option
My Daypo

MERCATI FINANZIARI INTERNAZIONALI

COMMENTS STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
MERCATI FINANZIARI INTERNAZIONALI

Description:
Lezioni 1-48

Author:
AVATAR
Prof. GRECO GIUSEPPE
(Other tests from this author)


Creation Date:
26/07/2021

Category:
Others

Number of questions: 417
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
Last comments
No comments about this test.
Content:
I mercati finanziari rappresentano il luogo di: nessuna della precedenti risposte incontro fisico della domanda e dell'offerta di strumenti finanziari incontro virtuale della domanda e dell'offerta di strumenti finanziari incontro fisico o virtuale della domanda e dell'offerta di strumenti finanziari.
La gestione del rischio associata al mercato finanziario consente: di ridurre il rischio di portafoglio tramite la diversificazione degli investimenti e coprire i rischi tramite la negoziazione dei titoli derivati. di facilitare il trasferimento del risparmio delle unità in surplus alle unità in deficit tramite le emissioni di nuovi titoli il trasferimento del controllo delle imprese di favorire la formazione dei prezzi (c.d. pricing) di equilibrio dei titoli, incrementare la liquidità dei titoli negoziati e ridurre i costi di transazione.
Ci troviamo di fronte ad un investimento intermediato: quando chi risparmia trasferisce le sue disponibilità ad un intermediario finanziario che, a sua volta, non effettua a proprio nome, investimenti finanziari in attività di soggetti in deficit tramite operazioni sul mercato degli strumenti finanziari. quando chi risparmia non trasferisce le sue disponibilità ad un intermediario finanziario che, a sua volta però effettua a proprio nome, ma per conto del risparmiatore,investimenti finanziari in passività di soggetti in deficit tramite operazioni sul mercato degli strumenti finanziari. quando chi risparmia trasferisce le sue disponibilità ad un intermediario finanziario che, a sua volta, effettua a proprio nome, ma per conto del risparmiatore, investimenti finanziari in passività di soggetti in surplus tramite operazioni sul mercato degli strumenti finanziari. quando chi risparmia trasferisce le sue disponibilità ad un intermediario finanziario che, a sua volta, effettua a proprio nome, ma per conto del risparmiatore, investimenti finanziari in passività di soggetti in deficit tramite operazioni sul mercato degli strumenti finanziari.
Coloro che dispongono di un avanzo di risorse finanziarie: nessuna delle risposte offrono passività finanziarie entrambe le risposte sono acquirenti di attività finanziarie.
In relazione alla funzione monetaria: il sistema finanziario è da intendersi quale rete di pagamenti che interconnette soggetti appartenenti a diversi paesi nessuna delle risposte il sistema finanziario deve essere inteso come un'articolazione complessa di operazioni su attività/passività finanziarie che coinvolge intermediari, imprese, investitori, gestori di mercati di negoziazione, gestori di infrastrutture operative, "regole del gioco" e sistema dei controlli pubblici e privati entrambe le risposte.
Le principali funzioni del sistema finanziario sono quelle di: tutte e tre gestione dei rischi finanziari connessi agli investimenti effettuati fornire al sistema economico i mezzi di pagamento necessari per assicurare il funzionamento del circuito di produzione e distribuzione del reddito favorire la distribuzione delle risorse finanziarie nei diversi settori economici per finalità d'impiego produttivo.
I tipici operatori del mercato finanziario sono: solo coloro che necessitano di denaro e in cambio emettono strumenti finanziari investitori che intendono disinvestire gli strumenti già acquistati soggetti disposti ad investire denaro in strumenti finanziari, coloro che necessitano di denaro e in cambio emettono strumenti finanziari e altri investitori che intendono disinvestire gli strumenti già acquistati i soli soggetti disposti ad investire denaro in strumenti finanziari.
I mercati finanziari sono fondamentali: ma non permettono il trasferimento economico del bene sottostante solo per la circolazione della liquidità per la circolazione della liquidità e degli strumenti finanziari solo ed unicamente per la circolazione degli strumenti finanziari.
Il controllo societario associato al mercato finanziario consente: di ridurre il rischio di portafoglio tramite la diversificazione degli investimenti e coprire i rischi tramite la negoziazione dei titoli derivati. il trasferimento del controllo delle imprese di facilitare il trasferimento del risparmio delle unità in surplus alle unità in deficit tramite le emissioni di nuovi titoli di favorire la formazione dei prezzi (c.d. pricing) di equilibrio dei titoli, incrementare la liquidità dei titoli negoziati e ridurre i costi di transazione.
La funzione di finanziamento associata al mercato finanziario consente: il trasferimento del controllo delle imprese di ridurre il rischio di portafoglio tramite la diversificazione degli investimenti e coprire i rischi tramite la negoziazione dei titoli derivati. di favorire la formazione dei prezzi (c.d. pricing) di equilibrio dei titoli, incrementare la liquidità dei titoli negoziati e ridurre i costi di transazione. di facilitare il trasferimento del risparmio delle unità in surplus alle unità in deficit tramite le emissioni di nuovi titoli.
Ai mercati finanziari sono tradizionalmente associate le seguenti funzioni: finanziamento, negoziabilità dei titoli, gestione del rischio finanziamento, controllo societario, gestione del rischio finanziamento, negoziabilità dei titoli, controllo societario finanziamento, negoziabilità dei titoli, controllo societario, gestione del rischio.
Quando ci troviamo a parlare di mercati, dobbiamo immaginare: luoghi fisici dove gli operatori si incontrano piattaforme informatiche di negoziazione o circuiti informativi elettronici luoghi fisici e piattaforme informatiche le Borse Valori.
I mercati finanziari in materia di strumenti finanziari permettono: di fissare un prezzo o valore del bene sottostante e in relazione a questo il trasferimento economico del suo valore nessuna della precedenti risposte di fissare un prezzo ma non di fissare il valore di un bene sottostante di fissare il valore del bene sottostante ma non quello del prezzo impedendo inoltre il trasferimento economico del suo valore.
La funzione di negoziabilità dei titoli associata al mercato finanziario consente di: di facilitare il trasferimento del risparmio delle unità in surplus alle unità in deficit tramite le emissioni di nuovi titoli di ridurre il rischio di portafoglio tramite la diversificazione degli investimenti e coprire i rischi tramite la negoziazione dei titoli derivati. il trasferimento del controllo delle imprese favorire la formazione dei prezzi (c.d. pricing) di equilibrio dei titoli, incrementare la liquidità dei titoli negoziati e ridurre i costi di transazione.
Uno strumento di debito è detto a lungo termine se: la sua scadenza è compresa tra i 12 e i 24 mesi la sua scadenza va oltre i 10 anni gli strumento di debito non hanno scadenza nessuna delle precedenti risposte.
Su un mercato OTC si negoziano: azioni ordinarie BTP certificati di deposito e swap BOT.
Uno strumento di debito è detto a breve termine se: la sua scadenza è di oltre 10 anni la sua scadenza è compresa tra i 12 e i 24 mesi La sua scadenza è inferiore ai 12 mesi la sua scadenza è compresa tra uno e dieci anni.
Il mercato primario è: un mercato in cui si negoziano titoli già in circolazione che di nuova emissione nessuna della precedenti risposte un mercato in cui si negoziano titoli già in circolazione un mercato finanziario in cui si negoziano titoli di nuova emissione.
I mercati finanziari sono essenziali: per un efficiente allocazione degli strumenti finanziari per un efficiente allocazione delle solo azioni per un efficiente allocazione dei capitali per un efficiente allocazione dei soli strumento di copertura dal rischio.
Nel circuito diretto i soggetti in deficit prendono a prestito direttamente dai soggetti in surplus, attraverso l'emissione di strumenti finanziari. FALSO vero solo sui mercati secondari vero solo sui mercati finanziari VERO.
Uno strumento di debito è detto a medio lungo termine se: la sua scadenza è inferiore ai 12 mesi la sua scadenza è compresa tra i 12 e i 24 mesi la sua scadenza è compresa tra 1 e 10 anni gli strumento di debito non hanno scadenza.
Il mercato monetario: mercato finanziario nel quale si negozia un'opzione o un altro strumento derivato è quel tipo di mercato nel quale vengono trattati strumenti di debito o partecipativi superiori ai 12 mesi o a scadenza in determina nessuna delle precedenti risposte è quel tipo di mercato che indica tutte le contrattazioni e gli scambi di strumenti finanziari aventi scadenze nel breve periodo, cioè entro i 12 mesi.
In base alla scadenza degli strumenti negoziati si parla di: primario e secondario mercato monetario, capitali, cash e derivati regolamentato e OTC mercato creditizio, assicurativo e mobiliare.
Il mercato mobiliare è: nessuna delle risposte entrambe le risposte il luogo dove trovano esecuzione tutte le operazioni aventi per oggetto i c.d. valori mobiliari, ossia strumenti finanziari così denominati per la loro attitudine a circolare liberamente tra gli operatori essendo dotati di elevata mobilità, trasferibilità e personalizzazione; questo è il caso delle azioni e delle obbligazioni. il mercato che ha il compito di ridurre l'incertezza del singolo individuo circa il suo futuro a causa sia di una generale avversione al rischio che di una situazione d'informazione imperfetta.
In base alla natura dello strumento finanziario il mercato è distinto in: mercato creditizio, assicurativo e mobiliare regolamentato e OTC primario e secondario monetario, capitali, cash e derivati.
I mercati finanziari svolgono la funzione di: intermediazione, che consiste nel trasferire i risparmi di famiglie e soggetti che in genere hanno un surplus, verso imprese e governi che hanno un deficit intermediazione, che consiste nel trasferire i risparmi di famiglie a soggetti che in genere hanno un surplus intermediazione, che consiste nel trasferire verso imprese e governi strumenti intermediazione, che consiste nel trasferire un deficit a soggetti che in genere hanno un surplus.
I mercati OTC: si caratterizzano per la presenza di una disciplina che regola il funzionamento di tale mercato sono mercati in cui si trattano strumenti con un elevato grado di personalizzazione nessuna delle risposte si caratterizzano per la presenza di una disciplina che regola il funzionamento di tale mercato.
Il mercato secondario: nessuna delle risposte un mercato in cui si negoziano titoli di nuova emissione un mercato in cui si negoziano titoli già in circolazione che di nuova emissione è un mercato in cui si negoziano titoli già in circolazione.
I mercati in funzione di una specifica regolamentazione possono essere classificati in: entrambe le risposte nessuna delle risposte OTC mercati regolamentati.
I broker entrambe le risposte facilitano l'incontro tra venditori e compratori nessuna delle precedenti risposte acquistando dai venditori per rivendere ai compratori.
I dealer: acquistando dai venditori per rivendere ai compratori entrambe le risposte facilitano l'incontro tra venditori e compratori nessuna delle precedenti risposte.
I broker: acquistando dai venditori per rivendere ai compratori facilitano l'incontro tra venditori e compratori nessuna della precedenti risposte mettono in contatto le controparti senza effettuare direttamente alcuna operazione.
I dealer: facilitano l'incontro tra venditori e compratori nessuna della precedenti risposte acquistando dai venditori per rivendere ai compratori entrambe le risposte.
Un intermediario sul mercato secondario: raccoglie le offerte di investimento opera come agente degli investitori e cerca di agevolare l'incontro tra domanda e offerta di titoli opera come agente degli investitori agendo solo dal lato dell'offerta opera come agente degli investitori agendo solo dal lato della domanda.
E' un esempio di mercato secondario: il mercato dei cambi il mercato delle opzioni la borsa valori tutte e tre.
I mercati regolamentati: si caratterizzano per la presenza di una disciplina che regola il funzionamento di tale mercato si caratterizzano per la presenza di una disciplina che regola il funzionamento di tale mercato hanno una disciplina che regola il loro funzionamento ma non regola i requisiti per le quotazioni, le regole di intermediazione e quelle per diventare intermediari, che vengono lasciate alla discrezionalità dell'operatore non sono provvisti di una vera e propria normativa di funzionamento a differenza di quello che potrebbe far pensare il nome.
E' un esempio di mercato secondario: la borsa valori una banca d'investimento internazionale una SIM una banca d'investimento.
la selezione avversa è: dall'azzardo morale dall'asimmetria informativa o dall'azzardo morale il problema generato dall'asimmetria informativa nessuna della precedenti risposte.
L'azzardo morale è: un problema di asimmetria informativa che può verificarsi sia post che pre contrattualmente nessuna delle precedenti risposte un problema di asimmetria informativa pre contrattuale un problema di asimmetria informativa post contrattuale.
La selezione avversa sul mercato finanziario può presentarsi perché: il prenditore di fondi possa compiere azioni che accrescano la probabilità di insolvenza l'azzardo morale riduce la probabilità che il prestito venga rimborsato, i prestatori potrebbero decidere di non concederlo. prenditori di fondi che hanno maggiori probabilità di prendere a prestito dei fondi, hanno anche un'alta probabilità di insolvenza. la presenza di intermediari fa sì che, anche i piccoli risparmiatori, possano destinare i loro fondi ad investimenti produttivi.
L'asimmetria informativa: non crea nessun tipo di problema crea tre tipi di problemi crea due tipi di problemi crea molteplici problemi.
Gli intermediari: possono attuare una redistribuzione del rischio grazie ai bassi costi di transazione che riescono a sostenere hanno le stesse informazioni dei soggetti in deficit hanno le stesse informazioni degli investitori non possono attuare una redistribuzione del rischio grazie ai bassi costi di transazione che riescono a sostenere.
La seguente affermazione: "L'intermediazione finanziaria è il percorso attraverso il quale le risorse si muovono da chi ne ha in surplus a chi è in deficit, con l'intervento di intermediari, come le banche" è vera ma non c'è bisogno dell'intervento di intermediari è falsa è vera è vera ma non esistono soggetti in surplus.
L'eurovaluta rappresenta: denaro depositato in banche esterne al paese di origine sotto forma di oro denaro depositato in banche nazionali denaro depositato in banche esterne al paese di origine nessuna delle risposte.
Le obbligazioni estere sono vendute all'esterno e denominate nella valuta del paese che le riceve del paese che le riceve o le emette in funzione del tasso di cambio del paese che le riceve o le emette a fronte di un accordo tra le parti del paese che le emette.
In base alla dimensione geografica i mercati sono distinti in: domestici e internazionali piccoli, medio/grandi domestici medio/grandi internazionali medio/grandi.
La distinzione dei mercati in base alle dimensioni internazionali nessuna delle risposte è più teoria che pratica entrambe le risposte è più teoria che pratica a fronte del processo di internazionalizzazione.
Le SGR raccolgono denaro da risparmiatori e imprese tutte vere sono società autorizzate alle quali è riservata la gestione collettiva del risparmio investono in portafogli diversificati attraverso la creazione e la gestione dei fondi comuni di investimento e di patrimoni di SICAV.
Gli intermediari assicurativi: offrono prestazioni esclusivamente in forma monetaria al verificarsi di eventi che riguardano la vita umana tutte false tutte vere assicurano i titolari delle polizza contro eventi futuri che possono colpire le persone, le cose o il loro patrimonio.
Le SIM per svolgere la loro attività: devono essere organizzate sotto forma di S.r.l. devono essere organizzate sotto forma di S.p.A. devono essere organizzate sotto forma di S.a.S. devono essere organizzate sotto forma di S.n.C.
Gli intermediari finanziari sono vigilati da: Banca d'Italia Consob e Banca d'Italia Consob nessuna della precedenti risposte.
Gli intermediari finanziari si distinguono in: in materia di intermediari non esistono differenziazioni intermediari creditizi e assicurativi intermediari assicurativi e mobiliari intermediari creditizi, assicurativi e mobiliari.
Gli intermediari creditizi sono: solo le banche le banche, le società di credito al consumo, quelle di factoring o di leasing solo le società di factoring solo le società di leasing.
Gli intermediari creditizi: solo attraverso premi assicurativi solo attraverso depositi in conto corrente raccolgono fondi attraverso depositi in conto corrente, o depositi a risparmio, certificati di deposito e obbligazioni raccolgono denaro attraverso i premi che gli assicurati pagano a fronte della sottoscrizione del contratto.
La raccolta degli intermediari assicurativi: viene investita principalmente su titoli a rendimento certo tutte false tutte vere viene investita ad esempio su titoli obbligazionari sia pubblici e privati.
Rientrano all'interno degli intermediari finanziari: Solo le SGR le SIM, le SGR e le SICAV le SIM e le SGR solo le SIM.
Le SIM e le banche d'investimento hanno una vasta operatività nei mercati infatti svolgono attività di negoziazione solo su valori mobiliari, ma non su titoli e operazioni di collocamento, acquisto e vendita degli stessi, gestione portfolio individuale ed operazioni di finanza ordinaria e straordinaria hanno una vasta operatività nei mercati infatti svolgono attività di negoziazione su valori mobiliari, titoli e operazioni di collocamento, acquisto e vendita degli stessi, gestione portfolio individuale ma non nelle operazioni di finanza ordinaria e straordinaria non godono di operatività nei mercati hanno una vasta operatività nei mercati infatti svolgono attività di negoziazione su valori mobiliari, titoli e operazioni di collocamento, acquisto e vendita degli stessi, gestione portfolio individuale ed operazioni di finanza ordinaria e straordinaria.
Le SIM per svolgere la loro attività: devono essere autorizzate dalla Banca d'Italia devono essere autorizzate dalla Consob devono essere autorizzate sia dalla Banca d'Italia che dalla Consob devono essere autorizzate dal garante degli intermediari.
Le SIM per svolgere la loro attività: sono sottoposte alla vigilanza della Consob sono sottoposte alla vigilanza della Banca d'Italia sottoposte alla vigilanza della Banca d'Italia e alla vigilanza della Consob nessuna delle precedenti risposte.
Le SICAV raccolgono denaro da risparmiatori e imprese TUTTE FALSE investono in portafogli diversificati attraverso la creazione e la gestione dei fondi comuni di investimento e di patrimoni di SIM sono società autorizzate alle quali è riservata la gestione collettiva del risparmio.
Le SICAV hanno per oggetto esclusivo l'investimento collettivo del patrimonio mediante l'offerta al pubblico delle proprie azioni non hanno per oggetto esclusivo l'investimento collettivo del patrimonio mediante l'offerta al pubblico delle proprie azioni hanno per oggetto esclusivo l'investimento individuale del patrimonio mediante l'offerta al pubblico delle proprie azioni nessuna della precedenti risposte.
È giusto affermare che in un mercato efficiente non esistono opportunità di profitto non sfruttate? è giusto ma solo se i rendimento sono maggiori di quello di equilibrio no, non è giusto è giusto ma solo se i rendimento sono minore di quello di equilibrio è giusto.
L'analisi del mercato obbligazionario insegna che: il rendimento atteso di un determinato titolo tende a muoversi verso il rendimento di equilibrio, anche se questo non permettere di raggiungere l'uguaglianza tra domanda e offerta di titoli il rendimento atteso di un determinato titolo tende a muoversi verso il rendimento di equilibrio, che rende uguali domanda e offerta di titoli nessuna della precedenti risposte il rendimento atteso di un determinato titolo tende a muoversi verso un rendimento maggiore, che rende però uguali domanda e offerta di titoli.
Una previsione si dice ottimale quando: nessuna della precedenti risposte è la migliore che si può fare sull'andamento futuro di una determinata variabile, sulla base delle informazioni private è la migliore che si può fare sull'andamento presente ma non anche su quello futuro di una determinata variabile, sulla base delle informazioni a nostra disposizione è la migliore che si può fare sull'andamento futuro di una determinata variabile, sulla base delle informazioni a nostra disposizione.
La teoria dei mercati efficienti di capitale: sostiene che i prezzi dei titoli riflettono tutte le informazioni disponibili sostiene che i prezzi dei titoli riflettono solo alcune informazioni disponibili sostiene che i prezzi dei titoli informazioni retail sostiene che i prezzi dei titoli contengono solo informazioni passate.
L'effetto gennaio: porta stabilità ai prezzi tra la fine dell'anno e quelli dell'anno successivo nessuna della precedenti risposte rappresenta una tendenza ad un aumento anomalo dei prezzi tra la fine dell'anno e l'inizio dell'anno successivo rappresenta una tendenza ad una diminuzione anomala dei prezzi tra la fine dell'anno e l'inizio dell'anno successivo.
L'analisi fondamentale: si basa su analisi grafiche e statistiche di serie storiche mira ad individuare dei trend o delle ciclicità nell'andamento dei prezzi azionari parte dall'assunto che in teoria il prezzo sconta tutte le informazioni passate percorrendo smonta la teoria il prezzo sconta tutte le informazioni passate percorrendo.
L'ipotesi forte che sta alla base della teoria dei mercati efficienti: è che tutte le informazioni disponibili sul titolo sono privilegiate è che tutte le informazioni disponibili sul titolo sono solo passate è che tutte le informazioni disponibili sul titolo non possono essere espresse dal suo prezzo è che tutte le informazioni disponibili sul titolo sono espresse dal suo prezzo.
Un'implicazione importante dell'ipotesi dei mercati efficienti è che i prezzi azionari dovrebbero seguire un andamento: determinato standard casuale puntuale.
L'analisi tecnica è un metodo molto diffuso per la previsione dei: prezzi azionari e obbligazionari prezzi obbligazionari prezzi di mercato in generale prezzi azionari.
L'analisi tecnica: tutte vere mira ad individuare dei trend o delle ciclicità nell'andamento dei prezzi azionari cerca di prevedere dai movimenti passati i trend futuri si basa su analisi grafiche e statistiche di serie storiche.
Gli obiettivi della Banca Mondiale: nessuna della precedenti risposte sono l'efficienza e l'equità vengono perseguiti attraverso le concessioni di prestiti agevolati a paesi o strutture internazionali vengono perseguiti attraverso assistenza a paesi o strutture internazionali.
L' Organizzazione Internazionale del Commercio è stata istituita nel: 1944 1976 1995 1930.
Il FMI: è il risultato di un gruppo di associazioni collegate tra loro tutte false tutte vere ha lo scopo di assistenza finanziaria ed economica per lo sviluppo delle economie dei paesi sottosviluppati o colpiti da gravi crisi.
L'OMC si impegna a garantire: tutte false tutte vere ad abbattere quelle barriere commerciali che non garantiscono una concorrenza equa sui mercati internazionali il commercio libero.
Le istituzioni che operano nei mercati internazionali sono: il FMI e la Banca Mondiale il Fondo Monetario internazionale, la Banca Mondiale e l'organizzazione mondiale per il commercio solo la Banca Mondiale vi è solo un'istituzione l'organizzazione mondiale per il commercio.
Il fine di: Fondo Monetario internazionale, Banca Mondiale e organizzazione mondiale per il commercio è quello di garantire efficienza, stabilità ed equità è quello di garantire la stabilità è quello di garantire l'efficienza è quello di garantire l'equità.
Il FMI è stato istituito nel: 1945 1944 1954 1961.
Il FMI ha come obiettivo quello di: nessuna della precedenti risposte garantire la stabilità del sistema monetario internazionale attraverso le azioni di sorveglianza, attività di prestito e assistenza tecnica. garantire la stabilità del sistema monetario internazionale anche se le azioni di sorveglianza, attività di prestito e assistenza tecnica sono affidate a terzi garantire la stabilità del mercato in generale.
Gli organi decisionale del FMI sono: il comitato esecutivo e il comitato dei governatori il comitato monetario e il consiglio dei governatori il comitato esecutivo, il comitato monetario e il consiglio dei governatori il comitato esecutivo e il comitato monetario.
La Banca Mondiale: tutte false tutte vere è il risultato di un gruppo di associazioni collegate tra loro ha lo scopo di assistenza finanziaria ed economica per lo sviluppo delle economie dei paesi sottosviluppati o colpiti da gravi crisi.
Le BNC con l'entrata in funzione del SEBC hanno perso molti dei poteri che prima esercitavano e diventano attori decentrati della politica comunitaria. FALSO CONTINUANO A SVOLGERE LE LORO FUNZIONI CON GLI STESSI POTERI VERO MA ANCHE PRIMA DELL'ENTRATA IN VIGORE DEL SEBC FALSO VERO.
l'inizio l'integrazione Europea che ha previsto l'introduzione della moneta unica Europea e il trasferimento delle competenze in tema di politica monetaria alla BCE risale al: 1999 2001 2000 1998.
il Trattato di Maastricht: definisce, inoltre, le tappe per la creazione dell'Unione Monetaria e indica i requisiti che gli Stati membri avrebbero dovuto rispettare per poterla adottare. fissa i criteri di convergenza per aderire all'Unione monetaria e rappresenta una cesura epocale perché formalizza l'esigenza di dotare l'Europa di una politica estera e di sicurezza comune. tutte false tutte vere.
Il SEBC è organizzato come: organismo completamente dipendente organismo dipendente sotto determinati aspetti e indipendente per altri organismo completamente indipendente nessuna della precedenti risposte.
il SEBC comprende: BCE e BCN solo la BCE nessuna della precedenti risposte solo le BCN.
I compiti fondamentali dell'Eurosistema sono: tutte vere definizione e attuazione della politica monetaria dell'area euro: in questo senso il sistema è attivo nel controllo della base monetaria e dei tassi di interesse; intervento sul mercato dei cambi; gestione delle riserve ufficiali degli stati membri; promozione delle regole di funzionamento dei sistemi di pagamento. definizione e attuazione della politica monetaria dell'area euro: in questo senso il sistema è attivo nel controllo della base monetaria e dei tassi di interesse; intervento sul mercato dei cambi; gestione delle riserve ufficiali degli stati membri; definizione e attuazione della politica monetaria dell'area euro: in questo senso il sistema è attivo nel controllo della base monetaria e dei tassi di interesse; intervento sul mercato dei cambi;.
La BCE è: un'istituzione dotata di personalità giuridica, che non gode però di poteri propri. un'istituzione dotata di personalità giuridica, che gode di poteri propri. un'istituzione non dotata di personalità giuridica, che gode di poteri propri. un'istituzione non dotata di personalità giuridica, che non gode di poteri propri.
La BCE garantisce: attraverso il proprio intervento indiretto, attraverso le BCN. tutte vere attraverso il proprio intervento diretto lo svolgimento effettivo dei compiti e delle funzioni dell'Eurosistema.
Lo SME nasce nel: 1995 1992 1957 1978-79.
La BCE: cura l'implementazione delle azioni di politica monetaria dell'Eurosistema emette moneta legale interviene sul mercato dei cambi tutte vere.
Il comitato esecutivo dell'Eurosistema è: l'organo che si occupa della progettazione e dell'esecuzione della politica monetaria nel sistema europeo. composto dai sei membri del comitato esecutivo e dai governatori delle BCN. nessuna della precedenti risposte costituito dal Presidente e Vicepresidente della BCE e dai governatori delle BCN.
Gli organi essenziali dell'Eurositema sono: il comitato esecutivo, il consiglio direttivo e il consiglio generale il comitato esecutivo, il consiglio direttivo e il consiglio dei governatori il consiglio direttivo e il consiglio generale il comitato esecutivo, il comitato monetario e il consiglio dei governatori.
Si parla di indipendenza istituzionale alludendo al fatto che: il Trattato stabilisce che BCE, BCN e membri non possono ricevere indicazioni dai governi nazionali ma solo dalle istituzioni comunitarie. In questo ultimo caso di parla più propriamente di indipendenza personale il Trattato stabilisce che BCE, BCN e membri non possono ricevere indicazioni ne dai governi nazionali ne dalle istituzioni comunitarie. In questo ultimo caso di parla più propriamente di indipendenza personale nessuna della precedenti risposte il Trattato stabilisce che BCE, BCN e membri possono ricevere indicazioni ne dai governi nazionali ne dalle istituzioni comunitarie. In questo ultimo caso di parla più propriamente di indipendenza personale.
Fanno parte del consiglio generale dell'Eurosistema: parte sei membri designati di comune accordo dai capi di stato e di governo dei paesi membri. sei membri del comitato esecutivo e dai governatori delle BCN nessuna della precedenti risposte Presidente e Vicepresidente della BCE e dai governatori delle BCN.
Il consiglio direttivo dell'Eurosistema è: nessuna della precedenti risposte costituito dal Presidente e Vicepresidente della BCE e dai governatori delle BCN. l'organo che si occupa della progettazione e dell'esecuzione della politica monetaria nel sistema europeo. composto dai sei membri del comitato esecutivo e dai governatori delle BCN.
Il consiglio generale dell'Eurosistema è: costituito dal Presidente e Vicepresidente della BCE e dai governatori delle BCN. composto dai sei membri del comitato esecutivo e dai governatori delle BCN. l'organo che si occupa della progettazione e dell'esecuzione della politica monetaria nel sistema europeo. nessuna della precedenti risposte.
Fanno parte del consiglio direttivo dell'Eurosistema: sei membri del comitato esecutivo e dai governatori delle BCN nessuna della precedenti risposte parte sei membri designati di comune accordo dai capi di stato e di governo dei paesi membri. Presidente e Vicepresidente della BCE e dai governatori delle BCN.
Fanno parte del comitato esecutivo dell'Eurosistema: sei membri del comitato esecutivo e dai governatori delle BCN parte sei membri designati di comune accordo dai capi di stato e di governo dei paesi membri. Presidente e Vicepresidente della BCE e dai governatori delle BCN nessuna della precedenti risposte.
È giusto affermare che: l'obiettivo della stabilità dei prezzi è uno degli obiettivi primari da perseguire per evitare lunghi periodi di inflazione e/o deflazione? è giusto solo per brevi periodi è giusto non è giusto non sempre.
L'indipendenza della BCE, può essere vista come: indipendenza finanziaria e organizzativa indipendenza istituzionale e personale indipendenza istituzionale indipendenza personale indipendenza funzionale e operativa indipendenza finanziaria e organizzativa indipendenza funzionale e operativa.
L'equilibrio di mercato si realizza quando domanda e offerta di riserve si incontrano vero solo in presenza di tassi particolarmente alti vero solo su alcuni tipi di mercato Vero Falso.
Le componenti dell'offerta di riserva sono: le riserve prese a prestito dalla banca centrale e i rifinanziamenti le riserve derivanti da operazioni sul mercato chiuso della banca centrale, e le riserve prese a prestito dalla banca centrale le riserve derivanti da operazioni sul mercato chiuso della banca centrale, e le riserve prese a prestito dalla banca centrale le riserve derivanti da operazioni sul mercato aperto della banca centrale, e le riserve prese a prestito dalla banca centrale.
L'offerta di riserva: ha due componenti ha delle componenti al suo interno che ogni banca decide in maniera autonoma ha quattro componenti ha tre componenti.
In materia di riserve libere se il tasso diminuisce diventa più oneroso mantenere tali riserve se il tasso rimane invariato diventa meno oneroso mantenere tali riserve se il tasso diminuisce diventa meno oneroso mantenere tali riserve se il tasso aumenta diventa meno oneroso mantenere tali riserve.
Le riserve libere: tutte vere hanno un onere pari al loro costo opportunità rappresentano una forma di tutela verso eventuali rimborsi di depositi tutte false.
Le riserve mantenute presso le banche sono: riserve libere riserve obbligatorie nessuna della precedenti risposte riserve obbligatorie e libere che le banche decidono spontaneamente di tenere.
La stabilità dei tassi di interesse: è il primario obiettivo di tutte le BCN è un obiettivo importante per il mantenimento del livello inflazionistico di un paese "basso e costante nel tempo" è un obiettivo importante per dare sicurezza nella pianificazione degli investimenti futuri tutte vere.
Gli obiettivi principali della BCE sono: il mantenimento della stabilità dei prezzi la definizione della politica monetaria dell'Unione tutte vere la stabilità del sistema finanziario.
La BCE ha sede a: Francoforte Strasburgo Lussemburgo Berlino.
Una delle fonti che finanzia il bilancio dell'UE è: una percentuale del reddito nazionale lordo di ciascun paese membro una percentuale del reddito nazionale netto di ciascun paese membro una percentuale composta in parti uguali da reddito nazionale lordo e netto di ciascun paese una percentuale ponderata in funzione del paese membro di reddito nazionale lordo e netto.
LA BCE: gode di un'indipendenza assoluta rispetto alle istituzioni nazionali ed europee è stata istituita il 1º giugno 1998 tutte vere è dotata di personalità giuridica.
Le politiche monetaria dell'eurozona sono regolate esclusivamente: dallo SME dalla BCE dal FMI dall'ECU.
Gli obiettivi di politica monetaria sono: occupazione elevata, sviluppo economico, stabilità dei prezzi occupazione elevata, stabilità dei prezzi del tasso di interesse dei mercati finanziari e dei cambi stabilità dei prezzi del tasso di interesse dei mercati finanziari e dei cambi occupazione elevata, sviluppo economico, stabilità dei prezzi del tasso di interesse dei mercati finanziari e dei cambi.
Si parla di disoccupazione frizionale alludendo: a un livello di disoccupazione sempre presente nel sistema, che però contempla coloro che sono in cerca di lavoro e temporaneamente non lavorano a un livello di disoccupazione sempre presente nel sistema, che non contempla coloro che sono in cerca di lavoro e temporaneamente non lavorano a un livello di disoccupazione sempre presente nel sistema, che contempla coloro che sono in cerca di lavoro e temporaneamente non lavorano a un livello di disoccupazione non presente nel sistema, che contempla coloro che sono in cerca di lavoro e temporaneamente non lavorano.
Si parla di disoccupazione strutturale: facendo riferimento alla mancata rispondenza tra domanda e offerta di lavoro facendo riferimento all'uguaglianza tra domanda e offerta di lavoro nessuna della precedenti risposte facendo riferimento a un livello di disoccupazione sempre presente nel sistema, che non contempla coloro che sono in cerca di lavoro e temporaneamente non lavorano.
Per stabilità dei prezzi si intende: tutte vere il mantenimento del livello inflazionistico di un paese "basso e costante nel tempo" nell' Eurosistema, si definisce una situazione di stabilità dei prezzi quando, nell' arco di dodici mesi, l' indice armonizzato dei prezzi al consumo non supera il 2%. il primario obiettivo di tutte le BCN.
Un obiettivo intermedio deve essere: misurabile e controllabile deve solo considerare gli obiettivi prevedibili sull'obiettivo finale misurabile ma non controllabile essendo un obiettivo intermedio misurabile, controllabile e con effetti prevedibili sull'obiettivo finale.
Una delle caratteristiche che una variabile deve presentare affinché possa essere presa in considerazione come obiettivo intermedio: è che tramite l'analisi accurata del suo andamento si possa prevedere il suo effetto sull' obiettivo finale ma solo nel lungo periodo è che tramite l'analisi accurata del suo andamento si possa prevedere il suo effetto sull' obiettivo finale è che tramite l'analisi accurata del suo andamento si possa prevedere il suo effetto sull' obiettivo intermedio è che tramite l'analisi accurata del suo andamento si possa prevedere il suo effetto sull' obiettivo finale ma solo nel breve periodo.
Davanti ad un rialzo dei tassi d'interesse: le famiglie agiranno in modo da ridurre il livello della domanda aggregata e le imprese quello dell'offerta aggregata famiglie e imprese agiranno in modo da ridurre il livello dell'offerta aggregata le famiglie agiranno in modo da ridurre il livello dell'offerta aggregata e le imprese quello domanda aggregata famiglie e imprese agiranno in modo da ridurre il livello della domanda aggregata.
L'affermazione secondo la quale: il monopolio della banca centrale consente di controllare il livello delle riserve in condizioni generali del mercato e: vera, anche se non permette di influenzare l'andamento dei tassi di interesse vera, in quanto in tal modo è possibile influenzare l'andamento dei tassi di interesse falsa vera ma non in condizioni di monopolio, in quanto questa forma di mercato sul mercato della moneta non può vigere.
Una decisione di aumento dei tassi d'interesse sta a rappresentare: nessuna della precedenti risposte che costerà di più indebitarsi che costerà di più indebitarsi e sarà più oneroso detenere moneta che sarà più oneroso detenere moneta.
Se la banca centrale decide di aumentare i tassi d'interesse: le banche incrementeranno i tassi praticati ai clienti nelle operazioni di prestito le banche non possono fare nulla le banche ridurranno i tassi praticati ai clienti nelle operazioni di prestito le banche porteranno a livello di equilibrio i tassi praticati ai clienti nelle operazioni di prestito.
La politica monetaria è di fondamentale importanza per lo sviluppo economico in quanto: può contribuire alla redistribuzione delle risorse pur non contribuendo alla stabilizzazione dei prezzi permette di raggiungere un livello ottimale di allocazione dei redditi può contribuire alla stabilizzazione dei prezzi nessuna della precedenti risposte.
Si parla di meccanismo di trasmissione della politica monetaria quando: la banca centrale non è in grado di influenzare l'andamento dei tassi di interesse domanda e offerta di moneta di equivalgono quando domanda e offerta di moneta non si equivalgono la banca centrale è i grado di influenzare l'andamento dei tassi di interesse.
Una politica monetaria efficiente deve: ricercare un alto livello di credibilità della banca centrale, in modo da avere un effetto sulle aspettative degli operatori economici avere un sistema di informazioni il più completo possibile tutte e tre le risposte considerare gli effetti di medio termine delle azioni di politica monetaria.
Una decisione di aumento dei tassi d'interesse modifica: le condizioni di disponibilità monetaria le condizioni di prestito tutte e due le condizioni solo le condizioni di prestito.
I titoli trattati nel mercato secondario sono: venduti per importi molto elevati (inferiori al milione di euro) venduti per importi molto elevati (inferiori ai 500.000 euro) venduti per importi contenuti (inferiori ai 10.000 euro) venduti per importi molto elevati (superiori al milione di euro).
I titoli trattati nel mercato secondario: tutte e tre le risposte vengono venduti per importi molto elevati (superiori al milione di euro) hanno una durata massima di un anno presentano un ridotto rischio di insolvenza dell'emittente.
I mercati monetari hanno ragione di esistere in quanto: il mercato assicurativo è sottoposto a notevoli regolamentazioni, che impongono alti costi di transazione. il mercato primario è sottoposto a notevoli regolamentazioni, che impongono alti costi di transazione. il mercato bancario è sottoposto a notevoli regolamentazioni, che impongono alti costi di transazione. il mercato creditizio è sottoposto a notevoli regolamentazioni, che impongono alti costi di transazione.
Un marcato monetario è molto utile per: gli intermediari le imprese sia per le imprese che per gli intermediari che vogliono allocare risorse temporaneamente in eccesso tutte e tre le risposte.
Un'eccedenza di liquidità che non viene impiegata: non ha un costo ma frutta interessi ha un costo ma frutta anche interessi ha un costo e non frutta interessi non ha un costo e non frutta interessi.
Il mercato monetario rappresenta: una fonte di fondi a medio costo per imprese e soggetti che in genere necessitano di finanziamenti una fonte di fondi a basso costo per imprese e soggetti che in genere necessitano di finanziamenti non rappresenta una fonte di fondi una fonte di fondi a alto costo per imprese e soggetti che in genere necessitano di finanziamenti.
I mercati monetari sono: tutte e tre le risposte mercati dove vengono scambiati titoli a breve termine mercati altamente liquidi mercati all'ingrosso.
I mercati monetari sono: mercati secondari altamente efficiente mercati primari altamente efficiente MERCATI OTC mercati primari o secondari altamente efficiente.
I titoli trattati nel mercato secondario hanno: 3 caratteristiche fondamentali 4 caratteristiche fondamentali una caratteristica fondamentale nessuna caratteristica che merita di essere ricordata.
I commercial paper statunitensi hanno scadenza massima di: 280 giorni 320 giorni 540 giorni 270 giorni.
I pronti contro termine: sono operazioni con cui un soggetto cede, temporaneamente, dei titoli e si impegna a riacquistarli ad un determinato prezzo ad una data futura. sono operazioni con cui un soggetto non cede, neanche in maniera temporanea, dei titoli sono operazioni con cui un soggetto cede, ma solo nel lungo dei titoli sono operazioni con cui un soggetto cede per sempre dei titoli e senza impegnarsi a riacquistarli ad un determinato prezzo ad una data futura.
La maggior parte delle operazioni di PCT ha: scadenza media scadenza molto breve scadenza superiore ai 12 mesi scadenza superiore ai 18 mesi.
I BOT 6, 12 o 24 mesi hanno scadenza 3, 6 0 12 mesi 12 o 24 mesi 24 mesi.
I BOT in Italia: tutte vere con gli ordini diffusi tramite rete interbancaria vengono collocati attraverso un'asta competitiva tutte false.
Attraverso l'e-MID la banca può: controllare in tempo reale i prezzi praticati sul mercato, effettuando le operazioni in tempi molto brevi nessuna della precedenti risposte controllare in tempo reale i tassi praticati sul mercato, effettuando le operazioni in tempi molto brevi controllare in tempo reale i tassi praticati sul mercato anche se questo non agevola i tempi delle operazioni.
Il mercato e-MID opera sotto il controllo: delle banche nazionali del SEBC della BCE della Banca d'Italia.
Il mercato e-MID è stato costituto in Italia nel: 1990 1992 2002 2000.
I BOT hanno un taglio minimo di 1500 euro hanno un taglio minimo di 1000 euro non hanno un taglio minimo hanno un taglio minimo di 2000 euro.
È giusto affermare che la BCE utilizza i PCT per correggere le scadenze bancarie? è giusto se li utilizza con continuità è giusto se li utilizza solo temporaneamente no non è giusto. Ne la BCE tanto meno le altre banche possono utilizzarli non è giusto in quanto la BCE non può utilizzare questi strumenti.
I depositi interbancari: sono fondi a medio lungo termine scambiati tra intermediari sono fondi a breve termine scambiati tra intermediari sono fondi a medio termine scambiati tra intermediari sono fondi a lungo termine scambiati tra intermediari.
Il mercato interbancario consente: di ottenere un rendimento sula liquidità più basso rispetto a quello dei depositi presso la BCE di ottenere un rendimento sula liquidità più alto rispetto a quello dei depositi presso la BCE di ottenere un rendimento sula liquidità più alto rispetto a quello dei depositi presso le banche centrali di ottenere un rendimento sula liquidità più basso rispetto a quello dei depositi presso le banche centrali.
Un mercato profondo e liquido: non ha effetti sul rischio di invenduto aumenta il rischio di invenduto rende quasi nullo il rischio di invenduto nessuna delle risposte.
Un mercato si definisce profondo se: al suo interno si effettuano molte transazioni a prezzi molto vicini tra loro al suo interno si effettuano poche transazioni a prezzi molto vicini tra loro al suo interno si effettuano molte transazioni a prezzi differenti tra loro al suo interno non si effettuano molte transazioni a prezzi molto vicini tra loro.
Un mercato si dice liquido quando: i titoli possono essere rapidamente venduti ma con alti costi di transazione i titoli possono essere rapidamente venduti con bassi costi di transazione nessuna delle risposte i titoli possono essere rapidamente venduti senza costi di transazione.
I BOT sono caratterizzati per avere un rischio di insolvenza prossimo: a infinito maggiore di 1 a 1 allo zero.
I Treasury bills: tutte false tutte vere hanno un taglio minimo di 10000 dollari. sono emessi con scadenze analoghe ai BOT.
Il rendimento di un BOT è dato: dalla somma tra valore di rimborso e valore di emissione dal rapporto tra il valore del prodotto e il valore di emissione dal prodotto tra il valore di rimborso e il valore di emissione dalla differenza tra valore di rimborso e valore di emissione.
I depositi interbancari sono particolarmente utili: per adeguare la liquidità della banca alle esigenza della gestione finanziaria per adeguare la liquidità della banca alle esigenza della gestione corrente per adeguare la liquidità del mercato alle esigenza delle banche per adeguare la liquidità del mercato alle esigenza della gestione corrente.
I titoli del mercato dei capitali sono emessi la maggior parte delle volte dai governi per: finanziarie il debito interno o esterno nessuna delle risposte finanziare il debito interno finanziare il debito esterno.
Le obbligazioni rappresentano: quote di debito o di credito quote di un debito emesse da un emittente nessuna delle risposte quote di credito emesse da un emittente.
Le società provate accedono al mercato dei capitali per: integrare i fondi disponibili dal punto di vista dell'equity integrare i fondi disponibili sono a titolo di capitale di credito integrare i fondi disponibili sono a titolo di capitale proprio integrare i fondi disponibili a titolo di capitale proprio o di finanziamento bancario.
Sul mercato dei capitali secondario: vengono collocati in maniera indifferente titoli di nuova emissione o titoli già in circolazione non possono essere collocati titoli vengono collocate le nuove emissioni vengono collocati i titoli già in circolazione.
Sul mercato dei capitali primario: non possono essere collocati titoli vengono collocati i titoli già in circolazione vengono collocati in maniera indifferente titoli di nuova emissione o titoli già in circolazione vengono collocate le nuove emissioni.
Le obbligazioni: obbligano l'emittente al rimborso ma non all'erogazione di un interesse periodico obbligano l'emittente al rimborso e all'erogazione di un interesse periodico non obbligano ne al rimborso ne all'erogazione di un interesse periodico non obbligano l'emittente al rimborso ma solo all'erogazione di un interesse periodico.
Le obbligazioni emesse dello Stato sono: prive di rischio ad alto rischio nessuna delle risposte a rischio variabile.
I CTZ: sono titoli a tasso fisso con durata 2 anni sono titoli a tasso fisso con durata 1 anno sono titoli a tasso variabile con durata 1 anno sono titoli a tasso variabile con durata 2 anni.
I CTZ: producono cedole durante la loro vita producono cedole semestrali non producono cedole durante la loro vita producono esclusivamente cedole bimestrali.
I CCT: sono indicizzati con durata annuale sono indicizzati con durata 7 anni sono indicizzati con durata 2 anni sono indicizzati con durata 6 mesi.
I CCT: hanno la prima cedola fissa, mentre le successive cedole semestrali indicizzate al rendimento dei CTZ hanno la prima cedola fissa, mentre le successive cedole semestrali indicizzate al rendimento dei BOT semestrali hanno la prima cedola variabile in funzione dei BOT, mentre le successive cedole semestrali indicizzate al rendimento dei CTZ hanno la prima cedola variabile in funzione dei CTZ, mentre le successive cedole semestrali indicizzate al rendimento dei BOT semestrali.
I BTP: sono titoli a reddito fisso con durata 3-30 anni sono titoli a reddito variabile con durata 3-30 anni sono titoli a reddito variabile con durata 2-10 anni sono titoli a reddito fisso con durata 2-10 anni.
I BOC: sono titoli obbligazionari emessi da enti locali quali Comuni e Unioni di Comuni, Città Metropolitane e Consorzi tra enti locali TUTTE VERE sono destinati al finanziamento degli investimenti e realizzazioni di opere pubbliche TUTTE FALSE.
La durata di un BOC è in genere compresa tra: 5 e 20 anni 5 e 10 anni 10 e 20 anni 1 e 10 anni.
Il rimborso di un'obbligazione derivante da un BOC può prevedere: ammortamento alla francese, italiano o bullet ammortamento italiano o bullet solo ammortamento alla francese ammortamento bullet.
Le obbligazioni derivanti da un BOC possono essere: solo con warrant di azioni in società possedute dell'ente emittente ordinarie, convertibili o con warrant di azioni in società possedute dell'ente emittente ordinarie o con warrant di azioni in società possedute dell'ente emittente ordinarie o convertibili.
Un buono ordinario comunale: può staccare solo cedole trimestrali o semestrali può staccare solo cedole annuali può staccare cedole trimestrali, semestrali o annuali può staccare solo cedole trimestrali.
Sulla delibera di emissione dei BOC nessuna della precedenti risposte devono essere indicate solo le caratteristiche del prestito oltre alla caratteristiche del prestito, sulla delibera di emissione deve essere esplicitato l'investimento che si intende realizzare deve essere esplicitato solo l'investimento che si intende realizzare.
Gli enti pubblici territoriali che possono emettere obbligazioni sono: unioni di comuni, comunità montane, città metropolitane e consorzi tra enti locali. Regioni, Province, Comuni, unioni di comuni, comunità montane, città metropolitane e consorzi tra enti locali. Regioni, Province, Comuni, unioni di comuni Regioni, unioni di comuni, comunità montane, città metropolitane e consorzi tra enti locali.
Le obbligazioni che vengono emesse dagli enti pubblici territoriali possono distinguersi in: non è possibile effettuare una distinzione gli enti pubblici territoriali possono emettere soltanto BOR BOC e BOP BOC, BOP e BOR BOR e BOP.
Un' obbligazione con un basso livello di affidabilità è detta: nessuna delle risposte convertibile pericolosa junk bonds.
In Italia possono emettere prestiti obbligazionari: tutte e tre le risposte le S.r.l. a condizione che le obbligazioni emesse siano sottoscritte dalle banche le S.p.A. le SAPA.
Per le società chiuse è possibile emettere un prestito obbligazionario a condizione che: il prestito obbligazionario sia pari al doppio del capitale sociale e delle riserve disponibili il prestito obbligazionario sia un mezzo del capitale sociale il prestito obbligazionario sia uguale all'ammontare del capitale sociale e delle riserve disponibili il prestito obbligazionario sia pari al doppio del capitale sociale.
Per le società quotate: il prestito obbligazionario può essere emesso a condizione che sia pari al doppio del capitale sociale e delle riserve disponibili esiste un limite quantitativo per l'emissione di un prestito obbligazionario il prestito obbligazionario può essere emesso a condizione che uguale al doppio del capitale sociale e delle riserve disponibili non esiste un limite quantitativo per l'emissione di un prestito obbligazionario.
È corretto affermare che molte obbligazioni societarie includono una call provision? si è corretto non è corretto è corretto ma solo nel caso in cui il proprietario dell'opzione possa opporsi è corretto solo se questa non è anticipata.
Un'obbligazione convertibile: presenta il vantaggio di essere rimborsata prima del capitale in caso di fallimento presenta il vantaggio di essere rimborsata prima del capitale in caso di fallimento se e solo se sussistono dei requisiti nessuna delle risposte non presenta vantaggi.
Il principale svantaggio di un'obbligazione convertibile si presenta: quando il mercato obbligazionario scende quando il mercato azionario e quello obbligazionario scendono contemporaneamente quando il mercato azionario scende nessuna delle risposte.
Quando il marcato azionario e quello obbligazionario scendono contemporaneamente: il proprietario del titolo obbligazionario è penalizzato da un diritto di conversione che non conviene esercitare anche se l'obbligazione a un rendimento maggiore a quello dell'obbligazioni ordinarie il proprietario del titolo obbligazionario ha il vantaggio ad un diritto di conversione il proprietario del titolo obbligazionario è penalizzato da un diritto di conversione che non conviene esercitare e da un obbligazione il cui rendimento è inferiore a quello dell'obbligazioni ordinarie il proprietario del titolo obbligazionario è avvantaggiato da un diritto di conversione che conviene esercitare e da un obbligazione il cui rendimento è maggiore di quello dell'obbligazioni ordinarie.
Le obbligazioni cum warrant prevedono: un'opzione anche se questa non conferisce il diritto di acquistare o sottoscrivere altri titoli a condizioni vantaggiose nessuna della precedenti risposte un'opzione anche se questa conferisce il diritto di acquistare ma non di sottoscrivere altri titoli a condizioni vantaggiose un'opzione che conferisce il diritto di acquistare o sottoscrivere altri titoli a condizioni vantaggiose.
Una call provision è: una clausola di rimborso anticipato una clausola che permette all'emittente di rimborsare l'obbligazione senza che il proprietario possa opporsi tutte e tre le risposte sono corrette una clausola che permette alla società emittente di rimborsare l'obbligazione.
Nel collocamento a fermo: nessuna delle risposte l'emittente subisce l'incertezza sull'ammontare delle risorse che può reperire. si prevedono asta marginale e asta competitiva. l'emittente può subire il rischio di invenduto, o di aver stabilito un prezzo minore di quello che gli investitori sarebbero stati disposti a pagare.
Nel collocamento a fermo: l'emittente fissa solo il prezzo dei titoli, ma non la quantità nessuna delle risposte l'emittente comunica al mercato le condizioni di emissione e gli acquirenti presentano le loro offerte si prevedono asta marginale e asta competitiva.
Nel collocamento a rubinetto l'emittente fissa solo il prezzo dei titoli, ma non la quantità l'emittente comunica al mercato le condizioni di emissione e gli acquirenti presentano le loro offerte si prevedono asta marginale e asta competitiva. nessuna delle risposte.
Nel collocamento ad asta l'emittente comunica al mercato le condizioni di emissione e gli acquirenti presentano le loro offerte nessuna delle risposte si prevedono asta marginale e asta competitiva. l'emittente fissa solo il prezzo dei titoli, ma non la quantità.
Un titolo è quotato al corso secco quando: la quotazione è al netto della cedola la sua quotazione si ottiene calcolando il valore attuale delle cedole e dal valore di rimborso o dalla quotazione al netto della cedola nessuna delle risposte la sua quotazione si ottiene calcolando il valore attuale delle cedole e dal valore di rimborso.
Nel collocamento a rubinetto l'emittente subisce l'incertezza sull'ammontare delle risorse che può reperire. l'emittente comunica al mercato le condizioni di emissione e gli acquirenti presentano le loro offerte nessuna delle risposte l'emittente può subire il rischio di invenduto, o di aver stabilito un prezzo minore di quello che gli investitori sarebbero stati disposti a pagare.
L'asta nel collocamento delle obbligazioni prevede: che vengono fissati i volumi di emissione ma non il prezzo che non vengano fissato il volume di emissione ma solo il prezzo nessuna delle risposte che non vengono fissati ne volume di emissione ne il prezzo.
Le obbligazioni possono essere emesse: a corso secco il corso secco e il corso tel quel sono due metodi di emissione delle azioni a corso tel quel a corso secco o tel quel.
Un titolo è quotato a tel quel quando: la sua quotazione si ottiene calcolando il valore attuale delle cedole e dal valore di rimborso o dalla quotazione al netto della cedola la sua quotazione si ottiene calcolando il valore attuale delle cedole e dal valore di rimborso la quotazione è al netto della cedola nessuna delle risposte.
Un'obbligazione oltre ad essere emessa direttamente da una società può essere emessa con: tutte e tre le tipologie di collocamento collocamento a rubinetto collocamento a fermo collocamento tramite asta.
Il modello uniperiodale prevede: nessuna delle risposte che l'investitore acquisti l'azione, la mantenga in portafoglio per un certo periodo ottenendo dei dividendi e che successivamente la rivenda. che l'investitore acquisti l'azione e che la mantenga in maniera perpetua in portafoglio che l'investitore acquisti l'azione, non la mantenga in portafoglio e la rivendi subito.
Se il Price su Earnings è elevato, si può pensare che: il mercato aspetta un futuro incremento degli utili il mercato aspetta un futuro decremento degli utili nessuna delle risposte il mercato ritiene che la società abbia un alto rischio di default.
Per stimare il valore di un'azione è necessario: attualizzare il valore dei flussi di cassa che un azionista può guadagnare attualizzare il valore dei flussi di cassa che un azionista può guadagnare sotto forma di dividendi e di scarto tra prezzo di vendita e di acquisto attualizzare il valore dei flussi di cassa tutte e tre le risposte sono corrette.
Sono categorie di azioni le azioni di risparmio e privilegiate le azioni a voto plurimo le azioni a voto maggiorato tutte e tre le risposte sono corrette.
I diritti dell'azionista sono: espressione del voto in assemblea e consultazione dei libri sociali la sola impugnazione della delibera assembleare percezione dei dividendi ed espressione del voto in assemblea percezione dei dividendi, espressione del voto in assemblea, consultazione dei libri sociali, impugnare le delibere assembleari invalide.
Coloro che investono in azioni hanno un rendimento: frutto del solo capital gain frutto del solo dividendo composto da dividendo e capital gain variabile, delle volte il rendimento è composto dal solo capital gain mentre delle altre dal solo dividendo.
Le azioni possono essere: nessuna delle risposte quotate o non quotate solo quotate solo non quotate.
Le azioni: tutte false sono uno strumento che incorpora un diritto e ne facilità la trasmissione ad altri soggetti tutte vere sono anche un titolo di credito.
Le azioni sono anche un titolo di credito VERO SOLO SE NON FACILMENTE CEDIBILE A TERZI VERO SOLO SE EMESSE DA SOCIETA' QUOTATE VERO FALSO.
Le persone fisiche o le società che vogliono comprare titoli devono rivolgersi a: intermediari autorizzati banche SIM tutte e tre le risposte.
La Borsa Italiana si articola in diversi mercati: MTA e EXPANDI MTA, EXPANDI E MTAH EXPANDI E MTAH MTA e MTAH.
Sul mercato l'asta può essere: solo continua solo a chiamata fisica, telematica, a chiamata o continua solo fisica o telematica.
I Mercati Mobiliari non Regolamentati : non permettono agli operatori di incontrarsi per scambiare, collocare o rimborsare titoli sono dei luoghi fisici o virtuali sono solo dei luoghi virtuali sono solo dei luoghi fisici.
I mercati OTC: nessuna delle risposte sono dei mercati mobiliari non soggetti ad alcuna regolamentazione specifica relativa all'organizzazione e al funzionamento del mercato stesso sono provvisti di un regolamento che è approvato da un'autorità di controllo. sono caratterizzati dalla presenza di una disciplina sull'organizzazione del mercato, ossia sull'operatività, i requisiti per la quotazione, i requisiti per diventare intermediari, le regole di negoziazione.
Il mercato MTAH è il mercato dove: nessuna delle risposte si negoziano i titoli dell'MTA dopo l'orario di chiusura si negoziano i titoli dello stesso mercato dopo l'orario di chiusura si negoziano i titoli dell'EXPANDI dopo l'orario di chiusura.
Nel mercato EXPANDI sono quotati i titoli di società di: piccole dimensioni medie dimensioni è indifferente la dimensione della società grandi dimensioni.
In materia di azioni, i mercati operanti in Italia possono essere suddivisi in: tutti e tre i mercati internalizzatori sistematici mercati regolamentati MTF.
Il segmento STAR lo troviamo nel mercato MTA MTAH indifferentemente all'interno di tutti e tre i mercati EXPANDI.
Il segmento Blue Chip lo troviamo nel mercato: EXPANDI indifferentemente all'interno di tutti e tre i mercati MTAH MTA.
Quando la valuta di una nazione si apprezza: i beni nazionali esportati diventano più costosi, e, quindi, meno competitivi nessuna delle risposte i beni nazionali esportati diventano più costosi, e, quindi, più competitivi i beni nazionali esportati diventano meno costosi, e, quindi, meno competitivi.
I tassi di cambio tra l'euro e le valute nazionali sono: variabili fissi o variabili in funzione dell'andamento del mercato variabili ma in funzione dell'andamento del mercato fissi.
Le transazioni spot dei tassi di cambio: nessuna delle risposte lo scambio immediato o lo scambio ad una data futura prevedono che lo scambio avvenga ad una data futura coinvolgono lo scambio immediato di depositi.
Le transazioni forward prevedono: che lo scambio avvenga ad una data futura lo scambio immediato di depositi nessuna delle risposte possono coinvolgere o lo scambio immediato o lo scambio ad una data futura.
Quando la valuta di una nazione si apprezza: nessuna delle risposte è indifferente acquistare beni nazionali o esteri i beni importati diventano più convenienti i beni importati diventano meno convenienti.
Sul mercato dei cambi le transazioni minime sono almeno di: 100.000 euro 500.000 euro 1 milione di euro 200.000 euro.
Nella bilancia commerciale sono registrate: solo le importazioni di merci a discapito delle esportazioni solo le esportazioni a discapito delle importazioni le importazioni e le esportazioni di merci anche i movimenti finanziari.
La bilancia dei pagamenti registra: le transazioni del sistema economico solo a livello nazionale le transazioni del sistema economico con il resto del mondo lo stato di salute del mercato nessuna delle risposte.
Nel conto corrente sono registrate: le transazioni di capitale solo i trasferimenti correnti solo le transazioni inerenti beni e servizi le transazioni riguardanti beni e servizi, redditi di lavoro dipendente e di capitale e i trasferimenti correnti.
Visto che la bilancia dei pagamenti deve sempre chiudere in pareggio si avrà che: la variazione netta della riserve internazionali sarà uguale a conto corrente meno conto capitale la variazione netta della riserve internazionali sarà uguale al rapporto tra conto corrente e conto capitale la variazione netta della riserve internazionali sarà uguale a conto corrente più conto capitale la variazione netta della riserve internazionali sarà uguale a conto corrente per conto capitale.
La bilancia dei pagamenti è composta da: tutte e tre le risposte errori e omissioni conto finanziario conto corrente e conto capitale.
Con l'accordo di Bretton Woods si creò la Banca Mondiale, con lo scopo di: nessuna delle risposte finanziare la ricostruzione e lo sviluppo dei paesi coinvolti nel primo conflitto mondiale finanziare la ricostruzione e lo sviluppo dei paesi coinvolti nel primo e nel secondo conflitto mondiale finanziare la ricostruzione e lo sviluppo dei paesi coinvolti nel secondo conflitto mondiale.
L'accordo di Bretton Woods ha dato il via al: GATT ECU FMI SEBC.
In un regime a cambi flessibili: i valori delle valute sono mantenuti stabili rispetto ad una valuta di riferimento nessuna delle risposte i valori delle valute possono essere mantenuti stabili o liberi di fluttuare ma non esiste una regola specifica i valori possono fluttuare.
In un regime a cambi fissi: i valori delle valute sono mantenuti stabili rispetto ad una valuta di riferimento i valori possono fluttuare i valori delle valute possono essere mantenuti stabili o liberi di fluttuare ma non esiste una regola specifica nessuna delle risposte.
In base allo SME: nessuna delle risposte erano permesse oscillazioni di valuta al di fuori di un determinato range non erano permesse oscillazioni di valuta al di fuori di un determinato range erano permesse oscillazioni di valuta differenti di paese in paese.
L'attuale sistema internazionale dei cambi è un sistema a: flessibili cambi semi-flessibili fissi misto.
I regimi dei tassi a livello internazionale sono: regime a cambi fissi tutte vere regime a cambi flessibili nessuna delle precedenti risposte.
Il sistema dei cambi fissi previsto con gli accordi di Bretton Woods è stato abbandonato nel: 1979 1971 1990 1970.
È un'area di intervento del libro verde: sono tutte aree di intervento l'ampliamento della base degli investitori per le PMI, in particolare favorendo una maggiore disponibilità delle informazioni sulla situazione creditizia delle PMI la revisione della disciplina sul prospetto informativo, al fine di agevolare le imprese, specialmente quelle di più piccole dimensioni ("PMI"), nel reperire finanziamenti e attrarre investitori internazionali l'elaborazione di proposte per favorire un mercato sostenibile delle cartolarizzazioni.
Sono principi fondamentali ai quali ispirare la Capital Markets Union tutti creazione di un mercato unico dei capitali per tutti e 28 gli Stati membri massimizzazione dei vantaggi creazione di solide basi di stabilità finanziaria.
È corretto affermare che il libro verde individua alcuni principi fondamentali ai quali ispirare la Capital Markets Union non è corretto no non è corretto in quanto non considera la massimizzazione dei vantaggi si è corretto solo in alcuni casi.
Il libro verde, partendo dall'analisi delle sfide attuali per i mercati europei dei capitali identifica: 4 aree di intervento 2 aree di intervento 3 aree di intervento 5 aree di intervento.
Sono principi fondamentali ai quali ispirare la Capital Markets Union creazione di solide basi di stabilità finanziaria tutti contributo all'attrazione di investimenti provenienti da tutto il mondo e al rafforzamento della competitività internazionale dell'UE massimizzazione dei vantaggi.
Attraverso la concessione di prestiti le banche: producono perdite producono profitti nessuna delle precedenti risposte producono profitti o perdite.
Le riserve di liquidità sono: tutte vere i saldi disponibili presso la banca centrale le liquidità che la banca ha a disposizione per le operazioni quotidiane tutte false.
Il bilancio delle banche in Italia deve: solo la normativa dettata dalla banca centrale seguire le regole predisposte dalla normativa societaria e quelle specifiche dettate dalla banca centrale integrate dai principi contabili internazionali la normativa dettata dalla banca centrale e quella dettata dallo IASB dalla loro entrata in vigore segue solo i solo i principi contabili internazionali.
Lo stato patrimoniale della banca deve rispettare la seguente uguaglianza: totale attivo = totale passivo - capitale proprio totale attivo = totale passivo + capitale proprio totale attivo = totale passivo + capitale di credito totale attivo = totale passivo.
Nel conto economico della banca la voce più rilevante è quella inerente: alle minusvalenze e alle plusvalenze da alienazione agli interessi che la banca corrisponde ai datori di fondi e che percepisce dai debitori. alle rettifiche di valore al valore della produzione.
La circolare 262/2005 della Banca d'Italia impone alle banche di presentare, oltre al bilancio: anche il prospetto delle variazioni del patrimonio netto e il rendiconto finanziario solo il prospetto delle variazioni del patrimonio netto la relazione sulla gestione solo il rendiconto finanziario.
Nel bilancio le voci del passivo sono distinte: per natura di operazione nessuna della precedenti risposte in base al criterio dell'esigibilità decrescente in base al criterio dell'esigibilità crescente.
I saldi disponibili presso la banca centrale sono rappresentati in parte da altre riserve liquide tutte false tutte vere sono rappresentati in parte dalla riserva obbligatoria.
La gestione di una banca deve essere ispirata a: 4 principi generali 2 principi generali 3 principi generali 3 principi generali.
In ordine all'efficiente gestione della liquidità: nessuna delle risposte è necessario che la banca abbia sufficiente denaro per pagare i correntisti in caso che questi richiedano i loro depositi è necessario reperire fondi a costi contenuti si deve contenere il rischio, anche attraverso la diversificazione degli impieghi.
Per quanto concerne la gestione patrimoniale: è necessario che la banca abbia sufficiente denaro per pagare i correntisti in caso che questi richiedano i loro depositi si deve contenere il rischio, anche attraverso la diversificazione degli impieghi. nessuna delle risposte è necessario reperire fondi a costi contenuti.
Per quanto concerne la gestione delle passività: si deve contenere il rischio, anche attraverso la diversificazione degli impieghi. è necessario reperire fondi a costi contenuti è necessario che la banca abbia sufficiente denaro per pagare i correntisti in caso che questi richiedano i loro depositi nessuna delle risposte.
Per gli amministratori delle banche risulta molto importante l'analisi del rischio: di mercato di credito di solvibilità di cambio.
Rientra all'interno dei principi che ispirano la gestione della banca: tutte efficiente gestione delle passività l'efficiente gestione della liquidità efficiente gestione patrimoniale.
Rientra all'interno dei principi che ispirano la gestione della banca: l'efficiente gestione dell'aria extracaratterisitca l'efficiente gestione della liquidità l'efficiente gestione degli oneri e proventi straordinari l'efficiente gestione dell'aria finanziaria.
A partire dagli anni '70 le grandi banche americane iniziarono a gestire le passività in modo che queste: TUTTE VERE creassero liquidità, attraverso un'espansione dei prestiti overnight lo sviluppo di nuovi strumenti finanziarie TUTTE FALSE.
Per gestione delle passività si intende: la composizione delle sole voci del patrimonio netto la composizione delle sole voci dell'equity la composizione delle sole voci del capitale proprio la composizione delle voci del passivo.
Le banche devono provvedere ad una gestione ottimale in termini di: delle volte in termini di efficienza e delle volte in termini di reddittività efficienza e redditività solo di redditività solo di efficienza.
Le banche cercheranno di investire in: nessuna della precedenti risposte titoli con rendimenti elevati e rischi ridotti titoli con rendimenti bassi e rischi ridotti titoli con rendimenti elevati e rischi elevati.
Le banche cercano il miglior impiego per il loro denaro individuando: debitori che presentino un alto rischio di insolvenza e che siano disposti a pagare buoni tassi di interesse. debitori che presentino un alto rischio di insolvenza e che non siano disposti a pagare buoni tassi di interesse. nessuna delle risposte debitori che presentino un basso rischio di insolvenza e che siano disposti a pagare buoni tassi di interesse.
La banca per massimizzare il profitto deve: accantonare riserve sufficienti per non trovarsi in carenza di liquidità tutte e tre le risposte individuare prestiti e titoli con i rendimenti migliori ridurre il rischio.
Il ROA fornisce: informazioni sull'efficienza degli investimenti della banca informazioni sull'efficienza della gestione della banca informazioni sull'efficienza del patrimonio netto della banca informazioni redditività della gestione della banca.
Il ROA viene calcolato come: utile netto/patrimonio netto utile netto/utile lordo utile netto/ totale dell'attivo utile netto/equity.
Il ROE è calcolato come: tot. Attivo / capitale proprio utile netto/capitale proprio utile netto/ totale dell'attivo nessuna della precedenti risposte.
L'equity multiplier è uguale a: utile netto/ totale dell'attivo nessuna della precedenti risposte utile netto/capitale proprio tot. Attivo / capitale proprio.
Le decisioni in ordine all'ammontare di capitale proprio che la banca deve possedere dipendono dal fatto che: TUTTE VERE tale posta contribuisce ad allontanare il rischio di insolvenza influisce sul rendimento degli azionisti che una quota minima deve essere posseduta per rispettare i coefficienti patrimoniali di vigilanza.
Le attività fuori bilancio riguardano: tutte vere tutte false gli scambi di strumenti finanziari che producono reddito sotto forma di commissioni la vendita di prestiti.
Le attività fuori bilancio: proprio perché creano profitto appaiono nello stato patrimoniale della banca pur non creando profitto, appaiono nello stato patrimoniale della banca nessuna della precedenti risposte pur creando profitto, non appaiono nello stato patrimoniale della banca.
Sulla base della normativa Italiana sono attività fuori bilancio: le garanzia rilasciate gli impegni irrevocabili i derivati creditizi e finanziari tutte e tre le risposte.
La cessione dei prestiti statunitense prevede: la vendita dei flussi derivanti da un prestito non eliminando tale voce eccedente la vendita dei flussi derivanti da un prestito, eliminando tale voce eccedente la vendita dei flussi derivanti dalla gestione di cassa, eliminando tale voce eccedente nessuna delle risposte.
Nelle operazioni di cessione del prestito si ottiene un profitto se: il prezzo del prestito è inferiore al suo valore nominale nessuna delle risposte il prezzo del prestito è uguale al suo valore nominale il prezzo del prestito è superiore al suo valore nominale.
I ricavi da commissioni sono percepiti dalle banche a fronte dell'erogazione di servizi, come: solo la gestione delle ipoteche tutte e tre le risposte, ossia, gestione delle ipoteche, offerta di linee di credito e negoziazione delle divise la gestione delle ipoteche, l'offerta di linee di credito e la negoziazione delle divise soltanto la negoziazione dei servizi.
Per gestire il rischio legato al tasso di interesse le banche si dedicano, sempre più spesso, alla negoziazione di: delle sole opzioni future finanziari, opzioni e swap dei soli swap dei soli future finanziari.
Le attività fuori bilancio che si riferiscono a garanzie su effetti e linee di credito aggiuntive: diminuiscono i rischi che la banca deve affrontare aumentano i rischi che la banca deve affrontare mantengono inalterati i rischi che la banca deve affrontare permettono di diversificare i rischi che la banca deve affrontare.
Sottraendo dal margine di intermediazione i costi operativi si ottiene il: il risultato netto risultato di gestione margine di intermediazione margine di interesse.
Tra i costi operativi rientrano anche: acquisti di strumenti tutte e tre le risposte affitti stipendi bancari.
Il reddito operativo è il risultato prodotto con: è il reddito prodotto con l'attività corrente della banca tutte vere tutte false proviene da interessi percepiti sulle attività possedute.
Nel conto economico della banca sono inseriti tra i ricavi diversi: le commissioni applicate ai conti correnti, anche se la maggior parte riguardano attività fuori bilancio le commissioni applicate prestiti, anche se la maggior parte non riguardano attività fuori bilancio le commissioni applicate ai conti correnti, anche se la maggior parte non riguardano attività fuori bilancio le commissioni applicate prestiti, anche se la maggior parte riguardano attività fuori bilancio.
I costi operativi sono quelli inerenti: la gestione extracaratteristica della banca la gestione caratteristica della banca la gestione finanziaria della banca la gestione patrimoniale della banca.
I costi operativi: nessuna delle precedenti risposte una quota rilevante riguarda gli interessi corrisposti sulle attività una quota rilevante non riguarda gli interessi corrisposti sulle passività. una quota rilevante riguarda gli interessi corrisposti sulle passività.
Il margine netto di interessi è pari al: ROA l'equity multiplier ROE NIM= int. attivi - int. Passivi/tot. Attivo.
Il secondo risultato parziale che mostra il conto economico della banca in forma scalare è il: margine di interesse il risultato netto margine di intermediazione il risultato di gestione.
Il primo risultato parziale che mostra il conto economico della banca in forma scalare è il: il risultato netto il risultato di gestione margine di interesse margine di intermediazione.
Dalla differenza tra reddito operativo e costi operativi, deriva: il risultato netto operativo MOL ebitda il risultato lordo operativo.
Tra i costi operativi rientrano anche: tutte false tutte vere stipendi bancari accantonamenti su perdite.
Lo sviluppo delle operazioni bancarie a livello internazionale è dovuto principalmente: 5 fattori 4 fattori 6 fattori 3 fattori.
Sono modelli di banche: tutte e tre la separazione legale tra segmento bancario e mobiliare le banche universali di tipo inglese il modello di banca universale tedesco.
Il modello di banca universale tedesco: nessuna delle precedenti risposte non prevede nessuna separazione tra attività bancaria e altre attività finanziarie. è attiva nell'intermediazione in titoli prevede la separazione tra segmento mobiliare e bancario.
Le banche universali di tipo inglese: nessuna delle precedenti risposte sono attive nell'intermediazione in titoli non prevede nessuna separazione tra attività bancaria e altre attività finanziarie. prevede la separazione tra segmento mobiliare e bancario.
La separazione legale tra segmento bancario e mobiliare nessuna della precedenti risposte è tipicamente tedesca è tipicamente inglese è tipica degli USA e del Giappone.
Gli eurodollari si creano quando: i depositi bancari esistenti in Europa sono trasferiti in una banca USA e mantenuti in dollari in entrambi i casi nessuna della precedenti risposte i depositi bancari esistenti in USA sono trasferiti in una banca estera e mantenuti in dollari.
Gli eurodollari sono spesso depositati e conservati solo all'interno di banche nazionali solo in paesi dove esistono in paesi dove questi non esistono nessuna della precedenti risposte.
Il mercato dell'eurodollaro è una fonte di finanziamento importante: per le banche nazionali per la BCE per le banche americane per le banche europee.
Lo sviluppo delle banche centrali ha sollecitato le banche straniere ad: entrambe le risposte nessuna delle risposte ha mantenere filiali nel solo territorio domestico co l'obiettivo di rafforzare il proprio potere aprire filiali in territorio americano.
Il comitato di Basilea: ha potere legislativo ma non può formulare proposte ha potere legislativo non ha potere legislativo non può formulare proposte.
Il requisito patrimoniale minimo: rappresenta la quota di capitale destinata a proteggere i depositari dal rischio che gli attivi bancari rappresenta la quota di capitale destinata a proteggere i depositari dal rischio che gli attivi bancari essendo inefficienti a ripagare i debiti TUTTE VERE tutte FALSE.
Il requisito patrimoniale minimo è stato fissato pari: al 12% al 10 % al 11% all'8%.
Accordo di BASILEA presenta dei limiti quali: nessuno dei due è un limite non considera il rischio operativo, la diversificazione del portafoglio, quale elemento di riduzione del rischio stesso, tanto meno le scadenze dei prestiti. tutti e due sono dei limiti la mancanza di differenziazione nelle misure di rischio per la stessa tipologia di clientela.
Prima del 1988 le autorità di vigilanza: non regolavano il patrimonio delle banche fissando i livelli minimi per il rapporto tra patrimonio e attività complessive anche se queste variavano di paese in paese regolavano il patrimonio delle banche fissando i livelli minimi delle attività complessive anche se queste variavano di paese in paese regolavano il patrimonio delle banche fissando i livelli minimi per il rapporto tra patrimonio e attività complessive anche se queste variavano di paese in paese regolavano il patrimonio delle banche fissando i livelli minimi del patrimonio complessivo.
Il comitato di Basilea si riunisce generalmente presso: Il FMI presso la banca mondiale il BRI il SEBC.
Il comitato di Basilea è stato istituto dal c.d. gruppo: dei venti dei sette dei dieci dei cinque.
Il comitato di Basilea è stato istituito nel: 1975 1998 1997 1977.
Il comitato di Basilea ha pubblicato i principi fondamentali per la valutazione di propri sistemi di vigilanza nel: 2000 1997 1999 1998.
Il Comitato di Basilea ha elaborato principi e metodologie: volti a rafforzare il sistema finanziario mondiale volti a rafforzare il solo sistema bancario nessuna della precedenti risposte volti a rafforzare il sistema finanziario europeo.
Le nuove regole di Basilea 3 prevedono parametri chiave per il calcolo dei requisiti: che non contemplano le condizioni di stress che devono tenere sempre conto delle condizioni di stress che non devono sempre tenere conto delle condizioni di stress che possono tenere conto delle condizioni di stress.
Le nuove regole di Basilea 3 prevedono parametri chiave per il calcolo dei requisiti come: tutte false TUTTE VERE le correlazioni tra attività il valore a rischio.
Secondo quanto stabilito da Basilea 3 le banche sono tenute a detenere risorse patrimoniali superiori a quelle minime quali ad esempio: L'introduzione di un altro meccanismo destinato a garantire che le banche accumulino risorse patrimoniali nelle fasi di crescita eccessiva del credito complessivo. entrambi gli esempi nessun esempio dotazione di un cuscinetto di capitale al di sopra dei minimi regolamentari (pari al 2,5 per cento di common equity in rapporto all'attivo a rischio).
Sono misure introdotte da Basilea 3: tutte e tre standard minimi di liquidità definizione del capitale regolamentare migliore copertura dei rischi di mercato.
Basile 3: ha introdotto una serie di misure volte unicamente agli intermediari finanziari ha introdotto una serie di misure volte al mercato in generale ha introdotto una serie di misure volte ai soli mercati creditizi ha introdotto una serie di misure volte alle sole banche.
Il fondo comune: aperto o chiuso che sia è gestito da una SGR Solo se è aperto è gestito da una SGR affiancata dalla banca depositaria Solo se è chiuso è gestito da una SGR aperto o chiuso non gestito solo dalla banca depositaria.
Il fondo comune: nessuna delle precedenti risposte aperto o chiuso che sia è gestito da una SGR affiancata dalla banca depositaria Solo se è aperto è gestito da una SGR Solo se è chiuso è gestito da una SGR affiancata dalla banca depositaria.
I fondi comuni d'investimento riuniscono: molti piccoli risparmiatori risparmiatori di medie e grandi dimensioni pochi e grandi risparmiatori risparmiatori di mede dimensioni.
Un fondo aperto prevede riacquisto delle quote da parte degli investitori in qualunque momento. ulteriori emissioni per aumentare la raccolta di capitali i gestori devono lanciare un nuovo fondo. un prezzo di mercato delle quote che oscilla sulla base del valore delle attività detenute dal fondo. la vendita di un numero fisso di quote, che poi vengono scambiate sul mercato, come accade per le azioni.
Un fondo chiuso prevede: riacquisto delle quote da parte degli investitori in qualunque momento. che il valore netto delle attività del fondo è calcolato ogni giorno in base al numero di quote in circolazione e alle attività nette del fondo stesso. che i singoli investitori possano contribuire in qualunque momento la vendita di un numero fisso di quote, che poi vengono scambiate sul mercato, come accade per le azioni.
I fondi comuni possono essere tutte false tutte vere aperti chiusi.
Tra i vantaggi dei fondi comuni d'investimento troviamo: nessuno dei tre la mancanza di diversificazione svantaggi in termini di costo che però permettono maggiori rendimenti all'investitore gestione personale del fondo.
Tra i vantaggi dei fondi comuni d'investimento troviamo: un'intermediazione della liquidità un'intermediazione dei tagli tutti e tre sono vantaggi vantaggi in termini di costo.
I fondi comuni d'investimento: vendono titoli ai risparmiatori e utilizzano i loro fondi per investire in titoli vendono titoli nessuna della precedenti risposte vendono quote del fondo ai risparmiatori e utilizzano i loro risparmi per investire in titoli.
I fondi hedge: solo delle volte presentano vicoli d'investimento hanno dei vincoli minimi di investimento molto alti hanno dei vincoli massimi di investimento molto bassi non hanno vincoli di investimento.
L'importo minimo di un fondo speculativo non può essere inferiore ai: 200.000 euro 500.000 euro 100.000 euro 300.000 euro.
I fondi hedge: tutte e tre sono una tipologia particolare di fondo comune investono per conto dei sottoscrittori raccolgono denaro da molti sottoscrittori.
Il regolamento del fondo è un documento redatto: dall'SGR Dalla CONSOB Dal SEBC dal FMI.
I fondi hedge: spesso addebitano forti commissioni, nell'ordine del 4 %annuo spesso addebitano forti commissioni, nell'ordine del 3 %annuo. spesso addebitano forti commissioni, nell'ordine del 2 %annuo. spesso addebitano forti commissioni, nell'ordine dell'1%annuo.
Il compito di vigilare sulle SGR e sugli altri soggetti incaricati del collocamento delle quote di fondo spetta: alla Banca d'Italia al SEBC al TUF alla CONSOB.
In Italia la normativa sui fondi comuni di investimento si basa: sul TUF e su diversi provvedimenti emanati dalla CONSOB e dalla Banca d'Italia solo sul TUF solo su diversi provvedimenti emanati dalla CONSOB solo su provvedimento della Banca d'Italia.
È corretto affermare che: Le banche comunitarie sono autorizzate nello Stato di appartenenza e possono prestare servizi di investimento in Italia è corretto ma solo a seguito di una semplice comunicazione alla banca d'Italia no non è corretto non sono autorizzate dallo stato di appartenenza ma dal BRI no non è corretto è corretto.
Per libera prestazione dei servizi si intende: che la banca senza stabilire succursali nel nostro territorio, operando direttamente tutte false che la banca opera attraverso servizi on-line dal proprio stato di origine TUTTE VERE.
Le banche: possono prestare nei confronti del pubblico anche servizi e attività di investimento sono tipicamente i soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività bancaria possono prestare nei confronti del pubblico servizi accessori tutte e tre.
In base a dove è situata la sede legale della banca si possono distinguere: banche italiane banche extracomunitarie banche comunitarie tutte e tre.
In base a dove è situata la sede legale della banca si possono distingure: banche d'investimento banche mobiliari banche italiane banche accessorie.
Le banche comunitarie ed extracomunitarie: non possono svolgere la loro attività in Italia possono svolgere la loro attività in Italia possono svolgere la loro attività in Italia solo tramite succursale possono svolgere la loro attività in Italia solo in libera prestazione dei servizi.
La Consob: Opera per garantire la massima efficienza delle contrattazioni, assicurando la qualità dei prezzi nonché l'efficienza e la certezza delle modalità di esecuzione dei contratti conclusi sui mercati regolamentati. tutte e tre le risposte Verifica la trasparenza e la correttezza dei comportamenti degli operatori per la salvaguardia della fiducia e la competitività del sistema finanziario Vigila per prevenire e, ove occorra, sanzionare eventuali comportamenti scorretti.
Le banche comunitarie ed extracomunitarie svolgono la loro attività tramite succursale quando: quando operando direttamente (ad esempio attraverso servizi on-line) dal proprio Stato di origine. quando hanno una sede, sprovvista di personalità giuridica, che effettua direttamente, in tutto o in parte, l'attività della banca nessuna della precedenti risposte in entrambi i casi.
Le banche italiane ed extracomunitarie possono prestare servizi e attività di investimento in Italia sulla base di un'autorizzazione rilasciata dalla: in maniera autonoma Banca d'Italia, sentita la Consob della Consob della sola Banca d'Italia.
I broker: sono intermediari che agiscono per conto degli investitori sono esposti a rischi maggiori favoriscono gli scambi proponendosi come acquirenti o venditori di titoli e sono intermediari che agiscono per conto degli investitori favoriscono gli scambi proponendosi come acquirenti o venditori di titoli.
Quando una società necessita di fondi può decidere di emettere: solo obbligazioni sia obbligazione che azioni solo azioni solo azioni di risparmio.
Le commissioni delle banche d'investimento: sono calcolate come percentuale sul volume delle operazioni sono calcolate come la differenza sul volume delle operazioni sono calcolate come il prodotto sul volume delle operazioni sono calcolate come differenziale sul volume delle operazioni.
Le banche d'investimento: nessuna delle risposte derivano il loro reddito dagli interessi attivi derivano il loro reddito dalle commissioni addebitate ai clienti derivano il loro reddito da un rendimento.
La banca d'investimento: fornisce un'analisi sommaria del mercato in cui opera la società oggetto dell'operazione, cercando di individuare il valore effettivo dell'azienda. fornisce un'analisi dettagliata del mercato in cui opera la società oggetto dell'operazione, ma non individua il valore effettivo dell'azienda. fornisce un'analisi minima del mercato in cui opera la società oggetto dell'operazione, cercando di individuare il valore effettivo dell'azienda. fornisce un'analisi dettagliata del mercato in cui opera la società oggetto dell'operazione, cercando di individuare il valore effettivo dell'azienda.
I dealer: sono intermediari che agiscono per conto degli investitori hanno il compito di far 'incontrare' domanda e offerta di titoli. favoriscono gli scambi proponendosi come acquirenti o venditori di titoli favoriscono gli scambi proponendosi come acquirenti o venditori di titoli e sono intermediari che agiscono per conto degli investitori.
Le Sim sono sottoposte ad una continua vigilanza da parte: per i profili di trasparenza e per i profili di solidità di patrimoniale dalla Banca d'Italia della Consob per i profili di trasparenza e correttezza e dalla Banca d'Italia per i profili di solidità di patrimoniale per i profili di trasparenza e per i profili di solidità di patrimoniale dalla Consob della Banca d'Italia per i profili di trasparenza e correttezza e dalla Consob per i profili di solidità di patrimoniale.
Sicav, sgr e sicaf: nessuna delle risposte non possono svolgere attività di gestione collettiva di risparmio non sono gli unici soggetti che possono svolgere l'attività di gestione collettiva di risparmio sono gli unici soggetti che possono svolgere l'attività di gestione collettiva di risparmio.
Sicav, sgr e sicaf: sono autorizzate dal SEBC Sono autorizzate dalla Banca d'Italia Sono autorizzate dal BRI Sono autorizzate dalla Consob.
La Banca d'Italia in materia di sicav, sgr e sicaf verifica: la professionalità l'onorabilità tutti e tre i requisiti la solidità patrimoniale.
Le sicav e le sicaf sono vere e proprie società di cui i risparmiatori: acquisiscono solo il diritto di voto in assemblea straordinaria non diventano azionisti diventano azionisti, acquisendo tutti i diritti connessi, compreso il diritto di voto. diventano azionisti, ma non acquisiscono tutti i diritti connessi, compreso il diritto di voto.
I soci che hanno promosso la costituzione della Sicav o della Sicaf: non hanno azioni hanno azioni di risparmio hanno azioni ordinarie hanno azioni privilegiate.
Le SIM insieme alle banche possono prestare nei confronti del pubblico: tutte e due le risposte servizi e attività d'investimento servizi accessori nessuna delle risposte.
Negli USA il venture capitale nessuna della precedenti risposte può riguardare il sostegno alle primissime fasi di vita dell'impresa o la fase di espansione può riguardare il finanziamento anche di altre fasi della vita di un'impresa riguarda le imprese in tutte le fasi del ciclo di vita dell'impresa.
Insider trading: tutte e tre da parte di un esponente di una società o comunque un soggetto che lavora all'interno della stessa società da parte di un esponetene che compra o vende azioni sulla base di informazioni di cui è venuto a conoscenza in ragione del suo incarico da parte di un esponente che crea un terreno di scambio con una forte asimmetria informativa.
Si parla di improper disclosure: quando un esponente della società rivela informazioni riservate, interne alla società, ad un soggetto interno nessuna delle precedenti risposte quando un esponente della società rivela informazioni riservate, interne alla società, ad un soggetto esterno quando un esponente della società rivela informazioni riservate, interne alla società, ad un soggetto esterno o interno.
Si parla di manipulating transactions da parte di un esponente di una società o comunque un soggetto che lavora all'interno della stessa società da parte di un esponetene che compra o vende azioni sulla base di informazioni di cui è venuto a conoscenza in ragione del suo incarico quando vengono dati ordini di acquisto e vendita per simulare una forte domanda o offerta di un certo titolo quando un esponente della società rivela informazioni riservate, interne alla società, ad un soggetto esterno.
Le società di venture capital: sono intermediari specializzati nel fornire i fondi di cui un'impresa ha bisogno nella fase di declino sono intermediari specializzati nel fornire i fondi di cui un'impresa ha bisogno in ogni fase del ciclo di vita dell'impresa sono intermediari specializzati nel fornire i fondi di cui un'impresa ha bisogno nella fase iniziale del suo sviluppo o nella fase di declino sono intermediari specializzati nel fornire i fondi di cui un'impresa ha bisogno nella fase iniziale del suo sviluppo.
La nuova normativa sul market abuse è stata emanata nel: 2001 2006 2000 2005.
In Europa il venture capitale: riguarda le imprese in tutte le fasi del ciclo di vita dell'impresa nessuna della precedenti risposte può riguardare il sostegno alle primissime fasi di vita dell'impresa o la fase di espansione può riguardare il finanziamento anche di altre fasi.
In genere si fa riferimento alle società di venture capital attraverso varie formule: partnership limited partnership tutte vere società per azioni e fondi chiusi d'investimento.
Le SIM sono disciplinate dal: CODICE DI SORVEGLIANZA CODICE CIVILE TUF TUB.
Le polizze vita appartenenti al ramo III riguardano: tutte vere index linked tutte false unit linked.
Le polizze vita appartenenti al ramo V riguardano: operazioni di capitalizzazione abs index linked cds.
Le polizze vita appartenenti al ramo III riguardano: unit linked immobilizzazione immateriali abs cds.
Le polizze vita appartenenti al ramo III riguardano: index linked operazioni di capitalizzazione abs cds.
In base ai principi comunitari, l'operatività in Italia in regime di libera prestazione di servizi è sottoposta esclusivamente alla: vigilanza del FMI vigilanza del SEBC vigilanza del Comitato di Basilea vigilanza dell'Autorità del Paese di origine.
Le imprese di investimento comunitarie possono svolgere la loro attività in Italia: tutte vere tramite succursale tutte false tramite libera prestazione di servizi.
Nel caso in cui una impresa di investimento comunitaria operi in Italia attraverso una succursale: il controllo sul rispetto delle regole di condotta dell'attività svolta dalla succursale italiana spetta al SEBC il controllo sul rispetto delle regole di condotta dell'attività svolta dalla succursale italiana spetta al Comitato di Basilea il controllo sul rispetto delle regole di condotta dell'attività svolta dalla succursale italiana spetta al BRI il controllo sul rispetto delle regole di condotta dell'attività svolta dalla succursale italiana spetta alla Consob.
È giusto affermare che le imprese si investimento comunitarie private possono svolgere la loro attività a seguito di una semplice comunicazione alla Banca d'Italia: è giusto ma la comunicazione deve avvenire da parte della Consob è giusto ma la comunicazione deve avvenire da parte del BRI è giusto ma la comunicazione deve avvenire da parte del FMI è giusto ma la comunicazione deve avvenire da parte del SEBC.
La Consob esercita poteri di vigilanza nei confronti delle imprese di assicurazione: solo con riguardo all'offerta di polizze appartenenti ai rami vita II solo con riguardo all'offerta di polizze appartenenti ai rami vita II e V solo con riguardo all'offerta di polizze appartenenti ai rami vita III solo con riguardo all'offerta di polizze appartenenti ai rami vita III e V.
Alle imprese di investimento comunitarie: solo delle volte di applica il principio del mutuo riconoscimento nessuna della precedenti risposte si applica il principio del mutuo riconoscimento non si applica il principio del mutuo riconoscimento.
Le imprese di assicurazione sono sottoposte alla vigilanze della Consob alla vigilanza dell'Ivass alla vigilanza del SEBC alla vigilanze del BRI.
Gli ETF presentano una commissione totale annua che prende il nome di: TIR TER VAN WACC.
Un 'ETF è caratterizzato da un innovativo meccanismo di funzionamento definito: pik only cration pik in kind creation/redemption in kind.
Un'ETF permette di: nessuno dei due è un limite tutte e due di diversificare e ridurre il rischio proprio dei fondi la flessibilità e la trasparenza informativa della negoziazione in tempo reale delle azioni.
Un ETF riassume in se le caratteristiche proprie di un fondo e di: un cds un'obbligazione un'azione un derivato.
Un 'ETF: TUTTE FALSE ha come unico obiettivo d'investimento quello di replicare l'indice al quale si riferisce attraverso una gestione totalmente passiva. è negoziato in Borsa come un'azione TUTTE VERE.
L'ETF quante caratteristiche principali ha: 4 nessuna caratteristica che merita di essere ricordata 3 2.
Identifichiamo con il termine ETF: una particolare tipologia di fondo d'investimento o Sicav una particolare tipologia di fondo d'investimento o di venture capital una particolare tipologia di fondo d'investimento o SIM una particolare tipologia di fondo d'investimento o SGR.
L'iscrizione all'albo dei promotori finanziari subordinata al possesso di: un PhD un diploma di scuola secondaria un diploma di laurea un corso specifico.
Il promotore finanziario è: una persona fisica che esercita professionalmente l'offerta fuori sede come dipendente una persona fisica che esercita professionalmente l'offerta fuori sede come agente una persona fisica che esercita professionalmente l'offerta fuori sede come intermediario tutto vero.
Il promotore finanziario: nessuna delle precedenti risposte è l'unico operatore autorizzato ad incontrare i risparmiatori al di fuori della sede di un intermediario. solo in alcuni casi è autorizzato ad incontrare i risparmiatori al di fuori della sede di un intermediario. non è autorizzato ad incontrare i risparmiatori al di fuori della sede di un intermediario.
Il promotore finanziario è tenuto a rispettare puntuali regole di comportamento disciplinate dagli articoli: 90-108 del Regolamento Consob n. 16190/2007 71-75 del Regolamento Consob n. 16190/2007 79-83 del Regolamento Consob n. 16190/2007 78-82 del Regolamento Consob n. 16190/2007.
Il promotore finanziario può agire per: per conto di due intermediari per conto di molteplici intermediari non può agire per conto degli intermediari conto di un solo intermediario.
Il promotore viene retribuito: nessuna delle risposte dal cliente dall'intermediario dalla banca.
Gli strumenti derivati sono utilizzati principalmente per: 2 finalità nessuna finalità 4 finalità 3 finalità.
Le principali tipologie di contratti a termine sono future tutte vere tutte false forward.
Gli strumenti derivati permettono di: ridurre il rischio finanziario di un portafoglio preesistente; assumere esposizioni al rischio al fine di conseguire un profitto assumere esposizioni al rischio al fine di conseguire un profitto; conseguire un profitto privo di rischio attraverso transazioni combinate sul derivato e sul sottostante tali da cogliere eventuali differenze di valorizzazione ridurre il rischio finanziario di un portafoglio preesistente; assumere esposizioni al rischio al fine di conseguire un profitto; conseguire un profitto privo di rischio attraverso transazioni combinate sul derivato e sul sottostante tali da cogliere eventuali differenze di valorizzazione ridurre il rischio finanziario di un portafoglio preesistente; conseguire un profitto privo di rischio attraverso transazioni combinate sul derivato e sul sottostante tali da cogliere eventuali differenze di valorizzazione.
Il problema più complesso dei derivati è, da sempre, quello della determinazione del loro: regolamento sui mercati ambito di utilizzo valore inquadramento verso il cliente.
Un contratto a termine è un contratto tra: quattro soggetti due soggetti tre soggetti non è un vero e proprio contratto.
I contratti forward: hanno come caratteristica principale quella di essere contrattati fuori dai mercati regolamentati sono contratti a termine che si differenziano dai forward per essere standardizzati e negoziati sui mercati regolamentati. nessuna della precedenti risposte Il loro prezzo, come per tutti i titoli quotati, deriva dalle negoziazioni ed è anche detto future price.
Un contratto a termine: è un accordo per la consegna di una determinata quantità detto sottostante è un contratto ad una certa data è un contratto ad un certo prezzo tutte vere.
In relazione all'attività sottostante il contratto future assume diverse denominazioni: financial future tutte false tutte vere commodity future.
Il future price corrisponde: al prezzo di consegna dei contratti future e forward nessuna delle risposte al prezzo di consegna dei contratti forward al prezzo di consegna dei contratti future.
I contratti future sono contratti a termine che si differenziano dai forward per essere standardizzati e negoziati sui mercati regolamentati. hanno la manifestazione alla scadenza dei flussi di cassa non hanno la manifestazione dei flussi di cassa nessuna della precedenti risposte.
Nel caso di opzione che viene comprata si parla di: opzione call opzione call o put in maniera indifferente nessuna delle precedenti risposte opzione put.
Una put è in-the-money : nessuna delle risposte quando lo strike è superiore o inferiore allo spot. quando lo strike è superiore allo spot. quando lo strike è inferiore allo spot.
Un opzione è: un contratto che attribuisce solo obblighi un contratto che attribuisce il diritto ma non l'obbligo di comprare un contratto che attribuisce l'obbligo e il diritto di comprare un contratto che non attribuisce diritti.
Nel caso in cui un opzione viene venduta si parla di: nessuna delle risposte opzione call o put in maniera indifferente opzione put opzione call.
Il bene sottostante di un contratto di opzione può essere: una merce un'attività finanziaria un evento tutte e tre le risposte sono corrette.
Il bene sottostante di un contratto di opzione deve essere: scambiato su un mercato con quotazioni ufficiali o pubblicamente riconosciute scambiato su un mercato OTC nessuna delle risposte scambiato su un mercato non necessariamente dotato di quotazioni.
La moneyness distingue le opzioni in: TUTTE FALSE in the money at the money tutte vere.
Un'opzione at the money: nessuna delle risposte permette all'acquirente di percepire un profitto ha uno strike price inferiore allo spot price ha il prezzo di esercizio esattamente pari al prezzo corrente.
Una call è in-the-money: nessuna delle risposte quando lo strike è superiore allo spot. quando lo strike è inferiore allo spot quando lo strike è superiore o inferiore allo spot.
Gli elementi fondamentali di un plain vanilla da indicare nel contratto sono: data di stipula tutte vere tutte false capitale nozionale di riferimento.
Gli Swap: sono contratti regolamentati sono contratti secondari sono contratti primari sono contratti OTC.
Il sottostante di uno Swap: influenza notevolmente le caratteristiche del contratto può essere di vario titolo tutte vere sono costituiti in modo tale che al momento della stipula le prestazioni siano equivalenti.
In materia di Swap: il valore iniziale del contratto è in avanzo così da non generare alcun flusso di cassa iniziale per compensare la parte gravata dalla prestazione di maggior valore il valore iniziale del contratto è in disavanzi così da generare un flusso di cassa positivo compensare la parte gravata dalla prestazione di maggior valore il valore iniziale del contratto è in avanzo così da non generare alcun flusso di cassa iniziale per compensare la parte gravata dalla prestazione di minor valore è reso nullo il valore iniziale del contratto, così da non generare alcun flusso di cassa iniziale per compensare la parte gravata dalla prestazione di maggior valore.
Gli elementi fondamentali di un plain vanilla da indicare nel contratto sono: la data di scadenza tutte vere la data di inizio tutte false.
In materia di swap: la parte che è tenuta ad una prestazione il cui valore si è deprezzato rispetto al valore iniziale e, quindi, rispetto alla controprestazione maturerà un in guadagno e viceversa. nessuna delle precedenti risposte la parte che è tenuta ad una prestazione il cui valore si è apprezzato rispetto al valore iniziale e, quindi, rispetto alla controprestazione maturerà un in guadagno e viceversa. la parte che è tenuta ad una prestazione il cui valore è in equilibrio rispetto al valore iniziale e, quindi, rispetto alla controprestazione maturerà un in guadagno e viceversa.
Gli IRS: nessuna delle risposte sono contratti in cui due controparti si scambiano pagamenti periodici di interessi sono contratti in cui una solo delle parti beneficia di interessi periodici sono contratti in cui due controparti si scambiano pagamenti periodici di flussi di cassa.
Gli IRS: tutte vere sono contratti in cui due controparti si scambiano pagamenti periodici di interessi gli interessi sono calcolati su una somma di denaro, detta capitale nozionale di riferimento sono contratti in cui i pagamenti periodici sono scambiati per un periodo di tempo predefinito pari alla durata del contratto, e cioè? fino alla scadenza (maturità date o termination date) del contratto stesso.
Il nome, interesse rate swap deriva dal fatto: che i pagamenti effettuati sono simili ai flussi di cassa attualizzati al wacc che i pagamenti effettuati sono simili ai flussi di cassa attualizzati al costo del capitale che i pagamenti effettuati sono simili ai pagamenti di interessi su un credito che i pagamenti effettuati sono simili ai pagamenti di interessi su un debito.
Un plain vanilla presenta le seguenti caratteristiche: il capitale nozionale resta variabile per tutta la vita del contratto tutte false la durata dello swap è un numero infinito di anni uno dei due flussi di pagamenti e? basato su un tasso di interesse variabile mentre l'altro e? indicizzato a un tasso di interesse sempre variabile.
Un plain vanilla presenta le seguenti caratteristiche: uno dei due flussi di pagamenti è basato su un tasso di interesse fisso, mentre l'altro è indicizzato a un tasso di interesse variabile tutte vere la durata dello swap è un numero intero di anni il capitale nozionale resta costante per tutta la vita del contratto.
In materia di swap: nessuna delle precedenti risposte se al momento della stipula le due prestazioni sono equivalenti rimarranno così per sempre se al momento della stipula le due prestazioni sono equivalenti, non è detto che lo rimarranno per tutta la vita è impossibile che al momento della stipula le due prestazioni siano equivalenti.
L'asset swap buyer: può trovare di fronte ad un interesse fisso o variabile corrisponde l'interesse connesso all'obbligazione tutte false tutte vere.
Attraverso il reverse asset swap: TUTTE FALSE L'obbligazione sottostante può? anche essere a tasso fisso TUTTE VERE il contratto consente di scambiare il tasso fisso con un tasso variabile e viene denominato reverse asset swap.
I currency swap sono: nessuna delle risposte sono contratti in cui due parti si scambiano il capitale e gli interessi espressi in una divisa contro capitale e interessi espressi in un'altra divisa. sono contratti in cui due parti si scambiano il capitale espresso in una divisa contro il capitale espresso in un'altra divisa. sono contratti in cui due parti si scambiano gli interessi espressi in una divisa gli e interessi espressi in un'altra divisa.
Caratteristica dei currency swap è che un flusso di pagamento è fisso mentre all'altro flusso di pagamento è variabile è che entrambi i flussi di pagamento sono a tasso fisso è che entrambi i flussi di pagamento sono a tasso fisso o variabile a seconda di quanto stabilito alla stipula del contratto è che entrambi i flussi di pagamento sono a tasso variabile.
Caratteristica dei currency swap è che i capitali nozionali non sono mai scambiati è che i capitali nozionali sono scambiati continuamente dalla data di inizio a quella di scadenza dello swap è che i capitali nozionali non sono mai scambiati è che i capitali nozionali sono scambiati un volta all'inizio del contratto è poi alla data di scadenza dello swap.
In un currency swap i due nozionali: sono di solito scelti in modo da essere approssimativamente diversi per contrastare l'andamento del mercato sono di solito scelti in modo da essere diversi se valutati al tasso di cambio futuro sono di solito scelti in modo da essere diversi se valutati al tasso di cambio corrente osservato sul mercato alla data di stipula del contratto. sono di solito scelti in modo da essere approssimativamente uguali se valutati al tasso di cambio corrente osservato sul mercato alla data di stipula del contratto.
Attraverso gli asset swap: chi detiene l'obbligazione può scambiare il tasso fisso ad essa collegato con un tasso variabile nessuna delle risposte anche se non si detiene l'obbligazione si può scambiare il tasso fisso ad essa collegato con un tasso variabile chi detiene l'obbligazione può scambiare il tasso variabile ad essa collegato con un tasso fisso.
Attraverso il reverse asset swap: L'obbligazione sottostante è solo a tasso fisso L'obbligazione sottostante è indicizzata L'obbligazione sottostante può anche essere a tasso fisso L'obbligazione sottostante è solo a tasso variabile.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
COMMENTS
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests