option

SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO (INTELLIGEN

INFO STADISTICS RECORDS
TAKE THE TEST
Title of test:
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO (INTELLIGEN

Description:
Sociologia

Author:
AVATAR

Creation Date:
21/11/2020

Category:
Others

Number of questions: 35
Share the Test:
Facebook
Twitter
Whatsapp
TAKE THE TEST
Last comments
AVATAR
EmanuelaC ( uploaded 2 days )
1 parte
Answer
Content:
Che collegamento c'è tra esperienza e struttura neurale nessun collegamento la struttura neurale è predisposta per influenzare l'ambiente non è possibile distinguere l'influenza della struttura neurale dall'influenza dell'ambiente l'esperienza plasma la struttura neurale in quanto dotazione genetica.
Quali e quante sono le aree fondamentali del cervello tre: la corteccia, la regione limbica e il tronco encefalico quattro: cervello, cervelletto, sistema simpatico e sistema parasimpatico non è possibile definire le aree fondamentali data la complessità del cervello cinquantadue aree individuate da Brodmann.
Cosa produce l'integrazione neurale un funzionamento cerebrale, mentale e corporale ottimale la riduzione delle tensioni emotive una maggiore funzionalità somatica lo sviluppo dell'intelligenza.
Che differenza si manifesta nello sviluppo umano tra emisfero destro e sinistro l'emisfero destro si sviluppa ed è più attivo nei primi 2/3 anni di vita. L'emisfero sinistro si attiva maggiormente verso il secondo anno di vita nessuna differenza perchè sono sostanziamente equivalenti l'emisfero destro è stabile dalla nascita L'emisfero sinistro continua a svilupparsi anche in età adulta.
05. DOMANDA 20 Che collegamento c'è tra eventi mentali ed eventi neurali gli eventi neurali sono inestricabilmente correlati alle attività mentali e viceversa gli eventi mentali influenzano quelli neurali solo in presenza di forti emozioni nessuna correlazione si tratta di due dimensioni di natura diversa gli eventi neurali sono influenzati dalla biologia del corpo.
01. DOMANDA 25 Quali sono i processi presidiati dai lobi parietali i processi logico-razionali e matematici i processi sensoriali in grado di collegare verso l'ambiente e verso l'organismo i processi sensoriali, l'attenzione e il linguaggio parlato la complessità dei processi emotivi nelle loro espressioni primordiali e sofisticate.
02. DOMANDA 22 Cosa sono i neurotrasmettitori sono le sostanze chimiche che vengono rilasciate nello spazio sinaptico sono forme particolari di neuroni sono la sostanza interna dei neuroni sono il prodotto della scissione di un neurone.
03. DOMANDA 24 Che cosa sono i lobi cerebrali sono le aree cerebrali che presidiano i processi sensoriali sono le aree cerebrali che presidiano il movimento sono le aree cerebrali che presidiano il linguaggio e che consentono l'espressione umana sono una modalità tradizionale di suddividere l'emisfero cerebrale in relazione alle funzioni fondamentali.
04. DOMANDA 23 Cosa si intende per plasticità del cervello la modificazione e la sostituibilità di diverse aree cerebrali a seconda del compito che impegna il cervello la continua nascita, trasformazione ed eliminazione delle cellule cerebrali il collegamento corpo-mente il passaggio da uno stato emotivo ad uno stato razionale favorito da specifici neuroni.
05. DOMANDA 21 Cosa sono le sinapsi sono connessioni necessarie al collegamento e alle trasmissioni tra neuroni sono i contenuti dei neuroni dai quali derivano sensazioni ed emozioni sono sostanze chimiche prodotte dal cervello collegate ai flussi sanguigni sono un diverso stato dei neuroni.
01. DOMANDA 27 In che consistono le tecniche di visualizzazione e stimolazione cerebrale nella evidenziazione delle risposte che i diversi nuclei cerebrali forniscono a determinati stimoli nervosi e mentali nella evidenziazione delle risposte fornite dai principali lobi cerebrali nella creazione di immagini mentali in movimento nella raccolta e sistematizzazione dei principali impulsi elettrici emessi dal sistema nervoso.
02. DOMANDA 28 Come si rileva il consumo di energia del cervello tramite i sistemi di visione cerebrale le aree del cervello che consumano più energia risultano più intensamente colorate sullo schermo le aree del cervello che consumano più energia appaiono meno evidenti E' possibile rilevare il consumo di energia del cervello solo quando è a riposo con appositi rilevatori elettrici in grado di evidenziare onde ristrette.
03. DOMANDA 29 Che cos'è il cervello "reticolare" il cervello infantile che si sviluppa in modo molto rapido un particolare tipo di cervello che è stato soggetto a molteplici esperienze e stimolazioni la rappresentazione del cervello non più tramite localizzazioni, ma bensì come una rete con innumerevoli snodi il cervello umano nella fase matura in quanto molto ricco di connessioni.
04. DOMANDA 30 Qual è il legame tra cervello, pensiero e intelligenze è caratterizzato da quelle che vengono definite le facoltà superiori della mente non esiste alcun legame che si possa evidenziare tra questi elementi perchè appartengono a entiva diverse è caratterizzato dalle emozioni che svolgono il ruolo di collante cerebrale non è possibile manifestare pensieri, immagini, emozioni, sensazioni senza una modificazione nell'attività del cervello e viceversa.
05. DOMANDA 26 Che cosa sono le "mappe dinamiche del cervello" sono tracciati che consentono che di verificare lo svolgersi di determinate attività mentali sono le forme interconnesse di arre cerebrali deputate a specifici compiti sono i percorsi dei pensieri rilavati con le scansioni cerebrali sono le ricostruzioni dettagliate dei collegamenti tra neuroni.
01. DOMANDA 31 In che consiste la teoria classica dell'economia o della razionalità assoluta nel definire gli operatori economici esperti infallibili sostiene il primato assoluto della scelta razionale basata sul calcolo dell'utilità attesa sostiene la possibilità di arrivare alla soluzione ideale tramite un processo matematico esalta l'intuito umano.
02. DOMANDA 33 In che consiste la "teoria del prospetto nella dimostrazione che le scelte umane i calcoli matematici portano spesso a conclusioni errate intende spiegare come e perché le decisioni reali violano sistematicamente i principi di razionalità assoluta nella esaltazione dell'abbinata efficace di istinto e ragione si pone il fine di spiegare come gli operatori economici siano sistematicamente orientati al futuro.
03. DOMANDA 34 Qual è il contributo fondamentale fornito all'economia da Daniel Kahneman che il concetto di utilità non è attribuibile alle variazioni degli stati di ricchezza, ma al livello oggettivo di ricchezza che l'utilità è un elemento inutile per spiegare le decisioni umane che il concetto di utilità non è attribuibile agli stati di ricchezza, ma alla variazione di questi stati in momenti diversi che le perdite creano sistematicamente depressione e le vincite sistematicamente euforia.
04. DOMANDA 35 Come si comporta la mente umana davanti ai guadagni o alle perdite davanti ai guadagni la mente umana si predispone alla preoccupazione di una perdita futura quando si è giovani guadagni e perdite vengono affrontati più serenamente di quando si è anziani in modo differente in relazione alla cultura, al livello di reddito e al sesso le perdite sono emotivamente più rilevanti dei guadagni e spingono ad affrontare con maggiore frequenza i rischi.
05. DOMANDA 32 In che consiste la teoria della razionalità limitata che i limiti alla razionalità derivano dall'ignoranza che solo le persone semplici e spontanee possono superare i limiti della razionalità umana ricorrendo all'efficacia dell'intuito che gli assunti della razionalità assoluta sono contrari alla realtà perché le scelte umane presentano limiti di informazioni e di tempo reparibili che solo le persone molto esperte possono superare i limiti generali posti alla razionalità umana.
01. DOMANDA 40 Quali sono i cinque principi fondamentali dell'economia comportamentale l'economia comportamentale ha una impostazione dialettica priva di principi generali riguardano le difficoltà di prendere decisioni da parte di persone soggette a:ignoranza, tensioni, conflitti, passioni, pressioni influenza dei giudizi di valore, della presenza o meno del denaro, della irrazionalità delle abitudini, dell'imitazione influenza di emozioni, affetti, valori, condizionamenti e cultura.
02. DOMANDA 39 In che consiste l'"effetto ancoraggio" nel sovrastimare le informazioni consolidate ed evidenti negli eventi e nelle situazioni complesse nel richiamare alla memoria solo le esperienze vissute personalmente nell'evitare di verificare la prima ipotesi formulata per risolvere un problema nell'accettare solo il parere delle persone autorevoli per evitare di cadere nelle trappole mentali.
03. DOMANDA 38 In che consiste l'"effetto cornice" tutti gli individui, davanti all'incertezza, cercano di ampliare le alternative di scelta gli individui sono spinti a prendere una decisione dal modo in cui vengono presentate le informazioni e illustrate le alternative gli individui sono spinti a prendere una decisione solo se il contesto di manovra è protetto e conosciuto in modo adeguato tutti gli individui in fase di decisione sono soggetti alla cornice della cultura nella quale sono vissuti.
04. DOMANDA 37 Da che cosa sono condizionate le persone nelle loro scelte dall'età e dalle condizioni economiche e dalla professione svolta dalle esperienze vissute in termini di successi o fallimenti dallo stato di ricchezza e povertà percepito dall'eccitazione, dall'affetto, dall'invidia, delle convinzioni, dalle paure, dai fraintendimenti, ecc.
05. DOMANDA 36 In che consistono gli esperimenti dell'economia comportamentale nel dimostrare in modo evidente che nei processi di scelta e decisione le persone sono fortemente condizionate dalle emozioni e da trappole mentali nel prendere in considerazione i fatti e non le dichiarazioni nell'essere svolti in laboratori scientifici che consentono di standardizzare le condizioni in cui vengono svolti gli esperimenti nel dimostrare che la razionalità e l'irrazionalità non possono coesistere: o emerge l'una o emerge l'altra.
01. DOMANDA 43 Secondo le teorie multiple dell'intelligenza L'approccio migliore da adottare è quello multicomponenziale poiché permette di considerare le differenti funzioni cognitive Esiste un' unica intelligenza e molte capacità mentali Le principali forme di intelligenza sono quella spaziale, verbale e numerica L'intelligenza è solo un costrutto psicometrico.
02. DOMANDA 41 Cosa si intende con il termine intelligenza l'insieme di caratteristiche psicologiche di una persona che evidenziano la sua sottigliezza mentale l'insieme di diverse attività e operazioni astratte della mente umana (compiti puramente cognitivi) deriva dal latino "intelligere" e si riferisce alla capacità di comprendere e affrontare efficacemente la realtà che ci circonda e il mondo interiore la capacità di dimostrarsi superiore alla media nell'affrontare e nel risolvere problemi di natura complessa.
03. DOMANDA 42 Le teorie unitarie dell'intelligenza si sono focalizzate principalmente su sulla centralità del pensiero logico e del ragionamento (approccio di carattere psicometrico) su una visione globale dell'intelligenza, definita come l'insieme di tutte le manifestazioni della mente Sulle diverse forme di espressione dell'intelligenza analizzabile da angolazioni diverse sulle differenze individuali in termini di profondità di pensiero.
04. DOMANDA 45 Secondo il modello fattoriale le principali abilità alla base dell'intelligenza sono Le abilità mentali che sovrastano e condizinonano le altre abilità Le abilità sensoriali derivanti dai cinque sensi alle quali si aggiungono la enterocezione e la propriocezione Le abilità motorie in grado di consentire la sopravvivenza Abilità fisiologiche, sensoriali, motorie e mentali.
05. DOMANDA 44 Secondo il modello cognitivista di Cornoldi i fattori centrali dell'intelligenza sono Metacognizione, contesto ambientale e aspetti emotivo-relazionali Gli aspetti emotivi Esclusivamente il ragionamento La creatività e la capacità di problem solving.
01. DOMANDA 50 Le quattro componenti alla base del modello dell'intelligenza elaborato da Cornoldi sono Le abilità mentali, fisiologiche, ereditarie e motivazionali Le abilità cognitive, emotive, biologiche e quelle relative all'ambiente la memoria, la sfera emotiva - metacognitiva, la sfera motivazionale e l'esperienza Le abilità sensoriali, motorie, fisiologiche e mentali.
02. DOMANDA 49 Il modello cognitivista di Cornoldi sostiene che alla base dell'intelligenza c'è la capacità creativa e la capacità di problem solving più velocemente la mente lavora, più riesce ad essere intelligente più elementi la mente riesce a tenere contemporaneamente, più è intelligente l'intelligenza è determinata essenzialmente dall'ambiente.
03. DOMANDA 48 Le teorie cognitive classiche dell'intelligenza affermano che il fattore fondamentale alla base dell'intelligenza è la velocità di elaborazione L'intelligenza è la capacità di memorizzare concetti I test non possono misurare l'intelligenza Le principali forme di intelligenza sono quella spaziale, verbale e numerica.
04. DOMANDA 47 Che relazione esiste tra emozioni e processi cognitivi tutti i processi cognitivi sono basati sull'emozione, nel senso che l'emozione è l'energia che influenza, condiziona, amplifica e modula l'attività cognitiva i processi emotivi sono superiori a quelli cognitivi perchè più arcaici e profondi i processi cognitivi sono superiori a quelli emotivi perchè evolutivamente più recenti non esiste nessuna relazione: i processi emozionali fanno riferimento ai circuiti neurali del sistema limbico e i processi cognitivi fanno riferimento ai circuiti neurali della.
05. DOMANDA 46 Cosa si intende con il termine intelligenza emotiva non si può correttamente parlare di intelligenza emotiva, le emozioni sono presenti in ogni forma di intelligenza l'insieme delle caratteristiche psicologiche di una persona che gli consentono di governare e indirizzare le emozioni la capacità di automotivarsi nel raggiungimento di un obiettivo nonostante le frustrazioni la capacità di comprendere gli altri tramite i neuroni specchio.
Report abuse Terms of use
HOME
CREATE TEST
INFO
STADISTICS
RECORDS
Author's Tests