Beni culturali della fine del XIX secolo l'autore della carta del restauro del 1883, in 7 punti uno dei pricipali teorici della conservazione in Italia Colui che redasse le leggi del 1939 .
01. Importanti e fondamentali leggi per il restauro in italia furono approvate Nel 1883 nel 1989 Nel 2009 nel 1939 .
02. Le due leggi del 39 sul restauro furono ritirate dopo appena un anno sono ancora vigenti non sono più vigenti alla luce della letteratura moderna sono obsolete non ' certa qst risposta .
Le Sovrintendenze redigono la normativa in materia di restauro formano il personale che lavora nei siti archeologici eseguono interventi di restauro in prima persona controllano le attività di restauro ed intervento sui eni culturali notificati .
04. L'istituto Centrale per il Restauro fu fondato Nel 1939 Nel 1989 Nel 2009 Nel 1883 .
01. Cesare Brandi è Il redattore delle due leggi del 1939 l'autore della mozione in 7 punti che sta alla base della prima carta del restauro italiana un ministro della cultura di epoca fascista un architetto .
02. Per Cesare Brandi il restauro è un'attività di imitazione del passato un'attività artistica volta a ri-creare un'opera d'arte il ripristino della funzionalità di un oggetto un intervento diretto sull'opera d'arte .
03. L'istanza estetica e l'istanza storica sono due prospettive in conflitto entro il bene artistico due teorie filosofiche alla base della filosofia di C. Brandi due concetti storici superati nel restauro moderno le due prospettive insite nell'opera d'arte .
04. Nelle teorie di Cesare Brandi il paesaggio non viene mai nominato è un elemento che entra in campo nella definizione di opera d'arte non è un elemento che entra in campo nella definizione di opera d'arte viene considerato estraneo alle attività di restauro .
01. La tutela del monumento non ha niente a che vedere con l'ambiente esterno comprende anche il paesaggio solo nel caso della eprdita totale del bene considera il paesaggio non comprende il paesaggio .
02. L'ICOMOS è Un documento programmatico sul restauro un organismo internazionale per la tutela e difesa dei siti Un ufficio del Ministero della cultura dedicato al restauro Un ente governativo italiano .
03. La Carta di Venezia risale al 1964 1883 1939 1972.
04. Il restauro è un processo che deve mantenere il carattere di eccezionalità da attuare solo previ finanziamenti pubblici che deve risultare sempre e comunque imprescindibile nella manutezione di un bene inevitabilemnte e accettabilmente distruttivo .
01. Nel restauro moderno integrazioni e aggiunte derivano da una scelta autonoma del Governo del paese in cui il monumento si trova non interferiscono con la conservazione del bene non sono mai ammesse se necessarie sono ammesse, purché distinguibili .
02. Spostare un monumento deriva da una scelta autonoma del Governo del paese in cui il monumento si trova non interferisce con la conservazione del bene è escluso sempre e comunque dalle moderne teorie del restauro è una misura estrema ma possibile .
03. Le attività di conservazione e restauro prescindono dalla conoscenza del bene e derivano dal suo valore intrinseco si escludono l'una con l'altra si basano su una valutazione e attenta conoscenza del bene sono antitetiche .
04. Il concetto di sito culturale comprende il sito archeologico: fondazioni e scavi il paesaggio che circonda il monumento solo il monumento il monumento, il paesaggio storico e naturale .
01. L'integrità del bene viene messa in discussione nella Carta del Restauro del 1972 è un concetto del tutto estraneo alla Carta del Restauro è un punto fondamentale all'attenzione della Carta del Restauro del 1972 non è un punto fondamentale all'attenzione della Carta del Restauro del 1972 .
02. La carta del restauro del 1972 è stata profondamenta alterata e aggiornata è stata abrogata per legge è lo strumento ancora utilizzato dalle Soprintendenze non è più considerata dalle Soprintendenze .
03. La carta del restauro del 1972 concepisce la conservazione come ripristino dell'oggetto sanziana l'affermazione del concetto di ripristino non affronta il tema del ripristino sanziona il rifiuto del concetto di ripristino .
01. Il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio risale al 1972 2004 1964 1939.
02. La parte II del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio si occupa delle disposizioni generali e dei principi delle norme transitorie della tutela dell'alienazione dei beni .
03. La Parte III del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio si occupa dei beni paesaggistici della tutela delle norme transitorie delle disposizioni generali e dei principi .
04. La parte I del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio si occupa della tutela delle disposizioni generali e dei principi dell'alienazione dei beni delle norme transitorie .
01. Il giardino storico rispetto all'ambiente circostante ha una relazione tale che deve mutare adeguandosi ad esso nessuna delle risposte è vera è del tutto indipendente rappresenta un capolavoro del genio creativo dell'uomo .
02. L Carta dei giardini storici di Firenze (Carta ICOMOS-IFLA) è un testo Che soddisfa tutti gli esperti di architettura del paesaggio e restauro Che chiarisce come il giardino storico e artistico non sia un documento Che chiarisce in modo pacifico i concetti di restauro e ripristino Che non soddisfa tutti gli esperti di architettura del paesaggio e restauro italiani .
03. Con l'indicazione Carta di Firenze ci si riferisce Alla carta dei giradini storici, del 1981 Alla carta di Venezia del 1964 Alla carta del restauro del 1972 Alla carta del restauro del 1972 .
04. La carta ICOMOS/IFLA dei Giardini storici è un testo diverso dalla cosiddetta Carta di Firenze dei giardini è la cosiddetta Carta di Firenze dei giardini è la carta nazionale del paesaggio è una sezione della Carta del restauro del 1972 .
01. La scuola italiana e la scuola francobelga si contrappongono in quanto rifiutano entrambe la conservazione, ma in modi diversi rifiutano entrambe il ripristino, ma in modi diversi la prima sostiene la conservazione, la seconda il ripristino la prioma sostiene il ripristino, la seconda la conservazione .
02. La carta italiana dei giardini storici è un documento internazionale promosso da ICOMOS/IFLA a Firenze nel 1981 è un documento nazionale redatto a Firenze nel 1981 rappresenta la cosiddetta Carta di Venezia è la Carta di Atene .
03. Secondo la carta nazionale dei giardini storici l'intervento di restauro deve essere imitativo ricostruttivo non è ammesso conservativo.
04. I giardini storici rispetto al contesto coincidono non sono separabili sono separabili e autonomi devono rispettarsi e adeguarsi vicendevolmentechiaramente sono condizionati, ma i progetti di restauro ne devono prescindere.
01. L'aggettivo culturale posposto al paesaggio è fondamentale per la conservazione e la tutela si applica solo per gli ambienti non fisici è inutile visto che ogni paesaggio nasce dall'itnerrelazione dell'elemnto naturale e umano permette di distinguere il concetto da un approccio scientifico .
02. Qualsiasi paesaggio è un paesaggio culturale ciò è vero solo epr i paesaggi del passato, non per la contemporaneitò nessuna delle altre risposte è vera vero: anche quello naturale comprende la sua percezione culturale falso: solo se ha una volenza storica artistica .
03. La carta nazionale del paesaggio è il manisfesto di Verona prescinde totalemente dalle logiche di svuluppo economico e sociale è uno strumento della ricerca scientifica, svilcolato dai piani di sviluppo urbanistico coniuga la tutela e conservazione con lo svuluppo .
La Carta di Burra è anche detta carta internazionale del restauro risale al 1975 e affronta i problemi della ricostruzione postbellica risale al 1931 ed è in continuità con il pensiero di Boito del 1979, esprime un approccio alternativo alla questione conservativa .
02. La carta di Nara del 1979, esprime un approccio alternativo alla questione conservativa risale al 1975 e affronta i problemi della ricostruzione postbellica risale al 1931 ed è in continuità con il pensiero di Boito lega fortemente le questioni del restauro e conservazione al contesto culturale .
03. La Carta di Atene è anche detta carta internazionale del restauro risale al 1931 e affronta i problemi della ricostruzione postbellica risale al 1931 ed è in continuità con il pensiero di Boito risale al 1975 ed si contrappone al pensiero di Boito .
04. La Carta di Amsterdan risale al 1975 e affronta i problemi della ricostruzione postbellica contrappone il patroimonio alle risporse economiche risale al 1931 ed è in continuità con il pensiero di Boito risale al 1931 e affronta i problemi della ricostruzione postbellica .
01. Per salvare il patrimonio culturale di una nazione nessuna delle risposte è corretta non basterà risparmiare i siti UNESCO basterà risparmiare i siti UNESCO bisogna inserire il suo patrimonio entro i siti UNESCO .
02. La procedura di titolazione d’un bene o di un sito a patrimonio dell’umanità UNESCO non segue criteri prestabiliti è diversa in ogni circostanza, in relazione alle caratteristiche delle varie autorità istituzionali nessuna delle risposte è corretta è una procedura standard .
03. La distruzione del tempio di Baal a Palmira avevo scopo dimostrativo non è mai avvenuta è stata causata dalla I Guerra Mondiale è stata causata dalla II Guerra Mondiale .
01. Leptis Magna è una realizzazione artistica unica nell’ambito dell’urbanistica è un giardino storico naturale è un giardino storico naturale è una città fenicia comletamente distrutta .
Leptis Magna è un sito UNESCO nessuna delle risposte è corretta è un sito di cui ICOMOS raccomanda l'inserimento nei siti UNESCO era un sito UNESCO ma pio, a seguito della sua distruzione, non lo è più .
03. La città vecchia di Gadames è nessuna delle risposte è corretta non ha mai svolto un ruolo chiave nella vita culturale ed economica della regione, è unadelle maggiori metropoli urbane della Libia costiera un eccezionale esempio architettonico e urbanistico di insediamento umano nel deserto.
01. Nel caso di Venezia Città e laguna sono un unicum imprescindibile la laguna non esiste più oggi e va studiata solo in prospettiva storica nessuna delle risposte è corretta una cosa è la laguna, un'altra la città storica .
02. Venezia e il suo paesaggio lagunare nessuna delle risposte è corretta sono il risultato di un eccezionale e unico paesaggio naturale sono il risultato di un processo dinamico che illustra l'interazione tra l'uomo e il suo ambiente naturale sono il risultato di un perenne conflitto e azione contrastante tra elemnto umano ed elemento naturale .
03. L'insediamento di Venezia dispone di un suito naturale inospitale un sito che naturale che oggi non esiste più completamente nessuna delle risposte è corretta un sito naturale ospitale .
01. Per istituire un vincolo paesaggistico in Giappone non è necessario avere il consenso della maggioranza della popolazione che occupa il sito il consenso della maggioranza della popolazione viene richiesto ma non è vincolante è necessario avere il consenso della maggioranza della popolazione che occupa il sito nessuna delle risposte è corretta .
02. Il riuso delle abitazioni storiche è un problema di ogni sito archeologico delle città di recente fondazione degli insediamenti rurali dei centri storici .
03. La conservazione dei giardini storici non è un aspetto importante nell'ambito del restauro e conservazione in Giappone nessuna delle risposte è corretta è un aspetto importante nell'ambito del restauro e conservazione in Giappone ha un significato esaclusivamente religioso entro la filosofia zen .
01. Le case in stile Gassho sono esempi di architettura svedese nessuna delle risposte è corretta sono esempi di architettura cinese sono esempi di architettura giapponese .
02. Le zone cuscinetto intorno ad un sito Servono a gestire il flusso di visitatori e l'amminstrazione del sito proteggono il sito da comprimissioni dovute a inquinamento, urbanizzazione e altre minacce rappresentano la delimitazione tradizionale isituita nell'Ottocento sono le zone deputate alla costruzione dei vari musei .
01. Esempi di architettura medievale armena: Il monastero di Geghard I templi della Kathmandu Valley Il sito di Began Il palazzo estivo della dinastia Qing .
02. Il monastero di Geghard è minacciato da il fatto di essere un obiettivo religioso sensibile Urbanizzazione spinta nella zona Conflitti militari Inquinamento ambientale, sismi, frane e turismo .
01. Restaurare un edificio storico impiegando il cemento armato non si è mai fatto è stato fatto in passato, ma ormai la pratica è stata dismessa perché troppo costosa è stato fatto in passato, ma ormai la pratica è stata dismessa perché crea danni ulteriori si fa ed è assai efficace .
02. I monasteri armeni dell'Iran insieme a molti altri edifici sacri, sono importanti testimonianze della cultura armena sono stati trasformati in edifici amministrativi sono stati completamente distrutti sono le uniche vestigia importanti della cultura armena rimaste nella regione .
03. i tre gruppi monastici armeni per i quali è stata richiesta la titolazione Unesco sono di fede cristiana di fede musulmana edifici laici buddisti.
01. Il sito di Kathmandu Valley comprende sette edifici e monumenti comprende tre monasteri fortificati comprende due villaggi rurali nessuna delle risposte è corretta .
02. I templi della Kathmandu Valley sono costruiti interamente in legno, con tetto a capanna in paglia hanno tetti a più piani e sono costruiti in mattoni cotti e malta di fango, con struttura in legno sono edifici di mattoni e cemento sono edifici interamente in legno, con tetti a più piani .
03. Il sito di Kathmandu Valley è un sito che non desta preoccupazioni per quanto riguarda conservazione e integrità grazie al suo isolamento e inaccessibilità è protetto naturalmetne da ogni minaccia è un sito in pericolo, minacciato da eventi naturakli e umani nessuna delle risposte è corretta .
01. L'International Research Centre for Architectural Heritage Conservation a Shanghai (SJTU) è stato fondato nel 1983 2003 2013 1813.
02. La sigla SJTU sta per International Research Centre for Architectural Heritage Conservation a Shanghai Un sito cinese da conservare indica i monasteri armeni fortificati Il complesso di sette edifici monumentali nella valle del Nepal .
03. Architetti e studiosi cinesi hanno cominciato recentemente a collaborare con gli europei in progetti di conservazione e restauro seguono principi completamente diversi e discordanti da quelli del resto del mondo per quanto riguarda conservazione e restauro nessuna delle risposte è corretta rifiutano di collaborare con gli europei in progetti di conservazione e restauro .
01. La residenza montana di Chengde costituisce comprende tre monasteri fortificati Il complesso di sette edifici monumentali nella valle del Nepal una rara testimonianza storica dell’ultima fase del feudalesimo in Cina le uniche vestigia importanti della cultura armena rimaste nella regione .
02. Il palazzo estivo della dinastia Qing fu costruito tra il 1603 e il 1692 fu costruito tra il 1803 e il 1892 fu costruito tra il 1903 e il 1992 fu costruito tra il 1703 e il 1792 .
03. La residenza montana della dinastia Qing non co,prende un giardino comprende un giardino comprende esclusivamente un palazzo comprende esclusivamente un giardino storico .
01. Nel caso dela città di Varsavia il criterio dell'autenticità nessuna delle risposte è corretta va applicato in senso stretto comprende elementi ricostruiti nella loro totalità vas applicato in senso largo .
02. la ricostruzione del centro storico di Varsavia rappresenta un episodio isolato e senza risonanza nessuna delle risposte è corretta ha esercitato un’influenza considerevole sull’evoluzione delle dottrine urbanistiche e di conservazione dei quartieri antichi nella maggioranza dei Paesi europei è stata osteggiata fermamente dal mondo occidentale .
03. Il caso di Varsavia pone il problema dell'opportunità della ricostruzione di un centro storico di natura esclusivamente tecnica, relativo alle modalità della ricostruzione della conservazione di un centro storico nessuna delle risposte è corretta .
01. La titolazione di Bagan comprende sette edifici monumentali nella valle del Nepal comprende 8 elementi in un'ampia pianura boschiva, in Birmania comprende una serie di villaggi armeni fortificati comprende il centro storico di Kyoto .
02. Il sito di Began è un complesso monastico dell'Armenia un complesso eccezionale di arte e architettura buddista Un villaggio rurale del Giappone Un villaggio rurale della Cina .
01. Il patrimonio culturale è minacciato nessuna delle risposte è corretta dall'azione dell'uomo dall'azione naturale e da elementi antropici quali urbanizzazione, inquinamento, guerre... l'affermazione oggi non è più vera, grazie alle tutele e protezioni messe in atto da UNESCO .
Report abuse Terms of use