option
Questions
ayuda
daypo
search.php
ERASED TEST, YOU MAY BE INTERESTED ON psicologia dello sviluppo e ps. dell'educazione
COMMENTS STATISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
psicologia dello sviluppo e ps. dell'educazione

Description:
fino alla lezione 10

Author:
AVATAR
saraclem
Other tests from this author

Creation Date:
03/04/2024

Category: Others

Number of questions: 64
Share the Test:
New CommentNuevo Comentario
No comments about this test.
Content:
Quale dei seguenti non è un errore attribuzionale compiuto dall'adulto nell'osservare lo sviluppo infantile? interpretazione del solo stato emotivo Interpretazione per similarità Interpretazione dell'osservazione spontanea Interpretazione del solo resoconto verbale.
All'interno di quale errore attribuzionale l'adulto non tiene conto delle interpretazioni ancora immature che il bambino ha del mondo? Interpretazione del solo stato emotivo Interpretazione del solo resoconto verbale Interpretazione dell'osservazione spontanea interpretazione per similarità.
Perché l'utilizzo della parola meno rappresenta un problema per il bambino fino ai 4 anni? Perché la parola meno è legata all'operazione matematica della sottrazione che fa riferimento alla reversibilità del pensiero non ancora presente prima dei 4 anni Perché meno e più vengono capiti solo con l'inizio della scolarizzazione Perché a differenza del termine più il bambino deve prendere in considerare la presenza di una qualità e allo stesso tempo negarne la presenza Perché il bambino fatica a distaccarsi dalla tendenza accumulativa del suo pensiero infantile.
Se valutiamo un bambino aggressivo perché l'abbiamo visto impegnato in un gesto di aggressione nei confronti di un coetaneo. Stiamo commettendo un errore attribuzionale... di interpretazione dei ricordi adulti di interpretazione dell'osservazione spontanea di interpretazione del solo resoconto verbale di interpretazione per similarità.
A che scopo Rose e Blank (1974) hanno proposto a un gruppo di bambini una versione rivisitata del famoso compito di conservazione del numero Piaget? Per indagare gli aspetti emotivi dello sviluppo cognitivi Per mettere in evidenza la presenza di un effetto di desiderabilità sociale nelle risposte dei bambini Per rivedere l'età di superamento dell'egocentrismo infantile Per individuare i cambiamenti generazionali nelle tappe di sviluppo cognitivo.
Un bambino di 11-12 mesi è in grado di capire la differenza tra un bicchiere vuoto e un bicchiere pieno? No, i bambini di 11-12 mesi non sono in grado di comprenderne la differenza poiché non hanno ancora chiara la funzione del bicchiere Si, i bambini di 11-12 mesi sono perfettamente in grado di capirne la differenza. Inoltre, sono in grado di discriminare anche tra un bicchiere che contiene poco liquido e uno che ne contiene molto preferendo quest'ultimo Si, i bambini di 11-12 mesi sono perfettamente in grado di capirne la differenza No, i bambini di 11-12 mesi non sono in grado di comprenderne la differenza. Inoltre, non dimostrano di preferirne uno rispetto all'altro e cercano di bere da entrambi.
Leggi l'abstract del seguente studio: "Un gruppo di 10 volontari fu diviso in due gruppi. A cinque dei volontari fu data una mela al giorno per 14 giorni. Agli altri cinque non fu data nessuna mela, ma altri cibi. I ricercatori poi istruirono un medico ad avvicinare ciascuno dei 10 volontari ogni giorno. I ricercatori trovarlo che i tentativi di avvicinamento del medico riuscirono con tutti e 10 i volontari e che le mele non li tolsero di torno. Sia che le mele fossero state mangiate o no, che fossero state mangiate al momento dell'incontro col medico, o che fossero nascoste addosso e volontari, o che fossero messe dentro degli armadietti di metallo a qualche distanza, le mele furono completamente inefficaci nell'impedire l'avvicinamento del medico." Individua la/le variabile/i indipendente/i. L'aver mangiato o meno la mela La tipologia di cibo distribuita L'avvicinamento del medico La presenza del medico.
Il primo step nella programmazione di una ricerca scientifica deve essere L'esplorazione L'interpretazione La spiegazione La descrizione.
Il secondo step nella programmazione di una ricerca scientifica deve essere: La spiegazione L'esplorazione L'interpretazione La descrizione.
Il terzo step nella programmazione di una ricerca scientifica deve essere: La spiegazione L'interpretazione La descrizione L'esplorazione.
Leggi l'abstract del seguente studio: "A dei soggetti con alto dogmatismo è stato fatto leggere il messaggio sia di una fonte esperta sia di una non esperta, ciascuna delle quali sosteneva il suo punto di vista con argomentazioni forti o deboli. Le argomentazioni forti erano più persuasive delle argomentazioni deboli. I soggetti venivano persuasi dalla fonte non esperta quando le argomentazioni erano forti, mentre erano persuasi allo stesso modo da argomentazioni sia forti sia deboli, quando la fonte era esperta."(DeBono & Kline, 1993 in McBurney & White, 2008 pag. 96) Individua la/le variabile/i indipendente/i Il livello di esperienza degli oratori Se e come gli individui vengono influenzati nelle loro opinioni Il livello di esperienza degli oratori e la forza delle argomentazioni Il livello di dogmatismo degli individui.
Leggi l'abstract del seguente studio: "La presente ricerca investiga gli effetti del pensiero ipotetico sul giudizio dei soggetti negli incidenti. Si prevede che la disponibilità di alternative ipotetiche per un incidente avrà come risultato una differente valutazione delle vittime e dei colpevoli. I risultati di due ricerche sostengono con forza questa predizione. Specificamente, i soggetti assegnavano un risarcimento finanziario più alto alle vittime di un incidente quando questo era preceduto da circostanze eccezionali piuttosto che abituali. Allo stesso modo, in queste condizioni, i responsabili dell'incidente erano giudicati più negligenti nel loro comportamento e veniva loro comunicata una ammenda più severa." Individua la/le variabile/i indipendente/i. Giudizio di negligenza Circostanze dell'evento L'ammontare dell'ammenda L'attribuzione di responsabilità.
In quale piano di ricerca troviamo il minor grado di controllo da parte dello sperimentatore? Piano di ricerca III Piano di ricerca IV Piano di ricerca II Piano di ricerca I.
Quale tipo di validità scientifica ha delle ricadute sull'applicabilità e la generalizzabilità dei risultati ad altre situazioni? La validità esterna La validità di costrutto La validità statistica La validità interna.
Nel piano di ricerca I: è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti e un controllo rigoroso delle variabili intervenienti non è possibile né una manipolazione delle variabili indipendenti né un controllo delle variabili intervenienti non è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma è possibile un controllo delle variabili intervenienti è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma solo un controllo limitato delle variabili intervenienti.
Nel piano di ricerca II: è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti e un controllo rigoroso delle variabili intervenienti non è possibile né una manipolazione delle variabili indipendenti né un controllo delle variabili intervenienti è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma solo un controllo limitato delle variabili intervenienti non è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma è possibile un controllo delle variabili intervenienti.
Nel piano di ricerca III: è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti e un controllo rigoroso delle variabili intervenienti non è possibile né una manipolazione delle variabili indipendenti né un controllo delle variabili intervenienti non è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma è possibile un controllo delle variabili intervenienti è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma solo un controllo limitato delle variabili intervenienti.
Nel piano di ricerca IV: è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti e un controllo rigoroso delle variabili intervenienti non è possibile né una manipolazione delle variabili indipendenti né un controllo delle variabili intervenienti non è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma è possibile un controllo delle variabili intervenienti è possibile una manipolazione delle variabili indipendenti ma solo un controllo limitato delle variabili intervenienti.
In quale piano di ricerca è presente il maggior livello di controllo da parte dello sperimentatore? Piano di ricerca I Piano di ricerca IV Piano di ricerca III Piano di ricerca II.
I disegni di ricerca trasversali confrontano Gruppi di bambini con età diverse in momenti diversi Coorti di soggetti vissuti in momenti storici differenti Lo stesso gruppo di bambini con misure ripetute a intervalli di tempo Gruppi di bambini con età diverse nello stesso momento.
I vantaggi dei disegni di ricerca longitudinali sono: Consentono di analizzare l'andamento nel tempo del cambiamento e di valutare la prevedibilità di particolari variabili sullo sviluppo Consentono di analizzare l'andamento nel tempo del cambiamento e di valutare gli effetti di particolari variabili sullo sviluppo Consentono di ottenere molte informazioni in modo rapido e sono più facilmente replicabili Consentono di indagare costrutti complessi come la memoria e l'attenzione.
I vantaggi dei disegni di ricerca longitudinali sono: Consentono di analizzare l'andamento nel tempo del cambiamento e di valutare gli effetti di particolari variabili sullo sviluppo Consentono di analizzare l'andamento nel tempo del cambiamento e di valutare la prevedibilità di particolari variabili sullo sviluppo Consentono di indagare costrutti complessi come la memoria e l'attenzione Consentono di ottenere molte informazioni in modo rapido e sono più facilmente replicabili.
Considera la seguente ricerca. "A un gruppo di 50 bambini di 3 anni vengono somministrati dei test per studiare le capacità attentive. I risultati vengono confrontati con quelli ottenuti agli stessi test da altri due gruppi di bambini di 2 e 5 anni. Come viene denominato questo tipo di disegno di ricerca piuttosto diffuso in psicologia dello sviluppo? Disegno di ricerca longitudinale Disegno di ricerca osservativo Disegno di ricerca trasversale Disegno di ricerca time-lag o a intervallo temporale.
Una ricerca indaga, tramite questionari, il rapporto tra motivazione scolastica e concezioni dell'intelligenza in bambini di 7 anni, in bambini di 10 anni e in ragazzi di 13 anni di quale tipo di disegno di ricerca si tratta? Ricerca trasversale Ricerca longitudinale Ricerca osservativa Ricerca qualitativa.
Considera la seguente ricerca. "I risultati di una ricerca sui comportamenti prosociali nei bambini prescolare svolta nel 1990 vengono confrontati con i dati ottenuti dalla replicazione della ricerca in bambini prescolari nel 2019." Come viene denominato questo tipo di disegno di ricerca piuttosto diffuso in psicologia dello sviluppo? Disegno di ricerca time-lag o a intervallo temporale Disegno di ricerca longitudinale Disegno di ricerca osservativo Disegno di ricerca time-lag o a intervallo temporale.
Considera la seguente ricerca. "In un gruppo di 50 bambini di 5 anni vengono valutate le competenze sociali durante l'ultimo anno della primaria. Lo stesso gruppo di bambini viene rivalutato a alla fine del primo e del quinto anno della scuola primaria." Come viene denominato questo tipo di disegno di ricerca piuttosto diffuso in psicologia dello sviluppo? Disegno di ricerca trasversale Disegno di ricerca time-lag o a intervallo temporale Disegno di ricerca longitudinale Disegno di ricerca osservativo.
Per correlazione positiva si intende: Al crescere di una variabile si accompagna il decrescere di un'altra variabile Al crescere di una variabile si accompagna il crescere di un'altra variabile Al crescere e/o decrescere di una variabile possiamo individuare una relazione di causa-effetto su un'altra variabile Al crescere e/o decrescere di una variabile si accompagna una variazione indipendente dell'altra variabile.
La metodologia di tipo sperimentale prevede che: Lo sperimentatore modifichi alcune variabili intervenienti per vedere quale effetto hanno su una o più variabili dipendenti Lo sperimentatore modifichi alcune variabili dipendenti per vedere quale effetto hanno su una o più variabili indipendenti Lo sperimentatore modifichi alcune variabili indipendenti per vedere quale effetto hanno su una o più variabili dipendenti Lo sperimentatore modifichi alcune variabili in laboratorio per vedere quale effetto hanno sulla vita reale.
Per indagare l'influenza dell'ordine di genitura sull'espressione di comportamenti prosociali nella scuola dell'infanzia dovremmo utilizzare... Un esperimento Un quasi-esperimento Una ricerca correlazionale Una griglia di codifica.
Quale delle seguenti è la giusta definizione di appaiamento? È una tecnica utilizzata per controllare l'effetto di possibili fattori di disturbo se viene utilizzato un esperimento con un disegno tra soggetti È una tecnica utilizzata per controllare l'effetto di possibili fattori di disturbo se viene utilizzato un esperimento con un disegno entro i soggetti È una tecnica utilizzata per manipolare la variabile indipendente se viene utilizzato un esperimento con un disegno tra soggetti È una tecnica utilizzata per manipolare la variabile indipendente se viene utilizzato un esperimento con un disegno entro i soggetti.
Per assenza di correlazione si intende: Al crescere e/o decrescere di una variabile possiamo individuare una relazione di causa-effetto su un'altra variabile Al crescere di una variabile si accompagna il decrescere di un'altra variabile Al crescere di una variabile si accompagna il crescere di un'altra variabile Al crescere e/o decrescere di una variabile si accompagna una variazione indipendente dell'altra variabile.
Le ricerche correlazionali permettono Di individuare le relazioni tra diverse condizioni sperimentali e il loro effetto sulle variabili dipendenti Di individuare le relazioni tra i cambiamenti di una variabile e quelli di un'altra Di individuare le relazioni causali tra le variabili Di individuare le relazioni tra l'individuo e l'ambiente.
Per correlazione negativa si intende: Al crescere di una variabile si accompagna il decrescere di un'altra variabile Al crescere di una variabile si accompagna il crescere di un'altra variabile Al crescere e/o decrescere di una variabile possiamo individuare una relazione di causa-effetto su un'altra variabile Al crescere e/o decrescere di una variabile si accompagna una variazione indipendente dell'altra variabile.
Con quale scopo in alcune ricerche vengono utilizzati i questionari di controllo? Allo scopo di raccogliere informazioni riguardo alla percezione soggettiva della ricerca Allo scopo di scopo di valutazione il livello di desiderabilità sociale presente nelle risposte dei soggetti Allo scopo di valutare il gradimento Allo scopo di pianificare la fase di debriefing.
La raccolta di informazioni in ricerche di psicologia dello sviluppo che si avvalgono di interviste può essere di tipo Diretta (bambini o adolescenti) o indiretta (genitori, insegnanti, etc.) Solo diretta (bambini o adolescenti) Solo indiretta (genitori, insegnanti, etc.) Per i primi 3-4 anni di età Solo indiretta (genitori, insegnanti, etc.) Per i primi 5-6 anni di età.
Quale delle seguenti affermazioni non è riferibile alle interviste chiuse? Permettono fin da subito di ottenere dei dati numerici Nella maggior parte dei casi le risposte previste sono le risposte definite "chiuse" Il soggetto risponde allo sperimentatore con un sì o un no, oppure scegliendo tra un gruppo di risposte già fornite dallo sperimentatore Alla persona non vengono dati limiti né per quanto riguarda l'ampiezza delle risposte né per quanto riguarda la tipologia di risposta.
Quale delle seguenti affermazioni non è riferibile alle interviste aperte? Alla persona non vengono dati limiti né per quanto riguarda l'ampiezza delle risposte né per quanto riguarda la tipologia di risposta Nello svolgimento lo sperimentatore non segue uno schema di domande fissato a priori Vengono utilizzate di frequente nelle ricerche con scopi esplorativi Permettono fin da subito di ottenere dei dati numerici.
Se presentiamo a un soggetto un questionario composto da 40 item e gli chiediamo di esprimere con quanta frequenza compie le azioni che sono elencate utilizzando la seguente lista 1. Sempre (Always) 2. Molto spesso (Very Often) 3. Alle volte (Sometimes) 4. Raramente (Rarely) 5. Mai (Never) Stiamo utilizzando? Una scala di nomina a 5 punti Una griglia di codifica a 5 punti Una check-list a 5 punti Una scala Likert a 5 punti.
Qual è un limite della scale di nomina? Il fatto che non può essere utilizzata prima dei 7 anni di età quando le abilità di letto-scrittura del bambino sono ben consolidate Il fatto che non consente la manipolazione della variabile indipendente Il fatto che obbliga il soggetto a scegliere rigidamente una risposta numerica senza poter tener conto di eccezioni e sfumature l fatto che non fornisce nessuna informazioni sulle motivazioni per cui un soggetto occupa una determinata posizione all'interno rete di relazioni del gruppo piuttosto che un'altra.
In riferimento ai metodi osservativi quando parliamo di studi in laboratorio strutturati facciamo riferimento a: Alto grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore Alto grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore.
Quale dei seguenti è un obiettivo di ricerca in linea con l'utilizzo di un metodo osservativo? Manipolazione della variabile indipendente Individuazione di una relazione causa-effetto Preliminare raccolta di informazioni Individuazione di una correlazione.
In riferimento ai metodi osservativi quando parliamo di studi in laboratorio non strutturati facciamo riferimento a: Alto grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore Alto grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore.
In riferimento ai metodi osservativi quando parliamo di studi sul campo strutturati facciamo riferimento a: Alto grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore Alto grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore.
In riferimento ai metodi osservativi quando parliamo di studi sul campo non strutturati facciamo riferimento a: Alto grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e basso grado di struttura imposto dall'osservatore Alto grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore Basso grado di strutturazione dell'ambiente e alto grado di struttura imposto dall'osservatore.
Nell'ambito dei metodi osservativi, cosa si intende per "predefinizione dell'oggetto osservato"? E' l'applicazione di modifiche all'ambiente E' la decisione preliminare di osservare un soggetto piuttosto che un altro, indicando il dove e il quando dell'osservazione E' l'utilizzo di stimolazioni nei confronti del soggetto, allo scopo di osservarne la reazione E' una delimitazione preliminare di ciò che si osserverà nel comportamento del soggetto.
Nei lavori di Binet e Simon il QI Derivava dalla necessità di differenziare le fasce più alte della classe dirigente dell'epoca Non risultò possedere alcun potere discriminatorio per quanto riguardava i bambini con deficit Era il risultato di un calcolo matematico tra età mentale/età cronologica Derivava da un attento studio osservativo dei soggetti visti operare in condizioni naturali.
Secondo James Lo studio dei bambini doveva essere sostituito dallo studio dei primati più evoluti Lo studio dei bambini era da considerarsi inutile Lo studio dei bambini non doveva mischiare aspetti di sviluppo tipico con aspetti di sviluppo atipico Lo studio dei bambini doveva procedere per comparazioni.
Secondo Locke e Rousseau Il bambino è una tabula rasa priva di qualunque moralità e inclinazione Secondo Rousseau il bambino è intrinsecamente buono e deve essere tutelato dall'ingerenza della società, mentre secondo Locke l'educazione deve vertere esclusivamente sull'autodisciplina Secondo Locke il bambino è intrinsecamente buono e deve essere tutelato dall'ingerenza della società, mentre secondo Rousseau l'educazione deve vertere esclusivamente sull'autodisciplina Il bambino ha un'innata tendenza alla relazione con gli individui che appartengono alla sua specie.
La nascita della psicologia dello sviluppo si deve All'etologia di Bowlby Ai comportamentisti Ai funzionalisti A Freud e la psicoanalisi.
Che differenza c'è tra approccio molare e approccio molecolare in psicometria? L'approccio molare fa riferimento ai valori normativi di una fascia d'età mentre l'aspetto molecolare si focalizza sulle differenze individuali L'approccio molecolare indaga i micro aspetti del comportamento (ad es. Velocità di reazione, acuità sensoriale, etc.) Mentre l'approccio molare prende in considerazione variabili più macro (ad es. Memoria, attenzione, etc.) L'approccio molare indaga i micro aspetti del comportamento (ad es. Velocità di reazione, acuità sensoriale, etc.) Mentre l'approccio molecolare prende in considerazione variabili più macro (ad es. Memoria, attenzione, etc.) L'approccio molare è riferibile all'approccio comportamentistico mentre l'approccio molecolare è più vicino alla psicoanalisi.
Il contributo di Darwin allo studio dello sviluppo è relativo Ai suoi lavori sulla selezione naturale e la "legge del più forte" Ai suoi lavori sulla selezione naturale e la trasmissione di caratteristiche vincenti come base dell'eugenetica Ai suoi lavori sull'influenza dell'ambiente sul funzionamento e sullo sviluppo della mente Ai suoi lavori sull'influenza dell'ambiente e i flussi migratori dovuti ai cambiamenti climatici.
Il contributo di Galton è rintracciabile Nessuna delle precedenti Nell'aver introdotto il disegno di ricerca longitudinale Nell'aver dato le basi all'eugenetica Nell'avere fondato le basi per lo studio dei soggetti con QI deficitari.
La nascita della psicologia dello sviluppo rispetto alla nascita della psicologia sperimentale convenzionalmente fissata nell'anno di fondazione del laboratorio di Lipsia in Germania Non si può fare questa distinzione poiché le due psicologie non sono tra loro differenti È successiva È precedente È contemporanea.
Quale di queste è una delle motivazioni che ha avvicinato la psicologia allo studio dei bambini? Si pensava che nella primissima infanzia fossero da ricercare i momenti di creazione dei nuclei patogeni dell'adulto Si pensava che lo studio del bambino avrebbe potuto aiutare a meglio strutturare il sistema educativo di massa Si pensava che lo studio dei bambini potesse aiutare a comprendere meglio quei fenomeni che erano estremamente complessi nell'adulto Si pensava che lo studio dei bambini potesse aiutare a comprendere le condizioni di devianza psicologica tipica dell'età adulta.
Convenzionalmente si ritiene che il primo psicologo dello sviluppo sia Darwin James Stanley hall Freud.
Secondo quelli che vengono considerati i primi veri studi della psicologia dello sviluppo Lo sviluppo del pensiero del bambino ripercorreva le fasi evolutive della filogenesi Il pensiero del bambino era molto simile al pensiero di adulti deficitari o con lesioni encefaliche di ridotta rilevanza Il pensiero del bambino rispecchiava un funzionamento molto simile a quello dell'adulto Il pensiero del bambino differiva significativamente da quello dell'adulto.
Quale autore ha fortemente influenzato il pensiero di Piaget e della psicologia dello sviluppo del '900? Baldwin Binet Stanley Hall James.
Secondo Baldwin Le influenze ambientali sono più forti rispetto a quelle genetiche I cambiamenti nello sviluppo avverrebbero a seguito dell'acquisizione di schemi Lo sviluppo è dato dal sostanziale raggiungimento di un equilibrio tra cambiamento e stabilità Il pensiero dei bambini è intrinsecamente differente da quello degli adulti.
Quale delle seguenti tipologie di fattori non interagiscono nello sviluppo: Influenze non normative Influenze normative per cultura Influenze normative per classi d'età Influenza genetiche.
Galton, nel suo libro Hereditary genius: its laws and consequences, sostiene che: L'intelligenza individuale dipende dai geni trasmessi dal padre L'utilizzo di oculati matrimoni per generazioni successive potrebbe produrre una razza intellettivamente superiore L'analisi genetica della competenza intellettiva della madre è il miglior predittore dello sviluppo intellettivo del figlio Le influenza ambientali abbiano lo stesso peso delle influenza genetiche nel determinare la genialità.
L'interesse scientifico all' infanzia come periodo di vita distinto dagli altri periodi di vita: Accompagna da sempre l'umanità impegnata nella cura dei più piccoli per promuovere lo sviluppo della specie Comincia con la rivoluzione industriale e la tutela dei minori È un concetto tipico del medioevo Non compare prima della fine dell'ottocento.
Stanley Hall ritrovò che L'idea che gli adulti hanno dei bambini li porta a relazionarsi a loro nel modo più consono per favorire il loro sviluppo mentale L'idea che gli adulti hanno dei bambini li porta a vederli come molto simili a loro e a non distinguere le peculiarità tipiche del loro pensiero L'idea che gli adulti hanno dei bambini è molto vicina al reale funzionamento infantile anche quando gli adulti non sono esperti del settore (ad es. genitori, nonni, etc.) L'idea che gli adulti hanno dei bambini è molto vicina al reale funzionamento infantile solo in caso di adulti con grande esperienza nella cura del bambino (ad es. insegnanti, babysitter etc.).
Quali sono i maggiori contributi Stanley Hall alla psicologia dello sviluppo odierna? La pubblicazione della prima rivista sullo sviluppo del bambino, l'avvio di studi longitudinali e l'avvicinamento alla psicoanalisi La pubblicazione della prima rivista sullo sviluppo del bambino, l'avvio di studi trasversali e l'avvicinamento alla psicologia sperimentale L'apertura di centri di tutela dell'infanzia, l'avvio di studi longitudinali e l'avvicinamento alla psicoanalisi L'apertura di centri di tutela dell'infanzia, l'avvio di studi longitudinali e l'avvicinamento alla psicologia sperimentale.
Wertheimer scrisse un articolo considerato "l'atto di nascita" di: Psicoanalisi Psicologia comportamentista Psicologia della gestalt Psicologia cognitivista.
Report abuse